•  
  •  
Apri le opzioni

Lola Dueñas

Lola Dueñas è un'attrice spagnola, è nata il 6 ottobre 1971 a Barcellona (Spagna).
Nel 2006 ha ricevuto il premio come miglior attrice al Festival di Cannes per il film Volver - Tornare. Lola Dueñas ha oggi 51 anni ed è del segno zodiacale Bilancia.

Questi stati di grazia

A cura di Fabio Secchi Frau

Dove nasce la bellezza di una cocainomane apatica e orfana di suo padre o la capacità di stupirci e lasciarci trascinare da una scelta drastica come quella fatta da Rosa, giovane sfatta madre divorziata che aiuta un suo amico a suicidarsi volontariamente, e quella meraviglia che ci apre un po' gli occhi sul valore di certe scelte fatte per amore (e sul diverso modo d'amare di tutti noi) di una parrucchiera che deve fare i conti, nonostante siano passati tanti anni, con la morte di sua madre?
Lola Dueñas è in grado di farci divertire e insieme di farci scoprire la realtà e comportamenti insospettati o, per lo meno, sconosciuti. La sua capacità di inventarsi un personaggio, di vivere le sue storie, di essere presente nel suo mondo conquista la fantasia dello spettatore. Ogni generazione ha avuto un buon numero di buone attrici di culto che, proprio grazie alla cinematografia, entrano dentro la vita della gente comune, arricchendola. La Dueñas ha avuto questa fortuna, trovando delle vere e fantastiche parti cinematografiche. Non ha da rimpiangersi nulla, non perde un'occasione, trova sempre lo spunto per far vivere un personaggio all'interno del proprio corpo, aprendoci le porte di una grande avventura che si dimostra autentica nei sentimenti. E a potenziare questi suoi "stati di grazia" ci si mette pure Pedro Almodovar.

Gli inizi nei cortometraggi
Figlia dell'attore Nicolás Dueñas e della manager della celebre tonadillera Isabel Pantoja, nasce il 6 ottobre del 1971 e fin da subito si sente fortemente attratta dal lavoro paterno che la spingerà a studiare interpretazione presso l'Institut del Teatre di Barcellona. All'inizio lavora soprattutto in cortometraggi: il fantascientifico Bajo la arena (1992) di Raúl Hernándes Garrido, Un, dos, tres, ¡Taxi! (1997) di Ricardo del Castello con Candela Peña, Del Flaubert que leíste un día gris (1997) di Pablo Valiente e En medio de ninguna parte (1997) di Javier Rebollo. Poi, dopo qualche esperienza televisiva, per esempio una parte nel film tv con Pilar Bardem A mi moda (1997) di Nacho Pérez de la Paz e qualche episodio del film Periodistas (1998) di Daniel Écija Felipe Pontòn, riesce a esordire cinematograficamente.

I lavori con Almodovar
Il primo passo nella settima arte è costituito da Mensaka (1998) di Salvador Garcìa Ruiz, una pellicola abbastanza buona dove però la Dueñas ha solo una parte di secondo piano.
In seguito alla miniserie televisiva Entre naranjos (1998), viene notata da Pedro Almodovar che la vuole prima in un piccolo ruolo nello splendido Parla con lei (2002), poi le offre un ruolo di maggior rilievo ne Volver - Tornare (2006). Il suo ruolo è quello della sorella (e parrucchiera abusiva) di Penelope Cruz, nonché figlia orfana di Carmen Maura. Il suo è uno dei personaggi più comici del film assieme a quello di Blanca Portillo e Chus Lampreave ed è così brava a recitare che il Festival di Cannes offre a tutto il cast femminile del film (lei compresa) la Palma d'Oro per la migliore interpretazione femminile. Non manca, ovviamente, una nomination al Goya come miglior attrice non protagonista. Nel 2008, per il suo nuovo film, Almodovar la vuole ancora una volta e la inserisce assieme alla Cruz, alla Portillo e alla Lampreave (con le quali aveva già lavorato nel precedente film) in Loz Abrazos Rotos (2008).

Il Goya per Mare dentro
Ma prima ancora della conferma di questo sodalizio artistico con Almodovar, la Dueñas arricchisce la sua carriera lavorando nel telefilm Policìas, en el corazòn de la calle (2000-2002), nel ruolo della dottoressa Susana Ramos e vince il Goya come miglior attrice grazie al ruolo di Rosa in Mare dentro (2004).
E come non citare fra le sue performances recitative quelle di 20 centimetri (2005) e Fuori menù (2008). Nel 2011 entra, ancora una volta di buon diritto, nel cast tutto al femminile del drammatico Le donne del 6° piano, mentre nel 2013 è tra Gli amanti passeggeri di Almodovar. La vedremo anche in Stella cadente di Luis Miñarro.
Ossessionata dalla qualità dei ruoli che soffoca invece la quantità, sarebbe capace di moltiplicare all'infinito le possibili variazioni umane di un personaggio. Tutto pur di non limitarsi a qualche scialba strizzatine d'occhio già vista. Noi, però, la troviamo splendida quando è nel pieno dell'ironia o quando sfrutta se stessa nei ritratti di donne abbandonate.

Ultimi film

Storico, (Spagna - 2014), 105 min.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati