The Lazarus Effect

Film 2015 | Thriller V.M. 14 83 min.

Anno2015
GenereThriller
ProduzioneUSA
Durata83 minuti
Regia diDavid Gelb
AttoriMark Duplass, Olivia Wilde, Sarah Bolger, Evan Peters, Donald Glover, Ray Wise Scott Sheldon, Emily Kelavos, James Earl, Amy Aquino.
Uscitagiovedì 21 maggio 2015
DistribuzioneNotorious Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: V.M. 14
MYmonetro 1,93 su 15 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di David Gelb. Un film con Mark Duplass, Olivia Wilde, Sarah Bolger, Evan Peters, Donald Glover, Ray Wise. Cast completo Genere Thriller - USA, 2015, durata 83 minuti. Uscita cinema giovedì 21 maggio 2015 distribuito da Notorious Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: V.M. 14 - MYmonetro 1,93 su 15 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi The Lazarus Effect tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

La storia di un gruppo di studenti di medicina che scopre un metodo per portare in vita dei pazienti deceduti. In Italia al Box Office The Lazarus Effect ha incassato 722 mila euro .

The Lazarus Effect è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato no!
1,93/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA 1,67
PUBBLICO 2,13
CONSIGLIATO NÌ
Se il tema non è nuovo, l'approccio modernista e scientifico è abbastanza fresco e a storia è raccontata con il giusto ritmo presentando la problematica con vivacità e realismo.
Recensione di Rudy Salvagnini
Recensione di Rudy Salvagnini

In un'università californiana, il dottor Frank Walton è a capo di un progetto di ricerca denominato Lazarus. Lo affiancano la fidanzata Zoe e i giovani assistenti Clay e Niko. Lo scopo della ricerca era migliorare l'attività cerebrale dei pazienti in coma, ma, come scopre anche la giovane studentessa Eva, unitasi al gruppo con lo scopo di filmarne gli esperimenti, i risultati sono stati superiori alle aspettative. Infatti, il team ha creato un particolare siero e tenta un esperimento senza precedenti: riportare in vita Rocky, un cane. Il tentativo riesce: il cane torna in vita e Frank e Zoe se lo portano a casa per controllare gli sviluppi del suo stato. Rocky sembra normale, ma, dagli esami, il siero risulta ancora nel suo cervello, mentre avrebbe dovuto scomparire in breve. Poi il cane comincia a perdere appetito e a diventare aggressivo. La preside dell'Università scopre la piega presa dall'esperimento e se ne lamenta con Frank, che si difende vanamente spiegando l'importanza della ricerca. Frank capisce però che qualcuno ha fornito alla preside i video degli esperimenti. Conseguenza di ciò è che all'improvviso tutto il materiale del progetto viene confiscato e il team è esautorato. Rimasti senza nulla che provi la riuscita del loro esperimento, i componenti del team pensano di ripeterlo entrando di nascosto nel loro laboratorio con un altro cane da resuscitare. Le cose però vanno male e accidentalmente Zoe prende una scossa elettrica mortale. Frank si ritrova di fronte a un terribile dilemma: usare o no sulla sua fidanzata il siero e riportarla in vita?
Il tema è affascinante: la vita, la morte, il ritorno dalla morte. Ma è un tema con il quale l'horror ha sempre giocato sin dai tempi di Frankenstein e in fondo, questo film è una sorta di rivisitazione scientifica dell'argomento già affrontato in Pet Sematary o, molto prima, nel famoso racconto La zampa di scimmia. Avendone la possibilità, è giusto riportare in vita una persona cara? E con quali conseguenze? Lo sviluppo della vicenda - con il team di ricercatori, il richiamo all'aldilà e l'uso della tecnologia - rimanda anche a Linea mortale, un buon horror metafisico di oltre due decenni fa.
Se il tema non è nuovo, l'approccio modernista e scientifico è abbastanza fresco e, nella prima parte del film, la storia è raccontata con il giusto ritmo presentando la problematica con vivacità e realismo. Purtroppo gli sviluppi della seconda parte del film sono però piuttosto scontati e, soprattutto, non particolarmente motivati. Precipitano il film, piuttosto sbrigativamente, in un territorio orrorifico banale dove tra scienza e soprannaturale non c'è partita. Il percorso è quindi quello un po' prevedibile e tipico di questi ritorni dalla morte, anche se è compiuto con sufficiente energia. Date le premesse, c'era la speranza in qualcosa di più nuovo e intrigante, ma a livello spettacolare il film regge abbastanza (almeno sino al finale, più concitato che persuasivo) e la suspense è gestita con discreta abilità da Gelb - specializzato in documentari (e la cosa si apprezza nella concretezza della messa in scena) - grazie anche a un uso parsimonioso ma efficace degli effetti speciali.
Il background traumatico dell'incendio che tormenta la protagonista e le divagazioni filosofico-religiose che compaiono talora nei dialoghi degli scienziati vorrebbero forse dare un senso profondo a quanto accade, ma sono solo accenni che restano superficiali e forniscono al più qualche mera suggestione.
Buona parte del merito se il film, nonostante le carenze narrative, si mantiene complessivamente vedibile va a un buon cast che rende credibili personaggi già comunque discretamente tratteggiati in fase di sceneggiatura. Il migliore è Mark Duplass, umano quanto basta nel suo dramma: in campo horror si era già fatto notare recentemente in Mercy, in un ruolo del tutto diverso a testimonianza di un ampio raggio interpretativo. Intensa e affascinante anche Olivia Wilde (nota per la sua partecipazione a Dr. House).

Sei d'accordo con Rudy Salvagnini?
THE LAZARUS EFFECT
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €11,90
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 3 giugno 2015
DanyEr1204

Un inizio coinvolgente e altrettanto curioso, la resurrezione dei morti mediante brillanti metodi biotecnologici, un fattore decisamente motivante nel film che ne caratterizza le scene iniziali. Purtroppo l'interesse verso il film cala sempre di più andando avanti con morti inutili e banali, uno dopo l'altro, che lascia l'amaro in bocca già a metà film, quando sei ormai consapevole di come il film [...] Vai alla recensione »

domenica 31 maggio 2015
filippotognoli

"Lazarus effect" e' un classico film di genere horror dove anche gli amanti piu' sfrenati non possono che rimanere profondamente delusi dal prodotto finale.La storia non spicca certo per originalita'.Il tema trattato ricorda molto da vicino quello di "Linea mortale" ( ottimo,anche se quello era un thriller), mischiato a classici horror quali "Cujo" e su tutti [...] Vai alla recensione »

venerdì 3 luglio 2015
gianleo67

Un gruppo di ricercatori medici testa con successo su di un cane un siero neurologico in grado di riattivare le connessioni sinaptiche, resuscitandolo così dalla morte. Quando una componente del team rimane uccisa in un incidente di lavoro, il compagno e collega decide di rianimarla utilizzando proprio quel siero. L'essere che torna indietro però sembra essere molto diverso dalla [...] Vai alla recensione »

lunedì 30 maggio 2016
DeviX

The Lazarus Effect. Una mia amica mi aveva parlato di questo film descrivendolo come "una figata paurosa". Ecco, diciamo che... no. Ma andiamo con ordine. Il film racconta delle gesta di un team di scienziati intenti a creare un siero che prolunga le funzioni vitali affinchè un paziente ferito gravemente riesca ad essere operato in tempo senza morire.

domenica 25 settembre 2016
Eleonora Panzeri

Un team di scienziati sta ufficilmente lavorando ad un siero per prolungare l'attività cerebrale dei pazienti in coma. I risultati tuttavia vanno oltre le aspettative ed il team si avventura in un campo controverso ed al limite dell'etica, vincere la morte. Il gruppo è formato dal capo progetto, Frank Walton, la sua fidanzata Zoe e due giovani assistenti Clay e Niko [...] Vai alla recensione »

domenica 29 maggio 2016
elgatoloco

NOn certo esaltante, questo"The Lazarus Effect"di David Gelb, dove il mito dell'immortalità(non concessa agli umani, questa la tesi del film...in quanto essa sarebbe stata persa con l'infrazione del divieto divino detta"peccato originale")viene riproposto e attribuito, solo per il nome, al personaggio biblico(NT)di Lazzaro, forse"apparentemente morto", comunque [...] Vai alla recensione »

domenica 24 maggio 2015
no_data

Il solito film che di thriller c'ha solo il nome... La solita storia ambientata nel laboratorio chimico dove degli pseudo scienziati (ragazzi) fanno resuscitare prima un cane poi una di loro... Sceneggiatura pessima, buoni effetti speciali (ormai c'è rimasto solo quello), ritmo abbastanza buono anche se tutto molto prevedibile, recitazione ok, regia appena sufficiente.

sabato 23 maggio 2015
aldamar

Niente di nuovo nell'aria,10 euro sprecati,gli attori meritano a mio avviso sono molto in gamba,ma la storia e' un mix inguardabile,sbadiglio dopo sbadiglio il film e' finito,di horror in questo film ho trovato solo il prezzo del biglietto,colpa mia,ero convinto di vedere un capolavoro horror,ma nel complesso e' solo scopiazzatura generale,potevo andarmi a vedere Run all Night,peccato [...] Vai alla recensione »

martedì 12 dicembre 2017
Higuain

film bello e interessante molto sottovalutato ma prova superba di olivia wilde nelle vesti di mangiauomini come quando dopo avere detto di perdonare il compagno lu uccide con una lucidità inpressionante.

giovedì 11 maggio 2017
Johseph

Non sprecate 1 ora e 20 del vostro tempo. Film sensa senso.

sabato 5 settembre 2015
Erymuse

ottimo film, avvincente e coinvolgente. magari la trama può essere monotona essendo che ci sono miriadi di film che trattano questi temi, in questo però c'è una differenza OLIVIA WILDE!!!!! Attrice protagonista perfetta, perfetta nella parte, reale ed è questo lato che ha portato il film su un buon livello. Il finale per me è stato un pò flop se non ci sarà un sequel, la fine lascia trapelare un [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Simon Abrams
The Village Voice

Gli autori di The Lazarus effect, un banale horror su un gruppo di moderni scienziati pazzi, riescono a sprecare completamente le buone premesse del film: cosa vediamo nel momento in cui moriamo? E che succede se una volta morti siamo riportati in vita? Queste due domande (con tanto di risposte) reggono i primi quaranta minuti del film. Poi ogni velleità di monito alla superbia della scienza crolla [...] Vai alla recensione »

Maurizio Acerbi
Il Giornale

Dei ricercatori hanno scoperto un siero capace di riportare in vita i defunti. Ci riescono, prima, con un cane (non tutto fila liscio) e, poi, con Zoe (Olivia Wilde in top aderente), studiosa a capo del team, rnorta durante l'esperimento. Lei risusciterà, ma la squadra si accorgerà presto che Zoe non è più la stessa. Lo spunto di fondo è interessante, ma i ragazzi si porranno tante domande filosofiche [...] Vai alla recensione »

Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Ci dicono subito che la "sindrome di Lazzaro" è lo stato di morte apparente di cui dal 380 avanti Cristo sono stati accertati 36 casi (si fa fatica a credere alle certificazioni di stato in vita ai tempi di Socrate e Platone). Come in un film con Julia Roberts di una ventina di anni fa un'équipe medica di scantinato scopre un siero per "riattivare" i morti.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati