Grazie, zia

Acquista su Ibs.it   Dvd Grazie, zia  
Un film di Salvatore Samperi. Con Gabriele Ferzetti, Lisa Gastoni, Lou Castel, Nicoletta Rizzi, Massimo Sarchielli Drammatico, durata 94 min. - Italia 1968. MYMONETRO Grazie, zia * * 1/2 - - valutazione media: 2,71 su 7 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,71/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * 1/2 - -
 critican.d.
 pubblico * * 1/2 - -
   
   
   
L'unico erede di una famiglia di ricchi industriali, Alvise, ostenta insofferenza nei confronti della famiglia e della soffocante società borghese di provincia.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
primo piano
Buon esordio alla regia del padovano Salvatore Samperi
    * * * - -
Locandina Grazie, zia

L'unico erede di una famiglia di ricchi industriali, Alvise, ostenta insofferenza nei confronti della famiglia e della soffocante società borghese di provincia. Il suo disadattamento si manifesta con una paralisi alle gambe, autentica o simulata poco importa, dalla quale una giovane zia tenta di guarirlo. È Alvise a coinvolgere invece la zia dottoressa in una serie di giochi assurdi che lo aiuteranno, in una allucinante atmosfera di sensualità, a raggiungere lo scopo prefisso: farsi uccidere dalla donna.

Sei d'accordo con questa recensione?


Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
89%
No
11%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Grazie, zia

premi
nomination
Nastri d'Argento
1
0
David di Donatello
1
0
* * - - -

Eros e thanathos...in quel di padova

venerdì 1 giugno 2012 di gianleo67

Alvise, rampollo viziato e ribelle di una ricca famiglia di industriali veneti, finge una paraplegia per attrarre le attenzioni di genitori distratti. Finisce accudito in casa della bella e matura zia materna. Tra una nevrosi e l'altra il rapporto tra i due si fa sempre più morboso e malato. Epilogo tragico. Dramma psicologico giocato sul registro ironico di una di una poco convincente satira anti-sociale e su quello ancor meno riuscito di pruriginosa e iconoclasta commedia di continua »

* * * - -

Film sull'incesto,non erotico, ma un'pò noioso.

mercoledì 18 giugno 2014 di CEPPI

All'esordio nella regia, il padovano Salvatore Samperi, diventa noto con questo dramma-incestuoso di grande successo mondiale. Il film presenta alcune scene di nudità con la Gastoni e alcune di autoerotismo con Lou Castel e sempre la Gastoni, senza sfociare nell'eros esplicito. Il film uscì VM18 e suscito grande scalpore ma oggi fa ridere. Il film racconta di Alvise, ricco e svogliato ragazzo che finge una paralisi alle gambe per non ereditare il posto di lavoro del padre. continua »

Massimo (Massimo Sarchielli)
"Io credo che il prodotto di più largo consumo sia la donna!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | Grazie, zia

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 19 febbraio 2013

Cover Dvd Grazie, zia A partire da martedì 19 febbraio 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Grazie, zia di Salvatore Samperi con Gabriele Ferzetti, Lisa Gastoni, Lou Castel, Nicoletta Rizzi. Distribuito da Cecchi Gori Home Video. Su internet Grazie zia (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 7,99 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,00 €
Aquista on line il dvd del film Grazie, zia

Grazie, zia - Escalation

di Adelio Ferrero Cinema Nuovo

Arrivano, se pure in ritardo, le appendici e i surrogati de I pugni in tasca. Era scontato e, in fondo, c'è solo da stupirsi che abbiano tardato tanto a venire. Eppure, se c'è un film irripetibile, nella novità come nei limiti, è proprio quello di Bellocchio. E infatti l'esito di Escalation e, soprattutto, di Grazie, zia lo conferma puntualmente. Samperi rifà il verso a Bellocchio (e non solo a lui, beninteso) con puntiglio persino patetico. La provincia piacentina diventa la torbida e sonnolenta campagna veneta, la famiglia "impossibile" di Alessandro si trasforma in quella disincantata e distratta dei genitori "neocapitalisti" di Alvise, all'emblematica epilessia dell'uno si sostituisce la paralisi parziale, e in certo senso simulata e protettiva, dell'altro. »

di Gian Luigi Rondi Il Tempo

Il cinema italiano è una vera fucina di maudits. Ormai non c’è giovane che vi esordisca senza puntare almeno sull’incesto. Su cosa punterebbe, del resto? Con i tempi che corrono l’incesto è ancora uno dei pochi temi che, almeno in teoria, riesca a fare un po’ di chiasso.Per fare un po’ di chiasso, così, e nella speranza di scandalizzare il colto e l’inclita, Salvatore Samperi, l’esordiente di turno, ignaro probabilmente dell’autorevole ombra di Stendhal, ha messo su, con ambiziosa imperizia, una serie di “giochi proibiti” tra zia e nipote. »

Grazie, zia | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | ceppi
  2° | gianleo67
Rassegna stampa
Adelio Ferrero
Nastri d'Argento (1)
David di Donatello (1)


Articoli & News
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Chat | Shop |
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2015 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità