Don't Worry Darling

Film 2022 | Thriller, Horror, +13 122 min.

Titolo originaleDon't Worry, Darling
Anno2022
GenereThriller, Horror,
ProduzioneUSA
Durata122 minuti
Al cinema343 sale cinematografiche
Regia diOlivia Wilde
AttoriFlorence Pugh, Harry Styles, Olivia Wilde, Gemma Chan, KiKi Layne Chris Pine, Douglas Smith, Nick Kroll, Timothy Simons, Asif Ali, Dita Von Teese, Kate Berlant, Sydney Chandler.
Uscitagiovedì 22 settembre 2022
DistribuzioneWarner Bros Italia
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,69 su 16 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Olivia Wilde. Un film con Florence Pugh, Harry Styles, Olivia Wilde, Gemma Chan, KiKi Layne. Cast completo Titolo originale: Don't Worry, Darling. Genere Thriller, Horror, - USA, 2022, durata 122 minuti. Uscita cinema giovedì 22 settembre 2022 distribuito da Warner Bros Italia. Oggi tra i film al cinema in 343 sale cinematografiche Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,69 su 16 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Don't Worry Darling tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento lunedì 19 settembre 2022

Florence Pugh è una casalinga disperata degli anni '50 che vive insieme al marito in una comunità utopica. Ma l'apparente felicità di tutti nasconde un sistema di valori poco edificante. Don't Worry Darling è 3° in classifica al Box Office, ieri ha incassato € 88.510,00 e registrato 14.692 presenze.

Consigliato nì!
2,69/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 2,33
PUBBLICO 2,73
CONSIGLIATO NÌ
Commedia romantica o sci-fi? Olivia Wilde sfida la retorica del genere ribadendo la libertà della donna di disporre del proprio corpo e del proprio destino.
Recensione di Marzia Gandolfi
martedì 6 settembre 2022
Recensione di Marzia Gandolfi
martedì 6 settembre 2022

Nell'America degli anni Cinquanta, Alice e Jack sono sposati e raggianti. Con altre coppie felici hanno 'coltivato' il deserto californiano e integrato la comunità sperimentale di Victory, cittadina industriale e ridente che alloggia il personale impiegato in un progetto top-secret. Ma quel luogo così perfetto muta presto in incubo per Alice, che ha rotto l'armonia trasgredendo le regole e spingendosi oltre il confine concesso alle mogli. Dietro il paradiso pop e pastello c'è un inferno che Alice cercherà di smascherare.

La sola maniera di eludere il conforto delle convenzioni, quel sentimento di familiarità che si impone non appena ci confrontiamo coi meccanismi del cinema di genere, è moltiplicare i livelli del racconto, sfumare i confini tra reale e immaginazione, mescolare diversi registri di immagini. Ed è quello che riesce tanto bene a Olivia Wilde, alla sua seconda prova.

Booksmart (per tacere il brutto titolo italiano) aveva del resto rivelato la sua capacità di interrogare il teen movie fino a stravolgere i suoi codici. Don't Worry, Darling segue la via combinando le peripezie tipiche della commedia romantica americana con un bagno di immagini, note e sensazioni più profonde e ampie rispetto a quelle imposte dalla retorica del genere. Dei generi, perché il sorriso sfuma presto in ghigno e traghetta il film nella sci-fiction, da qualche parte tra Matrix e The Truman Show. E a ribellarsi questa volta al 'reality show' è Florence Pugh, la terza figlia del Dottor March (Piccole donne), radiosa combinazione di leggerezza e di tragico.

Don't Worry, Darling debutta nella gioia e nei colori di una company town che si rivelerà una trappola. Una cittadina risvegliata ogni mattina da una luce da cartolina, una luce morbida che 'fa male' perché la morale del film è agghiacciante. I raggi del sole californiano infondono tuttavia una speranza, aprendo gli occhi 'spalancati chiusi' della sua eroina, consorte dedicata al benessere del marito.

La violenza, da par suo, non si fa attendere, irrompendo all'improvviso durante un party aziendale e annunciando i turbamenti della protagonista. Ma quella violenza non è la negazione del suo universo perfetto, ne fa integralmente parte.

Come nelle corse notturne in auto di Alice e Jack, Olivia Wilde conduce lo spettatore fuori strada, spingendo sull'acceleratore e verso una bolla artificiale che riproduce il mondo reale, la sua versione migliore. Impossibile pensarlo ostile e sotto alta sorveglianza. Nondimeno, progressivamente, il dubbio insinua Alice, prigioniera nel 'paese delle meraviglie'. Attraverso lo specchio e sotto le tonalità pastello cova la paura e un esercito di uomini che 'programma' il manuale della (propria) felicità e della (propria) sposa ideale. Più monta l'angoscia della protagonista e più il registro del film si allontana impercettibilmente dalla semplice gestione di sentimenti au foyer.

L'universo messo in scena da Olivia Wilde, prima estroverso ed esuberante, diventa puramente mentale, la rappresentazione metaforica dell'odissea di Alice. Don't Worry, Darling fornisce gradualmente risposte alla ricerca dell'eroina, la ricerca del senso di quello che accade dietro l'utopia degli anni Cinquanta e una comunità idealizzata dove i ruoli sono divisi per genere.

Ancora una volta, l'attrice-autrice gratta lo smalto brillante della superficie per arrivare al cuore della psiche ferita della sua protagonista, chiamata fuori dal décor, come Truman, e dalla dominazione maschile, che ha sostituito il mondo reale con un'allucinazione. Don't Worry, Darling soffre qualche incongruenza ma approfitta con finezza della sua protagonista per ribadire la libertà della donna di disporre del proprio corpo e del proprio destino.

Se la promozione del film è incentrata su Harry Styles, superstar della musica pop che debutta nel suo primo ruolo importante, Don't Worry, Darling è soprattutto l'affaire di Florence Pugh, che come nessuna (Midsommar - Il villaggio dei dannati) dilaga nei territori interdetti volgendo l'orrore (in pieno giorno) in epifania.

Sei d'accordo con Marzia Gandolfi?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 26 settembre 2022
athos

Il finale comico rovina un film pessimo.

martedì 6 settembre 2022
Peer Gynt

Produzione puramente commerciale questo secondo film diretto da Olivia Wilde, che gioca tutte le sue carte sui nomi illustri dei suoi attori, da Florence Pugh a Chris Pine alla stessa Wilde, per finire con Harry Styles (cantante degli One Direction). La vicenda narrata è solo una rifrittura, noiosa e banale, di film come Matrix, Truman Show, La fabbrica delle mogli (anzi sembra più in [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
lunedì 26 settembre 2022
Fabio Canessa
Il Tirreno

Chi ha visto la serie "Wanda Vision" troverà questo film la copia pasticciata di quel gioiellino Marvel: il paese in mezzo al deserto californiano in cui i protagonisti vivono è l'ennesima variante di "Matrix" e la lotta della protagonista per scoprire che cosa si nasconde dietro quell'artificio segue il modello del "Truman Show". Solo che qui è tutto molto più gratuito e confuso, salvo una confezione [...] Vai alla recensione »

sabato 24 settembre 2022
Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Il set dev'essere stato un po' agitato. Ma nella tradizione italiana abbiamo Anna Magnani che tira una zuppiera di spaghetti ben conditi a Roberto Rossellini per gelosia verso Ingrid Bergman. Le ripicche quando una regista si innamora del suo primo attore non ci turbano. Qui è Olivia Wilde, che aveva girato il molto divertente "Booksmart" (ammazzato, non c'è altro termine, dal distributore italiano [...] Vai alla recensione »

sabato 24 settembre 2022
Andrea Frambrosi
L'Eco di Bergamo

Splende sempre il sole su Victory, un cittadina modello, costruita ex novo nel mezzo del nulla in una località desertica. Le case sono comode, ben arredate, confortevoli, luminose, illuminate dal sole che entra dalle grandi vetrate. Tutto è pulito, vivace, colorato come le grosse automobili sulle quali i mariti partono la mattina per andare a lavorare mentre le rispettive mogli li salutano dal prato [...] Vai alla recensione »

venerdì 23 settembre 2022
Anthony Lane
The New Yorker

Una colorata favoletta ambientata in una comunità modellata sugli anni cinquanta statunitensi, in cui tutto sembra perfetto. Ma guardando da vicino la famiglia di Jack (Harry Styles) e Alice (Florence Pugh) si capisce che non è così. Preparatevi a due grandi rivelazioni. La prima arriva verso la fine del film, quando le paranoie di Alice sono confermate in modo spettacolare.

venerdì 23 settembre 2022
Enrico Danesi
Giornale di Brescia

Non è plausibile sacrificare anche ciò che è giusto, per una vita da sogno? È la domanda che, al culmine di «Don't Worry Darling» (Non preoccuparti, tesoro), Jack pone a Kiki. I due sono sposini felici a Victory, città-modello costruita in un'oasi del deserto californiano da Frank (Chris Pine), mellifluo capitano d'industria, che negli anni 50 offre lavoro e lussi fuori ordinanza a un gruppo di ingegneri [...] Vai alla recensione »

venerdì 23 settembre 2022
Adriano De Grandis
Il Gazzettino

"Don't worry darling" è un film che lascia piuttosto perplessi, capace di sprecare un materiale abbondante su una realtà ambigua in una incontrollata gestione del racconto e dello stile. Siamo nell'America degli anni '50. Alice e Jack sono felicemente sposati. Nella comunità di Victory tutto sembra perfetto. Ma è pura superficie. Alice non ci sta a recitare un ruolo codificato e la sua indagine sul [...] Vai alla recensione »

giovedì 22 settembre 2022
Stefano Giani
Il Giornale

Victory Project è la città aziendale perfetta che nasconde ombre dietro le apparenti luci di famiglie formato Mulino bianco. Ricetta top secret e le signore se la spassano nel lusso, finché una di loro si uccide. A metà strada tra La fabbrica delle mogli e il burlesque di Dita von Teese nel bicchiere... ecco, per rispondere alla domanda della locandina- «Siete pronti a vivere la vita che meritate?» [...] Vai alla recensione »

giovedì 22 settembre 2022
Alessandra Levantesi
La Stampa

Siamo in un suburbio anni'50, cornice tipica di innocue sitcom d'epoca finché i vari Tim Burton, Todd Haynes, Sam Mendes e compagnia bella non hanno provveduto a disvelare il conformismo e il maschilismo celato dietro quelle borghesi mura. Per cui fin dall'inizio in Don't Worry Darling, seconda regia di Olivia Wilde (anche interprete in un ruolo non secondario), sappiamo di non poterci fidare dell'atmosfera [...] Vai alla recensione »

giovedì 22 settembre 2022
Mazzino Montinari
Il Manifesto

Alice e Jack vivono quella che si potrebbe definire banalmente un'esistenza da sogno. Come in una favola, sono belli, si amano, fanno sesso ripetutamente, persino sui tavoli (in questo caso più Il postino suona sempre due volte che Biancaneve o Cenerentola), non hanno problemi economici, possiedono una bella villetta anni Cinquanta in una fantomatica cittadina verde, la comunità di Victory, nella quale [...] Vai alla recensione »

mercoledì 21 settembre 2022
Marco Minniti
Asbury Movies

C'era una certa curiosità intorno a questa opera seconda (da regista) di Olivia Wilde, di tre anni successiva al fortunato La rivincita delle sfigate, e stavolta accreditata per la sua premiere di un palcoscenico prestigioso, come quello della 79a Mostra del Cinema di Venezia. Una curiosità derivata dai consensi ricevuti dal lavoro d'esordio dell'attrice/regista americana, ma anche dal tema annunciato [...] Vai alla recensione »

martedì 20 settembre 2022
Sarah Mataloni
Close-Up

Don' t worry darling tutto va alla perfezione nel mondo ideale, costruito nel deserto, di Alice e Jack, perché la coppia vive in un piccolo microcosmo di famiglie felici e sempre sorridenti, benestanti e senza i noiosi problemi del vivere quotidiano - dovremmo essere, su o giù, negli anni Cinquanta. Sembrerebbe una perfezione quasi irreale, fatta di donne bellissime ed eternamente disponibili, che [...] Vai alla recensione »

martedì 20 settembre 2022
Pietro Masciullo
Film TV

«Cosa facciamo qui? Cambiamo il mondo!» ripete Frank (Chris Pine) ai cittadini-dipendenti della sua città-azienda. Ma cosa si produce effettivamente a Victory? Armi o illusioni di sicurezza? Noi sappiamo solo che i coniugi Alice (Florence Pugh) e Jack (Harry Styles) abitano una dimensione parallela posta da qualche parte tra i melodrammi anni 50 di Douglas Sirk e le illustrazioni di Norman Rockwell. [...] Vai alla recensione »

mercoledì 7 settembre 2022
Davide Di Giorgio
Duels.it

Colori pastello, forme non aggressive, non un granello di polvere o un elemento fuori posto: è questo lo scenario di Victory, la comunità creata artificialmente nel deserto in cui si ambienta Don't Worry Darling, seconda regia di Olivia Wilde, qui anche in un ruolo secondario - dopo aver rinunciato a quello principale in favore di una convincente Florence Pugh.

lunedì 5 settembre 2022
Lorenzo Ciofani
La Rivista del Cinematografo

Se c'è un merito che va riconosciuto a Don't Worry Darling, opera seconda di Olivia Wilde dopo il sorprendente La rivincita delle sfigate, è la fiducia nel divismo. Questo film attraente, modaiolo, elegante, eccitante, presentato non a caso Fuori Concorso alla Mostra di Venezia, si regge infatti sul fascino, sul carisma, sulla bellezza dei suoi protagonisti, Florence Pugh e Harry Styles.

lunedì 5 settembre 2022
Simone Emiliani
Sentieri Selvaggi

Partiamo da Florence Pugh. È lei il cuore di Don't Worry Darling. Nel personaggio di Alice ci sono tutte le sue vite possibili. Prima, durante e dopo. È un sottomesso robot, una ribelle che manda all'aria l'ordine precostituito, una dottoressa che dorme sei ore a notte e che passa più il tempo in ospedale che a casa. Avverte segnali premonitori, arriva a scoprire quello che gli altri non vedono o non [...] Vai alla recensione »

NEWS
MOSTRA DI VENEZIA
martedì 6 settembre 2022
Marzia Gandolfi

Un film di Olivia Wilde. Fuori Concorso a Venezia 79 e dal 22 settembre al cinema. Vai all'articolo »

TRAILER
lunedì 2 maggio 2022
 

Regia di Olivia Wilde. Un film con Florence Pugh, Olivia Wilde, Shia LaBeouf, Dakota Johnson, Chris Pine. Prossimamente al cinema. Guarda il trailer »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati