Dizionari del cinema
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
sabato 23 giugno 2018

Riley Keough

La nipote di Elvis

Nome: Danielle Riley Keough
29 anni, 29 Maggio 1989 (Gemelli), Santa Monica (California - USA)
Biografia Filmografia Critica Premi Articoli e news Trailer Dvd CD
Riley Keough
London Critics 2017
Nomination miglior attrice non protagonista per il film American Honey di Andrea Arnold



La Truffa dei Logan

* * * - -
(mymonetro: 3,25)
Un film di Steven Soderbergh. Con Channing Tatum, Adam Driver, Riley Keough, Katie Holmes, Hilary Swank.
continua»

Genere Commedia, - USA 2017. Uscita 31/05/2018.

Mad Max: Fury Road

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,85)
Un film di George Miller (II). Con Hugh Keays-Byrne, John Howard (II), Richard Norton, Zo Kravitz, Melissa Jaffer.
continua»

Genere Azione, - USA, Australia 2015. Uscita 14/05/2015.

Magic Mike

* * - - -
(mymonetro: 2,46)
Un film di Steven Soderbergh. Con Channing Tatum, Alex Pettyfer, Matthew McConaughey, Cody Horn, Joe Manganiello.
continua»

Genere Commedia, - USA 2012. Uscita 21/09/2012.

The Runaways

Un film di Floria Sigismondi. Con Kristen Stewart, Dakota Fanning, Alia Shawkat, Scout Taylor-Compton, Michael Shannon (II).
continua»

Genere Drammatico, - USA 2010.

La scoperta

Un film di Charlie McDowell. Con Rooney Mara, Riley Keough, Robert Redford, Jason Segel, Jesse Plemons.
continua»

Genere Sentimentale, - USA 2017.
Filmografia di Riley Keough »

luned 28 maggio 2018 - Dalla Palma all'Oscar, dal blockbuster al film indipendente, il regista ha sperimentato tutto e giura sempre che smetter domani. Dal 31 maggio al cinema con La truffa dei Logan.

Steven Soderbergh, inguaribile autore sempre pronto a (ri)sorgere

Marzia Gandolfi cinemanews

Steven Soderbergh, inguaribile autore sempre pronto a (ri)sorgere Steven Soderbergh conforme ai ritratti che i suoi film disegnano: inafferrabile, contraddittorio, furfante, frivolo. Adolescente e molto prima di Sesso, bugie e videotape, che gli vale a ventisei anni la Palma d'oro a Cannes, Steven Soderbergh aveva risolto l'equazione pi complessa della vita: come diventare se stesso. All'equazione esistenziale aveva trovato una soluzione limpida: fare esattamente quello che desiderava. Del resto la scena fondatrice del cinema di Soderbergh la sequenza di apertura di Out of Sight. George Clooney, uscito fresco di prigione e vestito per l'occasione, un colloquio per "un lavoro di merda con un salario di merda" gli assicura il suo reclutatore, si congeda furioso, togliendosi la cravatta e scagliandola via con rabbia. Non andr mai pi contro i suoi desideri e far solo quello che ama: rapinare banche. Girare film tutto quello che vuole invece Soderbergh, tutto quello che gli riesce bene. Ma nel corso della sua carriera le cose si complicano e il suo desiderio oscilla tra prendere o lasciare. Assumere fino in fondo la propria vocazione di autore, nutrendo l'appetito con la sperimentazione, o abdicare il proprio istinto, volgendo altrove l'energia? Sono passati sei anni da quando il regista americano ha dichiarato la sua intenzione di smettere col cinema. Promessa fatte a pi riprese e (per fortuna) mai mantenuta. Irrequieto e incontinente non nasconde alla stampa il bisogno incoercibile di distruggere tutto e ricominciare da zero, il desiderio di reinventare il linguaggio del cinema, di trovare una nuova narrazione. Il risultato della sua nevrosi artistica una filmografia complessa che abbraccia tutti i generi (SF, polar, action, film storici o sperimentali, biopic prestigiosi, porno-soft, adattamenti letterari), sperimentando tutti i formati (videocamera, HD, 35 mm, etc), girando in tre giorni con un budget ridicolo e attori sconosciuti (Bubble) o realizzando blockbuster corredati di cast a cinque stelle (Ocean's Eleven). Per quanto ci provi, confessando con candore lo sforzo di scampare al virus potente della realizzazione, Soderbergh decisamente inguaribile e pronto, sempre pronto, a (ri)sorgere l dove non ce lo aspettiamo. Cos dopo aver archiviato una manciata di film senza risonanza ed essere rimontato in sella nel 2012 con Magic Mike, cambia direzione, rinuncia al cinema e si consacra alla televisione (The Knick). Fino a La truffa dei Logan almeno.

Altre news e collegamenti a Riley Keough »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità