•  
  •  
Apri le opzioni

Drew Barrymore

Drew Barrymore (Drew Blythe Barrymore) è un'attrice statunitense, regista, doppiatrice vers. originale, produttrice, produttrice esecutiva, è nata il 22 febbraio 1975 a Culver City, California (USA).
Nel 2010 ha ricevuto il premio come miglior attrice miniserie o film tv al Golden Globes per il film Grey Gardens. Drew Barrymore ha oggi 47 anni ed è del segno zodiacale Pesci.

D.B. - Drew Barrymore L'extrattrice

A cura di Fabio Secchi Frau

«Io tento di fare dei film che io stessa vorrei andare a vedere, piuttosto che fare scelte solo dal punto di vista di un attore. Voglio che le persone abbiano dai film il romanticismo, la speranza e la voglia di vivere, qualche cosa che, quando escono dal cinema li spinga a stare bene. Io amo gli happyend». È breve ma concisa Drew Barrymore, cresciuta nella culla del cinema fin da quando è venuta al mondo e che ha saputo, nonostante una vita privata di alti e bassi, imparare una recitazione (per alcuni innata) in grado di coinvolgere emotivamente così tanto lo spettatore che se uscisse dallo schermo, alla fine, non sapresti dirle di no. Nessuna velleità recitativa nella sua vita, il suo destino era segnato già dal nome che portava, ma più che proteggerla, l'ha spronata a comportarsi bastian contrario di fronte alle regole. Ed è anche così che ci piace ricordarla.
Figlia d'arte - i suoi genitori sono gli attori John Drew Barrymore e Jaid Barrymore -, sorella dell'attore John Blyth Barrymore e nipote degli attori John Barrymore e Dolores Costello, nonché bisnipote di Maurice Costello e Mae Costello, stelle del cinema muto statunitense, Drew Barrymore respira aria di cinema fin dalla più tenera età. Basta pensare che come padrini ha le attrici Anna Strasberg e Sophia Loren e il regista Steven Spielberg.

Gli esordi
Esordisce nella recitazione quasi prima di imparare a camminare, debuttando sul piccolo schermo nel film tv Suddenly, Love (1978) di Stuart Margolin. Cui seguirà il film per il grande schermo Stati di allucinazione (1981) di Ken Russell, con William Hurt, e dopo l'audizione (andata a vuoto) per il ruolo della bionda Carol Ann nella pellicola horror Poltergeist (1982), verrà scelta per il film che alla sola età di 7 anni la lancerà nel firmamento hollywoodiano: E.T. L'extra-terreste (1982) di Spielberg. Fra questa bambina con le code e l'alieno nano e indifeso non si sa chi sia il più carino.
Due anni più tardi è già protagonista di un film horror, Fenomeni paranormali incontrollabili di Mark L. Lester, immediatamente seguito da Vertenza inconciliabile (1984) di Charles Shyer, nel ruolo di una bambina che non riceve affetto dai genitori e li cita in giudizio per essere affidata a qualcun altro. Il suo ruolo è così convincente che viene nominata ai golden Globe come miglior attrice non protagonista. Dopo Il fantastico mondo dei giocattoli (1986) di Clive Donner, Drew entra nell'adolescenza e come tutte le brave figlie di papà che si rispettino ha un momento di ribellione estremo. Incontrollabile, viene cacciata di casa, così si trasferisce a casa del caratterista David Crosby e di sua moglie per diversi anni. Nel frattempo frequenta i ragazzi cattivi di Hollywood, piccole stelle nascenti che finiranno immancabilmente per diventare cadenti: da Corey Feldman al regista Phedon Papamichael, passando per il cantante Jamie Walters. Sempre meno film e sempre più droga, tentati suicidi, alcolismo, depressione, cocaina, fumo, marijuana e notti di insonnia. Un inferno che fa apparire la figura di Drew Barrymore come "bella e dannata" e che si rispecchierà nei ruoli interpretati sul grande schermo: La mia peggiore amica (1992), Bella e dannata (1992) - per l'appunto - e Bad Girls (1994). Con un background adolescenziale del genere non poteva non essere scelta da Kurt Cobain e Courtney Love per tenere a battesimo la loro figlia Frances Bean, della quale è madrina.

La Charlie's Angel
A farle rimettere la testa apposto, arriva il matrimonio con Jeremy Thomas, che però durerà solo un anno. Quindi dopo il divorzio da quest'ultimo e qualche flirt (l'attore Luke Wilson e il chitarrista di Courtney Love, Eric Erlandson), si rimette in gioco come attrice partecipando alla pellicola di Herbert Ross A proposito di donne (1994) e a Batman Forever (1995) di Joel Schumacher. Rifiutate le parti della protagonista in Showgirls (1995) e Scream (1996) di Wes Craven, poiché stufa dei ruoli trasgressivi e legati a film horror o thriller (in Scream accetterà infatti una parte minore), entra nello stellare cast di Tutti dicono I love you (1996) di Woody Allen.
Decisa a fare colpo su un target adolescenziale, sarà eletta reginetta dei teenagers diventando la co-protagonista della trasposizione cinematografica di uno dei telefilm più amati del momento: Charlie's Angels (2000) di Jospeh McGinty Nichol. Un successo strepitoso che la farà riconfermare anche nel sequel. Diventata grandissima amica di Cameron Diaz e Lucy Liu, sue colleghe in Charlie's Angels, Drew Barrymore scopre le sue doti di attrice comica e romantica e batte il ferro finché è caldo: I ragazzi della mia vita (2001) di Penny Marshall, Confessioni di una mente pericolosa (2003) di George Clooney e Duplex - Un appartamento per tre (2003) di Danny DeVito sono le pellicole in cui dà il suo meglio.
Plurinominata e pluripremiata agli MTv Movie Awards, sposa nel 2001 l'attore Tom Green, dal quale poi divorzia l'anno dopo. D'altronde il lupo perde il pelo ma non il vizio e dopo una trafila di relazioni (il modello Brandon Davis, il chitarrista di Alanis Morissette Joel Shearer, i batteristi Alec Piro e Fabrizio Moretti), al cinema incarna la donna con cui staresti per sempre in 50 volte il primo bacio (2004) di Peter Segal con Adam Sandler. Insegnante nell'ambiguo Donnie Darko (2004) di Richard Kelly e donna portafortuna in Lucky You (2007) di Curtis Hanson, Drew Barrymore è il volto di Lancome e Missoni, nonché produttrice di pellicole hollywoodiane. Altro non si può dire se non: S-T-R-A-O-R-D-I-N-A-R-I-A!
Ma forse per capire meglio chi sia Drew Barrymore basta affidarsi alle sue parole: «Io amo la leggerezza. È matta come lo sono io, e infatti amo ridere!».
È la protagonista al fianco di Hugh Grant in Scrivimi una canzone (2007), dove interpreta Sophie Fisher, una giovane compositrice di grande talento; la vediamo poi nelle commedie La verità è che non gli piaci abbastanza assieme all'amica Jennifer Aniston, e in Amore a mille...miglia, dove interpreta Erin, la bella ragazza che fa perdere la testa a Garret (interpretato da Justin Long). Avrà la fortuna d'interpretare la figlia di Robert De Niro in Stanno tutti bene, remake dell'omonima pellicola diretta dall'italiano Giuseppe Tornatore. Nel 2012 torna sul grande schermo in un film commovente ed emozionante: interpreta il ruolo di Rachel Kramer in Qualcosa di straordinario, nel quale affianca John Krasinski e Kristen Bell, per la regia di Ken Kwapis.

Ultimi film

Commedia, (USA - 2014), 117 min.
Commedia, (USA - 2010), 109 min.

Focus

INCONTRI
giovedì 15 gennaio 2009
Tirza Bonifazi Tognazzi

AAA cercasi voce per cagnolina snob Nel 1999, quando si stava riprendendo dai postumi di un'adolescenza agitata, Drew Barrymore veniva scelta da Raja Gosnell per interpretare la commedia romantica Mai stata baciata. Quasi dieci anni dopo il regista di Los Angeles le offre il ruolo di Chloe, una cagnetta snob e viziata cresciuta a Beverly Hills. La protagonista del film della Disney, se pur fastidiosa nella sua altezzosità, doveva essere allo stesso tempo amabile e tenera e la voce della Barrymore si prestava a incarnare tutte queste caratteristiche (nella versione italiana di Beverly Hills Chihuahua è Francesca Manicone a doppiare la protagonista a quattro zampe, Ndr)

CELEBRITIES
martedì 19 giugno 2007
Stefano Cocci

Quando il cinema è un affare di famiglia Poteva essere l'ennesimo caso di ragazza interrotta, un altro nome sulla lunga lista di figli bruciati sull'altare dell'industria del cinema, di progenie eccellente rimasta vittima di un incidente di percorso: essere figlio/a di un attore/attrice di successo. È quanto sarebbe potuto accadere ma, invece, non è accaduto a Drew Barrymore, ultima, in linea di discendenza di una nobile schiatta di mestieranti di Hollywood

News

Regia di Jamie Babbit. Un film con Drew Barrymore, Ellie Kemper, Holland Taylor, T.J. Miller, Lena Dunham.
Sono una normale coppia di agenti immobiliari, ma poi lei cambia radicalmente e imboccano una strada fatta di morte e...
La serie ha debuttato su Netflix lo scorso 3 febbraio. Le riprese della seconda stagione inizieranno in estate.
Si è tenuta ieri sera a Los Angeles la prima della serie con Drew Barrymore e Timothy Olyphant. Da domani su Netflix.
La prima stagione della serie originale Netflix sarà disponibile in streaming dal prossimo 3 febbraio.
In occasione del trentennale esce E.T. in Blu-ray.
Robert De Niro nell'atteso remake dell'omonimo lavoro di Tornatore.
I film del concorso di Venezia e il cinema americano.
La fotogallery della commedia diretta da Nanette Burstein.
In una serata ricca di sorprese, delusione per Baaria di Tornatore.
Le nuove pellicole di Bruce Willis e Ben Affleck.
Il mondo del derby roller visto da Drew Barrymore.
Dal best seller di Behrendt e Tuccillo, Ken Kwapis mette in scena una commedia corale sull'amore.
Nel nuovo film della Disney l'attrice dà la voce alla cagnolina Chloe.
Meno male che c'è Woody!
Tutto il meglio di Drew Barrymore in cinque mosse.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati