•  
  •  
Apri le opzioni

Zendaya

Zendaya (Zendaya Maree Stoermer Coleman). Data di nascita 1 settembre 1996 ad Oakland, California (USA). Zendaya ha oggi 25 anni ed è del segno zodiacale Vergine.

Un nome, un marchio

A cura di Fabio Secchi Frau

Ha voluto utilizzare solo il suo primo nome per essere riconosciuta dal grande pubblico.
Un nome che deriva dalla parola "tendai", che in shona (una lingua bantu parlata nella parte centro-orientale dello Zimbabwe) significa "rendere grazie".
E indubbiamente, Zendaya ha tanto da ringraziare.
Ringrazia perché, oltre a essere una talentuosa attrice hollywoodiana, è nata con una voce che le ha permesso di debuttare come cantante fin dal 2013, imponendosi nazionalmente nel pop e nell'hip hop con oltre 1.000.000 di copie vendute per ogni album.
Ringrazia la Disney perché, non ancora ventenne, credette in lei e la scelse come protagonista delle loro sitcom (A tutto ritmo accanto a Bella Thorne, K.C. Agente Segreto, A.N.T. Farm: Accademia Nuovi Talenti ) e dei loro film tv (Nemiciperlapelle, Zapped - La nuova vita di Zoey), dandole una primigenia popolarità, poi confermata con il suo ingresso nei Marvel Studios all'interno del reboot di Spider-Man.
Ringrazia la ABC perché, puntando tutto sul suo giovane e fresco volto, volle inserirla nel cast del talent show "Dancing With The Stars" e cominciò a farla conoscere anche agli adulti.
Ringrazia anche quei primi produttori che vollero staccarla dalla gonna di mamma Disney, proponendole altre offerte più succulente, che la portarono a interpretare ruoli più maturi come la trapezista che si innamorava del drammaturgo Zac Efron in The Greatest Showman o Chani, la concubina di Paul Atreides, nell'adattamento cinematografico firmato da Denis Villaneuve del "Dune" di Frank Herbert.
E non può non ringraziare Sam Levinson che, dopo averla diretta in quello che sarà il suo telefilm di maggiore successo (Euphoria ), la volle anche nella parte di Marie in Malcolm & Marie , come insoddisfatta compagna di un regista sotto le luci della ribalta. Un lavoro che le ha permesso di rimanere attiva e di guadagnare in un momento storico in cui tutte le sue altre colleghe furono costrette a fermarsi a causa della pandemia COVID.
Destinata, insomma, a diventare una delle più promettenti attrici della sua generazione, apprezzata, discussa, Zendaya si vende bene e, come vogliono i tempi, fa della sua immagine un nome, del suo nome un marchio e del marchio un business.
Social influencer con oltre 17 milioni di follower su Facebook, 18 milioni su Twitter e 87 milioni su Instagram, si impone anche guru della moda, grazie alle sue precedenti esperienze come fotomodella.
Commercia, promuove, incassa cifre astronomiche e, soprattutto, piace.
Piace ai piccoli, ai grandi e a tutti i critici americani che, a gran voce, urlano al mondo intero che Zendaya è il nuovo prototipo d'attrice che cambierà il mondo, perché (addirittura) fenomeno culturale irrefrenabile. Ma rimangono coi piedi per terra i critici europei, che guardano e riconoscono senza ombra di dubbio le qualità dell'attrice prodigio, ma senza la solita pomposa esagerazione statunitense, magari perché con il loro occhio più distaccato vedono anche la possibilità che a Zendaya venga riservato il destino di altre stelle bambine della Disney, oggi scomparse dal cielo dopo un luminosissimo bagliore.

La formazione
Nata il primo settembre 1996 a Oakland, in California, figlia di una maestra, Zendaya cresce con i suoi cinque fratellastri, frequentando la Fruitvale Elementary School, dove sua madre ha insegnato per oltre vent'anni. Fin da bambina, si interessa alla recitazione, al canto e al ballo e frequenta vari corsi di arte drammatica, quello della California Shakespeare Theater, dell'AHA (Academy of Hawaiian Arts) e dell'American Conservatory Theater. A otto anni, entra in un gruppo di ballo hip-hop, i Future Shock Oakland, e ci rimane tre anni. A dieci, sta già calcando il palcoscenico nei musical "Once on This Island" e "Caroline, or Change". Non le mancano alcune partecipazioni in opere shakespeariane, naturalmente in piccolissimi ruoli o comparsate.

Fotomodella bambina
Il vero lancio inzia però con la carriera di fomodella. Trovato un agente, lavora per brand come Macy's, Mervyns e Old Navy. Seguiranno spot pubblicitari e, infine, la possibilità di entrare nella grande famiglia di Disney Channel.

Stellina Disney
Si tratta di un'occasione più unica che rara. La Disney ha nel cassetto la produzione di una sitcom infantile dal titolo A tutto ritmo e lei si presenta per il ruolo di protagonista, quello di CeCe Jones. Il direttore di casting preferisce però affidarle un altro ruolo, quello più ironico di Rocky Blue. Poco male. Il telefilm è un successo e lei sfrutta l'occasione per promuovere il suo talento canoro. Realizza singoli e album, spesso anche duettando con la sua collega di set, Bella Thorne, sulle orme di quella che fu la carriera di Miley Cyrus, Ashley Tisdale, Demi Lovato, Hilary Duff e Selena Gomez.
A questo punto, non rimane che mercificare. È indubbio che Zendaya faccia presa sul pubblico dei più piccoli, quindi perché non presentare una sua linea di abbigliamento e di scarpe? Nel frattempo, continua a lavorare all'ombra di Mickey Mouse, partecipa a film tv, manifestazioni benefiche e tour promozionali.
All'età di sedici anni, viene scelta come concorrente per la versione americana di "Ballando con le stelle", all'interno della quale si esibirà con il ballerino Valentin Chmerkovskiy, ma è una piccola parentesi che le consentirà di potersi far conoscere anche dai più grandi, per poi tornare repentinamente a lavorare in nuovi progetti televisivi di Disney Channel, come K.C. Agente Segreto.
Zendaya è spontanea, espressiva, simpatica, accattivante. Ha una naturale intuizione per le scene comiche e questo non farà che renderla perfetta quando si tratterà di introdurla in produzioni di più grande importanza, quando cioè si ritroverà a vestire i panni dell'acuta compagna di classe di Peter Parker, Michelle, in Spider-Man: Homecoming. Personaggio che poi ritroverà anche in Spider-Man: Far from Home e Spider-Man: No Way Home. Dopo la sua partecipazione a The Greatest Showman e qualche esperienza di doppiaggio (sua è la voce di Meechee in Smallfoot: Il mio amico delle nevi), decide di chiudere definitivamente il suo contratto con la Disney e di cercare nuove opportunità lavorative.

L'Emmy per Euphoria
Nel 2019, riesce a ottenere la parte di protagonista nel telefilm HBO Euphoria. Si tratta dell'adattamento Made in Usa dell'omonima versione israeliana di un serial su una diciasettenne dipendente da stupefacenti. Per la sua performance, veramente di altissimo livello, ottiene un Emmy Award come miglior attrice protagonista di una serie drammatica, diventando la più giovane interprete a vincere il premio e sbaragliando una concorrenza che aveva fra le fila nomi come Jennifer Aniston, Laura Linney, il premio Oscar Olivia Colman, Jodie Comer e Sandra Oh.
Euphoria rappresenta la grande svolta della sua carriera. Una curva a U verso una maturità artistica che temeva non potesse mai arrivare, forse proprio a causa di quel marchio di candida felicità e di immutata purezza che la Disney lascia spesso su chi è stato da loro lanciato. La sua Rue è un personaggio sporco, incasinato, poco incline alla forza d'animo, ma che nasconde nel suo intimo un romanticismo doloroso, sofferto, nonché un costante tentativo di sentirsi amata per ciò che è e non per ciò che altri vorrebbero che fosse. Nulla di più diametralmente opposto ai personaggi finora incrociati nel suo cammino.

In pausa
A causa del COVID-19, è costretta a mettere la sua carriera in pausa, ma non del tutto. Il già citato Malcolm & Marie le consente di far parlare ancora di sé. Girato dal creatore di Euphoria, Sam Levinson (figlio del più noto premio Oscar Barry), durante la prima ondata americana della pandemia e ben attenti ai protocolli di sicurezza, in modo tale da minimizzare qualsiasi percentuale di rischio per la salute di cast e crew, il film riceve critiche contrastanti e non del tutto convincenti. Zendaya è la partner di Malcolm (l'ottimo John David Washington), un regista che si è dimenticato di ringraziarla quando gli viene assegnato un importante riconoscimento. Un fatto che scatenerà tese ostilità nella coppia, cancellando la loro armonia domestica e relazionale.
Non potendo però proseguire con i suoi progetti lavorativi, l'attrice cerca altri modi per sponsorizzare la sua immagine. Intensifica la sua carriera di testimonial, scrive addirittura una biografia ("Between U and Me: How to Rock Your Tween Years with Style and Confidence"), avvia una nuova collezione di scarpe e abbigliamento (esclusivamente gender-fluid) e una collaborazione con Tommy Hilfiger (la Tommy x Zendaya capsule collections), Lancôme, Bulgari e Valentino.

Ultimi film

Azione, (USA - 2021), 148 min.
SERIE - Drammatico, (USA - 2019)

News

Dal libro di fantascienza più letto al mondo al film di Denis Villeneuve, attraverso il cult di David Lynch....
Regia di Sam Levinson. Un film con John David Washington, Zendaya. Dal 5 febbraio su Netflix.
Regia di Sam Levinson, Pippa Bianco, Augustine Frizzell. Una serie con Zendaya, Austin Abrams, Alexa Demie, Jacob Elordi,...
Regia di Jon Watts. Un film con Zendaya, Marisa Tomei, Jake Gyllenhaal, Jon Favreau, Tom Holland. Da mercoledì 10 luglio...
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati