•  
  •  
Apri le opzioni

Tahar Rahim

Tahar Rahim. Data di nascita 4 luglio 1981 a Belfort (Francia).
Nel 2010 ha ricevuto il premio come miglior attore al Cesar per il film Il profeta. Dal 2009 al 2010 Tahar Rahim ha vinto 2 premi: Cesar (2010), European Film Awards (2009). Tahar Rahim ha oggi 41 anni ed è del segno zodiacale Cancro.

Il miglior attore francese del 2009

A cura di Fabio Secchi Frau

Negli ultimi tre anni la Francia si è data da fare imponendo irresistibili volti cinematografici al mondo intero, vedi Marion Cotillard. Ma l'attrice francese premiata con l'Oscar non è l'unica e, grazie a una spinta di rinnovamento iniziata qualche decennio prima, arriva Tahar Rahim, interprete accompagnato da forti lodi della critica e che sta avendo una proficua carriera nel cinema d'oltralpe, iniziata nientemeno con un docu-fiction nel quale interpretava uno studente universitario. Insomma, il cinema francese non attraversa una pausa di riflessione, ma riscontra positivamente la sua vitalità apprestandosi a far felice lo zoccolo duro del mercato (l'America), proponendo personaggi interessanti e puri nella loro passione per il grande schermo. Forse molto presto non sentiremo più la nostalgia di Catherine Deneuve e Gérard Depardieu, di Isabelle Adjani e Jean-Paul Belmondo?

Lo stato semi-ipnotico del cinema
Di origine algerina, Tahar Rahim nasce e cresce in uno dei più grandi quartieri di Belfort da una modesta famiglia originaria della regione di Tizi Ouzou (Kabylie).
Durante la sua adolescenza, passa il tempo nelle sale cinematografiche in uno stato semi-ipnotico di fronte alle pellicole che guardava. Dopo aver studiato al liceo Condorcet di Belfort, si iscrive all'Université Paul-Valery di Montpellier, all'interno del quale segue un corso di cinema, perfezionandosi in recitazione sotto la direzione di Hélène Zidi-Chéruy. Durante i suoi studi, partecipa al docu-fiction di Cyril Mennegun Tahar l'étudiant che lo ispira a tal punto da voler diventare attore a tutti i costi.

César per Il profeta
Dopo la laurea, partecipa al suo primo film, il lungometraggio di Leigh Scott The 9/11 Commission Report, nella parte di un talebano interrogato, ruolo che gli viene affibbiato grazie al suo viso etnico e alle sue origini. Successivamente, ha un altro piccolo ruolo, quello di un poliziotto, nell'horror francese À l'intérieur (2007), poi viene scelto per entrare nel cast della miniserie tv La commune (2007) impersonando Yazid Fikry.
La grande svolta della sua carriera però è rappresentata dal film Il profeta (2009) di Jacques Audiard, nel quale interpreta ottimamente il criminale Malik El Djebena, condannato (quando aveva solo diciannove anni) a sei anni di carcere, ma potente boss alla sua uscita di prigione grazie alla sua fama di killer maturata negli anni dietro le sbarre. Un ruolo che non lascia a bocca asciutta i critici che vedono Rahim come uno dei migliori attori francesi in circolazione e lo premiano con due César: il primo come miglior attore e il secondo come miglior speranza maschile. Oltre a questo, ottiene anche un European Film Award come miglior attore protagonista e una candidatura ai BAFTA per il Rising Star Award. L'anno successivo entra nel cast internazionale di The Eagle, dramma storico ambientato nella Roma del 140 a.C., diretto dallo scozzese Kevin Macdonald. Il 2011 lo vede tra i protagonisti del drammatico Il principe del deserto, per la regia di Jean-Jacques Annaud e nel 2013 è trai protagonisti de Il passato di Asghar Farhadi. In seguito girerà diversi film di successo che lo vedono protagonista: Un amico molto speciale di Alexandre Coffre, Il padre di Fatih Akin, Samba, in cui recita accanto a Omar Sy e Charlotte Gainsbourg, e, nel 2016, Riparare i viventi di Katell Quillevere.

Ultimi film

SERIE - Musicale, (Gran Bretagna - 2020)

News

Regia di Hans Herbots, Tom Shankland. Una serie con Ellie Bamber, Jenna Coleman, Tahar Rahim, Billy Howle, Tim McInnerny....
Le foto della quinta giornata della rassegna.
Furto di gioielli e sparatoria al festival di Cannes.
Anche È complicato e Io sono l'amore.
Gran Torino miglior film straniero e una Letizia Casta molto poco casta.
Standing ovation per Ken Loach.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati