Advertisement
Oltre 70mila euro al Box Office per Il giorno sbagliato: la vetta è ancora sua

Tenet resiste al 2° posto e Padrenostro sale sul podio al 3°, mentre si registra un significativo aumento di incassi.
di Andrea Chirichelli

Il giorno sbagliato

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
Caren Pistorius 1985, Rustenberg (Sudafrica). Interpreta Rachel nel film di Derrick Borte Il giorno sbagliato. Al cinema da giovedì 24 settembre 2020.
sabato 26 settembre 2020 - Box Office

Il giorno sbagliato si conferma in testa alla classifica e le new entry danno un po’ di respiro al mercato, facendo segnare un aumento significativo delle entrate rispetto alla settimana scorsa. Il film con Russell Crowe incassa 71mila euro, mentre Tenet conferma la sua capacità di resistere con ottimi incassi, aggiungendo altri 66mila euro ad un totale di quasi 5,8 milioni di euro dopo cinque settimane di programmazione. Sale sul podio Padrenostro con Pierfrancesco Favino, che ieri ha sfiorato i 50mila euro, davanti a Endless che incassa 46mila euro.

Waiting for the Barbarians perde un paio di posizioni e scende al quinto posto con 33mila euro, pur avendo la migliore media per sala della top ten. Miss Marx incassa circa 17mila euro, più o meno la stessa cifra del giorno di debutto, segno che il passaparola sta funzionando. In coda chiudono Jack in the box, arrivato a 185mila euro, Il meglio deve ancora venire, arrivato a 257mila euro e Mister Link con 88mila euro totali ma che tra oggi e domani dovrebbe riuscire a raggiungere i 100mila. Fuori classifica le altre new entry della settimana, Guida romantica a posti perduti, Undine (guarda la video recensione) e Easy Living che hanno incassato finora tra i 6mila e gli 11mila euro complessivi.
 

Il cinema piange miseria? A reggere il mercato ci pensano le aziende dello streaming, che per accaparrarsi i titoli più attesi dei prossimi mesi sono disposte a spendere cifre incredibili.
Andrea Chirichelli

 

É il caso di Apple, che ha speso 40 milioni di dollari per ottenere i diritti di Cherry, il film diretto dai fratelli Russo (Avengers: Endgame (guarda la video recensione)) e interpretato da Tom Holland, che sarà quindi disponibile nei primi mesi del 2021 sulla piattaforma Apple TV +. Apple è letteralmente scatenata, specie per quanto concerne i film: dopo il buon successo di Greyhound con Tom Hanks, sono in arrivo  Emancipation con Will Smith e diretto da Antoine Fuqua, Killers of the Flower Moon con Leonardo DiCaprio e Robert De Niro diretti da Martin Scorsese, Beastie Boys Story di Spike Jonze, Fireball di Werner Herzog e il documentario vincitore del Sundance Boys State. I Russo saranno gli autori anche di una megaproduzione Netflix, The Gray Man con Ryan Gosling e Chris Evans.

Intanto, solo un film cinese poteva spodestare The Eight Hundred e l’impresa riesce a Leap, new entry che ottiene il primo posto nel mercato cinese con un day one da oltre 8 milioni di dollari, mentre Tenet arriva a 63 milioni di dollari e Mulan a 39.

Box Office Italia di venerdì 25 settembre 2020
1. Il giorno sbagliato: Euro 71.024
2. Tenet: Euro 66.480
3. Padrenostro: Euro 49.533
4. Endless: Euro 46.415
5. Waiting for the Barbarians: Euro 33.331
6. Miss Marx: Euro 17.222
7. After 2: Euro 15.652
8. Jack in the Box: Euro 13.848
9. Il meglio deve ancora venire: Euro 12.856
10. Mister Link: Euro 8.932
 


news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati