•  
  •  
Apri le opzioni

Mathieu Kassovitz

Mathieu Kassovitz. Data di nascita 3 agosto 1967 a Parigi (Francia).
Nel 1995 ha ricevuto il premio come miglior regia al Festival di Cannes per il film L'odio. Mathieu Kassovitz ha oggi 54 anni ed è del segno zodiacale Leone.

L'inafferrabile Kassovitz

A cura di Matteo Treleani

Personaggio particolare quello di Mathieu Kassovitz. Figlio del regista Peter Kassovitz, prima acclamato per un film duro e profetico come L'odio poi detestato per una serie di blockbuster alla francese, è uno di quei volti del cinema difficilmente inquadrabili negli schemi della critica. Sarà la mania dei giornalisti di catalogare, o forse la sua stessa incoerenza, di certo, Kassovitz è attualmente uno dei volti più importanti del cinema francese ed europeo.

Il regista
Debutta alla regia nel 1990 con il corto Fierrot le pou, seugito da altri film brevi prima del lungometraggio: Metisse (1993). Selezionato al festival di Venezia, Metisse è una commedia su una Parigi multietnica, dove Kassovitz interpreta, senza invadenza, uno dei ruoli principali. Solo un assaggio rispetto a L'odio (1995), ritratto perfettamente calibrato, nel ritmo e nella direzione attoriale, della banlieue parigina. César come miglior film e miglior montaggio, premio della giuria al festival di Cannes e quant'altro. Il film fa gridare al nuovo grande autore. Non fosse che il successivo Assassin(s) (1997) delude tutti, dalla critica al pubblico che dall'autore de L'odio si aspettavano ben più di un thriller violento e ben congegnato. Nel film Michel Serrault è un killer in pensione e lo stesso Kassovitz il suo protetto. Nel 2000 scrive e dirige I fiumi di porpora, dove Jean Réno e Vincent Cassel sono due detective sulle tracce di una misteriosa setta alle prese con questioni di clonazione... Visualmente, certo, il film è notevole, ma resta quel paragone costante con L'odio, che Kassovitz, forse, inizia a levarsi di dosso solo più di dieci anni dopo. Per i detrattori, nel 2004 cade ancora più in basso realizzando, negli Stati Uniti, Gothika con Penelope Cruz e Halle Berry, thriller sovrannaturale nella media dei prodotti hollywoodiani del periodo. Dopo un periodo fertile come attore, torna dietro la macchina da presa nel 2008 per Babylon A.D. tentativo di blockbuster fantascientifico alla francais, con un rigido Vin Diesel.

L'attore
Diversamente da altri attori-registi, che hanno alternato opere scritte e interpretate con altre solo dietro la macchina da presa, Kassovitz ha indugiato tra una carriera da attore e una da regista. Due strade che paiono parallele, come a incarnare due anime diverse. Indifferente agli schemi, Kassovitz pare divertirsi a interpretare ruoli di altri così come ama restare alla regia. Debutta sullo schermo nel 1978 in un film del padre: Au bout du bout du banc poi appare in L'Année prochaine si tout va bien (1982) mentre nella miniserie La vie de Berlioz (1983) interpreta il protagonista da giovane. Sarà l'autostoppista di Un été sans histoire (1992) e nel '93 vince il César come migliore attore giovanile grazie alla parte in Regarde les hommes tomber di Jacques Audiard, regista che ritroverà nel magnifico Un héro très discret (1996). Sarà poi in Des nouvelles du bon Dieu (1996) e appare ne Il quinto elemento (1997) di Luc Besson. Ne Il favoloso mondo di Amelie (2001) di Jean-Pierre Jeunet ha il delicato e apprezzatissimo ruolo dell'innamorato della protagonista mentre in Birthday Girl (2001) appare accanto a Nicole Kidman e Ben Chaplin. Nella recitazione, come nella regia, Kassovitz non fa alcuna differenza tra il film d'autore e il grande blockbuster, al punto che nel 2002, lo stesso anno in cui interpreta il prete dell'olocausto di Costa-Gavras in Amen (per il quale ottiene il César come migliore attore protagonista) appare in Asterix & Obelix: Missione Cleopatra. Dopo un duetto simile, dichiara di ritirarsi dalla carriera d'attore per dedicare tutte le sue energie alla messa in scena. "Ci vorrebbe Steven Spielberg per farmi recitare" - dice. Forse un exploit ben preparato, ma nel 2005 sarà proprio Spielberg a chiedergli di interpretare un agente del Mossad in Munich. Si fa poi notare nel film di Michele Placido Il cecchino accanto a Daniel Auteuil.

Ultimi film

Drammatico, (Francia - 2017), 110 min.
Thriller, (Francia - 2012), 89 min.

Focus

MAKING OF
martedì 21 ottobre 2008
Gabriele Niola

La fantascienza e le profezie che si avverano L'ultimo film di Mathieu Kassovitz propone un futuro distopico molto vicino ad altri esempi cinematografici recenti e non (dalle suggestioni robotiche di Blade Runner, alla presenza militare nelle città di I figli degli uomini) tentando, nella costruzione di una società futuribile, una rinnovata sintesi tra tecnologie e tendenze del presente e le possibili evoluzioni future

I film più famosi

Azione, (USA, Francia - 2008), 90 min.
Drammatico, (USA - 2005), 164 min.
Drammatico, (Francia - 1995), 95 min.
Horror, (USA - 2003), 95 min.
Drammatico, (Francia - 2000), 106 min.
Commedia, (Francia - 2008), 90 min.

News

Su MYmovies.it una scena inedita di una potente opera prima che non dà tregua fino alla risoluzione finale. Nel cast...
Lanciata la novità promozionale di due film a serata al prezzo di uno.
Un incarico ad alto rischio.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati