Acque profonde

Film 2022 | Thriller 153 min.

Regia di Adrian Lyne. Un film con Ben Affleck, Ana de Armas, Rachel Blanchard, Tracy Letts, Lil Rel Howery. Cast completo Titolo originale: Deep Water. Genere Thriller - USA, 2022, durata 153 minuti. - MYmonetro 2,35 su 17 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Acque profonde tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento lunedì 14 marzo 2022

Un marito che acconsente alle relazioni extra coniugali della moglie è sospettato della sparizione degli amanti di lei.

Powered by  
Consigliato nì!
2,35/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA 3,06
PUBBLICO 2,00
CONSIGLIATO NÌ
Un thriller privo di tensione che non riesce a tenere sulle spine lo spettatore e finisce con l'annoiarlo.
Recensione di Alice Catucci
lunedì 14 marzo 2022
Recensione di Alice Catucci
lunedì 14 marzo 2022

Vic Van Allen e Melinda Van Allen sono sposati da tempo, hanno una casa grande e una bellissima figlia, Trixie. D'altronde bellissima, anzi da mozzare il fiato, è anche Melinda, donna splendida ma soprattutto irrequieta, tanto che nel vincolo matrimoniale proprio non ci riesce a stare, e sceglie così amanti belli e giovani con cui passare nottate di sesso e alcol. Momenti che Melinda sadicamente non nasconde a Vic: invita i suoi amanti a casa, li stuzzica a cena davanti al marito, infine non esita a lasciare le porte socchiuse poco prima di iniziare a divertirsi con loro. Un gioco la cui parte più dilettevole per Melinda è proprio mettere Vic a conoscenza di tutto, umiliandolo. Gioco che però si rivela pian piano sempre più pericoloso.

Lyne segue senza particolari guizzi il procedere dritto della storia, tralasciando la costruzione dell'atmosfera, di quella sorta di densità "rossa" imprescindibile in un thriller.

A vent'anni dal suo ultimo film, Unfaithful - L'amore infedele, Adrian Lyne torna dietro la macchina da presa con Acque Profonde. Con questo film, che vede Ben Affleck e Ana de Armas nei panni dei protagonisti, il regista britannico ritorna su un genere a lui caro, quello del thriller a tinte erotiche che lo ha reso celebre negli anni '80 per alcuni dei cult movie più noti della storia del cinema, come Attrazione Fatale, Proposta indecente e 9 settimane e ½.

Con Acque Profonde, Lyne parte da un libro del 1957 firmato Patricia Highsmith, regina del romanzo noir statunitense, dalle cui opere sono stati tratti alcuni dei film thriller e noir più noti, come Il talento di Mr.Ripley di Anthony Minghella o Carol di Todd Haynes. E anche da Acque Profonde è già stato tratto un film nel 1981, del regista francese Michel Deville con Jean Louis Trintignant e Isabelle Huppert. Quest'ultimo e quello di Lyne sono ovviamente molto diversi, sia per motivi di nazionalità sia per questioni "d'età". Ma mentre a riguardarlo oggi, il film francese conserva tutta la sua freschezza, quello di Lyne ci sembra già visto, "vecchio" fin dalla prima scena.

Che poi la storia della Highsmith è ricca di spunti traducibili nel linguaggio cinematografico: la lente di ingrandimento su una famiglia altoborghese in cui nessuna dinamica viene affrontata, ci riconduce subito al rapporto fra Vic e Melinda, che prima di essere fisico è basato sull'osservazione, sulla passività, sull'adorazione di lui per lei, quasi fosse prima un'immagine sacra e solo poi un corpo con cui relazionarsi.

Acque Profonde è in fondo una storia sull'esser spettatori, un racconto su un voyeur, che non a caso coltiva come hobby principale quello di osservare insistentemente le lumache che alleva in una serra nel giardino. Ma mentre nel suo film Deville insiste a fondo sullo sguardo, facendo così affiorare dalle immagini erotismo e sadismo, e dall'unione dei due, la tensione che pervade il film, Lyne non riesce in questo scopo, principalmente perché sembra focalizzarsi solo ed esclusivamente sui dettagli della trama, sulle azioni e sulle reazioni, tralasciando quella che in un thriller è l'imprescindibile costruzione dell'atmosfera, di una sorta di densità "rossa" che dovrebbe pervadere ogni scena, ma che manca.

E se parlare di verosimiglianza in un'opera cinematografica è spesso molto sciocco, occorre invece starci attenti quando si decide di focalizzarsi solo sull'intreccio, ed è proprio in certi piccoli dettagli di quest'ultimo che Lyne si perde, facendoci storcere il naso di fronte a dinamiche un po' improbabili. Ed è un peccato perché con una storia così, proprio da un regista come lui ci saremmo aspettati molto di più, poiché ha saputo ben sfruttare in passato le dinamiche che intercorrono fra i corpi di un uomo e una donna, e i giochi di potere e di sottomissione che si installano dall'incontro fra i due. Ma qui Lyne insiste meno su questo, e sembra non essersi evoluto sul piano del linguaggio erotico. Segue così senza particolari guizzi il procedere dritto della storia. Il risultato è un film privo della tensione necessaria, un thriller che non può non annoiare un po'.

Sei d'accordo con Alice Catucci?
Powered by  
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 12 maggio 2022
Felicity

Deep Water è un film approssimativo e girato con pochissima ispirazione. Svogliato nella recitazione, pigro nella messa in scena. Si confida nella lubricità del contesto e in un paio di capezzoli esposti poco e male. Un film che è rimasto fortemente penalizzato dalle piattaforme di streaming. Quelle tipo Pornhub, intendo. Bello, ma se fosse stato un film sarebbe stato meglio. [...] Vai alla recensione »

giovedì 24 marzo 2022
no_data

Sulla scia che purtroppo resiste, in tutti i campi, della mediocrità, ecco un thriller atteso che delude profondamente. Da un mero punto di vista psicologico, totalmente inattendibile. Mi è dispiaciuto vedere Ben Affleck così rigido e imbolsito, srmbra quasi che faccia fatica a muoversi. Il personaggio di lei, la ninfomane più furba del pianeta, è patetico.

venerdì 15 luglio 2022
Polo23

Il film è un thriller, dovrebbe emettere suspance, invece cosa emette? Angoscia e stupore negativo. la trama è semplice, un uomo ama un donna che ama altri uomini. L'angoscia l'ho provato dopo 10 minuti e non se ne è andata via fino alla fine, per quell'uomo che non è uomo e per quella donna che non è donna. Lo stupore deriva dal finale del film - SPOILER - NON LEGGERE - La donna non muore, mai lui [...] Vai alla recensione »

giovedì 28 aprile 2022
f.vassia 81

Thriller che sembrerebbe voler essere torrido, torbido e morboso, ma finisce con l'essere solo tedioso. Non manca una certa eleganza formale, ma l'unica risorsa che funziona davvero è il sex appeal magnetico di Ana de Armas.

mercoledì 23 marzo 2022
signorbagheri

 Ogni tanto Hollywood produce insieme al ciarpame di poliziesche infinite banali serie tv e gialli da sbolognare nelle province lontane per il sabato sera di lobotomizzate serate televisive anche un buon thriller psicologico come Acque profonde che occorre cogliere al volo come un fiore di loto nato per caso nella mota con tutti i suoi limiti perché dietro la macchina da presa non c’&egrav [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
lunedì 2 maggio 2022
Luca Pacilio
Film TV

Torna dopo un ventennio Adriann Lyne, e rielabora un romanzo di Patricia Highsmith (sceneggia anche il Sam Levinson di Euphoria) su un matrimonio tossico, impastato di provocazioni e manipolazioni reciproche. Lo fa alla sua maniera, secondo il vangelo estetizzante e orgogliosamente formalista che fu croce e delizia della critica nei suoi anni d'oro.

martedì 26 aprile 2022
Massimo Causo
Duels.it

Un thriller perimentrale, che scaturisce dall'idea di una comunità chiusa, esclusiva, in cui le colpe e le assoluzioni circolano sottotraccia, come un benefit di esclusiva competenza della ristretta cerchia cui si appartiene. Limpido e torbido allo stesso tempo, Acque profonde : ancora un amore (in)fedele per Adrian Lyne, ritrovato a venti anni di distanza da Unfaithful in perfetta forma per questo [...] Vai alla recensione »

giovedì 7 aprile 2022
Francesco Alò
Il Messaggero

È una storia d'amore, ma torbida e sessualmente provocante, anche Acque profonde di Adrian Lyne. Chi cerca un thriller per adulti su Amazon Prime Video, potrebbe divertirsi non poco a seguire le vicende della coppia formata da Victor e Melinda Van Allen. Lui ingegnere informatico miliardario (Ben Affleck più vispo del solito) e lei moglie così platealmente infedele (splendida Ana de Armas) da sospettare [...] Vai alla recensione »

domenica 3 aprile 2022
Francesco Ruzzier
Cineforum

Potrebbe sembrare un paradosso, ma Acque profonde di Adrian Lyne è un film che galleggia costantemente sulla superficie di quello che racconta. La profondità è in questo caso un concetto minaccioso, e volutamente mai rappresentato in modo diretto. È una dimensione da nascondere, da non far emergere. È quello che non vorremmo mai che gli altri scoprissero di noi.

venerdì 1 aprile 2022
Niccolò Rangoni Machiavelli
Gli Spietati

A distanza di quasi venti anni da L'Amore Infedele, Adrian Lyne torna, da maestro, con proposte indecenti, attrazioni fatali, lolite e 9 settimane e ½ di erotismo bollente. Zach Helm e Sam Levinson (vedere, anche, le assonanze con il suo Malcolm & Marie) adattano il romanzo di Patricia Highsmith, già filmato da Michel Deville ne1 l981, e le sostanziali modifiche definiscono le coordinate del regista: [...] Vai alla recensione »

venerdì 1 aprile 2022
Furio Spinosi
Cinemonitor.it

A vent'anni esatti dal suo ultimo film, "Unfaithful - L'amore infedele", che si ispirava al celebre "Stéphane, una moglie infedele" di Claude Chabrol, Adrian Lyne torna dietro la cinepresa e ci incanta con un noir per i tempi decisamente inedito, colmo di tensioni erotiche e non, infine coraggioso se si considera come ne esce a pezzi la figura della protagonista femminile.

venerdì 1 aprile 2022
Oscar Cosulich
Ciak

Vic (Affleck) e Melinda Van Allen (de Armas) sono una coppia di New Orleans, dove vivono con la piccola figlia Trixie (Grace Jenkins). Il loro matrimonio è decisamente disfunzionale: Melinda ostenta i suoi innumerevoli flirt e tradimenti e Vie, apparentemente tollerante, cerca di arginarla in modo abbastanza goffo. Quando Vie mette in fuga l'ultimo amante di Melinda, avvertendolo di aver ucciso il [...] Vai alla recensione »

giovedì 31 marzo 2022
Luigi Abiusi
Il Manifesto

Dopo vent'anni dall'ultimo suo film, torna Adrian Lyne, a dispetto - o meglio in virtù - della patinatura che tradizionalmente la critica ha assegnato al suo cinema, quello smalto delle superfici, delle epidermidi, degli abiti succinti; proprio la luce laccata che si posa sulle cose, lo strato laccato, leccato del feticcio, che sembra essere la forza del suo cinema.

venerdì 25 marzo 2022
Peter Bradshaw
The Guardian

Il leggendario regista britannico Adrian Lyne torna dietro la macchina da presa a vent'anni dal suo ultimo film con questo faticoso thriller, adattato dal romanzo del 1957 di Patricia Highsmith, già portato sullo schermo nel 1981 con Jean-Louis Trintignant e Isabelle Huppert nei ruoli principali. Questa volta sono Ben Affleck e Ana de Armas a interpretare una coppia "aperta" in modo tossico.

martedì 22 marzo 2022
Aldo Spiniello
Film TV

È evidente che i produttori di Acque profonde non ci abbiano scommesso più di tanto. Girato tra il 2019 e il 2020, il film è stato bloccato in uscita, rinviato più volte, tra pandemia e logiche distributive. Intanto la relazione tra Ben Affleck e Ana de Armas, nata durante le riprese, si è dissolta come neve al sole. Quindi nessun gossip da cavalcare.

domenica 20 marzo 2022
Raffaele Meale
Quinlan

Le acque profonde, oltre a quelle che agitano l'animo di Vic Van Allen e sua moglie Melinda, sembrano essere anche adatte a rappresentare lo stato del "cinema visto al cinema" in questo periodo di superamento - o almeno così ci si augura - della pandemia (in attesa di capire, tra l'altro, quel che accadrà sul fronte bellico). Il nuovo film di Adrian Lyne, il primo per il cineasta britannico dal 2002, [...] Vai alla recensione »

domenica 20 marzo 2022
Jacopo Russo
Asbury Movies

Vic (Ben Affleck) e Melinda (Ana de Armas) sono una coppia borghese apparentemente ordinaria: hanno una bella casa, una figlia e una baby sitter che interviene solo quando non è lui ad occuparsene. La realtà è ben diversa: marito e moglie non dormono insieme e soprattutto non si fanno problemi, anche in pubblico, a ostentare le relazioni di lei con altri uomini e il disprezzo che provano l'uno per [...] Vai alla recensione »

venerdì 18 marzo 2022
Simone Emiliani
Sentieri Selvaggi

Da Claude Chabrol a Michel Deville. A distanza di vent'anni dal suo ultimo film, il travolgente Unfaithful. L'amore infedele, Adrian Lyne guarda nuovamente verso le atmosfere torbide del polar/thriller/noir francese. Dal remake di Stéphane. Una moglie infedele passa ad Acque profonde di Michel Deville, film del 1981, dove Jean-Louis Trintignant interpreta un uomo continuamente tradito dalla moglie [...] Vai alla recensione »

venerdì 18 marzo 2022
Serena Nannelli
Il Giornale

Acque profonde segna il ritorno alla regia di Adrian Lyne a vent'anni dal suo ultimo film, "Unfaithful - L'amore infedele". Il cineasta britannico ha firmato veri cult negli anni '80, come "Flashdance", "Attrazione Fatale", "Proposta indecente" e "9 settimane e ½" ed è stato un'icona di un genere difficile e oggi un po' in disuso come il thriller a tinte erotiche.

giovedì 17 marzo 2022
Stefano Giani
Il Giornale

Vic e Melinda sono una coppia bizzarra, lui sposa lei che è single per vocazione e corre dietro a ogni paio di pantaloni... Lui, geloso fin nel midollo, fa sparire misteriosamente i flirt di lei senza farsi mai incastrare. Thriller erotico di pregiata fattura, confezionato da un maestro del genere, quell'Adrian Lyne che ha firmato capolavori come Nove settimane e mezzo, Attrazione fatale e Proposta [...] Vai alla recensione »

lunedì 14 marzo 2022
Lorenzo Ciofani
La Rivista del Cinematografo

Esistono donne per le quali vale la pena vivere. Capita, però, che quelle stesse donne a volte rendano la vita un inferno e, sì, per loro si può perfino morire. Melinda è una di queste donne. E Vic, suo marito, lo sa. E lo sappiamo anche noi: una delle prime immagini di Acque profonde, infatti, è un primo piano di Melinda, uno studio della e sulla sua espressività che deflagra di fronte alla nostra [...] Vai alla recensione »

NEWS
PRIME VIDEO
lunedì 14 marzo 2022
Alice Catucci

Lyne torna alla regia a vent'anni da L'amore infedele. Dal 18 marzo su Prime video. Vai all'articolo »

TRAILER
venerdì 11 marzo 2022
 

Regia di Adrian Lyne. Un film con Ben Affleck, Ana de Armas, Rachel Blanchard, Tracy Letts, Lil Rel Howery. Dal 18 marzo su Prime Video.  Guarda il trailer »

TRAILER
martedì 8 marzo 2022
 

Adrian Lyne dirige un thriller erotico tratto dal romanzo di Patricia Highsmith. Dal 18 marzo su Prime Video. Guarda il trailer »

TRAILER
venerdì 18 febbraio 2022
 

Regia di Adrian Lyne. Un film con Ben Affleck, Juliet Brett, Jeff Pope (I), Jaren Mitchell, Devyn A. Tyler. Dal 18 marzo su Amazon Prime Video.  Guarda il trailer »

TRAILER
martedì 15 febbraio 2022
 

Per la regia di Adrian Lyne, un thriller che non fa sconti a nessuno. Prossimamente al cinema. Guarda il trailer »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati