Power Rangers

Film 2017 | Azione +13 124 min.

Titolo originalePower Rangers
Anno2017
GenereAzione
ProduzioneUSA
Durata124 minuti
Regia diDean Israelite
AttoriDacre Montgomery, Naomi Scott, RJ Cyler, Becky G., Ludi Lin, Bryan Cranston Elizabeth Banks, David Denman, Anjali Jay, Bill Hader, Fiona Vroom, Sarah Grey.
Uscitagiovedì 6 aprile 2017
TagDa vedere 2017
Distribuzione01 Distribution
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,88 su 9 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Dean Israelite. Un film Da vedere 2017 con Dacre Montgomery, Naomi Scott, RJ Cyler, Becky G., Ludi Lin, Bryan Cranston. Cast completo Titolo originale: Power Rangers. Genere Azione - USA, 2017, durata 124 minuti. Uscita cinema giovedì 6 aprile 2017 distribuito da 01 Distribution. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,88 su 9 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Power Rangers
tra i tuoi film preferiti.




oppure

La storia di un gruppo di adolescenti dotati di super poteri che hanno il compito di salvare il mondo. In Italia al Box Office Power Rangers ha incassato 712 mila euro .

Consigliato sì!
2,88/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA 2,13
PUBBLICO 3,00
CONSIGLIATO SÌ
Per la prima volta storia e personaggi nipponici sono davvero adattati al mondo e al cinema americani.
Recensione di Gabriele Niola
mercoledì 5 aprile 2017
Recensione di Gabriele Niola
mercoledì 5 aprile 2017

Jason, Kimberly, Billy, Trini e Zack non si conoscono ma una misteriosa cava e le pietre che nasconde sembrano attirarli per un motivo o per l'altro. Si troveranno tutti nella medesima notte nel medesimo punto ricevendo dei misteriosi poteri in seguito ad un'esplosione e alla scoperta di alcune pietre colorate. Tornati sul luogo dell'evento la sera successiva sbloccano l'ingresso in un'astronave seppellita e dormiente da millenni, in cui un robot e la coscienza di un alieno del passato spiegano ai 5 che sono destinati a diventare Power Rangers (se intendono allenarsi e prepararsi), ovvero difensori del pianeta dagli attacchi di altri alieni malvagi. In particolare uno di questi, appena risvegliatosi da un lungo sonno sul fondo dell'oceano, minaccia il mondo a partire dalla loro cittadina di provincia e sarà un buon terreno per testare l'affiatamento e le capacità sviluppate dai 5.
È una confezione di gran lusso quella che rimette in scena un pezzo di immaginario per ragazzi degli anni '90, una che vanta anche Bryan Cranston come doppiatore del mentore alieno Zord (lui che, da giovane, aveva doppiato diversi mostri dalla voce stridula nella serie tv originale, e che non lesina temi sociali. L'esatto opposto delle operazione a costo bassissimo che era la serie televisiva.

La modernizzazione dei Power rangers è infatti il primo vero adattamento dei personaggi e delle storie di Haim Saban. Le precedenti incarnazioni televisive e il film che ne fu tratto nel 1995 utilizzavano volti occidentali ma rimanevano storie messe in scena alla nipponica (il che era anche parte del proprio fascino meticcio). Stavolta invece i Power rangers dismettono tutta l'ingenuità, le pose e le movenze giapponesi e, almeno fino al gran finale, trasformano la storia degli alieni con il casco in una parabola statunitense da supereroi.

La sceneggiatura di John Gastin (scrittore interessante, già autore di Flight e del sottovalutato Real Steel) si concentra molto sulla maniera in cui l'eccezionalità ricevuta in dono (o per predestinazione) dai protagonisti li renda diversi dalla comunità che li circonda. Come avviene per qualsiasi parabola supereroistica, i "poteri" non sono un elemento socialmente neutro ma un tratto nei confronti del quale tutti prendono una posizione, nasconderli o metterli in mostra, temerli o esserne eccitati. Power Rangers in questo senso non nasconde mai come quest'esigenza morale ed etica faccia il paio con quella, più comune ad ogni adolescente, di trovare per sè un'identità e posto che si desidera occupare nel mondo.
I 5 Power rangers non sono solo 5 outsider in una maniera o nell'altra (chi per minoranza etnica, chi per preferenza sessuale) ma 5 ragazzi con un nodo irrisolto, uno che i nuovi poteri di certo non risolveranno ma che, stimolati dal nuovo dovere di salvare il mondo, decideranno di affrontare.
Anche al di là di trama e intreccio però, il nuovo Power rangers si fa notare per una fattura superiore alle aspettative. La prima sequenza con cui il film si presenta allo spettatore, è una raffinata fuga fondata su piani sequenza e una gestione non banale degli spazi e del montaggio interno, materia estremamente curata e lontana dagli standard convenzionali o molto alla buona del cinema per l'infanzia. Gli impatti fanno male, le decisioni sbagliate portano a lividi o infortuni, i corpi pesano e la messa in scena è la prima a non nascondere niente. Progressivamente purtroppo, e specialmente con l'ingresso del fantastico nella storia, molto si acquieta instradando il film sui binari più sicuri dell'innocua gentilezza, fino ad un finale quasi nostalgico dell'immaginario titanico nipponico, quello dei mostri e dei mecha. Come in un processo al contrario in cui un contenuto adulto viene lentamente fatto regredire ad una sua versione più infantile.

PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 12 aprile 2017
samanta

Ben 75 milioni di anni fa si svolge sulla Terra una lotta tra un gruppo di power ranges dello spazio e i cattivi capitanati dalla strega RitaRepulsa per salvaguardare il cristallo della vita senza il quale la vita non potrebbe sopravvivere sulla terra, il il ranger Zordon (intrpetato da Brian Cranston) invoca un meteorite che distrugga tutto, il che avviene.

giovedì 20 aprile 2017
alberto

Divertimento puro. Un blockbuster, o giocattolone, come amano definire i film di questo genere, che sa intrattenere alla grande da una parte per le spassose vicende di un gruppo di teenager ribelli ed emarginati, dall'altra per il grande spettacolo che offre nella seconda parte, in cui lottano a suon di pugni, calci e proiettili tra di loro mostri-dinosauro e creature rocciose.

lunedì 17 aprile 2017
Pegg94

Cosa aspettarsi da questo film tratto dal fenomeno scult anni 90?  Una pellicola trash direte voi, e invece no, non del tutto almeno. Questo "Power Rangers" si rivela essere un film fedele al materiale originale( americano) - mantenendone lo spirito trash e volutamente sopra le righe -  ma riuscendo comunque nell'impresa di essere più profondo del previsto.

domenica 9 aprile 2017
jackiechan90

I Power Rangers sono stati IL telefilm per molti della mia generazione (anni 90) per il miscuglio tra serie supereroistica action "all'americana" e l'uso di stilemi chiaramente nipponici (arti marziali e robottoni giganti); un vero e proprio melting pot di influenze artistiche.Questo remake è chiaramente adattato all'immaginario moderno, dove ormai questo tipo di influenze sono state assorbite da tempo, [...] Vai alla recensione »

Frasi
- Lassù è successo qualcosa. Io sono cambiato!
- Sono forte!
- Quanto forte?
- Fortissimo!
Dialogo tra Kimberly Hart / Pink ranger (Naomi Scott) - Billy Cranston / Blue Ranger (RJ Cyler) - Jason Lee Scott / Red Ranger (Dacre Montgomery)
dal film Power Rangers - a cura di MYmovies.it
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 6 aprile 2017
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Cinque adolescenti, tutti problematici, si ritrovano, dopo la scoperta di cinque oggetti colorati, con poteri da supereroi. Capiranno di essere stati prescelti dal destino per divenire i nuovi Power Rangers, mentre la strega intergalattica Rita sta minacciando la loro cittadina. Pellicola adolescenziale che cerca (e in parte ci riesce) di tener fede allo spirito del franchise originale.

giovedì 6 aprile 2017
Francesco Alò
Il Messaggero

Mancavano solo i Power Rangers. Da serie tv americana del '93, a sua volta ispirata a show tv giapponese datato '84, ecco una nuova saga del 2017. I liceali americani Jason (leader wasp autolesionista), Billy (nero autistico in quanto genio), Trini (gay solitaria mezza messicana), Kimberly (vincente cattivella) e Zack (sbruffone asiatico) entreranno in contatto con alieni in lotta per il possesso di [...] Vai alla recensione »

giovedì 6 aprile 2017
Roberto Nepoti
La Repubblica

Anche se lo apprendiamo solo da una battuta di dialogo, c'è un personaggio gay in Power Rangers, versione live della serie tv di culto anni 90: la ranger gialla Trini. Assieme ad altri quattro adolescenti, Trini scopre di possedere superpoteri: i cinque teenager faranno squadra per salvare il mondo da una terribile forza aliena. Sotto diversi aspetti il blockbuster di Dean Israelite è imparentato con [...] Vai alla recensione »

venerdì 7 aprile 2017
Justin Chang
Los Angeles Times

Ho perso diverse ore della mia infanzia a guardare i Power rangers in tv. Ore preziose che non mi restituirà nessuno, passate a guardare delle streghe doppiate atrocemente che scatenano i loro mostri contro un gruppetto di teenager americani con addosso delle tutine di lycra. Tutto questo per dire che mi sento più autorizzato che mai a dire che questo lungometraggio dei Power rangers è un cumulo di [...] Vai alla recensione »

Con Naomi Scott nella parte di Kimberly Hart / Pink ranger
RJ Cyler nella parte di Billy Cranston / Blue Ranger
Becky G. nella parte di Trini Kwan / Yellow Ranger
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati