•  
  •  
Apri le opzioni

Alessandro Preziosi

Alessandro Preziosi è un attore italiano, regista, è nato il 19 aprile 1973 a Napoli (Italia).
Nel 2010 ha ricevuto il premio come miglior attore miniserie al Roma Fiction Fest per il film Sant'Agostino. Alessandro Preziosi ha oggi 50 anni ed è del segno zodiacale Ariete.

Un conte in età moderna

A cura di Nicoletta Dose

In bilico tra il sicuro mestiere di avvocato e il desiderio appassionato di recitare, Alessandro Preziosi è diventato un attore di fiction tv ma ottimo interprete anche al cinema senza far torto all'accreditata carriera teatrale. Alla ricerca di un proprio ruolo nella vita, prova a percorrere le vie diverse di quella irreale del palcoscenico e del set cinematografico, senza disdegnare la scorciatoia della soap opera televisiva. Una carriera ancora da costruire ma che si distingue per un ventaglio di ruoli che lo hanno innalzato ad incarnare figure nobili e coraggiose, eroi che provengono dal passato ma che restano senza tempo.
Figlio di famosi avvocati, il giovane Preziosi cresce in una famiglia agiata che lo educa fin da piccolo a coltivare una sensibilità attenta alle arti. Frequenta il liceo classico e dopo il diploma decide di seguire le orme dei genitori iscrivendosi alla facoltà di Giurisprudenza. Una volta laureato con il massimo dei voti, a ventiquattro anni lavora già in uno studio legale ma comincia a maturare in lui la voglia di trovare una seconda via che lo gratifichi anche dal punto di vista artistico.
Frequenta per due anni l'Accademia dei Filodrammatici di Milano e nel 1999 arriva la svolta: neanche terminati gli studi viene scritturato per il ruolo di Laerte nell' "Amleto" con Kim Rossi Stuart per la regia di Antonio Calenda. Dopo la prima importante esperienza teatrale viene chiamato a lavorare in televisione dove interpreta uno dei personaggi principali della soap opera Vivere che gli regala la popolarità tra il pubblico, soprattutto femminile, del piccolo schermo. Nello stesso anno è anche nel cast di Una donna per amico 2 al fianco di Elisabetta Gardini, Enzo Decaro e Arnoldo Foà. Ritorna poi a teatro nel 2001 con tre spettacoli di Eschilo, tutti diretti da Antonio Calenda: "Agamennone", "Coefore" ed "Eumenidi".
Nel 2002 arriva la proposta che segnerà la sua vita: viene chiamato per interpretare il conte Fabrizio Ristori di Elisa di Rivombrosa, serie tv di 13 puntate, grazie alla quale vincerà un Telegatto come personaggio maschile dell'anno. Il racconto di un amore impossibile tra la dama di compagnia Elisa Scalzi (interpretata da Vittoria Puccini) e il conte conquista il pubblico e diventa una delle fiction di culto più seguite. Oltre alla qualità del prodotto televisivo, è la vicenda privata a influire in qualche modo alla riuscita della serie: i due attori protagonisti si innamorano nella finzione e continuano la loro storia d'amore nella realtà. La seconda serie vede ancora protagonista Preziosi che abbandona però dopo due puntate per seguire la carriera teatrale con il musical "Datemi tre caravelle", dove veste i panni di Cristoforo Colombo.
Nel 2004 approda al cinema con il sentimentale Vaniglia e cioccolato di Ciro Ippolito, lavorando a fianco di Maria Grazia Cucinotta, protagonista della pellicola. Nello stesso anno viene richiamato a lavorare in televisione nella miniserie Il Capitano di Vittorio Sindoni, sei puntate incentrate sulla vita di un capitano della Guardia di Finanza, eroe moderno che combatte contro l'immigrazione clandestina e il traffico di droga. Non si fa mancare la sua vecchia passione per il teatro che lo vede partecipare al "Re Lear" al fianco del veterano Roberto Herlitzka, spettacolo che dovrà poi abbandonare per gli impegni lavorativi con il cinema.
Il 2006 è un anno intenso per l'attore: gira La masseria delle allodole di Paolo e Vittorio Taviani ed è il protagonista dell'epopea familiare de I viceré di Roberto Faenza, entrambi usciti nelle sale cinematografiche nel 2007. Le pellicole costituiscono un tassello significativo nella carriera artistica dell'attore; lavorare con grandi maestri del cinema in ruoli così impegnativi contribuisce a consacrare la sua bravura, allontanandolo dall'immagine costrittiva di sex symbol.
Ma non solo: il 2006 è anche l'anno dell'arrivo di una figlia (era già padre di un bambino avuto da un precedente matrimonio), nata dalla relazione con l'attrice Vittoria Puccini. Ritorna alla fiction con Il furto della Gioconda, sceneggiato di due puntate che porta la firma di Fabrizio Costa, e dal maggio 2007 comincia le riprese della serie Il commissario De Luca per la regia di Antonio Frazzi, quattro film tv tratti dai romanzi del giallista Carlo Lucarelli.
Alternando impegni televisivi, teatrali e cinematografici, partecipa a Mine vaganti di Ferzan Ozpetek e ai due film di Fausto Brizzi Maschi contro Femmine (2010) e Femmine contro Maschi (2011). Nel 2012 nel cast del film di Pappi Corsicato con Laura Chiatti e Iaia Forte Il volto di un'altra, e successivamente è protagonista insieme a Valentina Lodovini del ritorno al grande schermo di Marco Ponti, Passione sinistra. Nel 2017 sarà il preside della scuola di Classe Z, diretto da Guido Chiesa. Lo vedremo poi in Nessuno come noi di Volfango De Biasi e in Bla Bla Baby di Fausto Brizzi, oltre che nella serie La vita bugiarda degli adulti, diretto da Edoardo De Angelis.

Ultimi film

Commedia, (Italia - 2022), 94 min.
Drammatico, ( - 2022), 87 min.
Commedia, (Italia - 2018), 100 min.

News

Regia di Fausto Brizzi. Un film con Alessandro Preziosi, Matilde Gioli, Massimo De Lorenzo, Maria Di Biase, Chiara...
La nuova commedia di Fausto Brizzi interpretata da uno stuolo di poppanti.
Vai alla home di MYmovies.it »
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2024 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati