Settembre

Film 2022 | Drammatico, +13 110 min.

Anno2022
GenereDrammatico,
ProduzioneItalia
Durata110 minuti
Al cinema35 sale cinematografiche
Regia diGiulia Steigerwalt
AttoriFabrizio Bentivoglio, Barbara Ronchi, Thony, Andrea Sartoretti, Tesa Litvan Margherita Rebeggiani, Luca Nozzoli, Enrico Borello.
Uscitagiovedì 5 maggio 2022
TagDa vedere 2022
Distribuzione01 Distribution
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,52 su 15 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Giulia Steigerwalt. Un film Da vedere 2022 con Fabrizio Bentivoglio, Barbara Ronchi, Thony, Andrea Sartoretti, Tesa Litvan. Cast completo Genere Drammatico, - Italia, 2022, durata 110 minuti. Uscita cinema giovedì 5 maggio 2022 distribuito da 01 Distribution. Oggi tra i film al cinema in 35 sale cinematografiche Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,52 su 15 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Settembre tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento venerdì 29 aprile 2022

Un racconto corale che esplora le relazioni umane, la nostra natura più profonda, la ricerca di un contatto più autentico tra le persone. In Italia al Box Office Settembre ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 235 mila euro e 138 mila euro nel primo weekend.

Consigliato sì!
3,52/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA 2,93
PUBBLICO 4,14
CONSIGLIATO SÌ
Una commedia romantica corale, delicata e poetica, fatta di gesti minimi e di rivoluzioni interiori.
Recensione di Paola Casella
venerdì 1 aprile 2022
Recensione di Paola Casella
venerdì 1 aprile 2022

Francesca "non sta più bene" con suo marito Alberto da tempo, e confida la sua tristezza alla migliore amica Debora, a sua volta in crisi con il marito Marco. Il figlio di Francesca, Sergio, dà lezioni di sesso a Maria, una ragazzina alle prime esperienze, che condivide dubbi e paure con l'amica Simona. Guglielmo, il ginecologo di Francesca, frequenta Ana, una giovanissima prostituta croata, che si sta innamorando del panettiere Matteo. I loro percorsi sono destinati ad intersecarsi, e le loro vite sono prossime a cambiare.

Giulia Steigerwalt, attrice, sceneggiatrice e ora anche regista, debutta nel lungometraggio di finzione con Settembre, commedia romantica corale delicata e poetica, costellata di gesti minimi e di piccole rivoluzioni interiori.

Un film che inizia con un sospiro e procede come un sussurro, presentando i suoi personaggi attraverso le loro solitudini, e risparmiandoci il classico spiegone riassuntivo in voce fuori campo per cui è tristemente nota la commedia contemporanea italiana.

Per molti versi Settembre è più francese, o indie americano (del resto Steigerwalt è di origine statunitense), che italiano. Ha una soavità gentile e una capacità di costruire dialoghi e piccole svolte non scontati, seppur all'interno di una serie di incastri romantici dal prevedibile esito cinematografico.

Steigerwalt affida buona parte della trama ad attori esperti, a cominciare da Fabrizio Bentivoglio nei panni di Guglielmo per proseguire con Barbara Ronchi (Francesca), i cui occhi sono davvero finestre dell'anima, Thony (Debora, anche autrice di due delle canzoni della colonna sonora, e interprete del classico di Elvis Costello "Everyday" insieme all'autore delle musiche originali, Michele Braga) e Andrea Sartoretti (Marco). Ma affianca loro anche volti nuovi come Tesa Litvan (Ana) ed Enrico Borello (Matteo), Margherita Rebeggiani (Maria) e Luca Nozzoli (Sergio), che conferiscono freschezza e naivete alla storia.

Qui non si smuovono montagne, ci si mantiene su un registro tranquillo e quotidiano, ma i sommovimenti dell'anima si colgono tutti, e l'ambizione registica si nota più nella scelta delle musiche (da Bob Dylan a Nico e i Velvet Underground) che nella messinscena semplice (l'ambientazione è quella di Fiumicino e dintorni) e in una serie di relazioni che hanno come spartiacque la capacità (o meno) di "pensare per due" invece che soltanto per se stessi. Auguriamo alla neoregista di acquisire sempre più confidenza nelle sue intuizioni e nel suo tono garbato, osando anche di più nel suo prossimo film, che non tarderà ad arrivare.

PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 16 maggio 2022
thomas

Due donne che hanno perso l'amore, due ragazzini che lo cercano, due giovani che lo trovano e un anziano medico che se lo è dimenticato. Le vite di questi sette personaggi si mescolano tra loro e, dallo scambio di parole, sentimenti, azioni, ne esce per ognuna un cambio di vita in meglio."Settembre" è attraversato da mogli disilluse da matrimoni fallimentari, ma che non vogliono rinunciare ad innamorarsi; [...] Vai alla recensione »

venerdì 6 maggio 2022
ugomassarese

Immersa nella favola e nel sogno mi sembra Ana la prostituta desiderante di piccole cose , certo non è un personaggio reale ,si prostituisce su di un cavalcavia della periferia romana dove c'è la morte non lil sogno. Francesca s'innamora dell'amica nel momento in cui le diagnosticano un cancro e l'essere per la morte la fa sentire libera.

martedì 10 maggio 2022
athos

In un settembre assolato tre storie si sviluppano e si intersecano con dolcezza. Leggero e delicato il film si dipana con semplicità disarmante verso la ricerca dell'amore. Un bel film.

domenica 8 maggio 2022
Lisa03

Una dolcezza ed una poesia di cui abbiamo tanto bisogno oggi e sempre.

giovedì 19 maggio 2022
no_data

FILM DA VEDERE, ASSOLUTAMENTE: ti riconcilia con il cinema.       L'ho visto ieri sera, insieme alla mia compagna e ci è piaciuto moltissimo. Un film semplice, ma sincero e "leggero" (inteso alla Calvino), che non vuole assolutamente dire superficiale, senza prediche ma che ti lascia dentro qualcosa.       Le varie storie sono credibili e molto [...] Vai alla recensione »

lunedì 16 maggio 2022
Danielaaa

Umanità imperfette. Storie in cui perdersi. Lacrime e sorrisi.

venerdì 13 maggio 2022
ALEXLABY

Molte trovate divertenti e attori tutti bravi; anche i giovanissimi.

Frasi
Quando si separano gli uomini diventano miserabili
Una frase di Francesca (Barbara Ronchi)
dal film Settembre - a cura di MYmovies.it
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
lunedì 16 maggio 2022
Gianni Canova
We Love Cinema

L'imbarazzo e l'incastro. Sono questi due - mi pare - i tratti connotativi più originali della coinvolgente sceneggiatura che Giulia Louise Steigerwalt ha scritto per il suo esordio alla regia con Settembre, prodotto dalla Groenlandia Group di Matteo Rovere all'interno di Lynn, la divisione produttiva creata appositamente per realizzare progetti a regia femminile.

domenica 8 maggio 2022
Raffaella Giancristofaro
Duels.it

Un mese convenzionalmente associato all'idea di ripartenza, cambiamento, novità. Anche a scoperte che non si sarebbero volute fare. Il mese di settembre - e un senso di possibilità, di coraggioso, ma non eroico cambiamento - accomunano i personaggi di quest'esordio curioso e delicato, dall'andamento ondivago, dalle atmosfere leggere. Barbara Ronchi è Francesca, sposata con Alberto (Andrea Sartoretti): [...] Vai alla recensione »

domenica 8 maggio 2022
Raffaele Meale
Quinlan

Settembre esce in sala, dopo essere stato presentato in anteprima al Bif&st di Bari, quando Giulia Steigerwalt ha da pochi giorni compiuto quarant'anni. Esordire quarantenni non è un'anomalia nel cinema italiano, ma rare sono state le occasioni in cui questo termine è apparso a dir poco impreciso: per quanto questa commedia corale sulle turbolenze del cuore - e sul significato da attribuire alla propria [...] Vai alla recensione »

sabato 7 maggio 2022
Paolo Fossati
Giornale di Brescia

Settembre non è solo un mese, è un concetto: la promessa di un nuovo inizio, quando si chiude un'estate e ricomincia l'anno scolastico, cornice temporale simbolo di nuovi esordi. Come quello alla regìa dell'attrice e sceneggiatrice Giulia Louise Steigerwalt, che debuttò a fine anni Novanta, da ragazzina, recitando in «Come te nessuno mai» di Gabriele Muccino e che oggi dimostra di saper orchestrare [...] Vai alla recensione »

sabato 7 maggio 2022
Nicolò Barretta
La Voce di Mantova

Francesca, Debora, Sergio, Maria e Guglielmo si rendono conto che le loro vite non sono come se le erano prefissate. Incontrarsi li porterà inevitabilmente a metterne in discussione le dinamiche. Dopo una carriera come sceneggiatrice - tra gli altri, per Simone Godano in film come "Moglie e marito", "Croce e delizia" e "Marylin ha gli occhi neri" - Giulia Steigerwalt esordisce alla regia con "Settembre", [...] Vai alla recensione »

sabato 7 maggio 2022
Emiliano Morreale
L'Essenziale

Una delle cose che colpiscono dell'esordio di Giulia Steigerwalt è che la prospettiva femminile, spesso citata pigramente a priori o rivendicata in termini vaghi o ideologici, qui si presenta con totale, quasi naturale necessità. Una madre di famiglia (Barbara Ronchi), normalmente e tragicamente infelice, riceve una notizia sconvolgente e decide finalmente di lasciarsi andare, provare a capire e fare [...] Vai alla recensione »

venerdì 6 maggio 2022
Maria Lucia Tangorra
Cineclandestino

In un 'normale' giorno di settembre Francesca - una Barbara Ronchi che (di)mostra sempre più le proprie qualità interpretative e la versatilità, comprese le espressioni del volto sempre spontanee e adeguate alla situazione di turno - si volta verso suo marito (Andrea Sartoretti) mentre dorme e lo osserva. Guglielmo (Fabrizio Bentivoglio) ha già una certa età, lasciatosi andare da quando la moglie lo [...] Vai alla recensione »

giovedì 5 maggio 2022
Stefano Giani
Il Giornale

Guglielmo è un medico. Un uomo solo. Da quando è stato lasciato dalla moglie, cerca la compagnia - dialettica - di una prostituta dell'Est che si è innamorata di un ragazzo ma non ha il coraggio di confessargli il suo vero «mestiere». Tra le pazienti dello specialista si presenta Francesca con una dia- gnosi in corso che non promette nulla di buono.

giovedì 5 maggio 2022
Chiara Zuccari
Sentieri Selvaggi

Dopo una carriera come sceneggiatrice, tra gli altri per Simone Godano in film come Moglie e marito, Croce e delizia o Marilyn ha gli occhi neri, Giulia Steigerwalt esordisce alla regia con Settembre, altra produzione targata Groenlandia. E infatti le capacità di Steigerwalt si esplicitano soprattutto in fase di scrittura, in un film corale in cui vicende e personaggi si intersecano e amalgamano senza [...] Vai alla recensione »

giovedì 5 maggio 2022
Roberto Nepoti
La Repubblica

Il debutto alla regia di Giulia Steigerwalt, attrice e sceneggiatrice (l campione) è un film autunnale basato su storie di ordinaria infelicità; ma che, alle fine, scommette sulla "seconda possibilità". Guglielmo, ginecologo avvolto in una bolla di apatia, frequenta la piccola prostituta Ana, che pare rassegnata a un destino amaro quando si scopre innamorata di un giovane commesso.

martedì 3 maggio 2022
Tiziana Morganti
Asbury Movies

Settembre è un mese particolare. L'autunno ancora non si è affacciato ma già si ha la percezione che la vitalità e la gioia della stagione estiva se ne sia andata. Nonostante questo, però, tutto sembra mettersi in moto. È come se, per uno strano e oscuro motivo, un insieme di buoni propositi da concretizzare durante il periodo invernale prendessero forma proprio in questo momento.

martedì 3 maggio 2022
Rocco Moccagatta
Film TV

È tempo di dare a Giulia quel che è di Giulia. Cioè a Giulia Steigerwalt, già brillante sceneggiatrice dietro alcuni titoli (tutti Groenlandia Film, del compagno Rovere) dei quali il recente cinema italiano può andare fiero (Croce e delizia, Il campione...), all'esordio da regista in un racconto corale che sceglie una terra di mezzo tra commedia e dramma ben rispecchiata dal mese del titolo, non più [...] Vai alla recensione »

lunedì 2 maggio 2022
Alessandra De Luca
Ciak

Un giorno di settembre tre personaggi si accorgono che la vita in cui si ritrovano non è quella che sognavano. Maria viene finalmente notata dal ragazzo che le piace e che, attraverso Sergio, un compagno di scuola, le chiede di fare l'amore con lui. Francesca, la madre di Sergio, complice il risultato di una delicata visita medica, sta cambiando radicalmente la prospettiva sulla propria vita, avvicinandosi [...] Vai alla recensione »

venerdì 1 aprile 2022
Lorenzo Ciofani
La Rivista del Cinematografo

Non è il primo Settembre che abita il grande schermo, l'esordio alla regia dell'attrice e sceneggiatrice Giulia Louise Steigerwalt, presentato in anteprima al Bif&st di Bari. Ce ne fu un altro, tanti anni fa, firmato Woody Allen, in cui un personaggio diceva: "Ci sono persone che sopravvivono e altre che permettono alle tragedie della vita di annientarli".

NEWS
TRAILER
martedì 29 marzo 2022
 

Regia di Giulia Steigerwalt. Un film con Barbara Ronchi, Fabrizio Bentivoglio, Thony, Tesa Litvan, Margherita Rebeggiani. Da giovedì 5 maggio al cinema. Guarda il trailer »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati