Dizionari del cinema
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
lunedì 30 maggio 2016

Gabriele Ferzetti

Quando Ferzetti mette mano alla pistola

Nome: Pasquale Ferzetti
Data nascita: 17 Marzo 1925 (Pesci), Roma (Italia)

Data morte: 2 Dicembre 2015 (90 anni), Roma (Italia)
occhiello
Cosa si prova a stare seduto lì dietro, Frank?
È come stringere una pistola: solo molto, molto più in grande.

dal film C'era una volta il West (1968) Gabriele Ferzetti è Morton
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Gabriele Ferzetti
Nastri d'Argento 1968
Premio miglior attore non protagonista per il film A ciascuno il suo di Elio Petri

Nastri d'Argento 1953
Premio miglior attore non protagonista per il film La provinciale di Mario Soldati



Addio all'ultimo seduttore del cinema italiano. Colto e intelligente, ha saputo adeguarsi a tutte le stagioni, da giovane ad anziano. Di Pino Farinotti. Vai all'articolo

Lo stile di Ferzetti

venerdì 4 dicembre 2015 - Pino Farinotti cinemanews

Lo stile di Ferzetti Aveva novant'anni. Fa parte, ed era l'ultimo, di una magnifica generazione, quella dei Gassman, Mastroianni, Sordi, Tognazzi, Manfredi. Rispetto a questi Ferzetti è stato forse... meno di moda. Ma al cinema italiano ha dato eleganza, stile e charme.
Aveva una sua esclusiva. E ha portato seduzione, con un segnale impeccabile e forte, il più forte: ha dato corpo e volto a Giacomo Casanova, nel 1955, diretto da Steno. Fra le sue seduzioni (certo nei film, e poi... chissà) ci sono fra le molte partner Gina Lollobrigida e Angie Dickinson, fra le donne più belle del mondo. Certo "seduttore" è riduttivo. Il suo percorso è completo e complesso, sempre con un'asticella posta in alto. Comincia dal teatro, che significa sempre "garanzia" di talento. A 18 anni è già in scena con Via delle cinque lune di Chiarini. In teatro, nelle molte stagioni ha poi rappresentato giganti come Cechov, Pirandello e Shaw, accanto a molti dei più grandi "teatranti". Ricordabile "La gatta sul tetto che scotta", di Tennessee Williams, con Gino Cervi e Lea Padovani.
Per il cinema l'anno buono è il 1953 quando Mario Soldati lo dirige ne La Provinciale, con la Lollobrigida, appunto, tratto dal romanzo di Alberto Moravia. Toccherà ancora la letteratura nobile italiana con Le amiche, film adattato da Michelangelo Antonioni - dunque cinema nobile - dal romanzo "Tra donne sole" di Cesare Pavese. Lo stile "intimo", quella tattile ambiguità che sapeva esprimere lo portarono ad essere uno dei modelli della cosiddetta incomunicabilità: vale in questo senso l'altro film che fece con Antonioni, L'avventura. Colto e intelligente ha saputo adeguarsi a tutte le stagioni, da giovane a maturo ad anziano e a tutti i ruoli. Una selezione da memoria immediata, registri diversi: La lunga notte del '43, (Vancini, 1960) sul quel momento tragico delle guerra in Italia. Due partecipazioni internazionali, da blockbuster, chiamiamole così, in Agente 007 al servizio segreto di sua maestà, quello con Lazenby, il "Bond" meno fortunato, dove fa l'elegante criminale Drako e poi in C'era una volta il West, del 1968, di Sergio Leone, dov'è il costruttore di ferrovia malato alle ossa.
E poi l'ultima fase, dove fa il vecchio padre in 18 anni dopo di Leo e il patriarca borghese in Io sono l'amore di Guadagnino. Aveva 84 e 85 anni ma era sempre portatore del suo tradizionale stile. Per quanto mi riguarda estraggo, di getto, Ferzetti nei panni di Giacomo Puccini nel film di Gallone del 1953.
All'inizio ho scritto di generazione e di seduzione. Le donne sedotte da "quelli" si chiamavano oltre alla "Lollo" e Dickinson: Hepburn, Taylor, Loren, Collins, Deneuve, Andress, e altre. È un dato che può essere rapportato ai "colleghi" del cinema contemporaneo e anche al cinema contemporaneo in generale: quante possibilità avrebbero di seduzione le nostre punte Orlando, Marcoré, Battiston, Castellitto, Mastandrea, Amendola (fra gli altri) nei confronti di Julia Roberts, Nicole Kidman, Angelina Jolie, Charlize Theron, Keira Knightley? Direi nessuna. Gabriele è proprio stato l'ultimo.

   

18 anni dopo

* * * - -
(mymonetro: 3,28)
Un film di Edoardo Leo. Con Edoardo Leo, Marco Bonini, Sabrina Impacciatore, Eugenia Costantini, Gabriele Ferzetti.
continua»

Genere Commedia, - Italia 2010. Uscita 04/06/2010.

Io sono l'amore

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,93)
Un film di Luca Guadagnino. Con Tilda Swinton, Flavio Parenti, Edoardo Gabbriellini, Alba Rohrwacher, Pippo Delbono.
continua»

Genere Commedia, - Italia 2009. Uscita 19/03/2010.

Concorso di colpa

* * - - -
(mymonetro: 2,09)
Un film di Claudio Fragasso. Con Francesco Nuti, Alessandro Benvenuti, Massimo Bonetti, Antonella Ponziani, Luca Lionello.
continua»

Genere Poliziesco, - Italia 2005. Uscita 26/08/2005.

Benvenuto, reverendo!

* * - - -
(mymonetro: 2,00)
Un film di Aldo Fabrizi. Con Gabriele Ferzetti, Aldo Fabrizi, Lianella Carell, Giovanni Grasso, Ada Colangeli.
continua»

Genere Comico, - Italia 1949. Uscita 15/02/1950.

C'era una volta il West

* * * * -
(mymonetro: 4,21)
Un film di Sergio Leone. Con Charles Bronson, Henry Fonda, Claudia Cardinale, Jason Robards, Gabriele Ferzetti.
continua»

Genere Western, - Italia 1968.
Filmografia di Gabriele Ferzetti »
18 anni dopo (2010) Io sono l'amore (2009)
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità