•  
  •  
  •  
Apri le opzioni

Luciana Littizzetto

Luciana Littizzetto è un'attrice italiana, scrittrice, è nata il 29 ottobre 1964 a Torino (Italia). Al cinema il 25 aprile 2024 con il film Luca. Luciana Littizzetto ha oggi 59 anni ed è del segno zodiacale Scorpione.

La 'Lucianina' più amata dagli italiani

A cura di Nicoletta Dose

Piccola, sguardo curioso e una spiccata sfrontatezza sarcastica che lascia senza parole. Artista a tutto tondo, ha recitato a teatro, al cinema, in televisione, nei panni di se stessa e in quelli di numerosi personaggi comici che l'hanno resa celebre. È anche autrice di successi editoriali che colpiscono l'ipocrisia degli uomini e inneggiano alla riscoperta della femminilità, con autoironia e un forte senso di sincera indignazione.

Il cabaret degli esordi
Nata e cresciuta a Torino, nel quartiere San Donato, dove i genitori gestivano una latteria, Luciana Littizzetto si diploma in pianoforte nel 1984 presso il conservatorio della città. Comincia poi a insegnare musica in una scuola media della periferia di Torino, scrive per il mensile Gioc, legato al movimento Gioventù Operaia, e si iscrive alla facoltà di Lettere della facoltà di Magistero. Si laurea nel 1990 con una tesi in storia del melodramma e nel frattempo frequenta la scuola di recitazione dell'Istituto d'Arte e Spettacolo al circolo Dravelli di Moncalieri, allora diretta da Arnoldo Foà. Qui inizia a proporre i suoi primi spettacoli di cabaret sui palcoscenici dei teatri locali della provincia di Torino. Si mette alla prova anche come doppiatrice, vince il premio "Ettore Petrolini" del Festival "Bravograzie!" di Aosta e viene finalmente notata anche da Serena Dandini che la vuole nel suo programma "Avanzi", dove ottiene numerosi consensi di pubblico e di critica.

La televisione e l'esordio cinematografico
Da questo momento in poi, inventa personaggi strepitosi che segneranno la consacrazione della Littizzetto come una delle migliori attrici della televisione e del teatro. Nel 1993 mette in scena lo spettacolo "Parlami d'amore Manù", dove presenta una ricca galleria di tipi umani, vittime del consumismo, conformisti in crisi d'identità, tutti costruiti sulla base di un'innata ironia. Nello stesso anno, nei panni di Sabrina (memorabile il tormentone "Minchia Sabbry!"), prende parte alla trasmissione di Raitre "Cielito lindo" dove lavora con Athina Cenci e Claudio Bisio, poi debutta come voce radiofonica al fianco di Piero Chiambretti. Lavora per diverso tempo in Rai, collezionando gag, sketch e numerose scenette comiche che la rendono popolare al pubblico televisivo. Passa poi a Mediaset in "Facciamo Cabaret" e "Ciro", successivamente esordisce al cinema con un piccolo ruolo nella commedia Tutti giù per terra (1997) di Davide Ferrario e soprattutto nello straordinario successo di Tre uomini e una gamba (1997) del trio Aldo, Giovanni e Giacomo.

Mai dire gol e il fortunato incontro con Luca & Paolo
Dopo il debutto cinematografico, la Littizzetto ritorna a dividersi tra televisione, dove la vediamo in numerose puntate di "Mai dire gol" (nei panni della pianista Nives e della ninfomane Lolita), e radio. Nel 1999 ritorna sul set della commedia La grande prugna di Claudio Malaponti e collabora con Ezio Greggio e Mel Brooks in Svitati, oltre che nella parodia prodotta dalla Gialappa's Tutti gli uomini del deficiente di Paolo Costella. La carriera cinematografica cresce di qualità con la commedia degli equivoci E allora mambo! (1999), dove recita insieme a Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu, brillante collaborazione che prosegue anche nel secondo capitolo Tandem (2000).

Con Davide Ferrario al cinema
Pubblica il libro "L'agenda di Minchia Sabbry" e scrive la sceneggiatura di Ravanello pallido (2001), dove interpreta il modello di donna 'bruttina' in cerca di rivincita sociale, e di Se devo essere sincera (2004) diretta poi dall'amico Davide Ferrario. La vediamo comparire in Natale a casa Deejay (2004), e in Manuale d'amore (2005) dov'è una vigilessa inviperita, ma è soprattutto in libreria a scalare la classifica dei libri più venduti, prima con "Ti amo, bastardo", poi con l'imprevedibile successo editoriale (più di un milione di copie vendute) di "Sola come un gambo di sedano", al quale seguiranno "La principessa sul pisello" e "Col cavolo", tradotti anche all'estero.

Il sodalizio con Fabio Fazio, i film impegnati e le commedie esilaranti
La tv la vuole in numerosissime trasmissioni, da "Stasera pago io" di Fiorello al Festival di Sanremo, dove si lancia in un appassionato bacio con Pippo Baudo, oltre che nella conduzione de "Le iene", assieme a Luca e Paolo. Nel 2006 prende parte del film sul precariato Cover Boy - L'ultima rivoluzione, dopodichè viene confermata come ospite fissa del programma "Che tempo che fa" di Fabio Fazio, dove, per la prima volta, si presenta al pubblico come se stessa, abbandonando i personaggi che l'hanno resa celebre e prodigandosi in lunghi monologhi irriverenti sui temi d'attualità.
Nel 2006 pubblica anche "Rivergination", seguito poi da "La jolanda furiosa" nel 2008, entrambi finiti in pochissimo tempo tra i primi posti dei libri più venduti dell'anno.
Nel 2007 viene ricevuta dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che le consegna il prestigioso premio De Sica, riservato alle personalità più in luce del momento nel mondo dello spettacolo e della cultura. L'anno dopo ritorna al cinema in veste di suora nella commedia musicale Tutta colpa di Giuda - Una commedia con musica di Davide Ferrario e in Matrimoni e altri disastri di Nina Di Majo, ed esordisce in una grossa produzione televisiva di fiction Pinocchio (2008), dov'è il grillo parlante, diretta da Alberto Sironi. Tra il 2010 e il 2011 fa il suo ritorno al cinema, in Genitori & Figli: Agitare bene prima dell'uso di Giovanni Veronesi, nei due capitoli della commedia dei sessi diretta da Fausto Brizzi, Maschi contro Femmine e Femmine contro Maschi e nel sentimentale Il giorno in più, nel quale recita accanto a Fabio Volo e Isabella Ragonese. L'anno successivo viene diretta da Lucio Pellegrini nella commedia È nata una star?, tratta dal romanzo di Nick Hornby dove interpreta una madre che scopre il lavoro segreto del figlio: il pornodivo.
Nel 2013 affianca Fabio Fazio nella conduzione del Festival di Sanremo, oltre a partecipare al remake diretto da Massimo Venier Aspirante vedovo.

Prossimi film

Ultimi film

Drammatico, (Italia - 2017), 100 min.
Drammatico, (Italia - 2015), 102 min.
Commedia, (Italia - 2013), 84 min.
Commedia, (Italia - 2012), 95 min.
Commedia, (Italia - 2011), 112 min.
Vai alla home di MYmovies.it »
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2024 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati