L'arma dell'inganno - Operazione Mincemeat

Film 2022 | Drammatico, 128 min.

Regia di John Madden. Un film Da vedere 2022 con Colin Firth, Matthew MacFadyen, Kelly MacDonald, Penelope Wilton, Johnny Flynn. Cast completo Titolo originale: Operation Mincemeat. Genere Drammatico, - USA, 2022, durata 128 minuti. Uscita cinema giovedì 12 maggio 2022 distribuito da Warner Bros Italia. Oggi tra i film al cinema in 363 sale cinematografiche - MYmonetro 3,35 su 13 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi L'arma dell'inganno - Operazione Mincemeat tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento mercoledì 11 maggio 2022

Due ufficiali usano degli stratagemmi per sconfiggere i nazisti. L'arma dell'inganno - Operazione Mincemeat è 3° in classifica al Box Office, ieri ha incassato € 13.133,00 e registrato 2.169 presenze.

Consigliato sì!
3,35/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 3,04
PUBBLICO 4,00
CONSIGLIATO SÌ
CERCA IL FILM NEI CINEMA DI
|
Film di guerra dal taglio accademico che cede le sue prerogative alla spy story.
Recensione di Marzia Gandolfi
martedì 10 maggio 2022
Recensione di Marzia Gandolfi
martedì 10 maggio 2022

Londra, 1943. Gli ufficiali Ewen Montagu e Charles Cholmondeley, membri dell'MI5 che sviluppa durante la guerra un sistema efficace di controspionaggio (Double Cross), escogitano un piano improbabile quanto ingegnoso per ingannare i nazisti e fargli credere che gli alleati sbarcheranno in Grecia invece che in Sicilia. Lo stratagemma consiste nel lasciare andare alla deriva, in prossimità della costa spagnola, il cadavere del maggiore William Martin, fornito di un fascicolo d'informazioni che attestano la sua esistenza e il falso piano di invasione. Il maggiore in questione è in realtà un povero diavolo morto avvelenato e 'prestato' alla patria che gli inventa una nuova identità. A guidare l'operazione Mincemeat, con Montagu e Cholmondeley ci sono anche Ian Fleming, il padre di James Bond, e Jean Leslie, segretaria dei servizi segreti che ispira il romance di William Martin e innamora perdutamente i due ufficiali. Tra dolori intimi e dovere patriottico, i nostri faranno l'impresa.

Dopo The Imitation Game e L'ora più buia, il cinema inglese ritorna dietro le quinte della Seconda Guerra Mondiale per raccontarci una delle operazioni di controspionaggio più rocambolesche della storia.

Un'operazione 'segreta' e lontana dalle strategie militari tradizionali, legata a filo doppio allo sbarco degli Alleati in Sicilia nel 1943. L'arma dell'inganno lascia fuori campo l'orrore della battaglia e penetra uno spazio interdetto, il backstage di un imbroglio di cui rompe intenzionalmente la magia per mostrarci come si fabbrica un trucco e si salva il mondo all'insaputa del mondo. E davanti alla loro incommensurabile solitudine, gli eroi di questa storia non hanno altra scelta che aggrapparsi alla finzione per esistere.

Film di guerra che cede le sue prerogative alla spy story, L'arma dell'inganno punta tutto sulla sua 'storia vera improbabile', che richiese una logistica complessa per creare dal nulla una vita coerente e un'esca irresistibile per il nemico. Basta questo a giustificare John Madden alla regia. Il regista di Shakespeare in Love, racconto immaginario della gioventù del Bardo e riflessione in cui la realtà irriga la fiction e viceversa, serve diligentemente uno dei più grandi depistaggi della guerra clandestina, una manovra tattica così precisa e plausibile da abbindolare lo stato maggiore tedesco. Il trattamento resta però accademico e incapace di dare forma e sfumature a quell'episodio vertiginoso, su cui il film riposa e in cui confida forse troppo.

Persino Colin Firth, Darcy in Orgoglio e pregiudizio della BBC, e Matthew Macfadyen, Darcy in quello cinematografico di Joe Wright, sembrano aver smarrito il loro romanticismo e la pratica della materia romantica sotto la direzione di Madden.

Perché il secondo intrigo nutre con loro e con Kelly Macdonald un triangolo amoroso destinato a infrangersi contro i marosi della Storia. Madden illustra invece di destabilizzare 'dimenticando' di citare la sua fonte (L'uomo che non è mai esistito di Ronald Neame) e di scavare in un racconto dove finzione e guerra condividono lo stesso campo di battaglia. Si accontenta di glorificare l'atto creativo per lo sforzo bellico anziché metterlo nella prospettiva di un bisogno globale di evasione e di resistenza all'orrore del mondo. Tuttavia il senso del dettaglio dell'Operazione Mincemeat, la natura flemmatica dei suoi protagonisti, segno di una coscienza profondamente britannica, e il sottotesto sul potere dell'immaginazione e il suo impatto sulla realtà, sono sufficienti ad appassionare per due ore. Fino all'epilogo da manuale.

Un classico del cinema inglese, che termina alle prime ore del mattino con un armistizio e una replica: "Beviamo qualcosa". Adesso non resta che trovare un pub aperto ma nessuno meglio di Montagu e Cholmondeley sapranno scovarlo, mentre combattono la guerra di ieri che ci parla delle inquietudini di oggi. Malauguratamente, il regno della storia non si è ancora raffreddato e le bombe continuano a esplodere nel cuore dell'Europa.

Sei d'accordo con Marzia Gandolfi?
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
martedì 17 maggio 2022
Maria Sole Colombo
Film TV

Come si fa a far sembrare vera una storia finta? È intorno a quest'annosa domanda che gira tutto L'arma dell'inganno - Operazione Mincemeat, cronaca minuziosa di una delle più eclatanti operazioni d'intelligence del secolo scorso (in estrema sintesi: nella primavera del 1943 i servizi segreti britannici riuscirono a intessere una rete di depistaggi fantasiosi e geniali, l'obiettivo era far supporre [...] Vai alla recensione »

sabato 14 maggio 2022
Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Un bel film di spionaggio, da una storia vera. Nel 1943 Churchill e un paio di agenti segreti britannici volevano convincere Hitler che gli alleati non sarebbero sbarcati in Sicilia, bensì in Grecia, con gran vantaggio per l'esercito liberatore che non si sarebbe trovato difronte i nemici tedeschi (e italiani) armati e schierati, pensarono a un trucco piuttosto ingegnoso, che prevedeva un finto soldato [...] Vai alla recensione »

sabato 14 maggio 2022
Lara Ampollini
La Gazzetta di Parma

La guerra non è mai romantica. Tranne che al cinema, naturalmente, dove rimane uno scenario perfetto su cui intrecciare destini e sentimenti. Spie provate dal loro lavoro nell 'ombra cercano scampoli di umanità tra le quinte taglienti di decisioni che possono cambiare il destino del mondo. Una mossa sbagliata ed è la fine per interi paesi. Tutto, anche il più piccolo moto dell'animo, acquista una dimensione [...] Vai alla recensione »

venerdì 13 maggio 2022
Peter Bradshaw
The Guardian

L'operazione Mincemeat fu un bizzarro piano messo a punto nel 1943 dai servizi se- greti britannici per far credere a1 nazisti che gli alleati sarebbero sbarcati in Sardegna e in Grecia invece che in Sicilia. Il corpo di un vagabondo, adeguatamente travestito, fu abbandonato dai britannici in mare vicino alle coste spagnole con indosso dei falsi ordini, confidando che il controspionaggio spagnolo li [...] Vai alla recensione »

venerdì 13 maggio 2022
Michele Gottardi
Il Mattino di Padova

Siamo nel 1943. Gli alleati sono determinati a spezzare la morsa di Hitler sull'Europa occupata, il loro piano è un assalto totale in Sicilia, ma si trovano ad affrontare un grande dilemma: come fare per proteggere una massiccia forza d'invasione da un potenziale massacro? Il compito ricade su due agenti dell'MI5, Ewen Montagu (Colin Firth) e Charles Cholmondeley (Matthew Macfadyen), specializzati [...] Vai alla recensione »

giovedì 12 maggio 2022
Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

È la ricostruzione, precisa e a volte divertente, del clamoroso depistamento degli Alleati al comando di Hitler: indurlo a preparare la difesa per un'invasione della Grecia mentre gli angloamericani sbarcavano in Sicilia. L'operazione "Mincemeat" (carne tritata) non si studia a scuola, la conoscono ovviamente gli storici, i nonni e i fan dell'ufficiale dei Servizi Segreti Ian Fleming, collega nel '43 [...] Vai alla recensione »

giovedì 12 maggio 2022
Alessandra De Luca
Avvenire

Nel 1943 gli alleati sono determinati a spezzare la morsa di Hitler sull'Europa occupata attraverso un massiccio sbarco in Sicilia. Il compito ricade su due agenti dell'intelligence inglese, Ewen Montagu e Charles Cholmondeley, che danno vita alla più geniale strategia di disinformazione e depistaggio contando su un agente segreto morto. Diretto da John Madden a partire dall'omonimo romanzo di Ben [...] Vai alla recensione »

giovedì 12 maggio 2022
Alessio Baronci
Sentieri Selvaggi

Il cinema di John Madden pare interrogarsi in modo sempre più evidente su certi lati oscuri del presente. Dopo l'America delle lobby delle armi, ora, con L'arma dell'inganno. Operazione Mincemeat, il focus pare infatti spostarsi sulle radici della Post Verità. Ma la prospettiva è ancora storica, come accade spesso nei suoi film. È quasi come se, nell'operazione Mincemeat che il film ricostruisce, Madden [...] Vai alla recensione »

mercoledì 11 maggio 2022
Tiziana Morganti
Asbury Movies

Ormai è risaputo che dietro la Storia, quella con la esse maiuscola, esistono una serie di infiniti racconti, più personali e, spesso, infinitamente più interessanti. Questi, infatti, hanno contribuito a scrivere proprio le pagine fondamentali di quella narrazione universale che appartiene a tutti e che, grazie alla sua conoscenza, contribuisce alla nostra identificazione.

martedì 10 maggio 2022
Gian Luca Pisacane
La Rivista del Cinematografo

La guerra si può combattere su molti fronti, con le armi in campo o con la strategia e le astuzie dietro le quinte. Alcuni misteri restano avvolti nella nebbia del tempo. Di altri si ha notizia perché qualcuno (un narratore, un soldato) li ha raccontati. Sulla Seconda Guerra Mondiale esistono diari e opere di fantasia che appassionano perché costruiti su una realtà che ha lasciato il segno.

lunedì 2 maggio 2022
Oscar Cosulich
Ciak

La vicenda raccontata dal film, apparentemente assurda, è assolutamente vera: nel 1943 gli alleati, vincitori in Nord Africa, devono spezzare la morsa hitleriana sull'Europa. Il piano è un massiccio sbarco sulle coste siciliane, ma per evitare il massacro della forza d'invasione bisogna convincere i tedeschi che il luogo dell'operazione sia invece la Grecia.

lunedì 28 marzo 2022
Francesco Del Grosso
Cineclandestino

Ci sono guerre che si combattono sul campo di battaglia, in prima linea o dietro le linee nemiche, che lasciano dietro di sé macerie, dolore e il sangue delle vittime innocenti. La Storia ci ha mostrato i suoi effetti devastanti nel corso dei secoli e ce lo sta mostrando anche oggi con il conflitto in Ucraina. Ma ce ne sono altrettanti che si consumano nell'ombra o nelle stanze del potere, che usano [...] Vai alla recensione »

NEWS
BOX OFFICE
venerdì 13 maggio 2022
Andrea Chirichelli

Doctor Strange nel multiverso della follia continua ad incassare da solo più della somma di tutti gli altri titoli assieme. Vai all'articolo »

TRAILER
giovedì 24 marzo 2022
 

Regia di John Madden. Un film con Kelly MacDonald, Colin Firth, Matthew MacFadyen, Johnny Flynn, Paul Ritter. Da giovedì 12 maggio al cinema. Guarda il trailer »

NEWS
giovedì 2 dicembre 2021
 

Gli eventi legati all'omonimo piano condotto nella primavera del 1943 durante la Seconda guerra mondiale. Vai all'articolo »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati