•  
  •  
Apri le opzioni

Luca Ward

Luca Ward è un attore italiano, è nato il 31 luglio 1960 a Roma (Italia). Luca Ward ha oggi 62 anni ed è del segno zodiacale Leone.

Una voce nell'ombra

A cura di Nicoletta Dose

Bravo, tenebroso e seducente. Potrebbe essere l'incarnazione italiana del James Bond americano. Ma lui non bada a voler diventare un eroe del grande schermo. Con la voce calda che lo caratterizza preferisce stare davanti a un microfono in una sala di registrazione e doppiare l'agente segreto più famoso al mondo, lasciando la sua traccia nelle emozioni dei dialoghi. Dietro ai maggiori attori statunitensi c'è la sua voce, da Russel Crowe a Pierce Brosnan fino ai divi del passato come Gary Cooper. E non solo. Apprezzato attore di teatro, lo vediamo anche al cinema e in televisione. Ormai chi non lo conosce, deve aggiornarsi e segnare il suo nome.

L'ascesa nel mondo del doppiaggio
Figlio del doppiatore Aleardo Ward, nipote dello storico doppiatore Carlo Romano e fratello dei doppiatori Monica Ward, voce italiana della sensibile Lisa Simpson, e Andrea Ward, doppiatore di Goku nella serie animata Dragonball, e Rat-Man, nella serie animata omonima, Luca cresce in una famiglia interamente impegnata nella recitazione. Viste le sue origini, a soli 3 anni inizia a lavorare in televisione nel film tv prodotto dalla Rai Demetrio Pianelli (1963) di Sandro Bolchi. Da questo momento in poi non smetterà mai di lavorare, alternando lo studio a piccoli ingaggi come attore o doppiatore. Raggiunta la maggiore età intraprende la strada del doppiaggio sotto l'ala protettrice del lontano Sean Connery. È sua la voce italiana nel film Meteor. Dopo il suo primo lavoro importante nel mondo del doppiaggio conosce i fratelli Taviani che lo scritturano come voce per Good Morning Babilonia (1987), il film che segnerà la sua ascesa come doppiatore della cooperativa "Il Gruppo Trenta", una delle più illustre in Italia.

La voce italiana dei divi di Hollywood
Con il sostegno della collega Rossella Izzo riesce a trovare altri ingaggi fortunati: è la voce di Hugh Grant in Quattro matrimoni e un funerale, di Antonio Banderas ne La casa degli spiriti e quella di Alec Baldwin in Getaway. Sempre in questo periodo comincia a frequentare l'ambiente di Pino Coalizzi, altra fondamentale figura storica del doppiaggio italiano; con lui doppia Pierce Brosnan in tre film della saga di 007, Samuel L. Jackson nel cult Pulp Fiction e, senza dubbio il più importante, Russel Crowe ne Il gladiatore, grazie al quale vince l'ambito premio "Miglior voce protagonista al cinema" della manifestazione "Voci nell'ombra".

La popolarità con le serie televisive
Malgrado la carriera come voce italiana dei maggiori divi d'oltreoceano sia ricca di soddisfazioni, Luca non smette di dilettarsi come attore del piccolo schermo: il pubblico lo conosce per il ruolo fisso di Goffredo nella serie Incantesimo (2001) e la partecipazione a Carabinieri (2002), Don Matteo (2002), la soap opera Cento Vetrine (2001) ed Elisa di Rivombrosa (2003).

Ancora tv e ruoli importanti al cinema
L'anno successivo, mentre continua la carriera come doppiatore, riesce a ritagliarsi uno spazio al cinema nel ruolo di un avvocato nel provocatorio Mater Natura (2004) di Massimo Andrei, un inno alla cultura omosessuale in un mix di colori e scenografie pop. Poi passa al poliziesco Dentro la città (2004) dov'è un muscoloso personaggio senza scrupoli, al drammatico Animanera (2006) di Raffaele Verzillo e soprattutto è il protagonista di 7 km da Gerusalemme (2006) diretto da Claudio Malaponti. Ritorna poi al piccolo schermo con la serie Un dottore quasi perfetto (2007) che cerca di riproporre in Italia gli stilemi dell'americano Doctor House, Caccia segreta, Donna Detective dove affianca un'intraprendente ispettore di polizia Lucrezia Lante Della Rovere, e la vitale e soleggiata Capri. Nel 2008 entra a far parte della commedia giovanile Scusa ma ti chiamo amore affiancando Raul Bova nelle sue impossibili avventure amorose.

Ultimi film

Avventura, Drammatico - (USA - 2019), 118 min.

Focus

TELEVISIONE
mercoledì 21 aprile 2010
Edoardo Becattini

Moglie, madre e investigatrice Dopo aver attirato un telespettatore su quattro poco più di due anni fa, torna in televisione la detective Lisa Milani sempre più impegnata nel suo triplo ruolo di moglie, madre e investigatrice. La nuova stagione di Donna Detective cambia regia, che passa da Cinzia Th. Torrini a Fabrizio Costa, ma mantiene immutato il cast, dalla protagonista Lucrezia Lante della Rovere fino ai comprimari Kaspar Capparoni, Anna Ammirati, Luca Ward e Stefano Masciarelli

News

Il dialogo tra il protagonista e Gesù sul mistero della Sacra Sindone. Dov'è la verità?
Il lungo incanto di "My Fair Lady".
Le foto dello ship-movie con Luca Ward e la 'iena' Elena di Cioccio.
La fidanzata di papà: tivù e cinema, la contaminazione
Esce oggi in dvd allegato a Famiglia Cristiana il film di Malaponti tratto dal bestseller di Pino Farinotti.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati