•  
  •  
Apri le opzioni

Ben Affleck

Ben Affleck (Benjamin Geza Affleck) è un attore statunitense, regista, produttore, produttore esecutivo, scrittore, sceneggiatore, è nato il 15 agosto 1972 a Berkeley, California (USA).
Nel 2017 ha ricevuto il premio come peggior coppia sullo schermo al Razzie Awards per il film Batman V Superman: Dawn of Justice. Dal 1998 al 2017 Ben Affleck ha vinto 7 premi: BAFTA (2013), Critics Choice Award (2013), Festival di Venezia (2006), Golden Globes (1998, 2013), Premio Oscar (1998), Razzie Awards (2017). Ben Affleck ha oggi 50 anni ed è del segno zodiacale Leone.

Storia di un genio ribelle

A cura di Fabio Secchi Frau

Tra le mani dei registi indipendenti come Gus Van Sant ne è uscito vincitore di un Oscar. Era un teenager che amava le pellicole leggere, romantiche e un po' stupide e si è trasformato in un attore da paura, oggi più che mai alla disperata ricerca di quei martiri il cui dolore è messo in scena fin dalla prima inquadratura in cui appare. Un corpo che molti obiettano possa appartenere benissimo a un fotomodello ma che, intelligentemente, non è stato condannato a una carriera di tappezzeria, come molti si aspettavano e con l'andare del tempo, maturando, sta mostrando al mondo di che pasta è fatto.

La famiglia e gli esordi
Fratello dell'attore Casey Affleck, figlio di un assistente sociale e di un'insegnante (che successivamente divorzieranno) Ben Affleck conosce fin dalla più tenera età colui che sarà il suo migliore amico, un bambino di due anni più grande di lui e che abita nel suo stesso quartiere. Di nome fa Matthew e di cognome Damon... Ma Ben fu il primo a poterlo chiamare semplicemente "Matt".
Ha la sua prima esperienza recitativa in uno spot per Burger King, ma il debutto sul grande schermo avviene nella pellicola The Dark End of the Street (1981) di Jan Egleson, mentre a otto anni entra nella miniserie della PBS The Voyage of the Mimi (1984). Dopo aver frequentato l'Università del Vermont e il California's Occidental College, senza però aver terminato gli studi, cerca di proseguire la carriera di attore, affiancandosi all'amico del cuore, senza però grandi risultati. Fin da ragazzo è un rubacuori, la sua prima fidanzatina è Cheyenne Rothman, con la quale rimane legato per diversi anni. Provinato per il ruolo di Corey Haim in Licenza di guida (1988), entra invece del cast del pessimo Buffy - L'ammazzavampiri (1992) nel ruolo di un anonimo giocatore di basket e poi successivamente, affiancato a Matt Damon in Scuola d'onore (1992) di Robert Mandel.

Davanti e dietro la macchina da presa
Nel 1993, sviluppa anche la passione per la narrazione audiovisiva che lo spingerà a correre dietro la cinepresa per firmare I Killed My Lesbian Wife, Hung Her on a Meat Hook, and now I Have a Three-Picture Deal at Disney, il suo film d'esordio come regista, dal titolo wertmulleresco. Tre anni più tardi si guadagna il suo primo ruolo da protagonista in Ultimo appello (1996) di Rich Wilkes, un film mediocre che sarà seguito da un altrettanto scostumato Pigs Today - Porcelli oggi (1997). Il successo di Ben Affleck emerge tutto nei film indipendenti, dove con il fratello Casey e Matt Damon danno il meglio di loro stessi, ed è appunto con Will Hunting - Genio ribelle (1997) di Gus Van Sant, che tratta la storia di un ragazzo che fa il bidello in una scuola, ma che allo stesso tempo è un genio della matematica, che si conquista un Oscar e un Golden Globe per la migliore sceneggiatura che Affleck ha scritto a quattro mani con Damon.

Il momento d'oro
Attore che interpreta un attore in Shakespeare in love (1998) di John Madden, è su quel set che conosce la sua nuova fidanzata, l'attrice Gwyneth Paltrow. Si apre un momento d'oro per Affleck, che richiestissimo da Hollywood partecipa a pellicole commerciali come: il fantascientifico e catastrofico Armageddon - Giudizio finale (1998) di Michael Bay, il romantico Piovuta dal cielo (1999) di Bronwen Hughes (accanto a una più sempre strepitosa Sandra Bullock), il thriller Trappola criminale (2000) di John Frankenheimer, ma soprattutto il kolossal bellico Pearl Harbor (2001). Dopo la Paltrow, perde la testa per l'attrice Famke Janssen che poi lascia altrettanto velocemente dopo una scappatella con la lap-dancer Tammy Morris.

La relazione con J.Lo e il crollo
Il successo però produce anche degli effetti collaterali e la sua passione per il bere diventa una dipendenza dall'alcol fin troppo preoccupante. Dopo aver recitato per Billy Bob Thornton in Daddy and Them (2001) si fa volontariamente rinchiudere al Promises Rehabilitation Center di Malibù, California.
Tornato sui grandi schermi un anno dopo, è scelto da John Woo per affiancare Uma Thurman nella pellicola di fantascienza Paycheck (2003) e poi per impersonare il supereroe cieco della Marvel Daredevil (2003) di Mark Steven Johnson, dividendo il set con Jennifer Garner. Ma prima di capitolare ai piedi della Garner, piomberà fra le gambe di un'altra Jennifer, la pop star nota come J.Lo: Jennifer Lopez. Come ammetterà lui stesso, la Lopez nuocerà gravemente alla sua carriera, provocando un collasso così pericoloso per il suo mestiere d'attore che neanche la canzone "Dear Ben", che lei ha scritto per lui, avrebbe potuto fargli fare marcia indietro. Fidanzati per due anni, talmente inseparabili da essere soprannominati dal gossip mondiale con il nomignolo di "Bennifer", i due appariranno in due flop terribili: Gigli (2003) di Martin Brest e Jersey Girl (2004) di Kevin Smith, che segneranno il tracollo di una tutta sommata buona carriera, costruita fino a quel momento.

La famiglia come motore di una straordinaria ripresa
Lasciata la Lopez, dopo qualche avventura con l'attrice Krista Allen e con la presentatrice di televendite Enza Sambataro, comincia a frequentare la sua ex compagna di set Jennifer Garner. Poco devota al glamour, molto più riservata dalla precedente Jennifer, la Garner porterà all'altare il bell'Affleck e avrà da lui tre figli nel giro di pochi anni. Rifiutato il ruolo di Bobby Mercer in Four Brothers - Quattro fratelli (2005) perché il suo ruolo (che poi sarebbe andato a Mark Wahlberg) era ultraviolento per i suoi gusti, sceglie un più pacato George Reeves, interprete suicida di un Superman televisivo nella pellicola Hollywoodland (2006) di Allen Coulter, aggiudicandosi una meritata Coppa Volpi a Venezia e la conseguente nomination ai Golden Globe come miglior attore. Da quel momento torna dietro la macchina da presa due volte nel giro di tre anni. Nel 2007 dirige il fratello, Morgan Freeman ed Ed Harris in Gone, Baby, Gone e nel 2010 - dopo tre ruoli da inteprete (La verità è che non gli piaci abbastanza, 2008; State of Play 2009; Extract, 2009) - dirige se stesso in The Town (2010), thriller su un criminale dal cuore buono ambientato nel difficile quartiere di Charlestown, a Boston. Il 2012 lo vede protagonista del film di Malick To the Wonder, presentato in Concorso alla Mostra del Cinema di Venezia, e del film da lui diretto Argo, vincitore di tre premi Oscar, tra cui quello al Miglior Film.
Diretto da David Fincher in Gone Girl (2014), sarà Batman nel film di Zack Snyder Batman V Superman: Dawn of Justice (2016) e farà parte della squadra suicida di David Ayer in Suicide Squad. Interpreta The Accountant di Gavin O'Connor e poi dirige (e interpreta) La legge della notte, adattamento di un romanzo di Dennis Lehane. Vestirà nuovamente i panni dell'uomo pipistrello nel suo The Batman (2018). Nel 2020 è diretto da Gavin O'Connor in Tornare a vincere e nel 2021 da Ridley Scott in The Last Duel, in cui recita accanto all'amico Matt Damon.
Ben Afflek è oggi uno dei più bravi attori americani, che non sbaglia una battuta e padroneggia ottimamente lo spazio esattamente come un predatore della savana farebbe con la vittima di turno (in questo caso la cinepresa). I suoi occhi, che solo apparentemente sembrano inespressivi, lanciano sguardi da fiamma ossidrica, colpendo la sensibilità dello spettatore, aldilà di ogni effetto possibile.

Ultimi film

Thriller, (USA - 2022), 153 min.
Drammatico, (USA - 2021), 104 min.
Drammatico, (USA - 2020), 108 min.
Azione, Avventura - (USA - 2019), 125 min.

Focus

INCONTRI
mercoledì 8 settembre 2010
Gabriele Niola

Vivere e morire a Boston La carriera da regista di Ben Affleck, ora al suo secondo lungometraggio dopo Gone baby gone, sembra inidirizzata sul binario migliore e pienamente in sintonia con la tradizione americana. Film di genere e personali. Non fa quindi eccezione il nuovo The town, poliziesco ambientato in uno dei quartieri più degradati e disperati di Boston. Al di là delle storie dei personaggi sono il contesto e il paesaggio i veri marchi di Affleck regista: "Giro a Boston perché mi trovo bene e la conosco, del resto mi sembra che per essere davvero plausibile devi essere in linea con l'ambientazione"

INCONTRI
giovedì 3 aprile 2008
Marzia Gandolfi

Ladri di bambini Ben Affleck, dopo l'interpretazione amara e crepuscolare del Superman di Hollywoodland, affronta la regia con un thriller tragico, che cerca il proprio equilibrio tra gli stati d'animo dei personaggi, abilmente diretti e interpretati con generosità da Casey Affleck, Michelle Monaghan, Ed Harris e Morgan Freeman. Gone Baby Gone è un apologo convincente sul degrado della città e della nazione del giovane autore, è un film robusto e coerente che racconta con freddezza e rispetto le drammatiche vicende dei suoi personaggi, evitando di concedere allo spettatore indizi semplificatori per la risoluzione del mistero

CELEBRITIES
venerdì 20 luglio 2007
Stefano Cocci

Quando l'amore rischia di bruciare l'attore Dopo i riconoscimenti di Hollywoodland, Ben Affleck torna all'azione con Smokin' Aces. L'idea del film di Joe Carnahan è di mettere alle costole di Buddy Aces Israel tutti i killer più spietati di Las Vegas. Ad Affleck saranno bastati cinque minuti per accettare il copione, che doveva ricordargli le sue vicende personali, quando tutti i cronisti mondani e scandalistici del mondo davano la caccia a lui e a Jennifer Lopez per divorare un pezzo della loro storia d'amore

I film più famosi

Azione, (USA - 2009), 125 min.
Drammatico, (USA - 2007), 114 min.
Thriller, (USA - 2010), 125 min.
Drammatico, (USA - 2012), 120 min.
Azione, Fantasy - (USA - 2016), 130 min.
Guerra, (USA - 2001), 160 min.
Storico, (USA - 1998), 122 min.
Azione, (Gran Bretagna, Francia, USA - 2007), 108 min.

News

A vent'anni dal suo ultimo film, L'amore infedele - Unfaithful, Adrian Lyne torna dietro la macchina da presa...
Regia di Adrian Lyne. Un film con Ben Affleck, Ana de Armas, Rachel Blanchard, Tracy Letts, Lil Rel Howery. Dal 18 marzo...
Bruce Wayne e Diana Prince reclutano una squadra di metaumani per proteggere il mondo da una terribile minaccia.
Regia di Gavin O'Connor. Un film con Ben Affleck, Al Madrigal, Michaela Watkins, Janina Gavankar, Glynn Turman. Dal...
Un vedovo, ex fuoriclasse di basket che ha perso la fondazione di famiglia per problemi di dipendenza, tenta di...
Regia di Gavin O'Connor. Un film con Ben Affleck, Al Madrigal, Michaela Watkins, Janina Gavankar, Glynn Turman....
Il film riesce a non perdere mai di vista il proprio discorso etico su patriottismo, denaro ed amiciza.
Un geniale matematico segue la contabilità di alcuni criminali finché non sarà lui a essere perseguitato. Disponibile...
La loro missione: una rapina. Ben Affleck, Oscar Isaac, Charlie Hunnam, Garrett Hedlund e Pedro Pascal rischiano molto...
Un confronto tra i due supereroi più famosi e iconici dell'universo DC. Da oggi per 30 giorni su Infinity.
I supereroi della DC Comics si uniscono contro le forze del male. Diretto da Zack Snyder, il film sarà al cinema dal 17...
Un film in cui Ben Affleck regala una delle migliori performance della sua carriera, in bilico tra disturbi mentali e la...
In attesa della cerimonia di domenica 26 febbraio, ecco 10 titoli, tutti premiati, per prepararsi all'evento più atteso...
L'artista rimarrà coinvolto nel progetto come produttore e attore protagonista. Matt Ross e Matt Reeves i possibili...
Incetta di candidature per Batman v Superman: Dawn of Justice, seguito da Nonno scatenato e Independence Day - Rigenerazione.
Il film di Snyder ha ricevuto recensioni molto dure dalla stampa americana probabilmente sull'idea che il modo giusto di...
Figure femminili e cinema digitale in L'amore bugiardo.
Contro tutti i pronostici, ma per la gioia di tutti, vince Argo.
Successo anche per Ben Affleck come regista.
Due premi per Lincoln ai SAG.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati