Sant'Agostino

Film 2009 | Drammatico

Regia di Christian Duguay. Un film con Alessandro Preziosi, Monica Guerritore, Franco Nero, Katy Louise Saunders, Serena Rossi. Cast completo Genere Drammatico - Italia, 2009,

Condividi

Aggiungi Sant'Agostino tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Il film è stato premiato a Roma Fiction Fest.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES N.D.
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO N.D.
Scheda Home
Cinema
Trailer

Era il 24 agosto del 410, quando si concluse l'assedio di Roma da parte dei Visigoti. La capitale dell'Impero che aveva dominato il mondo per secoli si piegava sotto il peso di un'orda barbarica di cinquecentomila persone entrate come un fiume in piena dalla Porta Salaria. Una tragedia che suggella la lenta ma inesorabile crisi dell'intera romanità. Uno scontro di civiltà porta a la fine della Storia. Il mondo conosciuto fu sconvolto quando apprese che "la città eterna", era stata violata, ma la voce di un uomo si levò alta a sostegno di una nuova civiltà da ricostruire. Sulle rovine ancora salde dell'Impero Romano, il sangue giovane delle popolazioni pagane e lo spirito del Cristianesimo fondano i pilastri di una nuova umanità. Ne è convinto Agostino, ex "avvocato di grido", ora, a furor di popolo, vescovo di Ippona, città sulle coste dell'Africa mediterranea. Da qui, da dove oggi partono gli scafi degli immigrati clandestini in cerca di fortuna verso il mondo occidentale, Agostino, accogliendo i profughi provenienti da Roma con i loro racconti raccapriccianti, riesce a vedere una strada provvidenziale per l'umanità... Il mondo romano tramonta, e al suo posto nasce un'altra "città terrena", diversa, inaspettata, destinata a vivere nell'attesa della "città di Dio" senza attaccarsi a modelli terreni. Quest'uomo, infaticabile cercatore di un senso alla sua vita e alla Storia, parla anche a noi, oggi, uomini e donne a cavallo di un millennio appassionatamente in cerca di significato. I NUMERI E CURIOSITÀ » L'immagine del film è nata dallo studio approfondito dei mosaici delle chiese di Ravenna da parte del regista Duguay e del costumista Stefano De Nardis (Gang of New York, Coco Chanel).

» Tra figurazioni ed attori sono stati utilizzati circa 3000 costumi, un terzo dei quali realizzati appositamente per la miniserie.

» Per i vestiti di corte tutti i tessuti sono stati fatti venire dall'India, mentre quelli dei barbari sono stati cuciti con 200 pellicce provenienti direttamente dagli Stati Uniti.

» I mantelli indossati dalla famiglia imperiale nella scena del discorso celebrativo di Agostino sono stati utilizzati realizzando antichi abiti nuziali afghani dell'Ottocento, completamente ricamati con fili metallici d'oro.

» Tutti i gioielli dei personaggi principali (l'anello di Ambrogio, le collane e i gioielli della corte) sono stati disegnati e realizzati da artigiani marocchini, utilizzando pietre indiane.

» Le pesanti acconciature di gioielli dell'imperatrice, direttamente ispirate dai mosaici di Ravenna, avevano così tante pietre da dover essere tolte e rimontate ad ogni ciak, per non causare mal di testa all'attrice Francesca Cavallin.

» Monica Guerritore ha partecipato direttamente alla creazione di tutti i suoi costumi, fino all'abito finale della scena di Ostia, che doveva apparire come fatto si sola luce.

» Quattro i set principali realizzati dallo scenografo Carmelo Agate per ricostruire Ippona, Milano, Cartagine e Tagaste. Ognuno è stato realizzato secondo una gamma cromatica differente, come da precise indicazioni di regia.

» Gli esterni della Basilica della Pace e il Tempio dei Donaisti sono stati girati nell'antico monastero (ribat) di Hammamet. Nel ribat della città di Monastir sono state girate le scene ambientate a Cartagine.

» Gli altri set - Basilica di Ambrogio, Biblioteca di Agostino, Sala Del Trono - sono stati invece ricostruiti negli Empire Studios di proprietà della Lux Vide in Tunisia.

» Per la sola biblioteca sono stati realizzati più di 1.500 libri e codici miniati e istoriati, strumenti per calligrafi, scrivanie, banchi e sedute, come da originali documentati.

» Sono stati realizzati circa 1.000 Mq2 di mosaici ed affreschi.


SANT'AGOSTINO disponibile in DVD o BluRay su IBS

DVD

BLU-RAY
€12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 1 febbraio 2010
Birillo67

Film impegnativo per lo spirito e per la mente, ma una sorgente di vita per il cuore oltre che scorrevole nella sceneggiatura e godibile per gli occhi. Molto curato nei dettagli storici e biografici; ottimamente recitato da Nero, Preziosi e Guerritore, ma acnhe dai comprimari. Un'opera decisamente riuscita, nella speranza che possa essere anche da stimolo per approfondire, del personaggio, oltre che [...] Vai alla recensione »

Frasi
L'amore nelle tentazioni è più forte.
Agostino (Alessandro Preziosi)
dal film Sant'Agostino - a cura di viky
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Franco Cardini
Il Tempo

Va da sé che nasceranno le polemiche. Avete mai visto una fiction che passa alla grande, con successo - come si diceva una volta - "di pubblico e di critica"? Ci sarà chi ne canterà le glorie e chi ne dirà tutto il male possibile: dalla lode sperticata (magari "a comando") alla stroncatura (magari "a comando" anche quella: succede...). Qualcuno forse ricorderà che io stesso ho preso posizione, su "Panorama" [...] Vai alla recensione »

Micaela Urbano
Il Messaggero

Sette milioni di spettatori hanno seguito Sant'Agostino, sia nella prima sia nella seconda parte. Un film potente e possente. Con contenuti importanti, ritmi incalzanti, ottima ricostruzione storica, recitazione efficace. E con un protagonista che sprigiona tutta la forza possibile in due ben distinte fasi di vita. La prima, della ragione, dell'inquietudine e della carnalità.

Roberto Rombi
La Repubblica

Pronto a indossare a teatro i panni di Amleto, Alessandro Preziosi ha appena abbandonato quelli di sant' Agostino. È lui il protagonista della miniserie Rai diretta da Cristian Duguay dove impersona il santo da giovane mentre da anziano è interpretato da Franco Nero. Alessandro Preziosi chi è per lei Agostino di Ippona? «Un uomo dalla giovinezza dissipata.

Tiziana Lupi
Avvenire

Su una cosa sono unanimemente d'accordo tutti coloro che, a vario titolo, hanno lavorato alla miniserie Sant'Agostino (Raiuno, domenica 31 gennaio e lunedì 1 febbraio in prima serata): la modernità del pensiero del Santo. E, insieme, «la speranza che, proprio in virtù di questa modernità, la sua storia possa lasciare nel pubblico qualcosa in più della sensazione di avere visto un bel film».

Antonio Dipollina
La Repubblica

Il fascino di Agostino per il grande pubblico della tv è materia da rendere in grande. Quello giovanissimo è interpretato da Matteo Urzia - bellissimo, già una stellina del panorama nazionale- l' Agostino maturo è il divo-in-fiction Alessandro Preziosi. Quello anziano, ma attivissimo sotto l' assedio dei Vandali, è addirittura un Franco Nero smagliante.

Francesca Bellino
Il Mattino

Raiuno punta ancora sulle fiction religiose e questa volta lo fa ricostruendo la storia di Sant'Agostino in una miniserie in onda oggi e domani in prima serata, dopo il benestare in settembre di Papa Benedetto XVI per cui fu organizzata un'anteprima privata a Castel Gandolfo. Le due puntate, dirette dal canadese Christian Duguay, sono una coproduzione della Lux Vide, di Rai Fiction, della tedesca Eos [...] Vai alla recensione »

Paolo Scotti
Il Giornale

«Ama e fa' quel che ti pare». Poche altre frasi racchiudono in una forma tanto semplice (e provocatoria) una verità universale. Ed è stato il semplice, universale (e provocatorio) Agostino d'Ippona, a formularla: il colosso della filosofia e della teologia che - con un coraggio non comune, bisogna ammetterlo - Raiuno proporrà domenica e lunedì in Sant'Agostino: fiction coprodotta dalla Lux Vide con [...] Vai alla recensione »

Mirella Poggialini
Avvenire

Da far tremare, l'impresa di rendere per immagini, in una fiction destinata a un grande pubblico, la figura e la vita di un padre della Chiesa, Sant'Agostino: e il grande pubblico ha risposto convergendo su Raiuno, con 7.041.000 spettatori, share del 26,07%, per la visione della prima puntata della miniserie LuxVide. Un successo che dimostra come sia necessario offrire allo spettatore qualcosa che [...] Vai alla recensione »

Micaela Urbano
Il Messaggero

«Nacqui dalla carne di mia madre», racconta quando è già oltre metà della vita. E carne e carnalità, passione, ambizione, sono state inseparabili compagne di Agostino, venuto al mondo a Tagaste (in quella Numidia che oggi è Algeria), diventato vescovo d'Ippona e quindi Santo. Il più grande teologo del primo Millennio. 370 D.C. Agostino è un ragazzino come tanti, ruba non perché ne abbia bisogno, ma [...] Vai alla recensione »

Stefano petroselli
Il Secolo d’Italia

Grande successo per la fiction Sant'Agostino trasmessa da Raiuno. Con 7 milioni 41 mila spettatori e uno share del 26.07 il primo episodio trasmesso domenica sera del film per la tv interpretato da Alessandro Preziosi, Monica Guerritore, Franco Nero e Andrea Giordana ha consegnato a Raiuno la prima serata. Raiuno si conferma così la rete leader del prime time con 6 milioni 689 mila spettatori pari [...] Vai alla recensione »

Stefania Carini
Europa

Sant'Agostino con Preziosi è l'ultimo di una lunga serie di sante miniserie (per non parlare del santo seriale per eccellenza, Don Matteo). È chiedere troppo che vi sia laicità nel servizio pubblico? Intendiamo laicità nella scrittura, giusto per uscire delle solite dogmatiche strutture narrative. Siamo un po' stufe di fare copia e incolla mentale e visivo sia quando guardiamo sia quando scriviamo. Omaggio [...] Vai alla recensione »

winner
miglior attore miniserie
Roma Fiction Fest
2010
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati