Stanno tutti bene

Film 2009 | Sentimentale +16 99 min.

Titolo originaleEverybody's Fine
Anno2009
GenereSentimentale
ProduzioneUSA, Italia
Durata99 minuti
Regia diKirk Jones
AttoriRobert De Niro, Drew Barrymore, Kate Beckinsale, Sam Rockwell, Lucian Maisel, Damian Young James Frain, Melissa Leo, Katherine Moennig, Brendan Sexton III, James Murtaugh, Austin Lysy, Chandler Frantz, Kene Holiday, Jayne Houdyshell, Sonja Stuart, Mimi Lieber, Lily Mo Sheen, Seamus Davey-Fitzpatrick, Steve Antonucci, Ben Schwartz, Mackenzie Milone.
Uscitavenerdì 12 novembre 2010
DistribuzioneMedusa
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +16
MYmonetro 2,93 su 66 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Kirk Jones. Un film con Robert De Niro, Drew Barrymore, Kate Beckinsale, Sam Rockwell, Lucian Maisel, Damian Young. Cast completo Titolo originale: Everybody's Fine. Genere Sentimentale - USA, Italia, 2009, durata 99 minuti. Uscita cinema venerdì 12 novembre 2010 distribuito da Medusa. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 2,93 su 66 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Stanno tutti bene tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Robert De Niro è Frank Goode, un vedovo alquanto burbero intenzionato a riprendere i contatti con i suoi quattro figli. Il film ha ottenuto 1 candidatura a Golden Globes. In Italia al Box Office Stanno tutti bene ha incassato nelle prime 8 settimane di programmazione 1,5 milioni di euro e 544 mila euro nel primo weekend.

Stanno tutti bene è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING Compralo subito

Consigliato sì!
2,93/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 2,29
PUBBLICO 3,12
CONSIGLIATO NÌ
Una sceneggiatura valida rivisitata con rispetto e con un cast all'altezza.
Recensione di Giancarlo Zappoli
giovedì 11 novembre 2010
Recensione di Giancarlo Zappoli
giovedì 11 novembre 2010

Frank Goode è un ex operaio in pensione e ora vedovo. I suoi quattro figli, che avrebbero dovuto raggiungerlo e per i quali sta preparando una festosa accoglienza, accampando le più diverse motivazioni si defilano. Frank, nonostante il parere contrario del medico, decide che, se loro non possono venire, andrà lui a trovarli facendo loro una sorpresa. Si troverà così a scoprire che le vite di coloro ai quali pensava di avere dato il meglio non sono rosee come gli avevano fatto credere.
La regola secondo la quale i remake (soprattutto quelli made in Usa) sono inferiori agli originali abbisogna ogni tanto di un'eccezione. Questo Stanno tutti bene di Kirk Jones rappresenta l'eccezione. Pur seguendo piuttosto fedelmente la sceneggiatura del film di Tornatore, Jones riesce a offrirne una rilettura attuale. Grazie a un De Niro che sfugge periodicamente (e per nostra fortuna) alle commedie 'alimentari' che il suo agente gli propone per tirare fuori il suo lato migliore che non è stato indebolito dallo scorrere degli anni. Perché qui la tendenza degli script americani a 'spiegare' assume valore quando all'inizio ci viene presentata la vita metodica di Frank, ex operaio con un milione di cavi messi in sicurezza alle spalle. Quel milione di cavi che gli ha consentito di pensare che i suoi figli avrebbero vissuto un American Dream diverso dal suo. Il Frank di De Niro esprime con gli occhi, che stanno diventando sempre più delle fessure, una convinzione che ha costruito con fatica dentro di sé sentendo però nel profondo di stare mentendo a se stesso.
La convinzione è quella di aver fatto il suo dovere di padre spingendo i figli a dare sempre di più e, soprattutto, a tenere il fiato sul collo a David il più refrattario e, al contempo, quello che si sentiva più in dovere di realizzare le aspettative paterne. Non si dimentica Mastroianni vedendolo in azione. Ci si accorge invece che quando una sceneggiatura valida viene rivisitata con rispetto e con un cast all'altezza (Rockwell e Barrymore in particolare) non si è fatta solo un'operazione commerciale ma le si è restituita la vitalità.
Anche con quella molteplicità di finali che possono costituire il momento più commovente ma anche il più debole. Che qui viene abilmente marcato dall'ambiguità inserendolo nel contesto del Natale, ampiamente retoricizzato dal cinema americano.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
STANNO TUTTI BENE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD

-
-
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Infinity
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 19 novembre 2010
renato volpone

Un padre rimasto vedovo, vuole raccogliere i figli attorno a sè per il week end, ma questi, tutti e quattro, declinano l'invito in quanto impegnati in situazioni che non possono rinviare. Inizia così il viaggio di quest'uomo, sebbene ammalato e sconsigliato dal medico, per visitare uno ad uno, e a sorpresa, i  figli.

giovedì 18 novembre 2010
Siper

Kirk Jones si mette in gioco, cimentandosi nel rischioso remake del celebre film di Tornatore, “Stanno tutti bene”, ad interpretare il ruolo che fu di Mastroianni oggi è Robert De Niro. La trama è la storia di Frank, ex operaio dei cavi telefonici ora in pensione. Frank dopo la morte della moglie, organizza una cena con i suoi 4 figli dislocati in giro per l’America.

domenica 14 novembre 2010
Farne

Il tema principale è la verità/bugia che spesso è presente nella vita quotidiana di tutti noi. Robert De Niro è l’interprete ideale per trasformare un film da”normale” a “unico” rendendo tangibili i sentimenti e le preoccupazioni che un padre può avere per i propri figli e per i quali, ha una sola domanda da porre:“Sei felice?” La regia non è perfetta ma la storia (idea italiana non dimentichiamolo) [...] Vai alla recensione »

domenica 21 novembre 2010
alexia62

Il viaggio di un padre alla ricerca dei quattro figli lontani,dopo la morte della moglie, per riallacciare quel rapporto  che dall'epoca della loro infanzia forse si era perso..... Grande interpretazione di De Niro,che non recita ma si cala benissimo nel personaggio e lo rende vivo e vero senza bisogno di tante parole,ma di una eccezionale mimica e delle molteplici espressioni di cui [...] Vai alla recensione »

lunedì 21 febbraio 2011
MrMatt

La pellicola che Robert De Niro questa volta ci propone, è davvero ottima: un film dalla sceneggiatura pregevole e interpretato magistralmente da un ottimo cast. "Stanno tutti bene" ci offre un grande spunto di riflessione sul rapporto genitori-figli, sui sacrifici della famiglia e sui legami familiari che rimangono indissolubili e che nemmeno la morte può cancellare o rovinare.

venerdì 3 dicembre 2010
Massimiliano Curzi

Film sulle distanze interiori ed esteriori tra generazioni, verità e obiettivi di vita; film sull'incomunicabilità che infine si scioglie in solidarietà, quando l'intransigenza del padre ormai anziano si scopre senza più mete, e inizia a rovesciarsi in silenziosa interrogazione sulla validità del proprio ruolo genitoriale davanti alla morte improvvisa di uno [...] Vai alla recensione »

mercoledì 1 dicembre 2010
greg2

Un superbo Robert De Niro ci guida in questo commovente film sul ropporto genitori/figli. Stanno tutti bene è un film molto profondo con un ottimo cast che si è calato benissimo nella parte. Molto emozionante e pieno di spunti interessanti. Decisamente consigliato.

mercoledì 2 marzo 2011
Dano25

Recentemente De Niro ha rilasciato un'intervista in cui esaltava la bellezza e la caratura di questo film definendolo tra i più apprezzati dall'attore. Ha ragione. Il regista Kirk Jones dirige un remake meglio dell'originale dove De Niro incanta e convince nella parte di Frank Goode, operaio per 40 anni nel rivestimento dei cavi elettrici e telefonici, padre di quattro figli a cui ha dedicato la vita [...] Vai alla recensione »

martedì 10 maggio 2011
mirko84

Dopo anni di discutibili interpretazioni, finalmente "Bob" De Niro ci regala un'interpretazione degna delle sue capacita'. Robert e' perfetto nei panni di Frank Goode, ex operaio che tenta invano di riunire alla stessa tavola i figli dopo la morte della moglie e che decide di partire per uno splendido viaggio negli States via treno e autobus per poterli riabbracciare ed accertarsi [...] Vai alla recensione »

lunedì 11 aprile 2011
Alessandro Venier

Frank è un operaio in pensione e da qualche mese vedovo. Attende con ansia il ritorno a casa dei suoi quattro figli per poter finalmente trascorrere un po' di tempo insieme. Quando apprende la notizia che nessuno dei suoi "bambini" (così vengono definiti dallo stesso Frank in un'esilarante scena del film) gli farà visita, decide di intraprendere un lungo viaggio per andare a trovare ognuno di loro. [...] Vai alla recensione »

domenica 23 gennaio 2011
ultimoboyscout

Un viaggio attraverso gli Stati Uniti di un vecchio padre, tra treni, aerei, motel di secondo ordine e pasti solitari per andar  a far visita ai quattro figli sparsi nella vastità del paese. E' una comemdia, genere in cui si sta specializzando da un pò il buon DeNiro ma non la solita commedia da botteghino, di quelle buone per gli incassi: fortemente velata di malinconia, nostalgia, [...] Vai alla recensione »

venerdì 30 settembre 2011
spaventapasseri

Robert  De niro nel film Stanno tutti bene dimostra ancora una volta che cosa sia capce di fare davanti la telecamera ammaliando lo spettatore con le sue impnotiche espressioni che lo hanno reso famoso. La sua interpretazione in questo film è senza alcun dubbio la sua migliore interpretazione degli ultimi dieci anni. Il film (che altro non è se non il remake dell'omonimo film [...] Vai alla recensione »

lunedì 29 novembre 2010
angelo umana

Tratto dal film di Giuseppe Tornatore del 1990. Entrambi interpretati da due “mostri del cinema” che hanno sostenuto a livelli eccellenti la parte del papà vedovo che va a trovare di sorpresa i figli sparsi per il mondo: in Italia Marcello Mastroianni, negli USA Robert De Niro. Più asciutta ed essenziale mi pare di ricordare la stesura italiana, dove Mastroianni interpretò [...] Vai alla recensione »

sabato 4 dicembre 2010
ensciac

Come sempre grande De Niro, la commedia è veramente carina anche se con  risvolti drammatici. La descrizione dei vari personaggi (figli) è molto superficiale, però sostanzialmente il film è guardabile, soprattutto per come viene strutturato.

lunedì 15 novembre 2010
Eugenio

Bob,Robert De Niro di nuovo protagonista di una commedia,lontana dagli stilemi comico/umoristici di "Un boss sotto stress" ,"Ti presento i tuoi" e sequel;commedia drammatica,perche'in salsa agrodolce viene trattato l'importante tema della famiglia e delle relazioni affettive padre-figli(o/a),certo non nuovo nella vasta produzione cinematografica sia nazionale che non,ma qui particolarmente enfatizzato [...] Vai alla recensione »

mercoledì 17 novembre 2010
cannedcat

Sciropposo, scontanto, ovvio, e sopratutto fuori tempo, visto che in un'America devastata dalla disoccupazione oggi si tende a rinforzare i legami familiari e molti figli, finanche nipoti tornano dai genitori per trovare un tetto e un piatto a tavola. L'America di oggi è quella di Frozen River e questo cartonato è un tradimento per chi è abituato a vedere nel cinema americano la realtà effettiva [...] Vai alla recensione »

giovedì 11 novembre 2010
martalari

  Everybody's Fine-Stanno tutti bene (commovente, per chi ama alla follia De Niro e per chi ama il tema del ricongiungimento familiare)        "Volevo solo essere un bravo padre..." dice De Niro a Drew Barrymore, un padre che ha lavorato tutta la vita e che vorrebbe rivedere i suoi figli che inventano scuse per rimandare.

lunedì 22 novembre 2010
bobobeba

Caro bobodiablos, non hai  capito un accidente del film!

lunedì 3 gennaio 2011
cleu93

un film che rispecchia la relazione figlio-genitore. Ma la cosa che mi ha colpito veramente di più è la recitazione di De Niro che è riuscito ad interpretare una parte di sicuro non facile nella maniera migliore. voto finale 8\10

mercoledì 24 novembre 2010
alessia69

Non sono assolutamente d'accordo con quanto scritto in questa recensione,trovo cheLegami Perduti sia un ottimo romanzo.Se "una ruga sulla terra"(splendido romanzo catastrofico come tutti quelli di Kirk Jones) descrive in modo più intimista la distruzione dell'umanità Daventry usa uno stile più fracassone,meno psicologico e si concentra ottimamente sull'azione.Da [...] Vai alla recensione »

lunedì 6 dicembre 2010
CiNeFiLo93

ottimo film sul rapporto genitori-figli, nn serve a nulla dire che anche questa volta de-niro si è prearato benissimo la parte.

venerdì 26 novembre 2010
TAMRA

COMMOVENTE IL MODO DEL PADRE NEL VOLER CONTINUARE IL RAPPORTO DI CONFIDENZA INSTAURATO TRA I FIGLI E LA MADRE SCOMPARSA DA POCHI MESI, DOLCE IL FATTO CHE IL PAPA' LI VEDE BAMBINI SAPENDOLI ADULTI.

lunedì 22 novembre 2010
NEOFITA

Grande De Niro nell'interpretare le situazioni familiari della vita dei nostri giorni. L'accento impietoso sulla vita frenetica che ci impedisce di coltivare sentimenti veri e di vivere in una realtà virtuale dove l'apparire è più importante dell'essere. Bello il suo girovagare alla ricerca dei figli per verificare la loro felicità e far capire che è bellissimo godere di cio' che si ha e non di cio' [...] Vai alla recensione »

martedì 16 novembre 2010
mariac

Finalmente…. Avevo bisogno di un film che affrontasse  le travagliate vicende di una  famiglia partendo dal punto di vista di un padre, che come tutti i padri del mondo, fa difficoltà ad ammettere i propri errori. La storia è quella di un ex operaio che trovandosi ormai senza grandi impegni e senza moglie comincia a guardare con occhi sinceri cosa rimane del suo nucleo [...] Vai alla recensione »

venerdì 17 giugno 2011
owlofminerva

 ‎Il remake di un 'nostrano' gli dà una marcia in più, anni passati accanto ai cavi per mettere in contatto le persone ed altrettanti lo hanno diviso dalla famiglia. Un De Niro melanconico, impavido e caparbio ma soprattutto 'uomo'. Una famiglia moderna, così complicata, imperfetta, precaria, divisa e bisognosa di stabilità che però tornerà [...] Vai alla recensione »

venerdì 10 dicembre 2010
Paolabo

Robert De Niro sempre al top dell'interpretazione. Un film di contenuti, di sentimenti e di emozioni di vita quotidiana.

martedì 7 dicembre 2010
matteo78

Questo film con tutta probabilità è uno dei più belli usciti in sala nel 2010!

sabato 20 novembre 2010
Spike

Emozionante, da tempo non vedevo un'interpretazione così convincente di Bob de Niro. Toccante storia del rapporto tra un padre, i suoi "bambini" e la moglie defunta. Grandi interpretazioni, buona la regia e la sceneggiatura, ottima la fotografia, grandiosa la colonna sonora. Un film passato in sordina ma che merita di essere visto.

sabato 7 gennaio 2012
jeffrea

Come al solito, tanta gente che si aspetta di vedere le "paraculate" rimane delusa perchè la storia sembra piatta. Se la gente avesse i valori della famiglia, i valori dei sentimenti, capirebbe la profondità ineguagliabile di questo film. Lacrime inevitabili. Chi AMA la propria famiglia, capisce. Per chi non apprezza... mi spiace per voi.

giovedì 10 novembre 2011
Francesco2

Chi ha visto, oltre vent'anni fa, l'omonimo film di Tornatore, può approfittare di questa recensione per qualche considerazione in merito al genere (Parola inappropriata, ma forse no)"Remake". Aggiungendo anche dell'altro, in merito ad un paragone -Senza pregiudizi e moralismi- tra il cinema statunitense e quello europeo. Chi in questo filmetto -esile, garbato, diretto benino, con un'ultima parte [...] Vai alla recensione »

lunedì 7 novembre 2011
gionni47

Il film con De Niro, anche se ben interpretato e ben diretto, non supera in qualità il film originale del grande Tornatore, specie se si considera il finale melenso nel più classico stile hollywoodiano. Il film di Tornatore girato dieci anni prima spicca per la forza dell'interpretazione del grande Mastroianni ed ha ben altro spessore. Purtroppo gli americani cercano di imitare, oltre che il parmigiano [...] Vai alla recensione »

mercoledì 5 gennaio 2011
bonneville

Molto più vivace e molto più emozionante dell'originale. Peccato la mancanza del cameo di Morricone. De Niro non fa sentire minimamente la mancanza di Mastroianni ed il compassato e didascalico Tornatore viene surclassato dall'originale Jones.

mercoledì 15 dicembre 2010
giacomogabrielli

Tratto dall'omonimo film di G. Tornatore del '90. Un bravissimo Robert De Niro è un padre vedovo alla ricerca dei figli lontani e in carriera. Un'emozionante viaggio fatto di speranze e delusioni, felicità e tristezza. Un film che non si fermerà sullo schermo ma che entrerà nello spettatore e lo farà riflettere a fondo sul tema affrontato, strappando anche [...] Vai alla recensione »

domenica 21 novembre 2010
kaiobaffo

Bellissima visualizzazione della realtà dei genitori, magari un pò avanti con gli anni, che hanno figli che non vivono più con loro e che vivono le preoccupazioni dei loro figli sotto due luci differenti; la mamma che ascolta, consiglia, ma confida al marito solo le cose belle e quest'ultimo, preso dal proprio lavoro, che non riesce ad interagire con i problemi dei propri figli pensando solo ad un [...] Vai alla recensione »

sabato 20 novembre 2010
eldiego

de niro in una delle sue interpretazioni migliori,film che si lascia seguire,molto profondo,che tratta i rapporti padre-figli. CONSIGLIATISSIMO

domenica 14 novembre 2010
giogio22

retorico sul finale, peccato. commovente

giovedì 21 ottobre 2010
Framenne

Robert De Niro nelle vesti di un babbo che percorre gli Stati Uniti per vedere i suoi 4 figli,che hanno mentito tutti per non deludere il proprio papa',forse un po' troppo esigente o semplicemente mai esplicito nel dire che ci teneva a loro al di la' di qualsiasi cosa. Il film non e' male,fa pensare a come ci si allontana dai proprio genitori...e il punto di vista del papa' e' ben sviluppato.

venerdì 30 settembre 2011
Hurricane

Gli do 3 stelle solo per non insultare De Niro, ma Mastroianni campanilismi a parte nelle vesti dello stesso personaggio lo rende uno studente degli "studios". Magari il tempo trascorso dall'uscita dell'originale lo renderà sbiadito scolorito, poco rispondente all'attualità ma le problematiche famigliari, e la mancanza di rispetto cronica verso la figura del genitore [...] Vai alla recensione »

giovedì 13 gennaio 2011
flaviobertoncini

partendo dal presupposto che già il film di Totnatore era già molto bello, quello di Jones (anche se di poco) lo supera. Mai visto un De Niro cosi bravo(la sua interpretazione è davvero perfetta e misurata),i figli sono tutti interpretati perfettamente (su tutti Rockwell e la Barrymore), ma i punti forti del film sono: i personaggi(sono tutti commoventi) la sceneggiatura e la colonna sonora.

martedì 10 maggio 2016
Barolo

Ci si chiede: ma gli americani non hanno idee nuove o una briciola di fantasia? Fanno sempre remake di qualche film, di solito peggiorandolo. Non è questo il caso, perché De Niro è sempre un grande, ma era proprio necessario questo film? Per fare un buon cinema ci vogliono novità. Riproporre lo stesso copione anche se riveduto e corretto è un'operazione di per se inutile, anche se ci si avvale di fior [...] Vai alla recensione »

venerdì 3 gennaio 2014
Lordbyron

Film imperneato sul peggior tormento di un genitore, aver fatto o meno la cosa giusta nel crescere i figli. Tutto verte intorno al fondamentale quesito,meglio la verità e quello che tu voglia sia la verità . Robert De Niro è straordinario , perfetto nella parte del padre ,che difficilmente riesce ad aprirsi ai propri sentimenti .

sabato 21 aprile 2012
ROBERTO DI TOMMASO

Un grande De Niro e una sceneggiatura secondo la migliore tradizione americana rendono questo film bello,  coinvolgente e commovente.Roberto Di Tommaso

martedì 14 febbraio 2012
Dario85

Frank (De Niro) gira tutta l'America per far visita a sorpresa ai suoi figli dato che dalla morte della loro madre non riesce più a vederli. Il remake del film di Tornatore si può raccontare con queste poche parole senza andare oltre per non rovinare la visione.Ben fatto e ottimamente reciatato da un De Niro che offre una buona interpretazione ben distante dalle ultime prove [...] Vai alla recensione »

lunedì 26 dicembre 2011
pjmix

Bello e toccante, questo film racconta un po' di verità di ogni famiglia: le piccole bugie quotidiane, dette a fin di bene. Spesso raccontare la verità è troppo difficile, ci troviamo in un vortice di complicazioni rischiando di deludere chi ci vuole bene. In questo caso è l'amore per un padre che porta a mentire, a dire semplicemente "stiamo tutti bene".

domenica 28 agosto 2011
gabriella

Premetto che non ho visto il film di Tornatore, quindi non dispongo di termini di paragone, al tempo stesso non ne sono comunque influenzata; è fuori discussione che De Niro è un ottimo attore, come è fuori discussione che negli anni ci ha abituato a ruoli tra i più svariati personaggi sempre pieni di sfumature, di risvolti sia drammatici, inquietanti che umoristici.

sabato 20 agosto 2011
Luca Scialo

Frank Googe è un operaio in pensione, vedovo, classico padre che non aveva un grande dialogo con i figli; i quali, preferivano sempre parlare e confidarsi con la madre. Questi ultimi sono quattro e mancano dalla casa paterna dalla morte della madre. Frank vuole organizzare una rimpatriata, ma visto che danno tutti forfait, decide di recarsi a sorpresa da loro.

venerdì 6 maggio 2011
ipno74

Un uomo intraprende un viaggio alla ricerca dei figli che non vede più da tanto tempo, e scopre tante verità che non immaginava. Il film è toccante, tenero e commovente, pieno d'amore per i figli che un padre li idealizza sino a non accorgersi che la loro vita non è perfetta come lui pensava. Ottima la sceneggiatura, e con un ritmo che ti prende e non vorresti che [...] Vai alla recensione »

sabato 13 novembre 2010
fante

Per ora ho visto solo il TRAILER...ma sicuramente andro' a vederlo...sia per la bravura di ROBERT DE NIRO....ma soprattutto perche' un pezzo della colonna sonora che tra l'altro non ho sentito nel trailer e' di un SIGNOR MITO.....SIR PAUL MC. CARTNEY....I WANT TO GO HOME......e' un pezzo STUPENDO che ho potuto ascoltare in anteprima al concerto di PAUL a PARIS BERCY.

venerdì 5 novembre 2010
Ava88

questo film è troppo commovente, sconsiglio di vederlo solo a chi non sopporta le lacrime!! Molto carino e semplice, ma anche molto molto emozionante, in particolare il finale... Aspettiamo di vederlo pure in italiano!

sabato 18 settembre 2010
luciano46

sto ancora aspettando che esca in qualche sala. Ma perchè sprecano soldi a fare film che non vedremo mai !!!!

Frasi
"Mi sono seduto sul bordo della vita e con i piedi a penzoloni ho guardato l'infinito respirando il suo profumo!"
Una frase di Frank Goode (Robert De Niro)
dal film Stanno tutti bene - a cura di La Lety
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Alberto Crespi
L'Unità

Curioso assai: bisogna entrare nei siti internet stranieri per «scoprire» che Stanno tutti bene è il remake di… Stanno tutti bene, film di Tornatore con Mastroianni risalente al 1990. Sono anni che la sceneggiatura originale (di Massimo De Rita e Tonino Guerra, oltre che dello stesso Tornatore) gira per Hollywood assieme a quella di Nuovo cinema Paradiso.

Maurizio Acerbi
Il Giornale

Rilettura americana dell'omonimo film di Tornatore. De Niro è un vedovo che, dopo aver inutilmente invitato i suoi quattro figli a casa, li va a trovare, uno a uno, in giro per gli States. Scoprirà che i suoi eredi non sono così felici e realizzati come gli aveva fatto credere, per anni, la moglie; o forse, è lui ad aver preteso troppo da loro. Solo De Niro poteva avere il carisma e la bravura di rifare [...] Vai alla recensione »

Fabio Canessa
Il Tirreno

Un vedovo in pensione gira gli Stati Uniti, da New York a Chicago, da Denver a Las Vegas, per andare a trovare i 4 figli, che non vede da tempo. Avrà l'amara disillusione del fallimento di una famiglia, perché stanno tutti male e gli hanno mentito per pietà. L'ambizioso e irrisolto film di Tornatore di 20 anni fa si trasforma, per questo remake americano, in un convenzionale prodotto televisivo, mentre [...] Vai alla recensione »

Paolo D'Agostini
La Repubblica

De Niro a raccogliere il testimone di Matteo Scuro, il personaggio di Mastroianni nel terzo film di Tornatore. Non è comune che un film italiano venga rifatto negli Stati Uniti, il remake di Stanno tutti bene va salutato come un segno di stima. Trasportato in America, l' anziano padre che per vedere i figli sparsi ai quattro angoli del paese e troppo occupati per venirlo a trovare intraprende un lungo [...] Vai alla recensione »

Stephen Holden
The New York Times

Warning: A putatively heartwarming dramatic comedy like “Everybody’s Fine” can be hazardous to your health. The queasiness produced by this sentimental weepie builds into a wave of nausea during its interminable finale, in which a family with the usual array of problems and disappointments (I refuse to use the term “dysfunctional” anymore) reunites for Christmas, all lovey-dovey.

Francesco Alò
Il Messaggero

Stanno tutti bene? Gli americani no. Marcello Mastroianni batte Robert De Niro 5 a 0, e Giuseppe Tornatore surclassa Kirk Jones, nel paragone ineludibile tra l'originale del 1990 firmato Tornatore e lo sciapo remake americano di Stanno tutti bene. De Niro è il padre vedovo che visita cinque figli molto distanti. Mastroianni era un attore naturalmente dolce che lì aveva un fondo amaro.

Valerio Caprara
Il Mattino

Remake del più fiacco film di Tornatore, «Stanno tutti bene» punta le sue carte su ciò che resta della cosiddetta qualità americana. Kirk Jones rifinisce una confezione migliore dell'originale distillando i temi della difficile comunicazione tra padri e figli, la solitudine dei vecchi e le ipocrisie nascoste nelle relazioni familiari. Vedovo e pensionato, Frank non obbedisce ai consigli dei medici [...] Vai alla recensione »

NEWS
GALLERY
lunedì 8 novembre 2010
 

Vent'anni dopo l'uscita di Stanno tutti bene, diretto da Giuseppe Tornatore e magistralmente interpretato da Marcello Mastroianni, arriva nelle sale italiane l'omonimo remake americano. Cambiano le ambientazioni (dall'Italia agli Stati Uniti), cambiano [...]

VIDEO
giovedì 17 settembre 2009
Marlen Vazzoler

La Miramax ha fatto uscire il trailer del film Everybody's fine, remake della pellicola Stanno tutti bene diretta da Giuseppe Tornatore. Robert De Niro recita quella che fu la parte di Marcello Mastroianni nel film di Tornatore, ovvero il ruolo di un [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati