Brooklyn

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Brooklyn   Dvd Brooklyn   Blu-Ray Brooklyn  
Un film di John Crowley. Con Saoirse Ronan, Domhnall Gleeson, Emory Cohen, Jim Broadbent, Julie Walters.
continua»
Titolo originale Brooklyn. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 113 min. - Irlanda, Gran Bretagna 2015. - 20th Century Fox uscita giovedì 17 marzo 2016. MYMONETRO Brooklyn * * * - - valutazione media: 3,13 su 26 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,13/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * - -
 critica * * * - -
 pubblico * * * - -
   
   
   
Saoirse Ronan interpreta una ragazza alla ricerca di una strada da seguire, dopo aver sposato in segreto il suo amante italiano e aver perso l'amata sorella. Tratto dal romanzo di Colm Tóibín.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Classico e inaspettatamente positivo, il melodramma adattato da Hornby sceglie l'animo più semplice per un'elegia nazionale
Gabriele Niola     * * * - -

Eilis sta per partire per l'America, in Irlanda sembra non avere un futuro e la famiglia, aiutata dal prete, la spedisce nel nuovo mondo in nave. Sono gli anni '50. A New York si ambienta a fatica e combatte con un'insopprimibile nostalgia fino a che non conosce un ragazzo italoamericano. Quando la morte dell'unica sorella, rimasta in patria a badare alla madre, la costringerà a ritornare brevemente a casa si accorgerà di quanto di sè ha lasciato in quei luoghi e di quanto il fascino di una vita lì, in quel mondo che ora le sembra lontano da quello moderno ma poco elegante e poco composto dell'America, sia ancora forte in lei.
Non vuole inventare niente Nick Hornby, che adatta per lo schermo la storia di un'emigrante che lotta prima contro la nostalgia e in seguito per affermare il proprio diritto a una vita indipendente. Semmai vuole ripercorrere orme più grandi, lasciate da molti prima di lui. Forse proprio per la ragionevole umiltà artistica, unita alla consueta arroganza intellettuale dei suoi testi che non si vergognano di intendere i sentimenti come materia complessa che fiorisce in persone semplici, Brooklyn suona così riuscito. Del melodramma questo film così fieramente tradizionalista ha tutto, dalle malattie alle angherie fino al doppio amore e all'insopprimibile dilaniamento dell'animo, ma è anche evidente che questa celebrazione dell'America come mondo nuovo, non solo oggettivamente ma anche soggettivamente per la sola vita della protagonista, cela il desiderio di avere una scusa per scrivere il più naive e dolce degli animi femminili. Non un film quindi che martori la donna per confermarla come punto d'attrazione della sofferenza emotiva, corpo vessato dal dolore, ma ammirazione per un animo mite e distinto, funestato dai sentimenti.
C'è una qualità commovente nella dimessa eroina di Saoirse Ronan, nella sua dignitosa compostezza e nella maniera inibita con cui cerca il proprio posto nel mondo. Sul suo fisico gracile ("Attenta che agli italiani piacciono le donne in carne", la avverte la sua datrice di lavoro) non si abbatte però solo lo struggimento del melò. Brooklyn sta molto attento ad usare i suoi colori caldi e i cambi di paesaggio (dall'Irlanda a New York e ritorno) per cercare di espandere la passione per i sentimenti incontenibili anche all'eccitazione della gioia o all'estasi dell'appartenenza.
Nonostante le necessarie difficoltà presenti nella trama, in Brooklyn emerge soprattutto un percorso di purificazione verso la positività, il lavoro necessario a guadagnare una propria identità indipendentemente da quelle conferite da patria e famiglia. Addirittura anche la consueta figura malefica, la persona che vuole male alla protagonista e si frappone tra lei e la felicità creando l'intreccio, occupa un ruolo marginale, perchè Brooklyn lavora sulle conquiste più che sulle perdite.
Non è un caso ovviamente che la costruzione di una vita autonoma, lontano dalla terra d'origine, coincida con la costruzione di un'identità nazionale per uno stato che l'ha disegnata intorno alla multiculturalità. Il posto dove tutti da tutti i luoghi del mondo possono costruire se stessi (il sogno americano declinato anche in chiave minimalista, ambire ad un posto da contabile) è stato definito proprio da questa eterogeneità. Nel raccontare di Eilis dunque Brooklyn racconta dei luoghi che attraversa, degli uomini dolcemente rassegnati d'Irlanda (non sempliciotti ma "eleganti e composti"), delle donne disinibite e delle necessarie forze conservatrici che le tengono a bada. Il period movie di Hornby e Crowley è dunque perfetto, muove dei singoli per narrare una comunità e uno stato con il fine di mettere in scena una precisa fase storica nel suo portato romantico. Una volta tanto non è la qualità delle ambizioni a fare la differenza, ma la capacità di maneggiare la materia più semplice con la giusta delicatezza.

Incassi Brooklyn
Primo Weekend Italia: € 205.000
Incasso Totale* Italia: € 346.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 27 marzo 2016
Incasso Totale* Usa: $ 38.067.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 27 marzo 2016
Sei d'accordo con la recensione di Gabriele Niola?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
43%
No
57%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Brooklyn

premi
nomination
Premio Oscar
0
3
Golden Globes
0
1
BAFTA
1
6
* * - - -

C'era una volta l'incantevole saoirse

sabato 16 gennaio 2016 di Mauro Lanari

Saoirse Ronan è nat'a New York nel '94 e a tre anni s'è trasferita coi genitori a Carlow, in Irlanda, dov'è cresciuta. Possied'ancora anche la cittadinanza statunitens'e attualmente viv'a New York. Ha iniziat'a fare cinema nel 2007, ad appena 13 anni, ed è stata una fanciulla dallo sguard'angelicato spess'usata in ruoli su misura, a eccezione forse di "Hanna" (2011) dove recitava l'improbabile parte d'una killer continua »

* * * * -

Eilis, una storia degli anni '50

martedì 5 gennaio 2016 di SergioFi

È grazie a Rose, sorella mai abbastanza amata, che Eilis si decide a percorrere lo spazio siderale che separa Brooklyn dalla provincia irlandese degli anni ‘50. L’America, terra di grandi opportunità, farà di lei una donna libera di scegliere il suo futuro. Dietro l'adattamento del romanzo di Colm Toibin si sente la mano sicura di Nick Hornby, autore di una sceneggiatura brillante messa al servizio dell'impeccabile regia di John Crowley. Storia tenera e intimista, "Brooklyn" sa raccontare i continua »

* * - - -

Sconsigliato ai diabetici

domenica 20 marzo 2016 di carlosantoni

È un film d’intrattenimento, un fotoromanzo filmato con fotografia calda e patinata, musiche vellutate e avvolgenti, ma senza nerbo, e soprattutto connotato da un’insopportabile abbondanza di morbidi colori pastello, che dovrebbero funzionare, credo, da testimonial degli anni ’50. Come a dire: oh, ragazzi, è in questo tempo che si narra la nostra storia. Anche se non ci fossero le auto d’epoca e i vestiti indossati e cambiati con gran profusione (il film finisce per essere una passerella di moda continua »

* * - - -

La ronan è cresciuta, purtroppo.

mercoledì 13 gennaio 2016 di Mauro Lanari

Saoirse Ronan è nat'a New York nel '94 e a tre anni s'è trasferita coi genitori a Carlow, in Irlanda, dov'è cresciuta. Possied'ancora anche la cittadinanza statunitens'e attualmente viv'a New York. Ha iniziat'a fare cinema nel 2007, ad appena 13 anni, ed è stata una fanciulla dallo sguard'angelicato spess'usata in ruoli su misura, a eccezione forse di "Hanna" (2011) dove recitava l'improbabile parte d'una killer continua »

Eilis Lacey
"Finché un giorno spunterà il sole, forse non te ne accorgerai subito, la sua luce sarà tenue e ti sorprenderai a pensare a qualcosa o al qualcuno che non ha alcuna attinenza per il passato, qualcuno che appartiene solo a te, e capirai, che la tua vita è li."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Brooklyn

Uscita in DVD

Disponibile on line da venerdì 1 luglio 2016

Cover Dvd Brooklyn A partire da venerdì 1 luglio 2016 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Brooklyn di John Crowley con Domhnall Gleeson, Saoirse Ronan, Emily Bett Rickards, Julie Walters. Distribuito da 20th Century Fox Home Entertainment. Su internet Brooklyn (DVD) è prenotabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 12,74 €
Prezzo di listino: 16,99 €
Risparmio: 4,25 €
Aquista on line il dvd del film Brooklyn

SOUNDTRACK | Brooklyn

La colonna sonora del film

Disponibile on line da giovedì 31 marzo 2016

Cover CD Brooklyn A partire da giovedì 31 marzo 2016 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Brooklyn del regista. John Crowley Distribuita da Music on Vinyl, il cd è composto da musiche di genere Pop e Rock Internazionale, e Pop e Rock Internazionale. Su internet il cd Brooklyn è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Sono inoltre disponibili altre colonne sonore del film. altre versioni »
Prezzo: 30,90 €
Prezzo di listino: 33,70 €
Risparmio: 2,80 €
Aquista on line la colonna sonora del film Brooklyn

NEWS | Il film è sceneggiato dal romanziere Nick Hornby.

Il primo trailer ufficiale del film con saoirse ronan

venerdì 10 luglio 2015 - a cura della redazione

Brooklyn, il primo trailer ufficiale del film con Saoirse Ronan La Fox Searchlight Pictures ha rilasciato il primo trailer ufficiale del nuovo film interpretato da Saoirse Ronan, Brooklyn, diretto da John Crowley, tratto dall'omonimo romanzo di Colm Toibin e scritto da Nick Hornby, da tempo anche sceneggiatore per il cinema (Febbre a 90°, An Education, Wild). La sinossi: una giovane donna irlandese, incapace di trovare lavoro, si dirige a New York dove trova un lavoro in un grande magazzino mentre segue dei corsi serali di contabilità. S'innamora e sposa segretamente un idraulico italiano.

   

Eilis, la moderna eroina andata a un passo dalla statuetta

di Roberto Nepoti La Repubblica

Era in lizza per tre dei più importanti Oscar appena un mese fa: Brooklyn di John Crowley. Se la candidatura per il miglior film appariva, malgrado i pregi, eccessiva, Saoirse Ronan era invece degna di contendere come migliore protagonista con la vincitrice Brie Larson; e, quanto alla sceneggiatura non originale di Nick Hornby (il film è tratto dal romanzo dell'irlandese Colm Toibin), rappresenta un esempio di stile e sobrietà che avrebbe meritato un riconoscimento. Brooklyn racconta la storia semplice di Eilis Lacey, una giovane irlandese che, per sfuggire la povertà, all'inizio degli anni Cinquanta emigra in America con l'aiuto della sorella e di un prete alla ricerca di un futuro più promettente. »

Lo sguardo limpido di Saoirse ragazza con il cinema nel sangue

di Fulvia Caprara La Stampa

Coraggiosa ragazza d'Irlanda, capace di varcare l'Oceano e arrivare tutta sola, all'alba degli Anni 50, nell'America dove i poveri cercano fortuna, combattendo con le difficoltà di integrazione e con la nostalgia della patria abbandonata. Che Saoirse Ronan avesse la recitazione nel sangue si era capito fin dalla prima apparizione, quando, a 12 anni, spiccava, piccola e bionda, nel dramma romantico di «Espiazione», regia di Joe Wright, guadagnando una nomination allora mai nemmeno sognata. In «Brooklyn», diretto da John Crowley, ispirato al romanzo di Colm Toibin e sceneggiato dal venerato Nick Hornby, Ronan, irlandese come la protagonista della storia, disegna con la sicurezza di un'attrice consumata (oggi ha 22 anni) un personaggio che provoca empatia al primo sguardo. »

Tra Irlanda e America in cerca delle radici

di Maurizio Acerbi Il Giornale

Ellis sta per lasciare un piccolo villaggio dell'Irlanda, dove non sembra avere un futuro, per cercare fortuna in America. Siamo negli anni '50 e, dopo essere sbarcata a Brooklyn, la ragazza fatica ad ambientarsi. Trova un lavoro e, soprattutto, supera la grande nostalgia di casa grazie ad un ragazzo italoamericano, Tony (viso perfetto quello di Emory Cohen) del quale si innamora. Tanto da sposarlo in fretta e furia anche perché la donna deve ritornare precipitosamente in patria a seguito della morte della sorella maggiore, rimasta in Irlanda per assistere la madre. »

Brooklyn

di Federico Pontiggia Il Fatto Quotidiano

Anni 50, la fresca Eilis (Ronan) lascia la natia Irlanda per gli Stati Uniti. A Brooklyn trova alloggio nella pensione della signora Kehoe, impiego in un grande magazzino e infine l'amore per Tony (Cohen), tenero idraulico italoamericano. Ma la vita, e una morte, la metteranno di fronte a un bivio: Irlanda o Usa? Bravo Nick Hornby ad adattare, migliorando assai, il romanzo di Colm Téibin, sapida e snella la regia di John Crowley, Brooklyn trova nei magnifici interpreti - di Saoirse Ronan è impossibile non innamorarsi - la pasta umana per un melò retrò nella forma, contemporaneo nella sostanza, avveniristico nello spirito. »

Brooklyn | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Gabriele Niola
Pubblico (per gradimento)
  1° | sergiofi
  2° | mauro lanari
  3° | carlosantoni
  4° | alex2044
  5° | andrea giostra
  6° | fabiofeli
  7° | jack90
  8° | enzo70
  9° | no_data
10° | zarar
11° | alex62
12° | flyanto
13° | irene
14° | mauro lanari
Premio Oscar (3)
Golden Globes (1)
BAFTA (7)


Articoli & News
Link esterni
Sito ufficiale
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità