Vi presento Christopher Robin

Film 2017 | Biografico Film per tutti 89 min.

Titolo originaleGoodbye Christopher Robin
Anno2017
GenereBiografico
ProduzioneGran Bretagna
Durata89 minuti
Regia diSimon Curtis
AttoriDomhnall Gleeson, Margot Robbie, Alex Lawther, Kelly MacDonald, Stephen Campbell Moore Will Tilston, Vicki Pepperdine, Richard McCabe, Geraldine Somerville, Phoebe Waller-Bridge.
Uscitamercoledì 3 gennaio 2018
Distribuzione20th Century Fox
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti
MYmonetro Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 2 recensioni.

Regia di Simon Curtis. Un film con Domhnall Gleeson, Margot Robbie, Alex Lawther, Kelly MacDonald, Stephen Campbell Moore. Cast completo Titolo originale: Goodbye Christopher Robin. Genere Biografico - Gran Bretagna, 2017, durata 89 minuti. Uscita cinema mercoledì 3 gennaio 2018 distribuito da 20th Century Fox. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: Film per tutti Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 2 recensioni.

Condividi

Aggiungi
Vi presento Christopher Robin
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Il figlio di A.A. Milne, Christopher Robin, è colui che ha ispirato l'omonimo personaggio di Winnie the Pooh. Al Box Office Usa Vi presento Christopher Robin ha incassato nelle prime 4 settimane di programmazione 1,5 milioni di dollari e 55,8 mila dollari nel primo weekend.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
La storia drammatica e poco nota della complessa relazione tra l'autore di Winnie Pooh e Christopher Robin, tra esistenza reale e esistenza letteraria.
Recensione di Marianna Cappi
venerdì 1 dicembre 2017
Recensione di Marianna Cappi
venerdì 1 dicembre 2017

Il commediografo A.A. Milne, Blue per gli amici, fatica a riprendere la propria vita sociale e professionale dopo aver combattuto la prima guerra mondiale e aver visto morire i suoi compagni. Per questo decide di prendere una casa nel Sussex, per cercare la serenità nella natura, ma la decisione va stretta alla moglie Dafne, che lo lascia solo con loro figlio per inseguire il richiamo della vita cittadina. Per intrattenere il piccolo Christopher Robin, Blue inventa le storie di Winnie Pooh e dei suoi amici e le dà alle stampe, con la complicità di un amico illustratore, senza poter prevedere il successo mondiale e duraturo a cui sarebbe andate incontro.

Ma Milne non è in grado di prevedere nemmeno la dolorosa reazione di Christopher Robin al fatto che quel gioco, privatissimo, con suo padre, diventi di proprietà di tutti e lui stesso finisca per diventare un pupazzo, dato in pasto alla stampa e ai curiosi.

È risaputo che, spesso, dietro i grandi talenti comici ci sono esseri umani che nel privato tendono alla malinconia se non proprio alla disillusione e al pessimismo. La storia della nascita dei libri di Winnie the Pooh affonda le radici in una contraddizione simile, con la differenza che è una storia poco nota e mai portata al cinema prima d'ora. Gli abitanti del bosco dei cento acri, con le loro piccole e buffe avventure alla ricerca del miele e i rapporti di piccola grande amicizia che li legano fra loro, nascono infatti dalla mente e dalla penna di un uomo sconvolto nel profondo dal trauma della guerra, incapace di vivere senza tormenti, incapace anche di essere presente come padre, o comunque ostaggio di un periodo storico poco sensibile in questo senso.

Dopo una prima parte concentrata su Blue, il film si sposta sul figlio e sulle conseguenze che il successo dei libri di Pooh gli riserva. Curtis racconta bene che fatica facesse il piccolo Billy Moon (come lo chiamavano in famiglia) a farsi amare dal padre, ad avere la sua compagnia e la sua attenzione, e come ritrovarsi in un libro abbia contribuito ad aumentare la sua paura di non esistere ("People may think i'm not real").

Anche se il commento sonoro non lavora sempre a favore del film, caricando un dramma che è già in ogni sguardo e in ogni svolta del racconto, e anche se alcune parti appaiono illustrative e poco più, il film di Curtis ha il merito di raccontare una storia importante e universale, che non è la storia di come nasce un personaggio di successo, ma di come si diventa se stessi, superando le aspettative dei genitori e rompendo con esse, se necessario, per trovare la propria strada.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
Il biopic sul creatore di Winnie the Pooh.
Andrea Fornasiero

L'inglese Alan Alexander Milne, laureatosi nel 1903 in matematica, divenne un autore satirico per la rivista Punch e nel 1913 si sposò con Dorothy "Daphne" de Sélincourt, ma l'idillio domestico fu presto interrotto dalla Prima Guerra Mondiale. Già nel 1916 Milne fu ferito nella battaglia della Somme e, una volta ripresosi, il suo ruolo divenne di scrittore di articoli di propaganda per l'intelligence. Nel 1920 nacque il suo primo e unico figlio, Christopher Robin Milne, i cui orsetti giocattolo ispireranno al padre i libri per ragazzi di Winnie-the-Pooh.

Si tratta di un lavoro d'amore su cui ho sudato per quasi quindici anni. L'idea mi è venuto dopo aver prodotto nel 2004 A Bear Named Winnie con Michael Fassbender.
Lo sceneggiatore Simon Vaughan

La storia dietro la creazione di Winnie-the-Pooh che ha stregato lo sceneggiatore Simon Vaughan non è però una vicenda solo lieta, il figlio Christopher in età adulta ricordava di aver sofferto per la fama ricevuta dai libri. Inoltre il rapporto con la madre si deteriorò progressivamente fino a diventare irreparabile. Non è chiaro quanto spazio sarà dato alla vita adulta di Christopher, è certo però che non sarà completamente esclusa dal film, visto che uno dei due attori scelti per interpretarlo, Alex Lawther, è ventenne.
Addio Christopher Robin è solo la seconda sceneggiatura di Simon Vaughan, che ha invece una carriera di successo come producer dal film Coco Chanel alle serie televisive Parade's End con Benedict Cumberbatch, Ripper Street con Matthew Macfadyen e la recente sontuosa nuova versione di Guerra e Pace con Paul Dano, James Norton e Lily James. Naturalmente Vaughan ha mantenuto anche il ruolo di producer per Addio Christopher Robin (dove come sceneggiatore è affiancato da Frank Cottrell Boyce).

Il produttore Damian Jones ha dichiarato: "Sono entusiasta di poter finalmente realizzare questa affascinante storia con un tale dispiego di freschi e brillanti talenti sia di fronte sia alle spalle della macchina da presa.
Il ruolo del protagonista, lo scrittore A.A. Milne, sarà interpretato dall'irlandese Domhnall Gleeson, figlio di Brendan Gleeson con già una sostanziosa carriera alle spalle, decollata con ruoli da protagonisti in Questione di tempo, Ex Machina e Brooklyn fino ai nuovi film di Star Wars, dove è uno degli ufficiali del Primo Ordine. Al suo fianco nei panni della moglie Daphne la lanciatissima Margot Robbie, esplosa con The Wolf of Wall Street di Scorsese e consacrata a sex symbol planetario dal successo di Suicide Squad. Il ruolo della tata del piccolo Christopher, Olive, è di Kelly Macdonald, lanciata da Trainspotting e poi impegnatasi per anni in Boardwalk Empire, ma nota anche per lo squisito accento irish che l'ha fatta scegliere come voce della protagonista di Ribelle - The Brave della Pixar. Infine in una parte secondaria apparirà Phoebe Waller-Bridge, autrice e attrice delle serie Crashing e Fleabag.
Alla regia il londinese Simon Curtis ("Sono deliziato di poter raccontare la notevole e importante storia della famiglia dietro la creazione di Winnie-the-Pooh."), dalla carriera più che altro televisiva ma arrivato negli ultimi anni anche al grande schermo, prima con Marilyn e poi con Woman in Gold. Qui si riunirà al direttore della fotografia di Marilyn, Ben Smithard, che nel mentre ha firmato anche La ragazza del dipinto. Il nome più prestigioso e importante tra gli autori è così quello del compositore Carter Burwell, uomo di fiducia dei Coen e di Todd Haynes per cui ha appena firmato un'altra storia in costume sull'infanzia: Wonderstruck. Nonostante sia sempre stato poco considerato dai grandi premi americani, dove ha conquistato solo un Emmy per Mildred Pierce, Burwell è uno dei musicisti per il cinema più geniali in attività, apprezzato anche da registi eclettici come Charlie Kaufman e Spike Jonze.
Ricordiamo infine che Addio Christopher Robin non è il solo film in arrivo legato al mondo di Milne, infatti la Disney ha in pre-produzione una versione live action di Winnie-the-Pooh affidata alla regia di Marc Forster e con Ewan McGregor nei panni di una versione adulta del protagonista Christopher Robin (che è anche il titolo provvisorio del film). Al momento in fase di ri-scrittura, il film non ha ancora una data di uscita. Addio Christopher Robin arriverà invece nelle sale inglesi già a fine settembre.

Sei d'accordo con Andrea Fornasiero?
Frasi
Tata dice che scrivi un libro perché smettano di fare la guerra. Allora penso che il tuo libro sia una buona idea.
Una frase di Christopher Robin all'età di 9 anni (Will Tilston)
dal film Vi presento Christopher Robin - a cura di MYmovies.it
Quello che conta nella vita è trovare qualcosa per cui essere felici e tenersela stretta.
Una frase di Daphne Milne (Margot Robbie)
dal film Vi presento Christopher Robin - a cura di MYmovies.it
Perché a tutti piace Winnie The Pooh così tanto?
Christopher Robin all'età di 9 anni (Will Tilston)
dal film Vi presento Christopher Robin - a cura di MYmovies.it
NEWS
VIDEO RECENSIONE
mercoledì 13 dicembre 2017
 

Il commediografo A.A. Milne, Blue per gli amici, fatica a riprendere la propria vita sociale e professionale dopo aver combattuto la prima guerra mondiale e aver visto morire i suoi compagni. Per questo decide di prendere una casa nel Sussex, per cercare [...]

TRAILER
giovedì 15 giugno 2017
 

Il rapporto tra A. A. Milne e il figlio Christopher Robin Milne che fu da ispirazione allo scrittore per dare vita al magico mondo di Winnie the Pooh. Il bimbo, insieme al padre, alla madre Daphne e alla tata Olivia, verrà travolto dal successo internazional [...]

Alex Lawther nella parte di Christopher Robin all'età di 18 anni
X+Y
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati