Non c'è campo

Film 2017 | Commedia sentimentale +13 90 min.

Titolo originaleNon c'è campo
Anno2017
GenereCommedia sentimentale
ProduzioneItalia
Durata90 minuti
Regia diFederico Moccia
AttoriVanessa Incontrada, Gianmarco Tognazzi, Corrado Fortuna, Claudia Potenza, Neva Leoni Beatrice Arnera, Mirko Trovato, Eleonora Gaggero, Caterina Biasiol.
Uscitamercoledì 1 novembre 2017
DistribuzioneKoch Media
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,32 su 17 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Federico Moccia. Un film con Vanessa Incontrada, Gianmarco Tognazzi, Corrado Fortuna, Claudia Potenza, Neva Leoni. Cast completo Titolo originale: Non c'è campo. Genere Commedia sentimentale - Italia, 2017, durata 90 minuti. Uscita cinema mercoledì 1 novembre 2017 distribuito da Koch Media. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,32 su 17 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Non c'è campo
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Un gruppo di liceali si trova in gita in un paesino del Salento dove i cellulari non prendono. Non mancheranno momenti di panico e astinenza da Wi-Fi. In Italia al Box Office Non c'è campo ha incassato 575 mila euro .

Consigliato nì!
2,32/5
MYMOVIES 0,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 4,14
CONSIGLIATO NÌ
Moccia torna a raccontare gli adolescenti, con un aggiornamento alla tematica queer, ma sempre in modo profondamente convenzionale.
Recensione di Andrea Fornasiero
mercoledì 25 ottobre 2017
Recensione di Andrea Fornasiero
mercoledì 25 ottobre 2017

Laura ha deciso di organizzare per i suoi studenti del liceo, nell'anno della maturità, una gita insolita: un laboratorio artistico a Scorrano, in Salento, con l'artista Gualtiero Martelli. Ad accompagnare i ragazzi verrà suo malgrado anche l'insegnante di lettere, che nel mentre cerca disperatamente di completare un progetto di ricerca da proporre all'Università di Boston (su cosa precisamente non ci viene spiegato, ché sono cose che non interessano al pubblico del film). Tanto lei, quanto i ragazzi perennemente connessi ai social, avranno però una brutta sorpresa una volta giunti sul posto: a Scorrano i cellulari non prendono, non ci sono "tacche" né wi-fi e tutti si sentono improvvisamente tagliati fuori dal mondo.

Tra reazioni sconsolate e chi addirittura rischia l'attacco di panico, la vita scorre comunque e così i vari amori all'interno e all'esterno della classe vivono i loro alti e bassi. A complicare le cose per Laura, oltre ai suoi studenti, ci sono poi le difficoltà con la figlia e il marito, da cui si trova scollegata proprio mentre è tentata dal carismatico artista.

Federico Moccia torna alla regia, da cui mancava da Universitari - molto più che amici del 2013 e sceglie ancora una volta di raccontare gli adolescenti, con un aggiornamento alla tematica queer ma in fondo risultando sempre convenzionale come una fiction del pomeriggio di Rai2.
Del resto lo stile è proprio quello, a partire da una fotografia piatta e senz'anima (smarmellata avrebbero detto in Boris) per passare a una colonna sonora a dir poco insistente nel sottolineare anche i passaggi più ovvi. L'effetto è così caricato che altrove risulterebbe parodistico ma qui purtroppo non c'è traccia di autoironia. Già il tema dell'ossessione per i social e il lavoro "in remoto" è sviluppato del resto nel modo più moralistico e scontato possibile: contrapponendolo a un borgo antico, ricco di tradizione, circondato da una bella campagna, dove si mangia buona cucina e in cui sono tutti molto ospitali. Se ancora non bastasse c'è pure l'artista, che parla con quella finta profondità da bacio perugina (di cui Moccia non a caso è tra gli autori), sciorinando banalità assortite sul ritrovare se stessi e imparare ad apprezzare le imperfezioni.

Da fiction è pure il casting con volti come la Incontrada e un ragazzo di Braccialetti Rossi, così come il marchiato product placement, dove i marchi sono ben disposti in bella vista in primo piano o comunque a caratteri quasi cubitali. Alla sfera televisiva nazional popolare afferiscono anche le esibizioni canore, prima di Margherita Principi scoperta da X-Factor, poi di Elodie lanciata da Amici e infine sui titoli di coda del rapper Sergio Andrei, che nel film interpreta (male, ma non peggio degli altri) il belloccio Daniele. Nonostante un cast di attori realmente molto giovani, che sembra oltretutto abbiano davvero vissuto sul set alcuni degli amori raccontati nel film, non arriva sullo schermo niente che non sia stereotipato, trito e ritrito, senza una minima scintilla di autenticità. Latita persino la commedia, perché seppur la situazione si presti e ironizzare sull'ossessione per i like, i commenti, le risposte immediate e quant'altro, non c'è una verve comica degna di questo nome.
Il registro preferito da Moccia è in fondo sempre quel misto tra patetico e stucchevole che ha caratterizzato tutta la sua carriera e non certo per mancanza di esperienza, visto che già scriveva sceneggiature per I ragazzi della 3° C negli anni '80, ben prima di buttarsi nella narrativa e poi nella regia. A Moccia chiaramente non interessa fare nulla di diverso da quello che fa, si adagia nella mediocrità assoluta convinto che al suo pubblico vada benissimo così. Un cinema insomma dell'abbrutimento senza nemmeno quella poca cattiveria che ancora affiora nei cinepanettoni. E quel che è peggio, Moccia si rivolge ai giovani con la presunzione di fargli la morale ma in verità come portatore di una visione della vita schematica, deprimente e soprattutto artefatta, dove anche i momenti di catarsi e "ritorno al valore delle cose autentiche" non si liberano mai del sapore fasullo da spot del Mulino Bianco.

Sei d'accordo con Andrea Fornasiero?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 4 novembre 2017
Piergiuseppe

Quando si parla di Moccia si sprecano critiche feroci e come al solito mi ritrovo a chiedermi quale recondita ragione spinga i vari esperti di cinema ad aspettarsi Wim Wenders dal regista di Amore 14. Non saprei, forse il gusto sadico di poter scrivere l'ennesima "trita e ritrita" (cit.) recensione di fuoco sul filmico Mocciano, sparando qua e là gli stereotipi del cinema alto [...] Vai alla recensione »

martedì 7 novembre 2017
luciano

mi è piaciuta  molto la canzone di Elodie, bellissime le immagini e le atmosfera del film. Non conoscevo Scorrano e le sue luminarie, bella scoperta. MI è piaciuto e mi sento di consigliare a tutti la visione di questol film.

domenica 5 novembre 2017
Dankan

Film inutile, diseducativo, contemporaneo nella mediocrità di linguaggio attuale. Pensavo potesse portare un messaggio di valori da dare a questi adolescenti senza rispetto per se è per gli altri. Ma!!!

sabato 4 novembre 2017
fabiana

il film l'ho visto e mi é piaciuto i ragazzi bravi tutti, Mirko Trovato prima esperienza cinema superata, molto spontaneo e simpatico.si vanno a vedere i film di Moccia perché piace il genere, ne ho visti altri e non mi hanno mai deluso, molto reali e vicino alla vita dei ragazzi adolescenti del momento; esami, amori e nel 2017 il cellullare perche' no?vai al cinema a vedere Moccia e i ragazzi che [...] Vai alla recensione »

venerdì 3 novembre 2017
cloe

Ero diffidente invece è stata una bella sopresa un bel film scorre bene, molto bella la fotografia e le musiche. La storia è raccontata bene mi PIACE !!

giovedì 9 novembre 2017
Rachy

Lo consiglio a tutti stupendo... bravissimi attori e in particolare Mirko Trovato ❤️🤩😍

martedì 7 novembre 2017
nik2000

Sono una lettrice di moccia ero curiosa di vederlo il film mi è piaciuto in particolari gli attori,musiche e fotografia e la regia. Una storia leggera che scorre bene divertente e coinvolgente. 

lunedì 6 novembre 2017
StefaniaSte

Siamo andate al cinema a vedere il film io e mia sorella soprattutto per vedere Eleonora Gaggero e per il tema trattato che ci coinvolge molto. Ci hanno stupito tutti gli attori , giovani ma bravissimi e molto naturali. Bellissime anche le canzoni. Moccia aspettiamo il prossimo film :-)

venerdì 3 novembre 2017
Netgiu

Tematica poco approfondita forse ma in ogni caso di forte attualità. Film assolutamente nella media dei film italiani. Eccessivo giudizio negativo su tutto. Film comunque godibile.

sabato 4 novembre 2017
Mika

Film molto carino, scorre bene, anche molto divertente! Lo consiglio! 

sabato 4 novembre 2017
verosofy

Come al solito Moccia non sbaglia un colpo.Carino,scorrevole e leggero...cast azzeccato. Una giovane promessa Mirko Trovato che non finisce mai stupirci. Bravi tutti!!!!

venerdì 3 novembre 2017
Netgiu

Assolutamente nella media del cinema italiano di questo genere. Comunque da vedere.

NEWS
VIDEO RECENSIONE
martedì 14 novembre 2017
 

Laura ha deciso di organizzare per i suoi studenti del liceo, nell'anno della maturità, una gita insolita: un laboratorio artistico a Scorrano, in Salento, con l'artista Gualtiero Martelli. Ad accompagnare i ragazzi verrà suo malgrado anche l'insegnante [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati