Dizionari del cinema
Quotidiani (1)
Periodici (1)
Miscellanea (2)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
domenica 19 aprile 2015

Liam Neeson

L'eroe o suo padre

Nome: William John Neeson
62 anni, 7 Giugno 1952 (Gemelli), Ballymena (Gran Bretagna)
occhiello
Non ti ricordi di me? Abbiamo parlato due giorni fa. Ti avevo detto che ti avrei trovato...
dal film Io vi troverò (2008) Liam Neeson è Bryan
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Liam Neeson
Razzie Awards 2013
Nomination peggior attore non protagonista per il film Battleship di Peter Berg

Golden Globes 2005
Nomination miglior attore in un film drammatico per il film Kinsey di Bill Condon

Golden Globes 1997
Nomination miglior attore per il film Michael Collins di Neil Jordan

Festival di Venezia 1996
Premio coppa volpi migliore interpretazione maschile per il film Michael Collins di Neil Jordan

Golden Globes 1994
Nomination miglior attore per il film Schindler's List di Steven Spielberg

Premio Oscar 1993
Nomination miglior attore per il film Schindler's List di Steven Spielberg



Liam Neeson interpreta l'uomo qualunque in cerca di sé nel thriller psicologico di Collet-Serra.

L'uomo (stra)ordinario

giovedì 24 febbraio 2011 - Marzia Gandolfi cinemanews

L'uomo (stra)ordinario Nordirlandese cresciuto nei ‘disordini’ e ‘canonizzato’ nella Cracovia in bianco e nero di Steven Spielberg (Schindler's List), Liam Neeson è un attore letteralmente all’altezza. 193 centimetri di talento e Irishness che hanno prodotto uno stile introverso e originale. Lato ‘chiaro’ della forza in una galassia lontana lontana, Neeson domina il registro drammatico cucendosi spesso addosso personaggi instabili e sovversivi, che oppongono il gran rifiuto e promuovono il riscatto sociale (Rob Roy, Michael Collins). Mai rassegnato, in lui si dibatte lo scontro culturale tra la tradizione insulare e quella americana e s’infiamma un’inquietudine inquadrata nella storia irlandese di dissenso e anticonformismo. Gli introversi esplosivi appaiono perfetti per la sua personalità impetuosa, esibita questa volta nel thriller psicologico di Jaume Collet-Serra, che lo vuole professore senza identità a Berlino. E proprio il ‘carattere’ della capitale tedesca sarà il primo antagonista del dottor Martin Harris, botanico americano sostituito da un impostore, che vive la sua vita, bacia la sua compagna e interviene al suo convegno di biotecnologia. Straniero e privato della sua identità, fatta a pezzi da un trauma e un volo tragico nel fiume, il protagonista di Unknown è mosso dal desiderio ossessivo di rimettere insieme i pezzi di sé, di trovare una logica al caos in cui lo hanno evidentemente precipitato e di evadere da una città che toglie il respiro e preclude la libertà di movimento. Soffocato dalla claustrofobia urbana, trascurato dalle istituzioni, confinato nella solitudine di un isolamento forzato l’uomo comune di Neeson, sceso dall’aereo e destinato a un piacevole soggiorno berlinese, è costretto ad arrangiarsi trovando nel suo agire impacciato l’uomo d’azione. Ma è a questo punto della storia che il regista reinventa la classica narrazione “a colpo di scena” della letteratura thriller, appagando i piaceri più immediati dello spettatore e gratificandone insieme gli aggiornati compiacimenti culturali. Presi un genere popolare e un soggetto familiare (l’uomo qualunque scambiato questa volta ‘con un altro’ e non ‘per un altro’), Collet-Serra li corregge vanificando l’illusione del pubblico di sapere qualcosa.

L’ombra del sospetto
Accade che in Unknown le persone e le situazioni possano non essere sempre ciò che sembrano. Il regista suggerisce nelle fughe urbane e nei combattimenti ‘corpo a corpo’ del nostro eroe ordinario, assediato caparbiamente da sicari professionisti, una disinvoltura davvero (troppo) straordinaria. Martin Harris è davvero allora chi dice di essere? Il cinema non è nuovo al personaggio che si rivela o potrebbe rivelarsi altro. Ammiccando al Cary Grant hitchcockiano (Intrigo internazionale) o all’Harrison Ford polanskiano (Frantic), il regista spagnolo propone al talento di Liam Neeson un innocuo professore che ‘tanto gentile e onesto (ap)pare’ nella conduzione della storia. Al contrario, nel gran finale, l’ordinarietà del personaggio lascerà il passo a una straordinarietà che non è più generata dagli eventi inaspettati ma è sempre stata lì, sedata soltanto da un brutto incidente che ha colpito duro alla testa e all’anima del protagonista. Martin Harris non esiste, è una falsa identità creata e dopo dimenticata e infine creduta propria ed effettiva da un killer spedito a Berlino per avvicinare e assassinare, sotto mentite spoglie, un celebre professore. La sceneggiatura combina dunque la vertigine narrativa con la vertigine del protagonista, strutturando il film come un viaggio paranoico sull’orlo di un abisso. Grazie all’ambiguità garbata e persino romantica di Neeson a stento lo spettatore indovinerà la verità e l’altro che è in lui: un criminale costretto nell’epilogo a un faccia a faccia con se stesso. Nello specchio di un albergo e negli occhi larghi e chiari di Diane Kruger il sicario vedrà il riflesso dell’anima originale e avvertirà l’insorgere del sentimento più gentile.

   

Third Person

* * - - -
(mymonetro: 2,11)
Un film di Paul Haggis. Con Liam Neeson, Olivia Wilde, Adrien Brody, Moran Atias, James Franco.
continua»

Genere Drammatico, - Belgio 2013. Uscita 02/04/2015.

Taken 3 - L'ora della verità

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,57)
Un film di Olivier Megaton. Con Maggie Grace, Liam Neeson, Famke Janssen, Forest Whitaker, Dougray Scott.
continua»

Genere Azione, - Francia 2015. Uscita 11/02/2015.

Un milione di modi per morire nel West

* * - - -
(mymonetro: 2,44)
Un film di Seth MacFarlane. Con Seth MacFarlane, Charlize Theron, Amanda Seyfried, Liam Neeson, Giovanni Ribisi.
continua»

Genere Western, - USA 2014. Uscita 16/10/2014.

La preda perfetta

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,79)
Un film di Scott Frank. Con Liam Neeson, Dan Stevens, David Harbour, Boyd Holbrook, Adam David Thompson.
continua»

Genere Drammatico, - USA 2014. Uscita 18/09/2014.

Non-stop

Un film di Jaume Collet-Serra. Con Liam Neeson, Michelle Dockery, Julianne Moore, Scoot McNairy, Anson Mount.
continua»

Genere Thriller, - USA 2014. Uscita 08/05/2014.
Filmografia di Liam Neeson »

lunedì 30 marzo 2015 - Tre coppie segnate da un trauma. Dal 2 aprile al cinema.

Third Person, intervista a Paul Haggis

Marianna Cappi cinemanews

Third Person, intervista a Paul Haggis Avrebbe voluto esordire con Million Dollar Baby, di cui aveva scritto la sceneggiatura, ma quando si è fatto avanti Clint Eastwood ha saputo fare le cosa migliore, consegnandogliela. Ha atteso qualche mese e si è lanciato con Crash - Contatto fisico: basso budget, grandi attori, il successo sperato. Da allora, Paul Haggis ha continuato a scrivere e a girare, contribuendo anche al restyling di James Bond (Casino Royale). Il 2 aprile arriva in Italia Third Person, ambientato tra Roma, Parigi e New York, ma girato quasi interamente nella nostra capitale, con un'incursione in Puglia. Un film ambizioso, che intreccia in maniera singolare le esistenze dei suoi tanti personaggi: tre coppie segnate da un trauma. Gli abbiamo chiesto di illuminarci la strada rispondendo a qualche domanda.

   

lunedì 30 marzo 2015 - Negli USA sale sul podio Home - A casa.

Box Office, Cenerentola ancora al primo posto

Andrea Chirichelli cinemanews

Box Office, Cenerentola ancora al primo posto Box Office Italia
In Italia Cenerentola resiste indomita e aggiunge un altro milione e mezzo al suo totale, che è ora di 12.6 milioni complessivi. Tra le new entry la spunta L'ultimo lupo che però non riesce a stare sopra al milione di euro, mentre delude parecchio Home - A casa, che nonostante gli oltre 400 schermi a disposizione, si ferma a poco meno di 700mila euro. Scendono The Divergent Series - Insurgent e Ma che bella sorpresa, quest'ultimo con un incasso complessivo più che soddisfacente, superiore ai 4.5 milioni. La famiglia Bélier è sesta, con poco più di mezzo milione di euro, mentre in coda troviamo Ho ucciso Napoleone e French Connection, entrambi con medie per sala non particolarmente esaltanti, mentre resiste bene ed è prossimo a passare i 5 milioni Focus - Niente è come sembra. La prossima settimana arriva il ciclone Fast & Furious 7, che si giocherà con il disneyano Into the Woods il primo posto pasquale. In arrivo anche La scelta, Wild, Third Person e Second Chance.

Box Office USA
Una ventata di aria fresca nel box office americano che vede salire al primo posto Home - A casa, il nuovo film animato della Dreamworks, che esordisce con un ottimo incasso, ben 54 milioni (il miglior esordio per Dreamworks da un bel po' di tempo), più che sufficienti per tenere a distanza la commedia Duri si diventa, seconda con 34 milioni. Terzo è The Divergent Series - Insurgent che viaggia a medie leggermente più basse rispetto al capitolo precedente e si ferma a 86 milioni complessivi. Ottima la marcia di Cenerentola che arriva a 150 milioni complessivi in America e ben 336 in tutto il mondo. Gran balzo dell'horror It Follows, molto apprezzato dalla critica, che grazie ad un notevole aumento di sale a disposizione raccoglie 4 milioni di dollari che gli valgono il quinto posto. Poco mossa la classifica, anche se va segnalato l'ennesimo megaflop del 2015 ossia The Gunman che precipita dal quinto al decimo posto con un incasso complessivo di appena 8 milioni di dollari: Sean Penn non è riuscito ad emulare il collega Liam Neeson come credibile interprete di un action movie. Fuori dalla top ten rilevanti, anche se per motivi opposti, le performance di Una folle passione (il film pluri-rimandato con la supercoppia Lawrence/Cooper e While We're Young (la commedia con Stiller, Watts e Seyfried): catastrofica la prima, ottima la seconda. La prossima settimana arriva il ciclone Fast & Furious 7, che non dovrebbe avere difficoltà ad annientare la concorrenza (peraltro non esce nessun altro film, nemmeno in limited release). Noi prevediamo un primo weekend nettamente sopra i 100 milioni di dollari e il dominio assoluto della classifica (almeno 300 milioni negli States) fino all'arrivo degli Avengers: Age of Ultron.

   

lunedì 9 marzo 2015 - Negli USA il podio va a Humandroid.

Box Office, in testa Focus - Niente è come sembra

Andrea Chirichelli cinemanews

Box Office, in testa Focus - Niente è come sembra Box Office Italia
Tre film capaci di stare sopra al milione di euro, questa settimana, nel box office italiano. In testa, a conferma del grande successo che Will Smith riscuote ancora nel nostro paese, c'è Focus - Niente è come sembra, che incassa 1.8 milioni, più che sufficienti per tenere a bada le ambizioni di Nessuno si salva da solo, secondo con 1.3 milioni. Continua a sorprendere Spongebob - Fuori dall'acqua, che incassa un altro milioni abbondante e arriva a sfiorare i 4 milioni complessivi. Poco mosso il resto della classifica, che vede però Cinquanta sfumature di grigio diventare ufficialmente il miglior film della stagione con 19.2 milioni di euro, davanti ad American Sniper: il film dovrebbe superare i 20 milioni già questa settimana e chiudere con un totale di 21-22 milioni complessivi. Unica altra new entry della settimana è il demenziale Superfast, Superfurious, ottavo con 400mila euro. Birdman è a 4 milioni. La prossima settimana tappeto rosso per Cenerentola e Ma che bella sorpresa, che dovrebbero surclassare tutte le altre new entry: Blackhat (fallimentare in America), Foxcatcher, Suite francese e Io sono Mateusz (il film sarà in streaming su MYmovieslive mercoledì 11 marzo).
Box Office USA
In America marzo, come prevedibile, inizia con ritmi molto compassati: in testa arriva Chappie (o Humandroid, com'è stato chiamato da noi) cui bastano appena 13 milioni di dollari per ottenere la leadership. Focus - Niente è come sembra è secondo con 10 milioni (e 34 totali, comunque vada sarà uno dei peggiori film di sempre per Will Smith), mentre sul podio sale Ritorno al Marigold Hotel. Perdono quota i protagonisti del ricco febbraio: Kingsman - Secret Service è prossimo a passare quota 100 milioni, mentre Spongebob - Fuori dall'acqua è a 148 e dovrebbe superare Cinquanta sfumature di grigio, fermo a 156, già entro la fine della prossima settimana. Catastrofico invece Affare fatto, nuovo film con Vince Vaughn, che è solo decimo con meno di 5 milioni di dollari e va ad aggiungersi ai numerosi superflop che hanno caratterizzato questo inizio di stagione. Nel mondo Cinquanta sfumature di grigio ha superato il mezzo miliardo di dollari ed è largamente in testa alla classifica annuale. American Sniper ha superato anch'esso i 500 milioni di dollari e Big Hero 6 i 600 (ennesimo centro per la Disney). La prossima settimana arriva il disneyiano Cenerentola, che dovrebbe facilmente sbaragliare la concorrenza e l'action Run All Night - Una notte per sopravvivere con Liam Neeson e Ed Harris.

   

Altre news e collegamenti a Liam Neeson »
Ted 2 (2015) Run all Night - Una notte per sopravvivere (2015)
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2015 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità