Melancholia

Acquista su Ibs.it   Dvd Melancholia   Blu-Ray Melancholia  
Un film di Lars von Trier. Con Kirsten Dunst, Charlotte Gainsbourg, Kiefer Sutherland, Charlotte Rampling, Alexander Skarsgård.
continua»
Fantascienza, Ratings: Kids+16, durata 130 min. - Danimarca, Svezia, Francia, Germania 2011. - Bim Distribuzione uscita venerdì 21 ottobre 2011. MYMONETRO Melancholia * * * 1/2 - valutazione media: 3,53 su 155 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
ritacirrincione martedì 20 febbraio 2018
von trier non si concede e non concede scampo Valutazione 0 stelle su cinque
100%
No
0%

In Melancholia Lars von Trier tratteggia la sua visione del mondo e lo fa attraverso lo sguardo di Justine e Claire, due sorelle che rappresentano due diversi modi di affrontare la vita: organizzato, pragmatico, fiducioso nelle “magnifiche sorti e progressive”, l’uno; disincantato, nichilista e iconoclasta, l’altro; insieme rimandano all’unità molteplice dell’essere umano. Von Trier non si concede e non concede scampo: legami, patti sociali, costruzione di fortune e di carriere, cerimonie, campi da golf con innumerevoli buche: nella sua visione apocalittica, tutto si sgretola, macrocosmi planetari e microcosmi relazionali. Quando l’impatto di Melancholia con la Terra è ormai inevitabile, Claire si arrende e crolla. [+]

[+] lascia un commento a ritacirrincione »
d'accordo?
fabio9610 lunedì 19 febbraio 2018
noia mortale Valutazione 1 stelle su cinque
0%
No
100%

Per più di metà film il nulla, l'altra metà è di una lentezza esasperante. Persino la protagonista è annoiata dagli eventi. Da guardare solo se volete vincere l'insonnia.

[+] lascia un commento a fabio9610 »
d'accordo?
francismetal mercoledì 1 novembre 2017
mi dispiace lars... Valutazione 2 stelle su cinque
50%
No
50%

Sono deluso da questo grande genio del cinema. Ho amato lavori come Antichrist, che la critica ha odiato, mi è piaciuto molto anche Dancer in the Dark, ma questo però mi ha annoiato parecchio.
Il difetto della maggior parte dei film di Von Trier è che sono lenti... e questo è da imputare al Dogma 95 o comunque di quel tipo di regia. 

Questo film è durato oltre 2 ore e ha raccontato una storia che si poteva raccontare in circa la metà del tempo.

Sicuramente riguardando questo film coglierei più significati nascosti dal visionario regista, ma difficilmente avrò tempo, pazienza ed energie per riguardare questo film.

[+] lascia un commento a francismetal »
d'accordo?
emyliu` domenica 22 ottobre 2017
una sublime fine del mondo Valutazione 5 stelle su cinque
60%
No
40%

 MELANCHOLIA è un film di fantascienza esistenziale, tremendamente bello e di una inaudita forza espressiva, come un angosciante incubo iper-reale dal quale ci si risveglia 

con sacro timore, che il genio creativo di Lars Von Trier ha magnificamente visualizzato. Rapporti conflittuali tra persone allo sflacelo e obbiettivo ravvicinato nella vita 
di due sorelle sempre più lontane. Durante la festa dopo il matrimonio di Justine (che viene colta da una profonda malinconia), nella villa della sorella Claire si apprende 
la notizia di un enorme pianeta che, spuntando all'improvviso da dietro il Sole, incombe in rotta di collisione verso la Terra, benchè i cosmologi invitino all'ottimismo. [+]

[+] lascia un commento a emyliu` »
d'accordo?
sandra martedì 17 maggio 2016
sensibilità per la natura e le persone Valutazione 4 stelle su cinque
33%
No
67%

Avevo già scritto qualcosa, ma il collegamento mi ha tradita.
Film dalle immagini bellissime, raffinate e sensibili. Se non avessi letto, la sequenza dei pianeti che si sfiorano non l'avrei apprezzata, anche se potente. Belle le scene, citazioni pittoriche musicali comprese. Soprattutto quelle notturne in esterno le ho trovante vibranti, molto intime e delicate. Forse perchè ci gioca il buio e la solitudine. Di contro le scene degli interni, affollate e rumorose, fanno risaltare il lato prosaico dei personaggi: anche negli splendidi locali intemi le asprezze dei caratteri la fanno da padrone. Si fa salvo solo l'episodio del nipotino con la zia.
Mi sono goduta la visione in perfetta solitudine, senza alcuna interferenza ed è stata un'esperienza [+]

[+] lascia un commento a sandra »
d'accordo?
antonellademaioba martedì 17 maggio 2016
poesia e inquietudine Valutazione 3 stelle su cinque
0%
No
100%

Bel film, poetico e inquietante, dal ritmo lento e dilatato per far crescere sempre più il senso di attesa per l'Evento. La visione pessimistica e disperante di una Natura che incombe implacabile sul genere umano è lo sfondo su cui si muovono i personaggi. Stranamente in questo film, le donne hanno un ruolo più forte, dinamico e intuitivo; il maschio, fiducioso nelle "magnifiche sorti e progressive", soccombe vigliaccamente agli eventi, quando si accorge che il suo ottimismo è mal riposto. La "grotta magica", esile ed esposta, è un tocco di poesia ed un esempio di disperata solidarietà familiare in vista del pericolo. La paura, l'attesa e la Natura indifferente sono una specie di "rumore bianco" che accompagna ogni azione del film; così la depressione di Justine è l'espressione di una lucida sensibilità e consapevolezza del destino degli uomini, abilità che la ricca e disciplinata sorella non è capace di avere. [+]

[+] lascia un commento a antonellademaioba »
d'accordo?
etabeta lunedì 25 aprile 2016
perchè?.. Valutazione 0 stelle su cinque
40%
No
60%

la macchina da presa in spalla?? dopo i primi 10 minuti di mal di testa, ho abbandonato.. :-(

[+] dogma 95 (di francismetal)
[+] lascia un commento a etabeta »
d'accordo?
gabri0001 domenica 17 aprile 2016
melancholia di von trier Valutazione 2 stelle su cinque
0%
No
0%

  Il pianeta Melancholia da cui prende titolo il film può avere più di un’interpretazione, o meglio, più di un’allegoria.
La prima è la seguente: il pianeta è un’allegoria delle emozioni dei protagonisti del film, e il sentimento è la Malinconia (non a caso il pianeta è azzurro, e il blu e le sue sfumature sono da sempre considerati i colori della Malinconia).
Alla fine della prima parte del film, Justine, una delle due protagoniste del film, si ammala di Malinconia. Von Trier (il quale ha sofferto di Malinconia) mostra nel suo film che chi ne soffre, non tende a prendersela con gli altri, ma ad autodistruggersi (come fa Justine nella seconda parte del film). [+]

[+] lascia un commento a gabri0001 »
d'accordo?
painno domenica 29 novembre 2015
l'imperfezione della perfezione Valutazione 4 stelle su cinque
0%
No
100%

Empedocle affermava che la vera perfezione è l’imperfezione. Se il mondo non fosse perfetto non sarebbe migliorabile e quindi avrebbe la pecca di essere finito nella sua perfezione. In parole povere ciò che è denominato perfetto non ha la possibilità di migliorarsi e quindi non è più perfetto. Al contrario l’imperfezione è migliorabile e quindi di per se stessa perfetta. Justine e Claire hanno in apparenza vite perfette, un bellissimo matrimonio, una vita agiata , una splendida villa, un campo da golf con diciotto buche. La loro vita è perfetta. E proprio per questa destinata a crollare su se stessa. Non gode dell’assioma del miglioramento in alto ma del peggioramento in basso. Justine e Claire hanno grandi, enormi pesi di piombo che gravano sulle loro anime. [+]

[+] lascia un commento a painno »
d'accordo?
dario venerdì 14 agosto 2015
retorico Valutazione 2 stelle su cinque
17%
No
83%

Von Trier conosce il linguaggio fotografico, meno quello cinematografico: è una costante nei suoi film. Ha inoltre sentore dei grandi temi della vita, ma il suo narcisismo gli impedisce di svilupparli decentemente. Parecchia retorica, compiacimento di grana grossa, apocalittismo di scarso spessore. Sceneggiatura ridotta a zero. Buona scenografia (ma questa è tecnica, è mestiere) e recitazione da mal di pancia. Noia a go-go. Più intellettualismo irritante alla Godard, alla Antonioni; per stare ai nostri tempi, alla Rohrwacher (la Alice, ma anche l'Alba non scherza come attrice sopra le righe).  

[+] lascia un commento a dario »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 »
Melancholia | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | arakne
  2° | riccardo76
  3° | weach
  4° | steelybread
  5° | epidemic
  6° | linus2k
  7° | weach
  8° | stabeinrhapsody
  9° | diego vitali
10° | amandagriss
11° | the mikemaister
12° | mantraliulai
13° | sblob
14° | elios
15° | psicoma
16° | aesse
17° | mahleriano
18° | aldo marchioni
19° | emyliu`
20° | gianleo67
21° | sassolino
22° | gattaluna
23° | gabri0001
24° | homer52
25° | weach
26° | paolo t.
27° | francescospedicato
28° | emanuel sava
29° | cannedcat
30° | m.d.c
31° | avvo1981
32° | andyzerosettesette
33° | angelo48
34° | pepito1948
35° | painno
36° | antonellademaioba
37° | catdog
38° | mrtomassi
39° | luca scial�
40° | andyflash77
41° | filippo catani
42° | figlio del cielo e della terra
43° | alicetta24288
44° | alice1992
45° | aurora m.
46° | dario
47° | marta scattoni
48° | slowfilm.splinder.com
49° | figlio del cielo e della terra
50° | taxidriver
51° | weach
52° | evildevin87
53° | luana
54° | toro sgualcito
55° | lukemisonofattotuopadre
56° | stefano capasso
57° | viola96
58° | brucemyhero
Nastri d'Argento (1)
Festival di Cannes (1)
European Film Awards (11)
David di Donatello (1)
Cesar (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 21 ottobre 2011
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità