Whitney - Una voce diventata leggenda

Film 2022 | Biografico, +13 146 min.

Titolo originaleI Wanna Dance with Somebody
Anno2022
GenereBiografico,
ProduzioneUSA
Durata146 minuti
Al cinema1 sala cinematografica
Regia diKasi Lemmons
AttoriNaomi Ackie, Stanley Tucci, Ashton Sanders, Tamara Tunie, Clarke Peters Nafessa Williams, Alana Monteiro, Daniel Washington, Lance A. Williams, Anne Reardon.
Uscitagiovedì 22 dicembre 2022
DistribuzioneWarner Bros Italia
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,32 su 11 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Kasi Lemmons. Un film con Naomi Ackie, Stanley Tucci, Ashton Sanders, Tamara Tunie, Clarke Peters. Cast completo Titolo originale: I Wanna Dance with Somebody. Genere Biografico, - USA, 2022, durata 146 minuti. Uscita cinema giovedì 22 dicembre 2022 distribuito da Warner Bros Italia. Oggi tra i film al cinema in 1 sala cinematografica Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,32 su 11 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Whitney - Una voce diventata leggenda tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento giovedì 22 dicembre 2022

Una panoramica sulla vita e la carriera della grande Whitney Houston. In Italia al Box Office Whitney - Una voce diventata leggenda ha incassato nelle prime 5 settimane di programmazione 967 mila euro e 180 mila euro nel primo weekend.

Powered by  
Consigliato nì!
2,32/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 1,95
PUBBLICO 2,50
CONSIGLIATO NÌ
Magnifiche performance musicali e una grande attrice all'interno di un biopic troppo convenzionale.
Recensione di Paola Casella
giovedì 22 dicembre 2022
Recensione di Paola Casella
giovedì 22 dicembre 2022

La straordinaria carriera di Whitney Houston, soprannominata The Voice (come Frank Sinatra) in quanto "la più grande voce della sua generazione", e "cantante più premiata della storia", si snoda dagli esordi insieme alla madre Cissy e alla zia Dionne Warwick, passando per la serie impressionante di hit quando ancora era una ragazza, il debutto cinematografico in Guardia del corpo, il matrimonio infelice con il cantante Bobby Brown, la chiacchierata amicizia con Robyn Crawford e i trascorsi con droghe e alcolici. La struttura è quella classica del biopic costruito su una traiettoria di ascesa vertiginosa e rovinosa caduta a seguire, e in due ore e mezzo di racconto la regista afroamericana Kasi Lemmons segue tutte le tappe con lo sguardo affettuoso di chi ha voluto molto bene a quel prodigio musicale pop dalle capacità vocali di mezzo soprano diventata un modello aspirazionale per molte giovani donne afroamericane (e non solo).

Whitney - Una voce diventata leggenda compie un percorso coraggioso ma commette anche tanti passi falsi.

Fra i gesti impavidi c'è la scelta dell'attrice inglese Naomi Ackie, nota al grande pubblico soprattutto come la Janna di Star Wars - L'ascesa di Skywalker, che dona tutta se stessa al ruolo in una prova d'attore davvero notevole, sia dal punto di vista musicale (le interpretazioni sono un mix di playback e voce reale) che da quello comportamentale, suscitando forte empatia nel pubblico. La scelta di questa particolare attrice è però opinabile nella misura in cui la vera Whitney Houston appariva somaticamente più vicina all'etnia caucasica, e questo l'aveva esposta sia all'approvazione dell'America bianca che alle critiche dell'America nera, che non la riteneva abbastanza black non solo per le sue scelte musicali ma anche per il colore chiaro della pelle e i lineamenti minuti.

Fra i passi falsi c'è quello di aver affidato la sceneggiatura ad Anthony McCarten, l'autore di Bohemian Rhapsody, che sembra voler trasformare ogni biopic musicale in una storia convenzionale e strappalacrime invece di fare scelte artistiche forti e di raccontare il significato profondo (e musicale) del successo delle star della canzone.

In Whitney - Una voce diventata leggenda McCarten perde almeno due buone occasioni narrative: quella di esplorare più a fondo il rapporto fra Houston e il produttore discografico Clive Davis (coproduttore del film) che ha accompagnato e sostenuto tutta la sua carriera ed è interpretato con grande delicatezza da Stanley Tucci, ma che scompare per buona parte della storia; e quella di contestualizzare la vicenda di Houston all'interno della più vasta esperienza delle donne afroamericane nel loro rapporto con uomini fedifraghi, insicuri e inaffidabili cui si ritrovano a fare da madre e da sostegno economico: un'intuizione (probabilmente della regista, che al contrario dello sceneggiatore neozelandese e bianco ne ha avuto esperienza diretta) che emerge da una sola folgorante battuta del film.

Invece la storia sceglie la strada più spesso battuta del biopic tradizionale, lasciandosi andare alla retorica del melodramma e ad una narrazione molto già vista. Il copione prende però istantaneamente vita e carne durante le magnifiche performance musicali che Lemmons saggiamente lascia intatte nella loro durata naturale, e che ci ricordano la potenza devastante e l'estensione infinita della voce di Houston, nonché la sua grandeur sul palcoscenico, forse l'unico luogo in cui la donna e la cantante hanno potuto coincidere senza sforzo apparente.

Sui lati più dark della sua vicenda (compresa la possibilità di un abuso durante l'infanzia), è meglio ripescare il documentario Whitney di Kevin Macdonald.

Sei d'accordo con Paola Casella?
Powered by  
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
sabato 31 dicembre 2022
Enrico Danesi
Giornale di Brescia

Un biopic convenzionale, quasi un'agiografia, scrupolosamente attento a evitare le zone d'ombra e gli spigoli connessi a un talento musicale straordinario. Perfetto per chi voglia entrare nell'universo sonoro scintillante di Whitney Houston (interpretata da Naomi Ackie), non sufficiente tuttavia per restituire in modo esaustivo la traiettoria di «The Voice», titolo che la cantante statunitense (scomparsa [...] Vai alla recensione »

giovedì 29 dicembre 2022
Giovanni Guidi Buffarini
Corriere Adriatico

Ascesa, caduta e prematura morte di Freddie Mercury. Pardon, di Whitney Houston. Il lapsus ci sta tutto. Whitney funziona come Bohemian Rhapsody, stessa ricetta, stesso cuoco del resto, lo sceneggiatore Anthony McCarten, qui anche produttore. E dato che l'altra volta la minestra v'è tanto piaciuta, non si capisce perché non state correndo - box-office canta - a mangiarla di nuovo.

martedì 27 dicembre 2022
Alice Cucchetti
Film TV

È una verità quasi universalmente riconosciuta che nessun biopic musicale sarebbe dovuto esistere dopo la realizzazione di Walk Hard - La storia di Dewey Cox, capace di distillare in parodia ogni singolo prevedibilissimo beat del genere. Eppure, come i calabroni della leggenda, i biopic musicali fanno finta di non saperlo e provano a volare lo stesso, rispettando il copione algoritmico che non solo [...] Vai alla recensione »

martedì 27 dicembre 2022
Francesco Bonfanti
Close-up

Alcuni film l'azzeccano. Nascono come biopic musicali, prodotti sicuri di avere una schiera di fan che sono quelli della band o del singolo cantante, e poi fanno quel salto che se non li rende capolavori, almeno li trasforma in un buon prodotto che può vivere in solitaria, senza che sia necessaria quella base di pubblico pregresso. Bohemian Rhapsody (2018) ne è l'esempio lampante.

venerdì 23 dicembre 2022
Riccardo Baiocco
Sentieri Selvaggi

Anthony McCarten, sceneggiatore e produttore di Whitney: una voce diventata leggenda apre i battenti della sua fabbrica di biopic nel 2014. E non è un'apertura a caso. Esce infatti La teoria del tutto, che conquista un grandi risultati al botteghino e ben 5 premi Oscar, tra cui quello per la miglior sceneggiatura originale. Da quel momento il modus operandi era stabilito: acquistare i diritti della [...] Vai alla recensione »

venerdì 23 dicembre 2022
Stefano Coccia
Cineclandestino

La rincorsa al biopic, per quanto concerne la celebrazione delle grandi figure dello star system statunitense e britannico, pare non avere mai fine. Con il rischio di diventare a modo suo una sorta di rituale. Ossia un canovaccio da rispettare calcando la mano su quelli che sembrano essere passaggi obbligati, soprattutto quando a essere passata in rassegna è la tumultuosa esistenza di qualche rockstar [...] Vai alla recensione »

giovedì 22 dicembre 2022
Stefano Giani
Il Giornale

Biografia di una voce. forse della Voce, al femminile, più autorevole della sua generazione. Quello di Whitney Houston e l'ultimo archivio díscografico setacciato dal cinema per proporre due ore abbondanti di ottima musica a scapito di una sceneggiatura scontata e povera come sono scontate e povere le vite di tanti artisti del pentagramma tra droghe, dissidi, compagni di vita improponibili e un dono [...] Vai alla recensione »

giovedì 22 dicembre 2022
Giulia D'Agnolo Vallan
Il Manifesto

I fan la chiamavano «la voce», ed è quella voce la vera protagonista di Whitney Una voce diventata leggenda. L'attrice inglese Naomi Hackie interpreta con convinzione la luminosa pop star del New Jersey nel biopic diretto da Kasi Lemmons (Harriet, Eve's Bayou), ma è la voce della stessa Houston che esplode dallo schermo nel generoso susseguirsi delle canzoni a cui è effettivamente ancorato il film [...] Vai alla recensione »

giovedì 22 dicembre 2022
Davide Di Francesco
Ciak

Arriva nelle sale dal 22 dicembre Whitney: Una Voce Diventata Leggenda, il film sull'icona Whitney Houston. Naomi Ackie interpreta l'artista nel biopic musicale che racconta l'incredibile vita e la carriera di una delle voci più amate di sempre. Diretto da Kasi Lemmons e scritto dal candidato al Premio Oscar Anthony McCarten, la pellicola fa vivere al pubblico un viaggio nella vita della star americana [...] Vai alla recensione »

mercoledì 21 dicembre 2022
Marco Minniti
Asbury Movies

Ultimo arrivato, in ordine di tempo, dell'ondata di biopic musicali avviata, ormai quattro anni orsono, da Bohemian Rhapsody, Whitney - Una voce diventata leggenda si propone di indagare la vita e l'arte di un'icona tragica, la cui scomparsa (avvenuta nel 2012) è ancora relativamente "fresca" nella memoria dei fans. Il film di Kasi Lemmons, tra le biografie filmate di star uscite negli ultimi anni, [...] Vai alla recensione »

NEWS
TRAILER
martedì 15 novembre 2022
 

Regia di Kasi Lemmons. Un film con Stanley Tucci, Tamara Tunie, Naomi Ackie, Clarke Peters, Ashton Sanders. Da giovedì 22 dicembre al cinema. Guarda il trailer »

TRAILER
martedì 20 settembre 2022
 

Naomi Ackie interpreta la Houston nel biopic che racconta l’incredibile vita di una delle voci più amate di sempre. Dal 22 dicembre al cinema. Guarda il trailer »

TRAILER
giovedì 15 settembre 2022
 

Regia di Kasi Lemmons. Un film con Stanley Tucci, Tamara Tunie, Naomi Ackie, Clarke Peters, Ashton Sanders. Prossimamente al cinema. Guarda il trailer »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2023 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati