Il Testimone Invisibile

Film 2018 | Thriller +13 102 min.

Regia di Stefano Mordini. Un film Da vedere 2018 con Riccardo Scamarcio, Miriam Leone, Fabrizio Bentivoglio, Maria Paiato, Sara Cardinaletti. Cast completo Genere Thriller - Italia, 2018, durata 102 minuti. Uscita cinema giovedì 13 dicembre 2018 distribuito da Warner Bros Italia. Oggi tra i film al cinema in 381 sale cinematografiche Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,08 su 15 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Il Testimone Invisibile tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Un giovane imprenditore viene accusato dell'omicidio della sua sua amante. Con l'aiuto di una famosa penalista dovrà cercare di difendersi dalle accuse. Il Testimone Invisibile è 4° in classifica al Box Office, ieri ha incassato € 42.259,00 e registrato 7.905 presenze.

Consigliato sì!
3,08/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 2,75
PUBBLICO 3,50
CONSIGLIATO SÌ
Un thriller solido che gioca bene con il genere e riserva più di una sorpresa.
Recensione di Paola Casella
martedì 11 dicembre 2018
Recensione di Paola Casella
martedì 11 dicembre 2018

Adriano Doria è "l'imprenditore dell'anno" nella nuova Milano da bere. Guida una BMW, porta al polso un Rolex vistoso, ha una moglie e una figlia adorabili e un'amante bella come Miss Italia. Ma ora si trova agli arresti domiciliari, accusato di aver ucciso l'amante Laura, nonostante si dichiari del tutto innocente. Per salvarsi dalla galera la sua unica speranza è Virginia Ferrara, avvocatessa penalista di gran fama. Virginia però vuole che Adriano le racconti per filo e per segno (perché "la plausibilità è nei dettagli") tutta la verità e nient'altro che la verità, in quello che pare, a tutti gli effetti, un interrogatorio. Ma stabilire la verità non sarà facile, e ci vorrà tutta l'abilità dell'avvocatessa per trovare il bandolo della matassa.

Il testimone invisibile è il remake del noir spagnolo Contratiempo scritto e diretto da Oriol Paulo, ora adattato per il grande schermo italiano dal regista Stefano Mordini insieme a Massimiliano Catoni.

La struttura narrativa è solida, e riserva più di una sorpresa. E se l'ambientazione per buona parte della storia fa pensare a Il capitale umano (anche se qui siamo in Trentino, e là in Brianza) la trama rimanda a La ragazza nella nebbia. Niente è come sembra, e la stessa storia può essere raccontata da angolazioni diverse, illuminando diverse verità.

Ci sono molte ingenuità, molti dialoghi eccessivamente verbosi ("Mi sembra di essere in condizione di poterti dire di no"), molti momenti in cui la recitazione appare didascalica e forzata. Ma Mordini gioca bene con il genere e i suoi topos: la femme fatale, il delitto perfetto, le ombre lunghe, le false piste, la polizia inadeguata, i testimoni inaffidabili. La prima parte del film è una lettura classica, fin troppo stereotipata, sulla quale però si stratificano varie letture successive, ognuna più spiazzante, seguendo una struttura caleidoscopica in cui ad ogni successiva inclinazione corrisponde un nuovo scenario. E mentre alcune svolte sembrano fin troppo prevedibili (perché lo sono, intenzionalmente), almeno una è davvero sorprendente. Per arrivarci bisogna aver prestato davvero attenzione ai dettagli e agli oggetti di scena - giacché tutto il mondo è palcoscenico.

Riccardo Scamarcio fa ancora una volta leva sull'archetipo dell'"imbecille arrogante", Miriam Leone è una dark lady ambigua e sfuggente, Fabrizio Bentivoglio si cimenta nel suo solito accento nordico (il padovano de La lingua del santo, si direbbe) affiancato dalla rodigina Maria Paiato, di consumata esperienza teatrale. Ma sarà soprattutto la sceneggiatura, in cui tutto deve essere rivisto e riesaminato al contrario, a tenere desta l'attenzione degli spettatori.

Sei d'accordo con Paola Casella?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 6 dicembre 2018
Maurizio.Meres

Tratto da un libro e rivisitato è riprodotto da un film Spagnolo di eccezionale successo,tutta la storia gira intorno al dialogo tra l'imputato è una avvocatessa,le contrapposizioni che scaturiscono nel colloquio danno vita ad un racconto di assoluta efficacia emotiva e con una giusta tensione ,il tempo diventa fondamentale in una rivisitazione di più ipotesi tutte incentrate [...] Vai alla recensione »

giovedì 6 dicembre 2018
joecondor

Bel giallo sceneggiatura molto intrigante sorretta da una regia molto attenta.I gialli non si raccontano....colpi di scena ci sono e la storia è una scatola cinese...ma con un bel finale.Personalmente è un giallo a stampo teatrale, richiama Agatha Christie....recitato dalla Paiato (una grande sorpresa) e Bentivoglio in modo eccezzionale.

sabato 15 dicembre 2018
Max Bazzi

Film ritmico e perfettamente interpretato, Ottima scelta degli attori diretti in modo assolutamente credibile e virtuoso dalla meticolosa regia di Stefano MORDINI, al debutto in questo genere ma con la sagacia del veterano

lunedì 17 dicembre 2018
no_data

il film ha un buon ritmo, gli attori sono molto bravi, certo è vero che è la copia di un film spagnolo, tra l'altro recente e sempre della Warner Bros... diciamo che questo quando vieni a saperlo ti lascia un po' così...

lunedì 17 dicembre 2018
Flaw54

Non conosco l'originale spagnolo e quindi non posso fare confronti, ma questo film è ben costruito, accattivante  e ben recitato. I colpi di scena lo rendono teso e sempre interessante e gli hattori danno hanno quella presenza scenica necessaria in un'opera come questa, con caratteristiche spesso teatrali. Scamarcio è diventato un attore, la Leone unisce ad una bellezza dirompente [...] Vai alla recensione »

venerdì 14 dicembre 2018
Stramonio70

Che si fa in Italia quando non si hanno idee e si vogliono rastrellare soldi al cinema con un thriller tutto italiano? Quarant' anni fa ci pensava Dario Argento, oggi invece abbiamo Stefano Mordini che prende un bellissimo film spagnolo ("Contrattempo" di Oriol Paulo, inedito in Italia, la versione doppiata in italiano non è uscita la cinema ma è solo su Netflix) e lo "scopi [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
lunedì 17 dicembre 2018
Roselina Salemi
Tu Style

Comincia classicamente: Adriano Doria si sveglia in una camera d'albergo chiuso dall'interno. La sua amante, Laura, fotografa bella e sexy (Miriam Leone) è morta. Assassinata. Ovvia conclusione: lui l'ha uccisa. Ma Adriano (Riccardo Scamarcio) è un personaggio di successo, è l'imprenditore dell'anno, e si dichiara innocente. Giura che la scena del crimine è stata "costruita per incastrarlo".

sabato 15 dicembre 2018
Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Delitto nella camera chiusa. Un classico rompicapo poliziesco, il primo a esercitarsi fu Edgar Allan Poe nei "Delitti della Rue Morgue": finestre sprangate dall'interno, per entrare dopo che si sono sentite urla belluine bisogna sfondare la porta, due cadaveri di cui uno incastrato nel camino, nessuna traccia del colpevole. Ma com'è che il cinema italiano si incammina su una via tanto impervia? Perché [...] Vai alla recensione »

sabato 15 dicembre 2018
Valerio Caprara
Il Mattino

Lunga vita ai produttori, gli sceneggiatori e i registi nostrani che si sforzano di farci andare al cinema senza tirare in ballo gli immigrati o le periferie violente. Con "Il testimone invisibile" l'offerta prenatalizia si arricchisce di un giallo alla vecchia maniera, ricco di colpi di scena, girato con grande eleganza formale e pieno controllo degli ambienti, recitato bene nonché -dettaglio importante- [...] Vai alla recensione »

giovedì 13 dicembre 2018
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Adriano (Scamarcio) è ai domiciliari, accusato di aver ucciso la sua amante (Leone). Tutte le prove sono contro di lui, ma una famosa penalista (Paiato) ha tre ore di tempo per preparare la strategia difensiva prima che un testimone chiave deponga in Procura. Adriano ha raccontato la verità? Chi ha ucciso la donna? Thriller ricco di colpi di scena, capace di sorprendere ad ogni scena.

giovedì 13 dicembre 2018
Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Colpevole o innocente? Se uno vuole, qui ci trova il bigino di omissioni, simulazioni, false piste, inversioni, menzogne, flashback infedeli eccetera della storia del thriller, da Hitchcock a Mamet. Il problema è che, già in sceneggiatura, sono pigiati tutti insieme in una sorta di freezer emotivo per fare postmoderno. In una suite Milano-City, una specialista in training d'interrogatorio (la Paiato) [...] Vai alla recensione »

giovedì 13 dicembre 2018
Antonello Catacchio
Il Manifesto

All'origine del progetto c'è un film spagnolo, passato sulla piattaforma Netflix qualche tempo fa, Contratiempo per la regia di Paulo Oriol. Stefano Mordini l'ha ripreso per spostarlo in Italia con il titolo Il testimone invisibile. Vero che si tratta di un remake, ma essendo un noir con diversi colpi di scena non è possibile, né tantomeno sarebbe corretto, rivelare la trama.

NEWS
VIDEO RECENSIONE
venerdì 14 dicembre 2018
A cura della redazione

Adriano Doria è "l'imprenditore dell'anno" nella nuova Milano da bere. Guida una BMW, ha una moglie e una figlia adorabili e un'amante bella come Miss Italia. Ma ora si trova agli arresti domiciliari, accusato di aver ucciso l'amante Laura, nonostante [...]

TRAILER
mercoledì 14 novembre 2018
 

Adriano Doria, un giovane imprenditore di successo, si risveglia in una camera d'albergo chiusa dall'interno accanto al corpo senza vita della sua amante, l'affascinante fotografa Laura. Viene accusato di omicidio ma si dichiara innocente.

POSTER
martedì 13 novembre 2018
 

Adriano Doria, un giovane imprenditore di successo, si risveglia in una camera d'albergo chiusa dall'interno accanto al corpo senza vita della sua amante, l'affascinante fotografa Laura. Viene accusato di omicidio ma si dichiara innocente.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati