Soffocare

Film 2008 | Commedia, V.M. 14 89 min.

Titolo originaleChoke
Anno2008
GenereCommedia,
ProduzioneUSA
Durata89 minuti
Regia diClark Gregg
AttoriSam Rockwell, Anjelica Huston, Kelly MacDonald, Brad William Henke, Jonah Bobo Kathryn Alexander.
Uscitamercoledì 13 maggio 2009
Distribuzione20th Century Fox Italia
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: V.M. 14
MYmonetro 2,45 su 8 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Clark Gregg. Un film con Sam Rockwell, Anjelica Huston, Kelly MacDonald, Brad William Henke, Jonah Bobo. Cast completo Titolo originale: Choke. Genere Commedia, - USA, 2008, durata 89 minuti. Uscita cinema mercoledì 13 maggio 2009 distribuito da 20th Century Fox Italia. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: V.M. 14 - MYmonetro 2,45 su 8 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Soffocare tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento venerdì 3 luglio 2009

Victor Mancini è un disturbato sessodipendente che vive una vita sbandata. Per pagare la retta dell'ospedale della madre inscena sempre la stessa sceneggiata: nei ristoranti finge di soffocare per farsi 'adottare' dai clienti più facoltosi. In Italia al Box Office Soffocare ha incassato nelle prime 4 settimane di programmazione 50,1 mila euro e 16,9 mila euro nel primo weekend.

Soffocare è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it e su LaFeltrinelli.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,45/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 2,00
PUBBLICO 2,84
CONSIGLIATO NÌ
La divertente opera prima di Clark Gregg si poggia su un romanzo di Chuck Palahniuk.
Recensione di Giancarlo Zappoli
lunedì 11 agosto 2008
Recensione di Giancarlo Zappoli
lunedì 11 agosto 2008

Victor Mancini è uno studente di medicina fallito che si è ridotto a fare il figurante in costume in un parco tematico sulla storia degli Stati Uniti. Victor è sessodipendente e frequenta le riunioni dei sessuomani anonimi solo per cercare nuove partner. Ha una madre ricoverata in ospedale la quale sta perdendo la memoria. Per pagare la cospicua retta ospedaliera Victor realizza periodicamente nei ristoranti una sceneggiata: finge di essere soffocato da un boccone scegliendo fra i commensali quelli più facoltosi per cadere loro davanti e farsi praticamente 'adottare'. La madre di Victor conserva però il segreto della sua nascita e l'uomo, grazie all'aiuto di una dottoressa del reparto, raccoglie indizi che lo fanno ritenere di discendere direttamente da Gesù. Perché?
Chi conosce il libro di Chuck Palahniuk lo sa e farebbe bene a non rivelarlo agli altri. Perché l'opera prima di Clark Gregg (sinora noto come attore) si poggia sul testo omonimo dello scrittore e trova in esso la fonte delle occasioni di divertimento. Sam Rockwell presta a Victor Mancini il suo volto a mezza via tra la consapevolezza triviale e l'ingenuità con un pizzico di disincanto mentre Anjelica Huston si diverte un mondo (e lo si vede) a interpretare la madre in ospedale e e la stessa quando era giovane e sopra le righe intenta ad 'educare' il giovane figlio.
Il problema del film non sta quindi né nella recitazione né nella storia che riesce sempre a conservare la levità dell'assurdo anche nelle situazioni e con le battute più grevi. Ciò che è praticamente assente è la regia in particolare nel lavoro in collaborazione con il direttore della fotografia. Un telefilm da trasmettere alle 10 di mattina di un giorno d'estate su una rete televisiva locale ha una qualità di ripresa migliore di Soffocare. È come se non ci fosse alle spalle un'idea di cinema e che la produzione pensasse che la sceneggiatura basti da sola a giustificare il film. Il che non è mai vero. In particolare in qusto caso.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Dopo Fight Club , l'esigente e geloso Chuck Palahniuk ha affidato il suo 4° romanzo Choke all'ex sceneggiatore Gregg, che con brio fedele e accorto si è messo al suo servizio per cavarne un film divertente e sorprendente, imperniato su Victor Mancini alle prese con una vita complicata: è un sessuomane che - con l'amico Danny affetto da onanismo - cerca di guarire con una terapia di gruppo, ma nel frattempo deve occuparsi di una madre immemore per un Alzheimer avanzato e mantenerla in una costosa clinica privata. Ci riesce a fatica, ricorrendo a bizzarri espedienti. In bilico su un grottesco blasfemo, è una farsa strampalata e slegata, riscattata dai personaggi e dai loro interpreti: un Rockwell funzionale e bislacco con un Henke valida spalla, una Huston da antologia e una MacDonald adorabile. Ex attore, Gregg si è ritagliato la particina di un malvagio.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
SOFFOCARE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico

DVD

BLU-RAY
€7,75
€7,75
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 25 novembre 2010
THX1138

La delusione è sempre dietro l'angolo quando si assiste alla trasposizione cinematografica di un libro geniale e appassionante: è quasi un assioma della matematica, una regola non scritta, una legge imperativa. Il motivo, la spiegazione a questo fenomeno quasi fisico sta forse nella frase che la signora Ida Mancini pronuncia nel libro (e non nella pellicola) da cui è stato tratto il film: "l'unica [...] Vai alla recensione »

sabato 16 maggio 2009
Gus da Mosca

Ancora un regista esordiente che ha preso qualche ripetizione dai fratelli Coen (l'altro e' Levine). Clark Gregg riveste il suo soggetto satirico, visibilmente di origine letteraria, con una messa in scena a tono. Piu' che di vestito, parlerei di travestimento necessario per camuffare il contenuto irriverente, evitando di fare un film trasgressivo. 90 minuti esclusivamente dedicati ai dialoghi, dove [...] Vai alla recensione »

giovedì 12 maggio 2011
S. Mc Guffin

Una commedia divertente e grottesca tratta dal best seller di Chuck Palahniuk, scrittore statunitense trasgressivo e pulp , autore del famosissimo “Fight Club”. Victor Mancini è un sessuomane e frequenta un corso di riabilitazione insieme al suo inseparabile amico Denny, il quale ha il suo stesso problema. Studente di medicina fallito, Victor lavora come figurante in un parco a tema e per pagare [...] Vai alla recensione »

domenica 5 aprile 2009
michele88mvp

Allora, ragazzi, prima di tutto mi chiedo come mai negli altri paesi - come la francia, ad esempio - è già uscito da un bel pezzo. Figurarsi che io ho il dvd americano... Comunque, devo dire che il film non è male, anche se si poteva fare meglio. Devo rileggermi il libro perché ho qualche piccolo dubbio sulle cose che hanno tagliato, ma nel dvd ci sono anche delle scene tagliate.

domenica 11 luglio 2010
dario

E' ottima la recitazione della Huston e Rockwell non è antipatico. Ma il film gira a vuoto, senza un'idea, senza uno scopo. Non ci si annoia nè ci si arrabbia perchè il ritmo è veloce e perchè il sesso acchiappa sempre. Ma qualcosa di più era lecito aspettarsi, data l'ispirazione originale.

lunedì 25 maggio 2009
pierrot

Difficile sfida rendere in versione cinematografica il geniale libro! non è un capolavoro ma penso che la sfida sia stata vinta.

Frasi
" Che cosa Gesù NON faRebbe?"
Una frase di Victor Mancini (Sam Rockwell)
dal film Soffocare - a cura di cihccofish
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Lietta Tornabuoni
La Stampa

Molto divertente, tra la black comedy e Cechov, con attori magnifici. Protagonista l'erotomane Sam Rockwell che vuole tutte le donne (anche denudandosi in un gabinetto pubblico e aspettandole) e pensa sempre a quello. Non sa chi sia suo padre. Sua madre Anjelica Huston, una rivoluzionaria divenuta folle e incapace di riconoscerlo, sta in una buona clinica privata: per pagarle i conti il figlio nei [...] Vai alla recensione »

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Sembra incredibile che dai tempi di Fight Club, 1999, il cinema si sia dimenticato del prolifico Chuck Palahniuk. Ma forse non c’è niente di strano, anzi è giusto così. Perché il mondo allucinato e paradossale dello scrittore che ispirò a Fincher il suo miglior film, nonché il più incompreso, non “passa” così facilmente dalla pagina allo schermo. Vedere per credere questo Soffocare, prima regia dell’attore [...] Vai alla recensione »

Stephen Holden
The New York Times

To visit the absurdist world of “Choke,” the second film adapted from a novel by the “Fight Club” author Chuck Palahniuk, requires that you dive through the looking glass into a labyrinth where personal identity is fluid. At one point its cheerfully snarky narrator and self-proclaimed sex addict Victor Mancini (Sam Rockwell), is half-convinced that he is cloned from tissue taken from the foreskin of [...] Vai alla recensione »

Robert Abele
The Los Angeles Times

Scruffy and sloppy, and not without a filthy charm, " Choke" is writer-director Clark Gregg's adaptation of Chuck Palahniuk's 2001 novel of sex addiction and mother issues, and it plays out not unlike its central character's life: fumbling toward sentimental closure but ironically surer-footed on matters of debauchery and comic meanness. Lizardy indie stalwart Sam Rockwell takes his gift for sardonic [...] Vai alla recensione »

Thomas Sotinel
Le Monde

"Choke" : Victor, sex addict, escroc et bon fils Victor assiste aux réunions de Sex Addicts Anonymous dans l'espoir, souvent réalisé, de trouver une partenaire d'un soir (enfin… de dix minutes). Il lui arrive aussi de dîner au restaurant, de feindre de s'étrangler (en anglais « to choke ») afin d'être sauvé par un autre dîneur, familier de la manœuvre de Heimlich, et de s'insérer ainsi dans la vie [...] Vai alla recensione »

Alberto Castellano
Il Mattino

Per il suo esordio nella regia, l'attore e sceneggiatore Clark Gregg ha scelto di adattare un romanzo di Chuck Palahniuk, lo scrittore che ha ispirato «Fight Club». Il protagonista di «Soffocare» è Victor Mancini, uno studente di medicina fallito, inguaribile sessodipendente, ridotto a fare il figurante in un Parco a tema. Per pagare le cure ospedaliere di sua madre affetta da disturbi psichici, il [...] Vai alla recensione »

Massimo Bertarelli
Il Giornale

Ha un libro non troppo d’oro il multiforme Clark Gregg, sceneggiatore (con un esordio così e così nel truffaldino giallo Le verità nascoste), attore, direttore artistico e regista teatrale. Finalmente debutta come regista di cinema in questo ultrabizzarro Soffocare, che ha sceneggiato da un romanzo di Chuck Palahniuk, autore tra l’altro del discutibile, violentissimo Fight Club.

NEWS
NEWS
venerdì 15 maggio 2009
Lisa Meacci

Tom Hanks torna ad essere il professor Robert Langdon L'aria che si respira in questo weekend di metà maggio è tutta francese, con il prestigioso Festival di Cannes che ogni poche ore ci dà da qualche notizia e qualche foto in più.

LIBRI
giovedì 14 maggio 2009
Pierpaolo Simone

La recensione **** Mettiamoci bene in testa che Victor Mancini non è un personaggio qualunque. Non è un eroe da cui attingere verità sulla vita, non è – soprattutto – un essere umano da imitare e compatire.

NEWS
mercoledì 22 aprile 2009
Marco Cerasani

Dalle stelle al Vaticano Le uscite di maggio 2009 accontenteranno gli appassionati di oggetti di culto diverso. Tra i sequel di serie di successo e trasposizioni cinematografiche di romanzi popolari, i botteghini si assicurano nutrite affluenze pre-estive. I [...]

NEWS
giovedì 18 settembre 2008
 

Giovedì 25 settembre Università di Catania, Ex monastero dei Benedettini (Facoltà Lettere e Filosofia Auditorium) TRAILERSLAB Ore 10.00 Presentazione programma Trailers FilmFest Ore 10.30 Workshop: Che cos'è un booktrailer.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati