Fleabag

Film 2016 | Commedia 27 min.

Regia di Harry Bradbeer, Tim Kirkby. Una serie con Phoebe Waller-Bridge, Sian Clifford, Olivia Colman, Jenny Rainsford, Bill Paterson. Cast completo Genere Commedia - Gran Bretagna, 2016, STAGIONI: 2 - EPISODI: 12

Condividi

Aggiungi Fleabag tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES N.D.
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO N.D.
Scheda Home
Critica
Premi
Cinema
Fleabag vuole ricominciare a vivere.
venerdì 26 aprile 2019
venerdì 26 aprile 2019

Una giovane (Fleabag, interpretata da Phoebe Waller-Bridge) cerca di ricominciare la sua vita a Londra dopo esser stata colpita da una tragedia. Dall'omonima e pluripremiata commedia.

Episodi: 6
Regia di Harry Bradbeer.

Fleabag cresce, senza smettere mai di esercitare il suo feroce sarcasmo. Sempre sicura del sostegno del pubblico

Recensione di Andrea Fornasiero

Poco più di un anno dopo la catastrofica conclusione della prima stagione, e la rivelazione sui sensi di colpa della protagonista, ritroviamo tutta la famiglia intorno a un tavolo, pronta a festeggiare il prossimo matrimonio del padre con la futura matrigna. Insieme a loro c'è anche un prete cattolico, giovane e di bell'aspetto, che non ha problemi con le parolacce mentre ha qualche difficoltà con il celibato. Nonostante sia passato del tempo Claire sembra rifiutarsi di parlare con la sorella, ma un terribile incidente la costringerà ad accettarne l'aiuto, dando inizio a una sorta di riavvicinamento. È solo l'inizio di una serie di prove che Fleabag attraversa per dimostrare di essere diventata una persona più matura.

Torna e si conclude la tragicomedy di Phoebe Waller-Bridge che passa da una prima stagione di autodistruzione a mo' di espiazione, a una seconda annata alla ricerca della speranza e persino della grazia divina ma senza inganni sulla ironica crudeltà del fato.

Il tentativo di rimettere insieme i cocci della vita della protagonista, una serie qualunque, sarebbe destinato a esplodere, ma Phoebe Waller-Bridge non vuole semplicemente riproporre un personaggio di successo e le sue situazioni, bensì vuole davvero andare oltre, tanto che questa stagione è l'ultima nonostante il fenomenale apprezzamento di pubblico e critica. Forse Fleabag tornerà, dice l'autrice, ma solo tra qualche decennio. Ora non è cosa e del resto a Waller-Bridge non mancano gli impegni: sta persino rivedendo la sceneggiatura del venticinquesimo Bond! Niente male davvero per un fenomeno nato come one-woman show teatrale e capace di proiettarla in pochi anni fino alla galassia lontana lontana di Star Wars, dove ha interpretato la cosa migliore di Solo, il robot rivoluzionario L3-37. E Waller-Bridge si conferma una grande attrice e autrice, con i suoi sguardi oltre la quarta parete e con la sua imprevedibilità, capace di farci ridere per venti minuti di persone orribili per poi mostrarne con un colpo allo stomaco l'umanità e vulnerabilità.

Qui condivide generosamente la scena con una star maschile degna di lei, l'irlandese Andrew Scott, amatissimo dai fan di Sherlock per il suo Moriarty, ora nei panni del Prete cattolico di cui la protagonista si innamora. Da una parte incarna una sorta di assoluzione vivente e una speranza di rinascita, dall'altra però è l'ennesima scelta che autodistruttiva, perché in questa relazione non c'è in fondo modo di uscirne bene se non distruggendo il ruolo di lui oppure frustrando i desideri di lei. Un'impasse risolta letteralmente con grazia, in un fine equilibrismo sia psicologico sia di registro, schivando il lieto fine eppure chiudendo in levare - ma non senza il sinistro presagio dell'autobus che non arriverà mai, forse come l'amore. Perché, come le dice il confuso padre forse prossimo alla demenza, e quindi in un momento di nuovo sottilmente bilanciato tra il sentimentalismo e la farsa: «Credo che tu sappia amare più di tutti noi, per questo lo trovi così doloroso».

Non c'è però solo Fleabag al centro della serie, anzi condivide spesso la scena con la sorella Claire, interpretata da Sian Clifford, vittima di un marito alcolizzato, bugiardo e arrogante. Sicuramente la sua trama è più prevedibile, in linea con le storie di emancipazione femminile che abbondano di questi tempi, ma anche qui c'è la farsa a riequilibrare gli slanci di ottimismo, tanto che l'interesse sentimentale di Claire (per altro l'unica della famiglia con un nome proprio) è un finlandese che si chiama Klare e la loro storia è piuttosto ridicola. Al femminile sono poi le due guest star della stagione: Fiona Shaw, nel ruolo della psicanalista la cui seduta è il regalo di compleanno del padre a Fleabag, e Kristin Scott Thomas che interpreta una donna in carriera di cui la protagonista si invaghisce. E naturalmente si conferma fenomenale Olivia Colman, nei panni di una matrigna così egocentrica da non ricordare nemmeno il nome dell'uomo che sta per sposare. È lei la prova più difficile da superare per la protagonista, che non ha mai superato la scomparsa della madre e non accetta per il padre una compagna tanto mostruosa.

Da una cena in famiglia a un matrimonio, passando per premi aziendali, confessioni in Chiesa e scene in un bar, dove un giorno alla settimana la gente è incentivata a parlarsi, Fleabag offre una gran varietà di situazioni in cui la protagonista ha modo di crescere, senza smettere mai di esercitare il suo feroce sarcasmo. Sempre sicura del sostegno del pubblico cui gettare sguardi di complicità.

Episodi: 6
Regia di Harry Bradbeer, Tim Kirkby.

Guai su guai. Per Fleabag sembra non esserci una via d'uscita

Soprannominata Fleabag, ossia sacco di pulci, la protagonista della serie è una giovane donna che sembra combinare guai ovunque si giri. Non ha relazioni stabili, litiga con la sorella Claire, avvocato in carriera, e detesta la nuova compagna del padre, artista femminista molto borghese che tratta sfrontatamente il sesso nelle proprie opere. Sembra andare d'accordo solo con suo padre, che però ne riconosce l'influenza distruttiva sulla vita degli altri e cerca di non darle troppa corda. Anche gli affari non vanno bene e il suo fallimentare tentativo di sedurre un bancario per avere un prestito è solo il primo di una serie di tragicomici incidenti...
FLEABAG
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
iTunes
-
-
-
-
Amazon Prime Video
NEWS
PRIME VIDEO
venerdì 17 maggio 2019
Andrea Fornasiero

Poco più di un anno dopo la catastrofica conclusione della prima stagione, e la rivelazione sui sensi di colpa della protagonista, ritroviamo tutta la famiglia intorno a un tavolo, pronta a festeggiare il prossimo matrimonio del padre con la futura matrigna. [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati