The Report

Film 2019 | Drammatico, 118 min.

Regia di Scott Z. Burns. Un film Da vedere 2019 con Adam Driver, Annette Bening, Jon Hamm, Sarah Goldberg, Michael C. Hall, Douglas Hodge. Cast completo Genere Drammatico, - USA, 2019, durata 118 minuti. Uscita cinema lunedì 18 novembre 2019 distribuito da QMI. - MYmonetro 3,13 su 14 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi The Report tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Un uomo indaga sui metodi che la CIA ha adottato dopo l'11 settembre. Il film ha ottenuto 1 candidatura a Golden Globes,

Consigliato sì!
3,13/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 3,39
PUBBLICO 3,00
CONSIGLIATO SÌ

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
Un durissimo atto d'accusa sugli abusi della CIA nelle carceri anti-terrorismo, che pone la denuncia sopra le esigenze drammaturgiche.
Recensione di Emanuele Sacchi
martedì 12 novembre 2019
Recensione di Emanuele Sacchi
martedì 12 novembre 2019

Daniel Jones stila un rapporto per conto della senatrice Feinstein, per andare fino in fondo sulla detenzione dei terroristi di Al Qaeda e i sospetti di abusi praticati durante gli interrogatori. Quando i contenuti del rapporto cominciano a filtrare, il governo cerca di fermare Jones e la CIA di bloccare ogni sua mossa, fino a tentare di incastrarlo come hacker.

Probabilmente non esisterebbe un The Report senza il successo de Il caso Spotlight, che ha riportato in auge il genere del film "di denuncia", caro alla New Hollywood di Alan J. Pakula e Sydney Pollack. Ma rispetto al film di McCarthy, premiato con un sorprendente oscar, Scott Z. Burns mantiene un profilo più basso.

Dalla sua The Report vanta alcuni indiscutibili pregi: in primis quello di essere spigoloso come il proprio protagonista e mai incline al compromesso, disposto a tutto pur di arrivare al termine del proprio compito. Al pari di Daniel Jones, anche Burns pratica lo stesso tipo di ascesi: l'uno sacrifica la propria privata, l'altro tutto ciò che è drammaturgia e corollario del linguaggio cinematografico, sottomesso senza indugio all'importanza del messaggio.

The Report non fa mistero di questo rapporto di forze, accettando che i due psicologi che introducono la tortura, sotto forma di enhanced interrogation, siano macchiette prive di credibilità; oppure contorcendosi su se stesso sul piano narrativo, con una trama che ripete ossessivamente il medesimo pattern. Daniel si reca dalla senatrice Feinstein, si lascia andare a un'appassionata difesa del proprio rapporto, passa il limite e viene redarguito. Avviene una, due, tre volte, senza soluzione di continuità, in un loop che sposta automaticamente la priorità dal film all'inchiesta, dal pathos alla ratio.

Ma questa negazione emozionale costituisce anche la cifra più coraggiosa del film di Burns, specie in tempi come questi, dominati dalla ricerca di commozione e di empatia con ogni mezzo. A guidare Burns, così come il suo protagonista, sono solo fatti e informazione: sei milioni di pagine che il folle Jones ha consultato per giungere alle conclusioni che tutti hanno preferito occultare sui fatti di Abu Ghraib e Guantanamo.

Di Daniel sappiamo solo che è single, che ha messo il lavoro davanti a ogni cosa. Fidanzata inclusa. La sua postura, rigida e fiera, a perenne difesa della verità, è il perno attorno a cui ruota un film mononota, nato per un unico scopo. Andare contro e pestare i piedi, perché solo così si possono divulgare verità scomode. The Report non fa sconti a nessuno: CIA, repubblicani e democratici, uomini dell'amministrazione Obama, giornalisti. Ognuno ha la sua parte di colpa. Daniel Jones è un tipo assai peculiare di idealista, un amante della verità, cosa che forse è ancor più sgradita e controcorrente di un idealista in un sistema sorretto dal compromesso come quello corrente.

Adam Driver e Annette Bening reggono sulle spalle il film, con due prove maiuscole, che spiccano nell'inadeguatezza generale del cast. La regia di Burns non brilla, ma la sceneggiatura riserva diverse stoccate inattese, che coinvolgono anche Zero Dark Thirty e 24, rei di aver alimentato l'idea che la tortura sia terribile ma funzioni. L'assunto di base di The Report è l'esatto opposto: al di là di ogni giudizio morale, la tortura è soprattutto inutile, un esercizio di mero sadismo che non avvicina minimamente allo scopo.

Sei d'accordo con Emanuele Sacchi?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 29 novembre 2019
frascop

Un film prodotto da Amazon e diretto da Scott Z. Burns, già sceneggiatore di Steven Soderbergh, qui in veste di produttore. All’indomani dell’11 settembre le pratiche per la lotta al terrorismo divennero disumane torture, ma la cosa peggiore (e decisiva) è che furono del tutto inutili e segrete. La CIA, responsabile di non aver preso sul serio rivelazioni sul terribile attentato [...] Vai alla recensione »

giovedì 23 gennaio 2020
Felicity

Il film è una parabola di giustizia, di ricerca della verità, ma anche un viaggio in una delle pagine più oscure delle recente storia americana. The Report è uno di quei film che abbiamo già visto altre volte, ma che vogliamo e dobbiamo continuare a vedere se si crede in una dimensione civica dell’intrattenimento.

giovedì 5 dicembre 2019
JonnyLogan

Daniel Jones, un giovane diplomatico alle dipendenze della CIA, inizia a redigere un rapporto riguardante le modalità d’interrogatorio dei prigionieri a seguito dell’attentato dell’11 settembre. Il rapporto non viene però apprezzato dalle alte sfere del governo che cercheranno di fare di tutto per insabbiarne la pubblicazione.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 14 novembre 2019
Giulia D'Agnolo Vallan
Il Manifesto

Improvvisamente attualizzato dalla sfilata di impiegati del dipartimento di stato che - testimoniando al Congresso- si sono ribellati ai maneggi trumpiani sul' Ucraina, Steven Soderbergh, e acquistato da Amazon subito dopo la prima a Sundance 2019, The Report, di Scott Burns (in sala dal 18 al 20 ottobre e dal 29 novembre su Amazon), è un salto nel tempo, un film «alla» Sidney Pollack o Alan Pakula [...] Vai alla recensione »

lunedì 30 dicembre 2019
Grazia Paganelli
Duels.it

Esordio dietro la macchina da pesa per Scott Z. Burns, già sceneggiatore di molti film di Steven Soderbergh (che qui è produttore), The Report (uscito pochi giorni a novembre e ora su Amazon Prime video) è resoconto dettagliato e lucidissimo di un'indagine che avrebbe potuto naufragare in ogni momento dei sette anni che ha impiegato ad uscire dalle stanze buie ed essere pubblicato, per quanto parzialmente. [...] Vai alla recensione »

giovedì 28 novembre 2019
Alice Sforza
Il Giornale

Su incarico della senatrice Feinstein (Annette Bening), a Daniel (un convincente Adam Driver) viene affidato il compito di far luce sull'uso del programma di detenzione e interrogatorio, creato dalla CIA dopo gli attentati dell'11 settembre. Una lunga e meticolosa ricerca porterà il giovane a scoprire l'uso di torture, oltretutto inefficaci. Riuscirà a far pubblicare un rapporto così delicato? Un thriller [...] Vai alla recensione »

lunedì 18 novembre 2019
Carlo Valeri
Sentieri Selvaggi

Nel dicembre 2014 fu pubblicato un rapporto sulle torture compiute dalla Cia nei confronti dei prigionieri politici. I nuovi metodi della lotta al terrorismo iniziarono all'indomani dell'11 settembre. Per diversi anni l'opinione pubblica americana e la Casa Bianca rimasero all'oscuro, per poi ricevere rassicurazioni e statistiche sull'efficacia di questi interrogatori disumani che le pagine del dossier [...] Vai alla recensione »

domenica 17 novembre 2019
Marco Minniti
Quinlan

A metà anni 2000, la senatrice democratica Dianne Feinstein istituisce una commissione volta a indagare l'uso della tortura sui prigionieri sospetti di terrorismo nei vari black sites americani, inclusi quelli di Guantanamo e Abu Ghraib. Dell'inchiesta viene incaricato il membro del suo staff Daniel Jones, che arriverà a conclusioni dirompenti, tali da segnare una delle pagine più nere della storia [...] Vai alla recensione »

sabato 16 novembre 2019
Peter Travers
Rolling Stone

A quello che sembra a tutti gli effetti essere l'anno di Adam Driver si aggiunge questo potentissimo film, in cui la star di Marriage Story interpreta il ruolo dello stacanovista Daniel Jones, il vero investigatore del Senato incaricato di scrivere un report sull'uso, da parte della CIA, di 'tecniche d'interrogatorio potenziate' sui sospetti terroristi dopo l'11 settembre.

venerdì 15 novembre 2019
Kevin Maher
The Times

L'ottima accoglienza al Sundance film festival è ampiamente giustificata per questo dramma intelligente, intenso e molto provocatorio che racconta l'indagine, durata sei anni, sull'uso della tortura, o anzi sulle enhanced interrogation techniques (Eit, tecniche avanzate di interrogatorio), messe in pratica dalla Cia dopo l'11 settembre. Adam Driver interpreta l'agente dell'Fbi Daniel J.

giovedì 14 novembre 2019
Anna Chiara Bertoli
Cult Week

È raro vedere un dramma così intelligente come The Report, in uscita nei cinema italiani dal 18 novembre: e ciò che lo rende straordinario, oltre al fatto di essere basato sulle vicende di un personaggio della vita reale, è la scelta di rivisitare in modo esaustivo l'indagine sulle pratiche di "interrogatorio avanzato", spesso ai limiti della tortura, nel post 11 settembre ad opera della CIA, non forzando [...] Vai alla recensione »

mercoledì 13 novembre 2019
Davide Turrini
Il Fatto Quotidiano

Waterboarding, CIA, terrorismo post 11 settembre 2001. Per chi è già sintonizzato su questa lunghezza d'onda storico politica The Report (anzi The Torture Report, con la parola "torture" cancellata dal titolo) è un film da non perdere. Un aggiornamento profondo e stratificato su come l'intelligence Usa autorizzò una larga quantità di nuove pratiche di tortura (tra queste alcune hanno portato perfino [...] Vai alla recensione »

martedì 12 novembre 2019
Pier Maria Bocchi
Film TV

L'11 settembre. La CIA. Le torture. Il waterboarding. Guantánamo (qui mai citata), Abu Ghraib e altre "sedi" infernali. Quasi vent'anni dopo, migliaia di approfondimenti politico-giornalistici, centinaia di riflessioni teoriche e estetiche sulle immagini e un bel po' di cinema, è (quasi) tutto noto. Quasi. Il Torture Report, redatto dall'idealista Daniel J.

giovedì 24 ottobre 2019
Carlo Valeri
Sentieri Selvaggi

Nel dicembre 2014 fu pubblicato un rapporto sulle torture compiute dalla Cia nei confronti dei prigionieri politici. I nuovi metodi della lotta al terrorismo iniziarono all'indomani dell'11 settembre. Per diversi anni l'opinione pubblica americana e la Casa Bianca rimasero all'oscuro, per poi ricevere rassicurazioni e statistiche sull'efficacia di questi interrogatori disumani che le pagine del dossier [...] Vai alla recensione »

venerdì 11 ottobre 2019
Federico Pontiggia
Il Fatto Quotidiano

Se avete canaglia nostalgia di Tutti gli uomini del presidente, se più recentemente vi hanno stuzzicato Vice, The Post e Spotlight, non potete perdere questo The Report, che infila la macchina da presa nel Programma Detenzione e Interrogatorio intrapreso dalla Cia dopo l'11 settembre 2001 e nel correlato Rapporto, 525 pagine desunte da 6.700, presentato al Comitato ristretto per l'Intelligence del [...] Vai alla recensione »

venerdì 11 ottobre 2019
Gian Luca Pisacane
La Rivista del Cinematografo

La sottile linea bianca. Quella che unisce l'andare degli anni, i nomi collegati su una lavagna, l'intricato evolversi degli eventi. La parola al centro di tutto: cancellata, manipolata, "redatta", come insegnava anche Brian De Palma nel suo bellissimo Redacted, ma lì si parlava di immagini. Si parte dal titolo: The Torture Report. Poi una riga nera rende torture illeggibile.

NEWS
GUARDA L'INIZIO
martedì 26 novembre 2019
 

All'idealista Daniel J. Jones, membro dello staff della Senatrice Dianne Feinstein, viene assegnato il compito di condurre un' indagine sul Detention and Interrogation Program della CIA, creato in seguito agli avvenimenti dell'11 Settembre.

VIDEO RECENSIONE
venerdì 15 novembre 2019
A cura della redazione

Daniel Jones stila un rapporto per conto della senatrice Feinstein, per andare fino in fondo sulla detenzione dei terroristi di Al Qaeda e i sospetti di abusi praticati durante gli interrogatori. Quando i contenuti del rapporto cominciano a filtrare, [...]

PRIME VIDEO
venerdì 29 novembre 2019
Massimiliano Carbonaro

Ancora una volta il cinema americano mette gli Stati Uniti sul banco degli imputati per un film scandalosamente aderente alla realtà: The Report - ora disponibile in streaming su Amazon Prime Video - è il racconto di come emerse lo scandalo delle torture [...]

TRAILER
mercoledì 30 ottobre 2019
 

Regia di Scott Z. Burns. Un film con Adam Driver, Annette Bening, Jon Hamm, Sarah Goldberg, Michael C. Hall. Dal 18 al 20 novembre al cinema e dal 29 novembre su Prime Video. Guarda il trailer »

POSTER
mercoledì 23 ottobre 2019
 

Daniel J. Jones, un portaborse idealista, viene incaricato dal suo capo, la senatrice Dianne Feinstein, di condurre un'indagine sul Programma di Detenzione e Interrogatorio che è stato creato della CIA in seguito agli eventi dell'11 settembre.

TRAILER
mercoledì 16 ottobre 2019
 

Regia di Scott Z. Burns. Un film con Adam Driver, Jon Hamm, Jennifer Morrison, Maura Tierney, Matthew Rhys. Guarda il trailer »

TRAILER
giovedì 22 agosto 2019
 

Regia di Scott Z. Burns. Un film con Adam Driver, Jon Hamm, Jennifer Morrison, Maura Tierney, Matthew Rhys. Guarda il trailer »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati