Carnage

Acquista su Ibs.it   Dvd Carnage   Blu-Ray Carnage  
Un film di Roman Polanski. Con Jodie Foster, Kate Winslet, Christoph Waltz, John C. Reilly Titolo originale Carnage. Drammatico, durata 79 min. - Francia, Germania, Polonia, Spagna 2011. - Medusa uscita venerdì 16 settembre 2011. MYMONETRO Carnage * * * 1/2 - valutazione media: 3,74 su 167 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
3,74/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * * -
 critica * * * * -
 pubblico * * * 1/2 -
   
   
   
L'intento iniziale di due coppie di coniugi di risolvere la questione di una rissa tra i rispettivi figli si trasforma in una lite furiosa.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un dramma da camera che coniuga il piacere della forma al valore della storia
Marzia Gandolfi     * * * * -

In un misurato appartamento di Brooklyn due coppie provano a risolvere uno smisurato accidente. Zachary e Ethan, i loro figli adolescenti, si sono confrontati incivilmente nel parco. Due incisivi rotti dopo, i rispettivi genitori si incontrano per appianare i conflitti adolescenziali e riconciliarne gli animi. Ricevuti con le migliori intenzioni dai coniugi Longstreet, genitori della parte lesa, i Cowan, legale col vizio del BlackBerry lui, broker finanziario debole di stomaco lei, corrispondono proponimenti e gentilezza. Almeno fino a quando la nausea della signora Cowan non viene rigettata sui preziosi libri d'arte della signora Longstreet, scrittrice di un solo libro, attivista politica di troppe cause e consorte imbarazzata di un grossista di maniglie e sciacquoni. L'imprevisto 'dare di stomaco' sbriglia le rispettive nature, sospendendo maschere e buone maniere, innescando un'esilarante carneficina dialettica.
Non è la prima volta che Roman Polanski 'costringe' e isola i suoi protagonisti a bordo di una barca, dentro un castello, oltre il ghetto di Cracovia, sopra un'isola (in)accessibile. Da sempre nella filmografia del regista polacco la separazione è necessaria per mettere ordine e avviare un' 'inchiesta'. Accomodati tre premi Oscar (Kate Winslet, Jodie Foster, Christoph Waltz) e un candidato eterno non protagonista (John C. Reilly) in un appartamento di Brooklyn, ambientazione dichiarata dalla prima inquadratura e trattenuta da due alberi che dietro le fronde rivelano lo skyline 'alterato' di Manhattan, Polanski denuncia ancora una volta il riferimento al (suo) maestro inglese. In particolare un capolavoro di Hitchcock palpita sotto la superficie, un omaggio che dopo molte risate lascia un 'nodo alla gola'. Trattenuto in un'unica location e svolto in tempo reale, Carnage è 'scenograficamente' prossimo al Rope hitchcockiano che, girato a Los Angeles, apriva le finestre del suo appartamento su una Manhattan in scala, ricreata attraverso un ciclorama di quattrocento metri quadrati e illuminato da un'abbondanza di lampadine e insegne al neon. Il richiamo non si limita allo spazio esterno, ma ancora e di più a quella maniera unica di tradurre un'idea in un movimento, in movimenti invisibili quanto mirabili di macchina. Versione cinematografica della piéce teatrale di Yasmina Reza, co-sceneggiatrice con Polanski, Carnage coniuga il piacere della forma al valore della storia, una storia che ancora una volta suggerisce l'illusione della trasparenza. La maschera linda dei quattro protagonisti insinua presto un malessere sordo, un orrore che c'è e si vede. Così progressivamente le tempeste dialettiche restituiscono alla superficie i 'corpi' nascosti nei bauli dalla stessa vanità e gratuità degli studenti hitchcockiani.
Polanski, naturalizzato francese ma apolide per vocazione, satura l'inquadratura di uomini e donne che si sentono ostinatamente migliori dell'ambiente che li circonda, che rimandano a se stessi come gli specchi dell'appartamento, ubicato fuori dalla finzione a Parigi e dimostrazione della condizione di "perseguitato" di Polanski. In cattività, congiuntamente ai suoi coniugi (in)stabili e (ir)ragionevoli, il regista ribadisce l'impraticabilità di introdurre un ordine nella realtà perché basta un conato di bile, un cellulare annegato, un libro imbrattato, una borsetta rovesciata a disperdere equilibrio e 'democrazia'. Città immaginaria e ferocemente reale, New York apre e chiude il dramma da camera di Polanski, che spacca e fruga, 'percorrendo' con lo sguardo personaggi già ipocriti e corrotti, strumenti di ferocia intrappolati in un cul de sac. In barba al politicamente corretto, l'irriducibile e non riconciliato Polanski ha cominciato a saldare i conti con l'American Dream. Un sogno che non c'è più e forse è solo la più grande menzogna mai tramandata.

Incassi Carnage
Primo Weekend Italia: € 872.000
Incasso Totale* Italia: € 3.561.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 15 gennaio 2012
Sei d'accordo con la recensione di Marzia Gandolfi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
74%
No
26%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Carnage

premi
nomination
Nastri d'Argento
0
1
Golden Globes
0
2
David di Donatello
0
1
Cesar
1
1
* * * - -

Il dio del massacro e le buone maniere

domenica 25 settembre 2011 di Writer58

Ispirato alla lontana al capolavoro di Buňuel "L'angelo sterminatore", "Carnage" rappresenta un esercizio sul rapporto tra pulsioni e civilizzazione, tra ipocrisia e aggressività non temperata dalle convenzioni. La trama è nota: in un appartamento di New Iork si riuniscono due coppie di genitori in seguito a un'aggressione che ha visto coinvolti i loro figli (uno dei quali ha spaccato due denti all'altro con un bastone). Inizialmente i rapporti appaiono corretti e quasi cordiali, ancorché fortemente continua »

* * * * -

Un groviglio che si dipana senza regole

giovedì 1 dicembre 2011 di weach

un groviglio che si dipana senza regole Carnage produzione settembre 2011 di Roman Polanski, “Leggiamo” Carnage come un groviglio sociale di regole che cade con tutte le sue impalcature liberando pensieri e psicologie che altrimenti resterebbero imprigionate , false o non espresse . “Tratto da una piece per il palcoscenico di Yasmin Reza (il dio della carneficina )  Carnage è lungometraggio per interno, dove l’introspezione della regia , intelligente, continua »

* * * - -

Tutto ben confezionato

sabato 17 settembre 2011 di brian77

Ottimo spettacolo, gran ritmo, racconto compatto, ottimi attori, regia precisissima. Ok. Però il film non mi convince.  Sa tutto di artificioso, di fasullo, come il furbastro testo teatrale di partenza.  Film di grande professionalità, ma quanto al graffiante lascerei perdere.  La cosa più scorretta resta la vomitata di Kate Winslet...  E' tutto prestabilito, scontato in partenza, con le sue gag impeccabili.  Per me da Venezia si sono presi una bevuta: continua »

* * * * -

Appunti sulla convivenza civile

domenica 11 settembre 2011 di Peer Gynt

 Gioco al massacro fra due coppie di genitori che s’incontrano per risolvere civilmente una lite tra i figli dodicenni. L’iniziale ipocrisia imposta dalle norme del buon vivere sociale gradualmente si scioglie, trasformandosi in odio animalesco per l’altro, in disprezzo per la volgarità vista solo nel prossimo e mai in se stessi. La china discendente porta le due coppie a scannarsi fra loro e a mettersi in crisi perfino come coppie, fino ad un estremo grado di inciviltà, continua »

Christoph Waltz
"Nostro figlio è un pazzoide!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Jodie Foster
"Ma chi gli ha chiesto di vomitare opinioni?"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Alan Cowen
Alan Cowen: "Ho visto la sua amica Jane Fonda l'altro giorno in televisione, per poco non mi compravo un poster del ku klux klan"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Altre frasi celebri del film Carnage oppure Aggiungi una frase
Shop

DVD | Carnage

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 23 maggio 2012

Cover Dvd Carnage A partire da mercoledì 23 maggio 2012 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Carnage di Roman Polanski con Jodie Foster, Kate Winslet, Christoph Waltz, John C. Reilly. Distribuito da Medusa Home Entertainment. Su internet Carnage (Blu-ray) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 7,00 €
Prezzo di listino: 22,99 €
Risparmio: 15,99 €
Aquista on line il dvd del film Carnage

APPROFONDIMENTI | Cinema e società nel gioco crudele di Polanski.

Massacro per quartetto da camera

lunedì 19 settembre 2011 - Roy Menarini

Massacro per quartetto da camera I consensi critici spaventano sempre un po'. Riguardo a Carnage di Roman Polanski si è avvertito un coro di lodi pressoché unanimi. Per chi pensa che la critica e il gusto non siano una landa di assoluta arbitrarietà, ciò equivale a dire che Carnage si avvicina ad essere oggettivamente un bel film. Ciò non toglie che possiamo osare qualche riflessione in merito, magari scalfendo almeno la superficie di queste certezze. La pièce di Yasmina Reza, "Il dio del massacro" (minuscolo nel testo originale, a scanso di equivoci), gode di minore unanimità.

   

INCONTRI | L'attore, ospite di Ischia Global Film Fest, parla dei suoi prossimi film.

Tra polanski e tarantino

martedì 12 luglio 2011 - Giovanni Bogani

Cristoph Waltz, tra Polanski e Tarantino Christoph Waltz non è un attore qualunque. E non ha vinto l’Oscar per caso. Te ne rendi conto mentre ci parli. È a Ischia, ospite dell’Ischia Global film fest, con le ciabattine da mare, una camicia a maniche corte, una barba da profeta biblico. Ma, anche se è rilassato e il sole di Ischia gli sta disegnando l’abbronzatura, non dimentica che la grandezza è questione di dettagli. Christoph Waltz non ama le domande generiche, quelle a cui puoi rispondere delle banalità. Preferisce domande precise.

   

NEWS | Premiata la capacità di ritrarre la complessità dei rapporti generazionali.

A il leoncino d'oro agiscuola

venerdì 9 settembre 2011 - a cura della redazione

A Carnage il Leoncino d'oro Agiscuola Va a Carnage di Roman Polanski il Leoncino d’Oro Agiscuola per il Cinema nell'ambito della 68. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica. Il riconoscimento – uno tra i più importanti premi collaterali – è stato assegnato dai 26 ragazzi membri della giuria con la seguente motivazione: "Un'opera che non lascia indifferenti: un nudo incontro con la realtà, dei protagonisti e di noi stessi. Con l'eleganza che gli é propria, il regista ha dimostrato che per fare ottimo cinema servono soprattutto due cose: idee e collaborazione.

   

NEWS | La Mostra applaude il regista, bloccato in Svizzera dai noti guai giudiziari.

Il lido ai piedi di polanski

giovedì 1 settembre 2011 - Ilaria Ravarino

Carnage, il Lido ai piedi di Polanski Bloccato in Svizzera dall’accusa di aver abusato ormai 33 anni fa di una minorenne, e impegnato a sfuggire alla temuta estradizione in America, Roman Polanski non era al Lido oggi per assistere al piccolo trionfo del suo film, Carnage, applaudito con calore dalla stampa e accompagnato in passerella da un cast entusiasta ed orfano della sola Jodie Foster. Evocato, lusingato, nominato dagli attori (Christoph Waltz, John C. Reilly, Kate Winslet) e dalla sceneggiatrice Yasmina Reza (autrice della piéce da cui è tratto il film) con il rispetto che si deve al genio, Polanski è stato il convitato di pietra della mattinata: su di lui, sul suo confino forzato e sulle gravi conseguenze delle sue gravi azioni, nessuna domanda, nessuna allusione, nessuna pur spinosa riflessione.

   

NEWS | Marco Müller non ha dubbi e ci racconta i nuovi cigni in concorso.

Quale sarà il nuovo black swan?

venerdì 29 luglio 2011 - Robert Bernocchi

Quale sarà il nuovo Black Swan? L'anno scorso, ad aprire il Festival di Venezia c'era Il cigno nero di Darren Aronofsky. Il passaggio a Venezia si è chiuso con un premio minore (miglior giovane attrice per Mila Kunis), ma ha aperto la strada a uno straordinario successo di pubblico e all'Oscar per la protagonista Natalie Portman. Quest'anno, chi potrebbe ricalcare queste gesta? Alla domanda, risponde il direttore della Mostra Marco Müller. "A noi sembra che ci siano parecchi potenziali Il cigno nero, soprattutto in concorso.

   

GALLERY | Le foto dell'applaudito dramma da camera di Roman Polanski.

Carneficina da appartamento

mercoledì 14 settembre 2011 - Luca Volpe

Carnage, carneficina da appartamento Era uno dei favoriti per la conquista del Leone d'oro alla 68. Mostra del cinema di Venezia. Per Carnage di Roman Polanski non è però arrivato alcun riconoscimento di rilievo; solo applausi scroscianti, convinti e condivisi, da parte di pubblico e critica. Quattro premi Oscar su un set delimitato da quattro mura. Un chiarimento tra genitori che sfocia presto in un tutti-contro-tutti isterico, rancoroso e condito da un pizzico di involontaria ironia. Carnage è la storia di una carneficina da appartamento.

   

BIZ

Carnage si affida al passaparola e gli altri nuovi titoli non decollano.

I puffi primi in Italia

sabato 17 settembre 2011 - Robert Bernocchi

Le 550 sale italiane in cui è arrivato I puffi facevano capire fin da subito chi avrebbe vinto la sfida al botteghino. I dati di ieri confermano che la pellicola sui celebri personaggi si aggiudicherà tranquillamente la vetta del box office italiano, visti i 336.045 euro ottenuti nella giornata di venerdì. Considerando che questo tipo di pellicole per famiglie migliora di sabato e domenica, è prevedibile un risultato nei tre giorni vicino (o anche superiore) ai due milioni di euro. Dietro, Super 8 con 132. continua »

   

News e anticipazioni dal mondo del cinema.

Il trailer di Carnage

lunedì 22 agosto 2011 - Robert Bernocchi

È uno dei film più attesi della Mostra del Cinema di Venezia e non sarebbe certo sorprendente che alla fine tornasse a casa con qualche premio importante. È Carnage di Roman Polanski (qui il trailer), che racconta la storia di due coppie che devono risolvere un litigio tra i loro figli, ma che portano il conflitto a un livello anche superiore. Di gran classe il cast, formato da una parte da Jodie Foster e John C. Reilly, dall’altra da Kate Winslet e Christoph Waltz, impegnati a massacrarsi senza sosta. continua »

   

Quinto potere, errori e stranezze della critica cinematografica.

Scandalo a Venezia

martedì 2 agosto 2011 - Robert Bernocchi

Articolo di Libero, ma per una volta non è il caso di prendersela con Giorgio Carbone, che scrive un pezzo tutto sommato equilibrato e tira fuori un pronostico su Polanski grande favorito che è decisamente ragionevole, visto che il regista al Lido non ha mai vinto con un suo film (ma un Leone d’oro alla carriera sì). Il problema è il titolista del pezzo, che chiaramente puntava al sensazionalismo. “Scandalo a Venezia – Ponti d’oro per il pedofilo Roman”. Nulla a che fare con il tono del pezzo, ma soprattutto non si capisce quali sarebbero i “ponti d’oro” offerti a Polanski, che ovviamente non sarà neanche presente al Lido, anche se Carnage è in concorso. continua »

   

Miserie di famiglia con lo stile Polanski

di Natalia Aspesi La Repubblica

Alla Mostra di Venezia Carnage ha provocato una specie di incantamento: è piaciuto a tutti, pubblico e critica, e si dava per scontato che il Leone d'oro fosse suo. Poi all'unanimità il premio è andato allo stupefacente Faust del russo Sokurov, che ha riportato al cinema il senso del capolavoro. Ma Carnage resta un film perfetto, 79 minuti di puro piacere: per la maestria assoluta del regista, Roman Polanski, la furibonda bravura dei quattro attori, la trascinante ironia della sceneggiatura quasi identica al testo teatrale "Il dio del massacro" di Yasmina Reza pubblicato da Adelphi. »

Quattro grandi attori per un massacro il regista demolisce le convenzioni

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Quattro personaggi in un appartamento, un testo a orologeria che dietro ogni parola ne nasconde almeno altre dieci, più due sole inquadrature in esterno, all’inizio e alla fine. A un grande regista come Roman Polanski non serve altro per fare un grande film, e «Carnage» è proprio questo: un magnifico «pezzo» di cinema che nasce dall’affilata commedia di Yasmina Reza: «Il dio della carneficina», messa in scena anche in Italia da Roberto Andò con Anna Bonaiuto, Silvio Orlando, Michela Cescon e Alessio Boni nei ruoli che qui sono interpretati, magistralmente, da Jodie Foster, John C. »

Interno familiare con massacro

di Dario Zonta L'Unità

Siamo qui a tessere le lodi di un film, Carnage di Roman Polanski, praticamente perfetto, passato però senza premi all’ultimo festival di Venezia (mentre la giuria ha pensato bene di assegnare un proditorio Gran Premio della Giuria al discutibile Terraferma di Crialese). Così vanno le cose, ma le nostre lagnanze sono inutili e ce lo ha ricordato una volta di più l’ennesimo fondo critico apparso sul «Corriere della sera» di un non critico come Battista che stronca senza appello il diritto della critica di criticare e di fischiare un film (riferimento alla malcapitata Comencini che nel frattempo si frega le mani per tutta questa pubblicità indiretta), e quindi questo nostro elogio di Polanski sarà tanto gratuito quanto sentito. »

Polanski, capolavoro da camera

di Valerio Caprara Il Mattino

Ottanta minuti mozzafiato nell'unità di tempo e spazio di un confortevole appartamento di Manhattan. Quattro attori da urlo e il rimpallo superbo di un dialogo che farà male un po’ a tutti gli spettatori senza infliggergli le solite prediche a buon mercato. E quello che più conta un film che evoca tematiche alte e universali con toni allarmanti, sfiguranti, feroci ma imparziali, cioé mai redentoristi o didascalici. Esattamente il contrario di ciò che serve per trionfare ai festival del cinema e infatti la giuria di Venezia ne ha appena cancellato qualsiasi traccia nel suo verdetto da manuale farisaico. »

Carnage | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | writer58
  2° | weach
  3° | brian77
  4° | pepito1948
  5° | peer gynt
  6° | iacio
  7° | fuoridalcoro
  8° | linodigianni
  9° | alespiri
10° | johnny1988
11° | paola di giuseppe
12° | intothewild4ever
13° | jaylee
14° | paolo assandri
15° | olivia zilioli
16° | bella earl!
17° | max taylor
18° | robbby
19° | linus2k
20° | ultimoboyscout
21° | gianluca bazzon
22° | gabriella
23° | giacomogabrielli
24° | mytho
25° | dadab.
26° | poltro
27° | alex41
28° | binda
29° | albsorge
30° | gianmarco.diroma
31° | annalice
32° | lucapic
33° | tuesday
34° | gambadilegnodinomesmith
35° | oblivion7is
36° | giu/da(g)
37° | nicola grimolizzi
38° | luigi chierico
39° | xprince
40° | lucyelisa
41° | graisano
42° | corazzatakotiomkin
43° | andrejuve
44° | giorpost
45° | ludwig1889
46° | andrea alesci
47° | great steven
48° | stanleyy
49° | theophilus
50° | onufrio
51° | nick simon
52° | maria.f
53° | viola96
54° | sophielle
55° | mikisuele
56° | andrea miniello
57° | immanuel
58° | lisa casotti
59° | riccardo tavani
60° | gabriella
61° | paride86
62° | francesco1960
63° | riccardo76
64° | alvise w.
Nastri d'Argento (1)
Golden Globes (2)
David di Donatello (1)
Cesar (2)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 | 47 | 48 | 49 | 50 | 51 | 52 | 53 | 54 | 55 | 56 | 57 | 58 | 59 | 60 | 61 | 62 | 63 | 64 | 65 |
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 16 settembre 2011
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità