Ovunque tu sarai

Film 2017 | Commedia +13 89 min.

Anno2017
GenereCommedia
ProduzioneItalia, Spagna
Durata89 minuti
Regia diRoberto Capucci
AttoriCristiana Vaccaro, Francesco Apolloni, Ricky Memphis, Primo Reggiani, Francesco Montanari Ariadna Romero.
Uscitagiovedì 6 aprile 2017
DistribuzioneM2 Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,21 su 21 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Roberto Capucci. Un film con Cristiana Vaccaro, Francesco Apolloni, Ricky Memphis, Primo Reggiani, Francesco Montanari. Cast completo Genere Commedia - Italia, Spagna, 2017, durata 89 minuti. Uscita cinema giovedì 6 aprile 2017 distribuito da M2 Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,21 su 21 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Ovunque tu sarai
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Un viaggio che, attraverso amore, amicizia, incontro e scontro generazionale, riscoperta di se stessi, si trasformerà in molto di più che una semplice trasferta di tifosi. In Italia al Box Office Ovunque tu sarai ha incassato 99 mila euro .

Consigliato sì!
3,21/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,92
CONSIGLIATO SÌ
Un debutto registico promettente che attinge a piene mani alla (s)grammatica filmica della commedia italiana contemporanea.
Recensione di Paola Casella
giovedì 30 marzo 2017
Recensione di Paola Casella
giovedì 30 marzo 2017

Carlo, Francesco, Giordano e Loco sono amici da sempre, un'amicizia nata allo stadio dove i quattro seguono da sempre la loro squadra del cuore: la Roma. Loco è un medico "alla Tersilli" sposato con un'arpia e dedito alle conquiste occasionali; Francesco è un architetto che sogna di essere una rockstar e sta per sposarsi con la fidanzatina accollo; Giordano è figlio di due baristi laziali e ha paura della sua ombra; e Carlo è un avvocato con un segreto da nascondere, anche agli amici più cari. Insieme si preparano a compiere una trasferta a Madrid che è anche l'addio al celibato di Francesco: il mezzo è un vecchio pullmino Wolkswagen, lo spirito è goliardico. Ciò che non sanno è che quella gita in Spagna segnerà l'attraversamento di una linea d'ombra e preannuncerà una svolta nella vita di tutti e quattro.

Roberto Capucci, al suo debutto al lungometraggio di finzione, prende spunto da tutto il cinema che lo ha preceduto (in Italia quello di Salvatores e Muccino, all'estero classici del road movie giovanile come Fandango) e da quello contemporaneo (soprattutto Smetto quando voglio) per raccontare la storia più vecchia del mondo: la difficoltà di diventare adulti. Il fatto che l'età dei protagonisti superi i trent'anni (nel caso di Carlo e Loco anche i 40), mentre la zingarata che compiono è roba da adolescenti, è un segno di questi tempi immaturi.

La sceneggiatura, così come il soggetto, portano la firma di Capucci ma soprattutto di Francesco Apolloni, che recita il ruolo del medico Loco mantenendosi costantemente sopra le righe, così come sopra le righe è l'interpretazione di Francesco Montanari nei panni di Giordano. Ricky Memphis (Carlo) e Primo Reggiani (Francesco) sembrano appartenere ad un altro (e miglior) film per toni calibrati e maggiore attinenza al reale, pur all'interno del registro comico. Ovunque tu sarai attinge a piene mani alla (s)grammatica filmica della commedia italiana contemporanea, a cominciare dalla narrazione fuori campo che apre e chiude la vicenda, come se le immagini non fossero sufficienti a raccontarla. La fotografia di Andrea Arnone cerca l'effetto nostalgia di un look anni '70, il montaggio di Francesco Galli imprime un buon ritmo di commedia, e la regia di Capucci cerca il modo di uscire dai continui rimandi ad altro cinema per trovare la sua voce autoriale. Ma il film è zavorrato da un copione imbrigliato nell'ovvio e nel già visto, giovanilistico più che giovanile, derivativo più che riconoscibile. Il commento musicale (di Marco Conidi, Daniele Bonaviri e Valerio Calisse) è eccessivamente invadente, nello sforzo di far sembrare memorabili le imprese di questi milites gloriosi.
Ovunque tu sarai è un debutto registico promettente, ma in futuro Capucci farà bene ad appoggiarsi a una sceneggiatura meglio strutturata e a realizzare una messa in scena meno debitoria di tutto il cinema che l'ha preceduta.

OVUNQUE TU SARAI
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
Rakuten tv
-
-
-
-
TIMVISION
-
-
-
-
-
CHILI
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 3 maggio 2017
GiorgioDevcich

Francesco, Carlo, Loco e Giordano sono quattro deficienti (nel senso etimologico della parola) alla conquista della Spagna, sono personaggi fortemente caratterizzati, raccolgono l'eredità dei vari Guido Tersilli e Vittorio Blasi di Alberto Sordi. Sono i Mr. Deed di Frank Capra (E' arrivata la felicità, 1936) che si portano dietro qualche stranezza, che cercano la felicità in maniera bislacca.

giovedì 4 maggio 2017
GiorgioDevcich

Francesco, Carlo, Loco e Giordano sono 4 deficienti (nel senso etimologico) alla conquista della Spagna, sono fortemente caratterizzati, raccolgono l'eredità dei Tersilli e Blasi di Sordi. Sono i Mr. Deed di Capra che portano qualche stranezza, che cercano la felicità in maniera bislacca. Se i commedianti di Lubitsch (Vogliamo Vivere, 1942) erano in partenza istrionici e buffoneschi [...] Vai alla recensione »

mercoledì 3 maggio 2017
GiorgioDevcich

 Francesco, Carlo, Loco e Giordano sono quattro deficienti (nel senso etimologico della parola) alla conquista della Spagna, sono personaggi fortemente caratterizzati, raccolgono l'eredità dei vari Guido Tersilli e Vittorio Blasi di Alberto Sordi. Sono i Mr. Deed di Frank Capra (E' arrivata la felicità, 1936) che si portano dietro qualche stranezza, che cercano la felicità [...] Vai alla recensione »

venerdì 21 aprile 2017
jule

L'idea poteva essere interessante, che è poi quello che sempre si dice di fronte a un flop. Purtoppo la fanno da padrone superficialità e vuotezza, inverosimiglianza e incoerenza e si resta assai meravigliati di come possa essere che un lavoro del genere ottenga contributi economici e approdi poi nelle sale.  I personaggi tratteggiati  - in fondo macchiette - sono [...] Vai alla recensione »

sabato 8 aprile 2017
francesca

pensavo fosse un film...maschile e dedicato ai tifosi della Roma,invece e' un film sui giovani d'oggi,forse un po' "bambinoni" ma con capacita' di riflettere sulla vita e le sue varie possibilita'.Regia ottima con citazioni (per amore dei testi originali)di altri film ,intelligente e ironica.Molto bravi gli attori specie Memphis e Montanari ,Apolloni un po' sopra le [...] Vai alla recensione »

lunedì 28 agosto 2017
Mario Nitti

Storia di un’amicizia, quella tra Carlo, Francesco, Giordano e Loco, e di un viaggio. I quattro sono romanisti che vanno a Madrid con un doppio scopo: vedere la partita di Champions della Roma e accompagnare Francesco nell’ultimo viaggio da scapolo. Partiti con spirito goliardico si troveranno cambiati. Detta così suona bene e fa pensare ad un classico Road Movie, ma la realizzazione [...] Vai alla recensione »

lunedì 10 aprile 2017
Parrucca

Film leggero molto divertente che tocca amore  amicizia tutto condito da una regia fatta molto bene voto 8

venerdì 1 settembre 2017
Liuk!

Buona commedia che esporta la "romanitudine" in Spagna. Alcune scene scadenti penalizzano un po' il risultato finale ma Ricky  Memphis and co. sono bravi a tenere in piedi un plot modesto. Film consigliato.

domenica 27 agosto 2017
pier delmonte

Un film facile da fare ma il regista Capucci evidentemente non riesce a fare nemmeno un film facile, i personaggi sono buttati la’, inconsistenti e scialbi, cio’ che capita loro durante il viaggio (vedi furgone solito wolkswagen rimediato, nonno torero, donna fatata stile il ciclone Pieraccioni, sfida di calcio) qualcosa di piu’ banale non si puo’, imbarazzante pellicola.

martedì 2 maggio 2017
Elguaje

Prima di lasciare una stella, dovrebbe guardare il film con più attenzione: l'amicizia dei 4 nasce proprio all'interno dello Stadio Olimpico da compagni di settore, e l'occasione della trasferta non è una finale ma un turno eliminatorio (gli ottavi) di Champions League.

sabato 15 aprile 2017
carla

Film bellissimo...la trasferta è solo una scusa per raccontare la storia di quattro tifosi che più diversi non si può, legati dall'amicizia quella vera. Attori bravissimi, montanari eccezionale,  non ricordo da quanto non ridevo così al cinema! Anche la colonna sonora è azzeccatissima. 

sabato 15 aprile 2017
Franci

Pensavo fosse un film solo sul calcio e per tifosi della Roma, per questo ero titubante ad accompagnare il mio compagno al cinema. Invece ho riso molto...soprattutto alcune scene sono davvero esilaranti...ma è anche un film che ti fa riflettere su alcuni problemi di oggi e che mette in risalto la vera amicizia.

venerdì 14 aprile 2017
Domizia

Un film che possono vedere tutti basato sulla vera amicizia, dove il calcio fa solo da cornice.  Il registra  è stato capace di affronta tematiche attuali anche molto serie, con una ironia delicata e piacevole senza sfrontatezza.

lunedì 10 aprile 2017
francesca

un film sul l'amicizia con la A maiuscola..divertente ma anche serio.una piacevole serata al cinema

sabato 8 aprile 2017
francesca

pensavo che fosse un film tutto ...maschile e destinato ai tifosi della Roma ,invece si rivela una commedia sui giovani d'oggi certo un po' "bambinoni"ma anche capaci di riflessioni sulla vita e sulle sorprese che puo' presentare nell'ambito di un viaggio "a tema"(trasferta sportiva e addio al celibato),Si ride ma si pensa anche molto;Ottimo il regista con citazioni(detta [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 6 aprile 2017
Massimo Bertarelli
Il Giornale

Quattro amici partono dall'Italia per seguire, a Madrid, la trasferta di coppa della Roma. Il viaggio, come facilmente immaginabile, si rivelerà pieno di imprevisti, in particolare per uno di loro, in procinto di sposarsi. L'incontro con la giovane Pilar, infatti, farà crollare certezze sentimentali, sgretolando il gruppo. Gira e rigira, ti sembra di vedere sempre Io stesso film.

NEWS
TRAILER
martedì 28 febbraio 2017
 

Francesco, Carlo, Loco e Giordano, amici da una vita, partono da Roma direzione Madrid per festeggiare l'addio al celibato di Francesco ma soprattutto per fare, come successo già altre volte, un viaggio insieme.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati