No Time To Die

Film 2021 | Azione, Avventura, Thriller, +13 163 min.

Regia di Cary Joji Fukunaga. Un film Da vedere 2021 con Daniel Craig, Léa Seydoux, Ralph Fiennes, Naomie Harris, Ben Whishaw, Rory Kinnear. Cast completo Titolo originale: No Time To Die. Genere Azione, Avventura, Thriller, - USA, Gran Bretagna, 2021, durata 163 minuti. Uscita cinema giovedì 30 settembre 2021 distribuito da Universal Pictures. Oggi tra i film al cinema in 244 sale cinematografiche Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,92 su 19 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi No Time To Die tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Argomenti:  007 James Bond

Bond si gode una vita tranquilla in Giamaica quando viene richiamato in servizio attivo da Felix Leiter, un vecchio amico ed agente della CIA. No Time To Die è 5° in classifica al Box Office, ieri ha incassato € 35.123,00 e registrato 5.341 presenze.

Consigliato sì!
2,92/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 3,12
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
CERCA IL FILM NEI CINEMA DI
|
Un capitolo chiave che chiude un'epoca e ne apre un'altra, che aggiorna 007, disorienta e infine stordisce, con un epilogo inatteso ed esplosivo.
Recensione di Marzia Gandolfi
mercoledì 29 settembre 2021
Recensione di Marzia Gandolfi
mercoledì 29 settembre 2021

Il passato non muore mai e scava un solco profondo tra James Bond e Madeleine Swann. Se ogni matrimonio ha il suo segreto, quello che cova Madeleine ha la forza di mille fuochi e li separa 'per sempre'. Per cinque anni almeno. Sopravvissuto a un attacco frontale e al presunto tradimento della compagna, Bond si è ritirato in una bolla esotica da cui la lo stana il suo amico Felix Leiter. In missione per conto della CIA, che insegue uno scienziato pazzo e un'arma invisibile in grado di 'puntare' il DNA di chiunque, incontra la nuova recluta dell'MI6, matricola 007. M, credendolo morto, ha attribuito la licenza di uccidere a Nomi, una donna e un'agente decisamente più giovane di lui. In sua assenza il mondo è cambiato e il progetto Hercules lo minaccia. La chiave per risolvere l'enigma, che ha eliminato tutti i componenti della Spectre (eccetto uno), è Madeleine. Dietro il trauma della sua infanzia si nasconde il cattivo di turno e l'unica chance per Bond di salvare il mondo.

C'era una volta una spia che amavamo. "Bond, James Bond", si presentava così, niente di meno, niente di più. Almeno fino all'arrivo di Daniel Craig. Prima di lui James Bond non piangeva mai, non amava nessuno, non aveva passato e non si guardava mai indietro. Era tutto lì il credo dei Bond che lo hanno preceduto, con due eccezioni. Pierce Brosnan, meno infallibile e più sentimentale nella misura del possibile (Il mondo non basta), George Lazenby, più tenero e sensibile in quella dell'impossibile (Al servizio segreto di Sua Maestà): innamorarsi e sposarsi, aprendo la via al personaggio di Daniel Craig in Casino Royale.

Se Lazenby perdeva la moglie in fondo al film e per mano di Ernst Stavro Blofeld, implacabile nemico di 007, Craig ha "tutto il tempo del mondo" per godersi un matrimonio felice. Ma Cary Joji Fukunaga ama gli eroi solitari e il peso del passato (True Detective). Con Christoph Waltz ripesca e aggiorna Blofeld che daccapo ci mette lo zampino e la bomba che brillerà l'idillio. Ma a saltare in aria in No Time to Die non sono solo le relazioni coniugali, Fukunaga ci offre un fuoco d'artificio finale da cui faremo davvero fatica a rimetterci.

Tra ribaltamenti e colpi di scena inediti, inseguimenti e acrobazie, sparatorie e romanticismi Harmony, il film esplode letteralmente in faccia allo spettatore come la supposta 'infedeltà' di Madeleine, seppellendo il passato e il mondo come lo abbiamo conosciuto.

Prima del Covid 19 e del ritorno alle origini reinventato da Martin Campbell (Casino Royale) e Sam Mendes (Skyfall), che sviluppano per Bond un percorso affettivo intorno a una successione di missioni. Per incarnare quella rinascita serviva un nuovo Bond, un Bond totalmente atipico e decisamente fisico. Un eroe che sanguinasse, traspirasse, soffrisse, commettesse degli errori e si innamorasse, perdutamente. L'agente di Daniel Craig era e dimora più tormentato, con dei momenti di vulnerabilità impensabili ai tempi dei suoi predecessori. Il suo Bond è tanto, tutto, tranne che in pace.

Dietro gli occhi azzurro acciaio e i pettorali impeccabili avvia una rivoluzione del ruolo in sintonia coi tempi ma nel rispetto della tradizione bondiana. No Time to Die non fa eccezione, l'intrigo s'inscrive in quella tradizione: un megalomane deciso a annientare vite umane, gadget provvidenziali, scenari esotici punteggiati da sequenze d'azione mozzafiato (quelle girate a Matera su tutte). E le Bond girl?

Invertendo completamente i ruoli e lasciando il campo libero ai movimenti #MeToo e Black Lives Matters, sono le donne a farla da padrone nella serie dai precedenti sessisti (certi direbbero misogini) e i trascorsi maschilisti (certi direbbero tossici): Ana de Armas nella spettacolare scena del 'bunga bunga Spectre', Léa Seydoux in una foresta freudiana, Lashana Lynch in equilibrio sui tetti. Agente 007 donna e nera, dopo sessant'anni di bianco accecante, l'attrice britannica di origine giamaicana interpreta uno dei rari personaggi inediti insieme al villain Lyutsifer Safin di Rami Malek. Segnala soprattutto un ingresso benvenuto nella modernità. Ma a che prezzo? O meglio, qual è il prezzo da pagare per James Bond?

Perché No Time to Die fa qualcosa di più che chiudere il sipario su Daniel Craig, congedato con lode e titolo di Comandante onorario della Royal Navy. La serie del resto aveva cominciato a evolvere negli anni Novanta con l'introduzione di una donna a capo dell'MI6. "Un dinosauro sessista e misogino, una reliquia della Guerra Fredda...", così la M di Judi Dench qualificava il Bond di Pierce Brosnan in GoldenEye.

Difficile riassumere meglio questo personaggio nato nel 1953 dall'immaginazione di uno scrittore annoiato dopo aver lasciato i servizi segreti. Tuttavia è Casino Royale, sempre di Martin Campbell, che segna il passo verso quel cambiamento di sensibilità che lavora ai fianchi il personaggio di Bond.

Fukunaga riprende tutti i sospesi del 'periodo Daniel Craig' e li risolve in un epilogo col botto, scrivendo la fine di un'epoca e l'alba di una nuova stagione che spaventa un po'. Stordisce e disorienta sicuro, perché se non è tempo di morire per il mondo, di nuovo salvato per un soffio, lo è sicuramente per James Bond. Quello che amiamo e che troviamo adesso svuotato della sua sostanza, della sua ragione d'essere. Perché neppure l'eroe di Ian Fleming scampa ai 'missili' del giudizio sociologico, della retorica politica o morale priva di qualsiasi sforzo di trasfigurazione.

Nel bene e nel male, No Time to Die è un film di 'genere' che uccide (letteralmente) la virilità, virtù cardine dell'agente segreto, riducendo in polvere l'ambiguità e tutto il mistero che ha sempre fatto il fascino di questa serie. In attesa di vedere che cosa ne sarà del personaggio di Nomi, creatori e creativi tirano una riga da cui è impossibile tornare indietro. E lo fanno senza un briciolo di ironia, quella necessaria anche solo a capire che la figura tutelare di Bond è sempre stata una donna. La regina e dal 1995 M.

Il più grande schiaffo al machismo di Bond, prima della corda annodata di Le Chiffre contro i sui testicoli (Casino Royale) e delle mani più gentili di Silva sulle sue cosce tese (Skyfall), è la nomina di una donna a capo dei servizi segreti. M sta evidentemente per 'mum' ma il passaggio semantico avviene in Skyfall e rivela la natura infantile dell'eroe. James Bond è un bambino che ha il mondo come parco giochi, gli è permesso di fare qualsiasi cosa, rompere i suoi giocattoli e rubare quelli degli altri, prendere in giro le ragazze e picchiare i ragazzacci. Sua madre lo rimprovera quando esagera ma lo perdona sempre. È questa eterna infanzia, questa spensieratezza preservata che il pubblico ha sempre cercato.

Ma la ricreazione è finita. Parola di James Bond. " È finita, non mi rivedrai mai più ", la replica di Bond a Madelaine prende tutto il suo senso pronunciata da Daniel Craig, il più romantico degli 007 e l'ultimo eroe 'a rischio'. Il prossimo (o la prossima) sarà politicamente corretto e consensuale, a immagine della società. Educato e misurato nella sua condotta sociale. Ogni epoca ha il Bond che si merita.

Sei d'accordo con Marzia Gandolfi?
Il nuovo 007 sotto il segno di Daniel Craig e Rami Malek.
Overview di Massimiliano Carbonaro
martedì 19 novembre 2019

Ancora una volta Daniel Craig indossa lo smoking su misura di James Bond e si cala nel suo ruolo più famoso quello dell'agente segreto di Sua Maestà per affrontare nel film No Time to Die un avversario terribile (Rami Malek) che minaccia il mondo intero. Insomma siamo davanti alla sfida classica tra 007 e il supercattivo di turno in una partita a scacchi che vede come campo di gioco alcuni dei luoghi più suggestivi del pianeta. Ma in realtà No Time to Die, che vanta la regia Cary Joji Fukunaka, è molto più di questo.

La lavorazione di quest'ultimo capitolo della saga di 007 non è stata facile visto che in principio la regia era stata affidata al premio Oscar Danny Boyle, che avrebbe dovuto curare la sceneggiatura insieme al suo storico collaboratore John Hodge. Senza contare che a lungo si è dibattuto se Daniel Craig dovesse ancora una volta - per raggiunti limiti di età - rinunciare alla licenza di uccidere.

Venticinquesimo film dedicato all'iconico personaggio ideato dalla penna di Ian Fleming e quinto episodio della saga che vede nei panni di 007 proprio Daniel Craig, No Time to Die ci mostra in realtà un agente segreto oramai in pensione. James Bond infatti dopo l'avventura che il pubblico conosce come Spectre si è ritirato in Giamaica per vivere con la sua amata Madeleine Swann che ha il volto della bellissima attrice francese Lea Seydoux. A richiamarlo all'azione non è l'MI6, ma l'amico della Cia, Felix Leiter, l'attore Jeffrey Wright, che abbiamo visto in questo ruolo anche in Casino Royale e in Quantum of Solace. Ma dietro la scomparsa di uno scienziato si nasconde un complotto mortale.

Nel 2006, quando affrontò per la prima volta il ruolo di James Bond, Daniel Craig non ancora quarantenne, in principio suscitò qualche perplessità. Era considerato poco elegante e molto lontano dagli attori che in passato avevano rivestito quella parte. Ma appunto su una virilità arrogante ed una fisicità estrema l'attore inglese costruì il suo Bond suscitando l'entusiasmo sia del pubblico, sia della critica. Tanto che i suoi 007 sono stati un enorme successo al botteghino.

Altro elemento vincente fu l'inserimento di alcune sottotrame che superavano il singolo film e accompagnavano il personaggio nelle sue avventure estreme. Così non stupì nessuno quando Bond e quindi Craig sembrava pronto a lasciare la partita a braccetto della Seydoux dopo Spectre. Una scelta avvalorata da alcune affermazioni perentorie dell'attore. Poi quest'ultimo ballo che giustamente ce lo mostra in pensione all'inizio.

Nel cast oltre al premio Oscar Rami Malek, sono state confermate le presenze anche di Ralph Fiennes nei panni di M, il capo dell'MI6, di Naomie Harris in quelli di Eve Moneypenny, di Ben Whishaw, ancora una volta l'istrionico esperto di armamenti e tecnologie Q.

Un capitolo a parte merita la decisione di scegliere come regista il grandissimo Cary Joji Fukunaka, da cui ci si aspetta moltissimo visto come in passato è stato capace di marchiare indelebilmente la prima stagione di True Detective. Senza considerare che lo standard di riferimento si è alzato enormemente visto che gli ultimi due film di 007 hanno avuto dietro la macchina da presa Sam Mendes, premio Oscar con il meraviglioso American Beauty. Anche sul fronte della sceneggiatura, la produzione non ha lasciato nulla al caso. Prima si è chiamato Scott Z. Burns autore degli script di The Bourne Ultimatum ma anche di The Report, affiancanto poi da Phoebe Waller-Bridge reduce dai successi di Fleabag ma anche di Killing Eve.

Come consuetudine, anche No Time to Die attraversa diverse straordinarie località, facendo tappa anche in Italia e in particolare a Matera e a Sapri che però viene rinominata nel film Civita Lucana. Le riprese hanno subito qualche rallentamento per un incidente alla caviglia subito da Craig e per un'esplosione sul set per cui sono rimasti feriti alcuni membri della troupe.

Sei d'accordo con Massimiliano Carbonaro?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 15 ottobre 2021
Luca Scialo

Daniel Craig chiude il quadrato con James Bond, avendogli dato corpo e anima per ben 4 film. Il canovaccio è sempre lo stesso: inizio esplosivo col protagonista che rischia subito di perdere la vita. Segue la sigla, cantata dalla star del momento la cui voce è accompagnata da un videoclip suggestivo. Poi la trama, sempre complessa e intricata, tra imprevisti fino all'ultimo.

venerdì 15 ottobre 2021
Vincenzo Ambriola

Bond è andato in pensione ma il grande cattivo vuole distruggere il mondo. Bond torna in servizio, sconfigge il cattivo e salva il mondo. Ogni volta che usciva un nuovo film, sapevamo tutti che la trama non sarebbe cambiata, che ci sarebbero state azioni spettacolari, inseguimenti mozzafiato, ragazze da capogiro e poi lui, Bond, James Bond. Il suo fascino, la capacità di tirarsi fuori [...] Vai alla recensione »

domenica 10 ottobre 2021
loland10

“(007)No Time to Die“(id., 2021) è il quarto lungometraggio del regista-sceneggiatore californiano Cary Fukunaga. James Bond vive, raddoppia, si ripensa, ci ripensa, si salva, si mummifica e oniricamente si cuce addosso il vestito della quiescenza smoking-amente, dell’eterno umano. Epilogo forviante, voluto e stoicamente immolante per un personaggio che beve drink a destra [...] Vai alla recensione »

domenica 10 ottobre 2021
STEFANO T.

 No Time To Die non è tanto la conclusione del ciclo di film della saga interpretati da Daniel Craig, quanto piuttosto la fine di James Bond quale agente 007. La fine di un'era. Sì, perché in questo film James Bond muore inequivocabilmente, e a meno di future circonvoluzioni narrative che sarebbero senza dubbio un insulto all'intelligenza dello spettatore, vi potr&agrav [...] Vai alla recensione »

sabato 9 ottobre 2021
GUSTIBUS

Per capire bene i 160 minuti di questo quinto Bond di D.Craig tutti dovrebbero vedere gli altri 4 film precedenti della serie.Lo script e la sceneggiatura erano talmente vaste che il regista Fukunaga poteva fare un racconto di 4 ore diviso in due parti.E'sicuro che questo "No time to Die"avra'un enorme successo nel mondo.Uscito con quasi 2 anni di ritardo per la pandemia ora ha pure [...] Vai alla recensione »

venerdì 8 ottobre 2021
Icutino

No Time to Die è l'ultimo Bond di Daniel Craig, drammatico e lunghissimo. Un Bond mai convincente, forse era meglio solo in Casino Royale dove lui non era ancora l'agente segreto navigato. Bond non è più Bond ma un insieme di cose che lo avvicinano di più a Ethan Hunt di Mission Impossible o a Iron Man degli Avengers.

venerdì 8 ottobre 2021
Umberto

 007 - NO TIME TO DIE... Come noi tutti sappiamo, ogni film su James Bond parte da un voto alto solo per la parte iniziale che culmina con i titoli di testa e la canzone portante della colonna sonora. In questo caso ancora di più, visto che come scenografia c'è la splendida Matera. Ovviamente anche quest'ultimo capitolo è molto ricco di azione e di spettacolarità, [...] Vai alla recensione »

sabato 2 ottobre 2021
thomas

Un tempo c'era James Bond, un ironico, donnaiolo, disincantato e superficiale agente segreto al servizio di sua Maestà britannica. Attorno a lui gravitavano svariati personaggi tratteggiati in maniera gustosa: M, Q, le immancabili Bond's girls, Moneypenny, tutti avevano la funzione di interagire simpaticamente col protagonista, creando un amalgama coerente con quella leggerezza che costituiva il tono [...] Vai alla recensione »

domenica 17 ottobre 2021
Occhionelcielo

Quando al cinema si dorme, c'è poco da fare. I soldi spesi per le ambientazioni mozzafiato nulla possono contro la noia.

venerdì 15 ottobre 2021
Molly10

Film molto bello anche se non regge il confronto di skyfall poiché di un altro livello cinematografico; tuttavia no time to die è un opera riuscita molto bene perché ha sempre una buonissima dose di azione, attori molto bravi, Safin(malek) forse poteva essere in più scene del film.Per quanto riguarda la fine è veramente esplosivo, commovente e girata benissimo.

mercoledì 13 ottobre 2021
max821966

Premessa: non andavo a vedere uno 007 al cinema dai tempi di Roger Moore, non ho mai amato il personaggio di Fleming, una spia che per non so quanti film , si fa un paio di graffietti quando gli va male ,è francamente ridicolo.  Il mondo dello spionaggio è pieno di omicidi efferati, avvelenamenti (non evitati all'ultimo minuto), sangue, personaggi che se gli esplode una bomba [...] Vai alla recensione »

mercoledì 13 ottobre 2021
max821966

Daniel Craig sembrava aver dato una speranza ad una saga ormai more3nte, reinventando unom 007 più umano, che si ferisce, che ama r non seduce. Purtroppo era unìillusione, premesso che erra dai tempi di Roger Moore che non vedevo 007 al cinema, gli ultimi li ho visti a pezzi, fino a quando ho resistito su Sky....... cmq senza spolerare la trama è esattamente IDENTICA a tutti i [...] Vai alla recensione »

martedì 12 ottobre 2021
GABRY

Ottimo film, anche se alcune parti un pò troppo fantasiose ma James Bond era nato per farci sognare e fantasticare, un'eroe che salva il Mondo, In questo ultimo film ci ritroviamo tutti i suoi nemici La Spectre ecc., e troviamo anche un Bond innamorato, e con famiglia, una bambina  per la quale dice alla sua amata " mi hai fatto vedere la cosa più perfetta al Mondo".....purt [...] Vai alla recensione »

lunedì 11 ottobre 2021
FrankMoovie

Per anni l'agente 007 ha accompagnato la nostra vita di spettatori al cinema e sempre siamo usciti dalla sala soddisfatti e meravigliati dell'evoluzione delle immagini, delle tecniche, dei trucchi cinematografici, delle acrobazie e ... peripezie del nostro Eroe. Abbiamo conosciuto i suoi istinti di giustizia, la sua freddezza nell'uccidere per salvare il mondo, i cambiamenti dei suoi sentimenti [...] Vai alla recensione »

lunedì 11 ottobre 2021
Nicola1

La scena iniziale. Fantastica. La bimbetta tutta impaurita vuole far alzare la mammina dal divano perché arriva l'assassino. Non ci riesce e va a nascondersi nel armadio. Salta dalla paura quando sente lo sparo che uccide la madre con la lacrimuccia sulla faccia. Poi ancora atterrita sentendo i passi del assassino che la cerca. Poi, con un sangue freddo che neanche Billy the Kid, prende [...] Vai alla recensione »

sabato 9 ottobre 2021
Flaw54

Un inizio spettacolare e travolgente e una conclusione veramente centrata non salvano un film noioso, prolisso con alcuni momenti di una lentezza e di una banalità insopportabili. Bene i due protagonisti in special modo Roger Craig, ma il villain di turno è la nuova 007 sfiorano il ridicolo e forse vanno oltre. La storia poi è di una banalità sconcertante.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 7 ottobre 2021
Gian Luca Pisacane
Famiglia Cristiana

Si chiude un ciclo: dopo cinque film l'attore Daniel Craig (in basso) non presterà più il volto a 007. La caccia al nuovo James Bond è aperta. Intanto il regista Cary Fukunaga, dopo molti rinvii a causa della pandemia, prende il timone del franchise e realizza No Time to Die. Lo spirito è crepuscolare, l'agente segreto più famoso di sempre al servizio di Sua Maestà è in pensione.

martedì 5 ottobre 2021
Emanuela Martini
Film TV

Venticinquesima missione di James Bond e ultimo film con Daniel Craig nei panni di 007: per l'occasione i produttori orchestrano una sorta di gran finale, che consenta di passare poi a un altro/altra interprete. In realtà, forse non ce n'era bisogno: se da un lato gli attori si sono sempre avvicendati con estrema naturalezza, dall'altro il film definitivo su Bond (non solo quello di Craig, ma in generale [...] Vai alla recensione »

sabato 2 ottobre 2021
Mauro Gervasini
Duels.it

Gira l'hashtag #notimeforspoilers con tanto di logo 007 attaccato, come a dire: è una richiesta ufficiale. Non arriva dall'MI6 ma dalla EON Productions, la maison dei Bond cinematografici retta e diretta da Barbara Broccoli con il fratellastro Michael G. Wilson. No Time to Die è il venticinquesimo titolo della serie ufficiale, il primo firmato da un regista americano, Cary Fukunaga, e l'ultimo interpretato [...] Vai alla recensione »

sabato 2 ottobre 2021
Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Daniel Craig è per l' ultima volta James Bond in "No Time to Die", nuovo film della saga di 007 diretto da Cary Fukunaga. Nella foto, Craig con Ana de Armas Immaginate di essere James Bond, agente 007 con licenza di uccidere ( e fino a qualche anno fa di sedurre tutte le belle donne del mondo). Dove portereste la ragazza dei vostri sogni per una vacanza romantica? Ma certo, a Matera.

sabato 2 ottobre 2021
Gaetano Vallini
L'Osservatore Romano

Il passato non muore mai. Avrebbe anche potuto suonare così il titolo dell' ultimo, drammatico, film della più longeva saga cinematografica, 007 No Time to Die, diretto da Cary Fukunaga. Già, perché il James Bond impersonato da Daniel Graig è ormai quasi intrappolato dal passato, che è molto più di un nostalgico richiamo. Non riesce a liberarsene neppure ora che è in pensione.

venerdì 1 ottobre 2021
Pier Maria Bocchi
Cineforum

Rivolgendosi all'amata Madeleine, James (senza Bond, per una volta) le confida che «You have made the most beautiful thing I have ever seen». Hai fatto la cosa più bella che io abbia mai visto. Vedere. Naturalmente, si vedono delle cose. Però anche le cose sono immagini. È stato scritto più volte - a ragione - che il ciclo bondiano di Craig (5 film) era chiamato a resettare e nello stesso tempo a rilanciare [...] Vai alla recensione »

venerdì 1 ottobre 2021
Valerio Caprara
Il Mattino

Bondiani di tutto il mondo (ri)unitevi! Chissà se a qualcuno verrà ancora in mente d' arricciare il naso sulla rilevanza dei ciclici ritorni di 007: magari lo esporrebbero al museo perché il tempo ha finito per rendere il duello tra cinefili e adepti del cinema d' essai vetusto suppergiù come quello tra Ettore e Achille. Sta di fatto che «No time to die», venticinquesimo film della saga, bloccato [...] Vai alla recensione »

venerdì 1 ottobre 2021
Charlotte O’Sullivan
Evening Standard

Cary Joji Fukunaga è il primo statunitense a dirigere un film di 007. Evidentemente si è divertito. Un affranto James Bond (Daniel Craig) è costretto a tornare in servizio per affiancare la sua giovane sostituta, Nomi (Lashana Lynch). Ritroverà anche la sua cupa ex, Swann (Léa Seydoux), in combutta con i due cattivi del film, il vecchio Blofeld (Christoph Waltz) e il nuovo Lyutsifer Safin (Rami Malek). [...] Vai alla recensione »

giovedì 30 settembre 2021
Alessandra De Luca
Avvenire

Non c' è che dire: per Daniel Craig, nello smoking di James Bond per la quinta e ultima volta, è stata trovata un' uscita di scena davvero clamorosa. Sarebbe ingiusto verso chi da domani andrà finalmente a vedere in sala il 25° episodio della saga dell' agente 007, atteso da un anno e mezzo e rimandato per ben due volte a causa della pandemia, rivelare il finale del film così come le altre sorprese [...] Vai alla recensione »

giovedì 30 settembre 2021
Maurizio Acerbi
Il Giornale

James Bond tornerà? I titoli di coda assicurano di sì, anche se il racconto dovrebbe essere l' epilogo inequivocabile delle sue gesta nella figura di Daniel Craig. No Time to Die, senza infamia e senza lode, conclude il ciclo di cinque episodi con protagonista l' attore britannico. Il suo è stato un Bond più fisico, macho, che non ha avuto paura di mostrare le fragilità di chi invecchia e che, ora, [...] Vai alla recensione »

giovedì 30 settembre 2021
Francesco Alò
Il Messaggero

Ve lo ricordate James Bond? Pre-pandemia seduceva Monica Bellucci e sconfiggeva l' arcinemico Blofeld nel lugubre Spectre (2015) sfrecciando in Aston Martin con l' amata Madeleine Swann (Léa Seydoux). Ora, all' inizio di No Time To Die di Cary Joji Fukunaga (quello di True Detective), lo troviamo osservare sospettoso Madeleine a Matera mentre lei forse ripensa a quando da piccola sopravvisse a un [...] Vai alla recensione »

giovedì 30 settembre 2021
Emiliano Morreale
La Repubblica

Un film di Bond diverso da tutti gli altri: l' ultimo con Daniel Craig, l' ultimo con l' agente come lo ricordiamo e come è in fondo stato in tutte le pur diversissime incarnazioni da Sean Connery a Pierce Brosnan. Ma in fondo il percorso era già avviato negli ultimi film ( Skyfall anzitutto), e l' agente con licenza di uccidere era andato diventando, da maschio alfa più o meno ironico, un uomo dotato [...] Vai alla recensione »

giovedì 30 settembre 2021
Alessandra Levantesi
La Stampa

Attesissimo dalle platee internazionali, il quinto e ultimo Bond di Daniel Craig esce in sala con 18 mesi di ritardo: colpa del Covid, ma di chi è colpa se il film è venuto male? Anzi, se è così profondamente sbagliato? Colpa di Sam Mendes, immenso regista che dopo Spectre ha passato la mano dichiarando: «Con Bond c' è sempre un elemento che sfugge al controllo, non è un modo salutare di lavorare?». [...] Vai alla recensione »

giovedì 30 settembre 2021
Giammario Di Risio
Close-up

Ritorna in quadro l'agente segreto più famoso del mondo e questa volta si tratta dell'ultima performance del fascinoso e volitivo Daniel Craig. In questo caso è evidente la riconfigurazione del marchio "Bond", con un eroe che potrebbe allontanarsi definitivamente dal suo passato per entrare, di fatto, in uno storytelling maggiormente aderente alle spinte dell'attuale cultura occidentale.

mercoledì 29 settembre 2021
Valerio Sammarco
La Rivista del Cinematografo

Cala il sipario sul 25° film della saga di 007, cala il sipario sul quindicennio in cui Daniel Craig ha vestito i panni della spia più famosa del mondo, dal 2006 a oggi, da Casino Royale a No Time to Die. Difficilissimo scriverne senza incappare nel pericolo spoiler, il film diretto da Cary Fukunaga (primo regista americano a portare sullo schermo le gesta del personaggio nato dalla penna di Ian Fleming) [...] Vai alla recensione »

mercoledì 29 settembre 2021
Carlo Valeri
Sentieri Selvaggi

"Abbiamo tutto il tempo del mondo" dice all'inizio Bond alla "sua" Madeleine. Ma il tempo non è mai abbastanza. Per vivere. Per amare. Per morire. Ne sa qualcosa Felix Lauter, l'amico americano di 007, quando gli domanda: "È la vita migliore?" "Sì è la migliore" risponde James. Anche se per esserne certi non basta avere la licenza di uccidere, ma anche quella di poter dire, almeno per una volta, "Ti [...] Vai alla recensione »

mercoledì 29 settembre 2021
Daria Pomponio
Quinlan

Cos'è la vita senza l'amore. In fondo non è così strano che a spiegarcelo sia il James Bond incarnato, per la quinta e ultima volta, da Daniel Craig in No Time to Die. L'eroe nato dai romanzi di Ian Flemig e giunto alla sua 25esima sortita sul grande schermo, ha vissuto in questo nuovo corso, partito nel 2006 con Casino Royale, non pochi cambiamenti.

NEWS
BOX OFFICE
lunedì 25 ottobre 2021
Andrea Chirichelli

Due film hanno superato ieri i 7 milioni di euro: Dune e No Time to Die, attualmente secondo e primo assoluto negli incassi del 2021, una notizia importante, per pubblico ed esercenti, in vista dell’oramai imminente periodo natalizio.

BOX OFFICE
mercoledì 13 ottobre 2021
Andrea Chirichelli

Bene Venezia. Infinita Avanguardia che arriva al quarto posto. In USA grande attesa per Halloween KillsVai alla classifica »

BOX OFFICE
martedì 12 ottobre 2021
Andrea Chirichelli

Il lunedì subisce il canonico crollo post weekend che però non intacca il film di 007. Vai alla classifica »

BOX OFFICE
lunedì 11 ottobre 2021
Andrea Chirichelli

Il film di 007 vince facilmente il weekend ma è un buon fine settimana anche per il cinema italiano. Vai alla classifica »

BOX OFFICE
domenica 10 ottobre 2021
Andrea Chirichelli

70mila presenze sabato per 007 che debutta anche in USA. Bene anche Baby Boss 2 e La scuola cattolicaScopri la classifica »

BOX OFFICE
giovedì 7 ottobre 2021
Andrea Chirichelli

Per l’ultimo capitolo di 007 è arrivato il momento dell’uscita negli USA. Scopri la classifica »

BOX OFFICE
mercoledì 6 ottobre 2021
Andrea Chirichelli

Dune resiste con 88mila euro e sale a 5,8 milioni totali. In Cina incassi stratosferici per The Battle at Lake Changjin. Scopri la classifica »

BOX OFFICE
martedì 5 ottobre 2021
Andrea Chirichelli

Debutto in quarta posizione per il documentario dedicato a Ezio Bosso. Scopri la classifica »

BOX OFFICE
lunedì 4 ottobre 2021
Andrea Chirichelli

Il film su 007 è il primo titolo dell’anno a superare i 100 milioni senza la Cina. Scopri la classifica »

BOX OFFICE
domenica 3 ottobre 2021
Andrea Chirichelli

Reggono benissimo Dune, che sale a 5,4 milioni, e Space Jam: New Legends, che ottiene altri 239mila euro e sale a 1,9 milioni complessivi. Scopri la classifica »

BOX OFFICE
sabato 2 ottobre 2021
Andrea Chirichelli

Anche Dune inb seconda posizione continua ad attrarre il pubblico. Space Jam completa il podio. Vai all'articolo »

BOX OFFICE
venerdì 1 ottobre 2021
Andrea Chirichelli

Il film con Daniel Craig apre con 487mila euro e oltre 65mila presenze. Scopri la classifica »

TRAILER
martedì 31 agosto 2021
 

Il trailer finale del film di Cary Joji Fukunaga, con Daniel Craig, Léa Seydoux, Ralph Fiennes, Naomie Harris e Ben Whishaw. Da giovedì 30 settembre al cinema. Guarda il trailer »

NEWS
giovedì 25 febbraio 2021
 

Bond si gode una vita tranquilla in Giamaica quando viene richiamato in servizio attivo da Felix Leiter, un vecchio amico ed agente della CIA. Vai all'articolo »

TRAILER
giovedì 3 settembre 2020
 

Regia di Cary Joji Fukunaga. Un film con Daniel Craig, Léa Seydoux, Ralph Fiennes, Naomie Harris, Ben Whishaw. Da giovedì 12 novembre al cinema. Guarda il trailer »

POSTER
mercoledì 2 settembre 2020
 

Bond si gode una vita tranquilla in Giamaica dopo essersi ritirato dal servizio attivo. Il suo quieto vivere viene però bruscamente interrotto quando Felix Leiter, un vecchio amico ed agente della CIA, ricompare chiedendogli aiuto.

VIDEO
mercoledì 26 febbraio 2020
 

Regia di Cary Joji Fukunaga. Un film con Daniel Craig, Léa Seydoux, Ralph Fiennes, Naomie Harris, Ben Whishaw. Da giovedì 12 novembre al cinema. Guarda il video »

POSTER
lunedì 24 febbraio 2020
 

Bond si gode una vita tranquilla in Giamaica dopo essersi ritirato dal servizio attivo. Il suo quieto vivere viene però bruscamente interrotto quando Felix Leiter, un vecchio amico ed agente della CIA, ricompare chiedendogli aiuto.

POSTER
venerdì 21 febbraio 2020
 

Bond si gode una vita tranquilla in Giamaica dopo essersi ritirato dal servizio attivo. Il suo quieto vivere viene però bruscamente interrotto quando Felix Leiter, un vecchio amico ed agente della CIA, ricompare chiedendogli aiuto.

TRAILER
mercoledì 4 dicembre 2019
 

Regia di Cary Joji Fukunaga. Un film con Daniel Craig, Léa Seydoux, Ralph Fiennes, Naomie Harris, Ben Whishaw. Da giovedì 12 novembre al cinema. Guarda il trailer »

OVERVIEW
martedì 19 novembre 2019
Massimiliano Carbonaro

Il venticinquesimo film dedicato all'iconico personaggio nato dalla penna di Ian Fleming sarà al cinema dal 12 novembre. Vai all'articolo »

POSTER
lunedì 7 ottobre 2019
 

Bond si gode una vita tranquilla in Giamaica dopo essersi ritirato dal servizio attivo. Il suo quieto vivere viene però bruscamente interrotto quando Felix Leiter, un vecchio amico ed agente della CIA, ricompare chiedendogli aiuto.

NEWS
venerdì 25 maggio 2018
Francesca Ferri

Sapevamo che lavorava ad una sceneggiatura ma ora è ufficiale: Danny Boyle dirigerà il prossimo film su James Bond. La notizia è stata annunciata dalla casa di produzione britannica EON Productions, che ha prodotto tutti i capitoli della serie.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati