Dizionari del cinema
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
martedì 24 ottobre 2017

Elisabeth Moss

Il debutto a otto anni

35 anni, 24 Luglio 1982 (Leone)
Biografia Filmografia Critica Premi Foto Articoli e news Trailer Dvd CD
Elisabeth Moss
Golden Globes 2014
Nomination miglior attrice miniserie o film tv per il film Top of the Lake di Jane Campion, Garth Davis

Golden Globes 2014
Premio miglior attrice miniserie o film tv per il film Top of the Lake di Jane Campion, Garth Davis

CCTA 2012
Nomination miglior attrice in una serie televisiva drammatica per il film Mad Men di Tim Hunter, Andrew Bernstein, Phil Abraham, Lesli Linka Glatter, Alan Taylor

Emmy Awards 2012
Nomination miglior attrice in una serie televisiva drammatica per il film Mad Men di Tim Hunter, Andrew Bernstein, Phil Abraham, Lesli Linka Glatter, Alan Taylor

Golden Globes 2011
Nomination miglior attrice in una serie televisiva drammatica per il film Mad Men di Tim Hunter, Andrew Bernstein, Phil Abraham, Lesli Linka Glatter, Alan Taylor

Emmy Awards 2010
Nomination miglior attrice secondaria serie tv drammatica per il film Mad Men di Tim Hunter, Andrew Bernstein, Phil Abraham, Lesli Linka Glatter, Alan Taylor

Emmy Awards 2009
Nomination miglior attrice in una serie televisiva drammatica per il film Mad Men di Tim Hunter, Andrew Bernstein, Phil Abraham, Lesli Linka Glatter, Alan Taylor



The Square

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,50)
Un film di Ruben Östlund. Con Claes Bang, Elisabeth Moss, Dominic West, Terry Notary, Christopher Læssø.
continua»

Genere Commedia drammatica, - Svezia, Danimarca, USA, Francia 2017. Uscita 09/11/2017.

Truth - Il prezzo della verità

* * * - -
(mymonetro: 3,13)
Un film di James Vanderbilt. Con Cate Blanchett, Robert Redford, Elisabeth Moss, Topher Grace, Dennis Quaid.
continua»

Genere Biografico, - USA, Australia 2015. Uscita 17/03/2016.

On the Road

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,70)
Un film di Walter Salles. Con Kristen Stewart, Garrett Hedlund, Kirsten Dunst, Sam Riley, Viggo Mortensen.
continua»

Genere Drammatico, - USA 2012. Uscita 11/10/2012.

In viaggio con una rock star

* * * - -
(mymonetro: 3,08)
Un film di Nicholas Stoller. Con Tyler McKinney, Zoe Salmon, Lino Facioli, Mario Lopez, Billy Bush, Kurt Loder.
continua»

Genere Commedia, - USA 2010. Uscita 08/07/2011.

Che fine hanno fatto i Morgan?

* 1/2 - - -
(mymonetro: 1,83)
Un film di Marc Lawrence (II). Con Hugh Grant, Sarah Jessica Parker, Sam Elliott, Mary Steenburgen, Elisabeth Moss.
continua»

Genere Commedia, - USA 2009. Uscita 19/02/2010.

Ragazze interrotte

* * * - -
(mymonetro: 3,48)
Un film di James Mangold. Con Winona Ryder, Angelina Jolie, Clea Duvall, Brittany Murphy, Elisabeth Moss.
continua»

Genere Commedia, - USA 1999.
Filmografia di Elisabeth Moss »

giovedì 12 ottobre 2017 - Diretto da Robert Östlund, un film che sorprende con un mix di ironia e provocazione, analisi sociale e umorismo 'scorretto'. Dal 9 novembre al cinema.

The Square, trailer e poster del film vincitore di Cannes

a cura della redazione cinemanews

The Square, trailer e poster del film vincitore di Cannes Christian è il curatore di un importante museo di arte contemporanea di Stoccolma, nonché padre amorevole di due bambine. Nel museo c'è grande fermento per il debutto di un'installazione chiamata "The Square", che invita all'altruismo e alla condivisione, ma quando a Christian viene rubato il cellulare per strada reagisce in modo scomposto, innescando una serie di eventi che precipitano la sua vita rispettabile nel caos più completo. Vincitore della Palma d'Oro al Festival di Cannes, The Square ha sorpreso pubblico e critica con un mix di ironia e provocazione, analisi sociale e umorismo "scorretto". "Quando mio padre era ragazzo, negli anni '50, le società occidentali dovevano ancora avere un senso di responsabilità condivisa - afferma il regista Ruben Östlund - I suoi genitori lo lasciavano andare da solo a giocare al centro di Stoccolma all'età di sei anni, mettendogli una targhetta con l'indirizzo intorno al collo nel caso si fosse perso. Questo ci ricorda che all'epoca gli altri adulti erano visti come membri degni di fiducia all'interno di una comunità, capaci di aiutare un bambino nei guai. Il clima sociale di oggi non sembra aumentare la coesione di gruppo, né la nostra fiducia in generale nella società, al punto che tendiamo a vedere negli altri adulti una minaccia verso i nostri bambini".

The Square - di cui presentiamo in anteprima il poster e il trailer - sarà al cinema dal 9 novembre. Nel cast, tra gli altri, troviamo Claes Bang, Elisabeth Moss, Dominic West e Terry Notary.

giovedì 28 settembre 2017 - 'Ignorare non è come non sapere, ti ci devi mettere di buona volontà'. Désirée Giorgetti interpreta la recensione di Amleto De Silva.

The Handmaid's Tale, la video recensione

a cura della redazione cinemanews

The Handmaid's Tale, la video recensione In un futuro non troppo lontano, gli Stati Uniti d'America sono caduti in favore della società di Gilead. Questo regime, in un mondo devastato da guerre, terrorismo e inquinamento, è guidato da estremisti religiosi che, dopo aver imposto la legge marziale e sospeso la Costituzione in seguito ad un attentato, hanno creato uno Stato totalitario, militarizzato e misogino in cui le donne vengono considerate degli oggetti di proprietà dello Stato e private di qualsiasi diritto. Studenti universitari, omosessuali (definiti come "traditori di genere"), ribelli e chiunque non segua la linea governativa, viene ucciso pubblicamente o mandato nelle "colonie" a lavorare i rifiuti tossici per poi morire avvelenato. La popolazione femminile è divisa in diverse categorie, accomunate dall'impossibilità di avere qualsiasi libertà di base: lavorare, leggere, uscire di casa, parlare o possedere denaro. Una parola sbagliata può portare alla morte dato che le condanne sono giustificate come volere di Dio. Le "ancelle", uniche fertili fra tutte le categorie riconosciute, sono considerate utili solo per la procreazione. Vivono nella residenza del Comandante, costrette in una schiavitù sessuale giustificata dalla volontà di ripopolare un mondo ormai distrutto da catastrofi ed eventi naturali devastanti, dove solo un neonato su cinque nasce sano e in forze. Tratta dall'omonimo romanzo di Margaret Atwood (edito in Italia come 'Il racconto dell'ancella'), The Handmaid's Tale ha vinto ben 8 Emmy Awards tra cui quelli come "Miglior Serie Drammatica" e "Miglior Attrice Protagonista" per l'interpretazione di Elisabeth Moss. In occasione del lancio della serie su TIMVISION, dove tutti gli episodi della prima stagione sono ora disponibili, Désirée Giorgetti interpreta la recensione di Amleto De Silva.

   

martedì 26 settembre 2017 - Tratta dall'omonimo romanzo di Margaret Atwood, la serie si caratterizza per uno sguardo meticoloso, attento ai dettagli. Vincitrice di 8 Emmy Awards.

Fantascienza o attualità? The Handmaid's Tale è ora su TIMVISION

Andrea Fornasiero cinemanews

Fantascienza o attualità? The Handmaid's Tale è ora su TIMVISION In un futuro prossimo la stato di Gilead, (cioè gli Stati Uniti, anche se non sono mai nominati) è precipitato in una dittatoriale teocrazia, dove le donne sono divise in caste, identificate dal colore degli abiti. Ci sono le inservienti, le autoritarie zie, le mogli e le ancelle, che sono le più preziose in quanto le uniche fertili, ma proprio per questo sono ridotte praticamente in schiavitù. Il tasso di natalità è infatti precipitato e solo poche donne sono ancora in grado di avere bambini, così un colpo di stato ha cancellato le conquiste sociali e riportato Gilead a una sorta di regime puritano di cui le donne sono le prime vittime. Immaginare crudeltà sulle donne non è uno dei nostri intenti. Come ha detto Margaret, tutto quello che accade nel libro è qualcosa che è successo anche nel mondo reale, o che sta succedendo ora, e ci siamo attenuti a questo principio religiosamente. Bruce Miller The Handmaid's Tale è stata sviluppata da Bruce Miller a partire dal romanzo omonimo del 1985 di Margaret Atwood (in italiano intitolato "Il racconto dell'ancella"). Miller alla regia ha voluto una forte presenza femminile e così a parte per i due episodi di Mike Barker tutti gli altri sono diretti da donne, a partire dal pilot di Reed Morano. Una di loro è per altro di origini italiane: la fotografa canadese Floria Sigismondi, nata a Pescara nel 1965 e da qualche anno piuttosto attiva sulla scena della serialità televisiva.

martedì 19 settembre 2017 - L'attore è il Comandante Fred Waterford in The Handmaid's Tale, serie rivelazione del 2017, vincitrice di 8 Emmy Awards. In streaming su TIMVISION dal 26 settembre.

Joseph Fiennes: «Basta poco per distorcere i valori della religione»

Lorenza Negri cinemanews

Joseph Fiennes: «Basta poco per distorcere i valori della religione» In The Handmaid's Tale, Joseph Fiennes ha nascosto il suo impeccabile accento da "inglese della regina" per interpretare il Comandante Waterford, eminenza politica di una società - Gilead - che ha sostituto il governo statunitense con una teocrazia. La serie disponibile dal 26 settembre su TIMVISION, fresca vincitrice di otto Emmy Awards (i premi della televisione americani) tra cui Miglior Serie Drammatica, Sceneggiatura, Regia e Attrici Protagoniste e non, lo annovera nel cast con la scomoda parte di un uomo debole, ipocrita e mellifluo, imbarazzato e schiacciato dalle stesse leggi che ha imposto per salvaguardare il presunto benessere del proprio Paese. Fiennes, il cui nome completo è un suggestivo Joseph Alberic Twisleton-Wykeham-Fiennes, è imparentato con l'esploratore Ranulph Fiennes e con la famiglia reale britannica, suo fratello è l'attore Ralph e i suoi parenti tutti artisti, fotografi, pittori, scrittori, registi o attori come lui. La sua è una famiglia illuminata, e forse per questa distanza rassicurante con la parte involuta dell'umanità che ha amato interpretare un uomo come Fred Waterford.

lunedì 18 settembre 2017 - La serie conquista 8 premi, tra cui Miglior Serie Drammatica e Miglior Attrice Protagonista. In esclusiva su TIMVISION da martedì 26 settembre.

The Handmaid's Tale trionfa agli Emmy 2017

a cura della redazione cinemanews

The Handmaid's Tale trionfa agli Emmy 2017 The Handmaid's Tale, la serie tv targata MGM Television e Hulu ispirata all'omonimo romanzo di Margaret Atwood (in italiano "Il racconto dell'ancella"), ha trionfato ai 69° Primetime Emmy Awards aggiudicandosi tra gli altri il titolo nelle categorie "Miglior Serie Drammatica" e "Miglior Attrice Protagonista" per l'interpretazione di Elisabeth Moss. Sono 8 in totale gli Emmy conquistati dalla serie tv che arriverà in anteprima esclusiva per l'Italia su TIMVISION da martedì 26 settembre. Le vittorie di Ann Dowd come "Migliore Attrice Non Protagonista in una Serie Drammatica", quella dello showrunner Bruce Miller per la "Miglior Sceneggiatura per una Serie Drammatica" e di Alexis Bledel come "Migliore Attrice Guest in una Serie Drammatica", si affiancano ai riconoscimenti conquistati da Reed Morano come "Miglior regista in una serie drammatica" (peraltro terza donna di sempre ad aggiudicarsi questo titolo) e ai trionfi tecnici nelle categorie "Outstanding cinematography for a single-camera series" e "Outstanding production design for a narrative contemporary or fantasy program". Da sottolineare, inoltre, come la vittoria di Hulu per la "Miglior Serie Drammatica" segni un momento importante, essendo la prima volta che un servizio streaming riesce ad aggiudicarsi il titolo nella categoria più prestigiosa.

Altre news e collegamenti a Elisabeth Moss »
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità