Allacciate le cinture

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Allacciate le cinture   Dvd Allacciate le cinture   Blu-Ray Allacciate le cinture  
Un film di Ferzan Ozpetek. Con Kasia Smutniak, Francesco Arca, Filippo Scicchitano, Francesco Scianna, Carolina Crescentini.
continua»
Commedia, durata 110 min. - Italia 2013. - 01 Distribution uscita giovedì 6 marzo 2014. MYMONETRO Allacciate le cinture * * 1/2 - - valutazione media: 2,64 su 110 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato nì!
2,64/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * - - -
 critica * 1/2 - - -
 pubblico * * 1/2 - -
   
   
   
Ferzan Ozpetek ci presenta " un film dove si ride e si piange come accade nella vita" in stretta collaborazione con la R&C Produzioni.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer Cinema
primo piano
Un film che slitta tra lo sguardo naif e la cartolina, tra l'ingenuità e il modello stereotipato, in cui manca un contraddittorio meno edulcorato
Dario Zonta     * * - - -

Nell'arco di tredici anni, a partire dai duemila, in una Lecce che scopre il piccolo grande boom economico pugliese, due giovani autoctoni (agli antipodi per estrazione sociale, convinzioni ideologiche, aspirazioni e frequentazioni) si odiano, si amano, si tradiscono, fanno esperienza del dolore e dell'ombra della morte, insomma vivono.
Lei si chiama Elena, di buona famiglia, con ambizioni imprenditoriali, abbandonati gli studi si mette a fare la cameriera, divertita dalla cosa e dal sogno di mettere su un locale tutto suo, spalleggiata dall'amico Fabio, gay e fantasioso. Lui si chiama Antonio, proletario da cartolina, fa il meccanico, è omofobo, ma ha una solida cultura del corpo con tanto di tatuaggi che rasentano la vertigine dell'osso sacro, vagamente razzista, insomma non un buon partito per una ragazza borghese di provincia. I due, fatalmente, si incontrano e si scontrano in una giornata di pioggia, sotto la pensilina densamente affollata di una fermata dell'autobus. Scatta la scintilla che lavora sui contrari, che tanto si sa poi si attraggono. E così sarà. Elena e Antonio, contro il loro stesso ambiente, si innamoreranno e dovranno sostenere le prove della vita e soprattutto quelle della malattia che colpirà lei tredici anno dopo il loro primo incontro. Ospedali, sedute di chemioterapia, capelli che cadono, magrezza insana, occhi segnati... Ma all'improvviso le frecce lineari del tempo sembrano convergere forzandosi a disegnare un cerchio!
Con Allacciate le cinture Ferzan Ozpetek torna ai suoi "primi amori" cinematografici e non a caso torna a scrivere e a farsi produrre da Gianni Romoli, suo co-sceneggiatore per molti dei sui film, da Harem Suare a Saturno contro, i film che lo hanno lanciato e che hanno affermato il suo immaginario e il suo mondo in un'Italia allora molto bacchettona e perbenista. Quindi, dopo la pausa produttiva con Procacci e la Fandango, l'ultimo film realizzato insieme è stato Magnifica presenza, film "in costume" che non ha avuto buoni incassi, Ozepetek torna all'intesa con Romoli ma in un mondo e in un cinema diversi, mutati radicalmente. E così quel tocco naif, che ha sempre caratterizzato le sue pellicole, rischia di diventare a tratti insopportabile quando si immerge nel melò come avviene senza remore in questo Allacciate le cinture. Ora, si può essere empatici verso una storia d'amore che sfonda nel melodramma, qui tra l'altro ospedaliero, e certo sentirsi trasportati dall'abbraccio fatale di questa "storia e destino", ma nel modulare la tensione emotiva è necessario mantenersi un minimo al passo con i tempi. Insomma, spesso in questo film si slitta tra lo sguardo naif e la cartolina, tra l'ingenuità e il modello stereotipato. Sappiamo che Ozpetek è sincero (e questo è tanto), ma il mondo fuori, molto più brutto e cattivo dei tempi di Le fate ignoranti, non lo mette al riparo e forse c'è bisogno di uno scatto in più, di uno sguardo più complesso, di un contraddittorio meno edulcorato.

Incassi Allacciate le cinture
Primo Weekend Italia: € 1.564.000
Incasso Totale* Italia: € 4.522.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 6 aprile 2014
Sei d'accordo con la recensione di Dario Zonta?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
42%
No
58%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Allacciate le cinture

premi
nomination
Nastri d'Argento
2
6
David di Donatello
0
11
* * * * -

Quel caldo stile di ozpetek....

sabato 8 marzo 2014 di Marylene

Questo film  mi ha scaldato il cuore. C’è colore, calore, amore… Il colore della vita, il calore dei sentimenti, il valore dell’amicizia e un amore che emoziona, perché poco ragionato, istintivo, apparentemente freddo ma in realtà molto profondo. Certi critici, pensando di fare i fenomeni, l’hanno subito stroncato, irridendo addirittura ad una delle più belle e toccanti scene del film, dove il protagonista dimostra il proprio amore alla continua »

* * * * -

Ma questi critici sono persone normali ?

sabato 8 marzo 2014 di roga.g

Sono rimasto sconcertato dalla differenza tra il giudizio dei cosiddetti critici cinematografici e quello del pubblico, il film è stroncato dagli "esperti" invece il pubblico lo trova coinvolgente e delicato. Alla proiezione nella sala non volava una mosca , segno di una partecipazione emotiva globale . uscito dal cinema non riuscivo a darmi una spiegazione logica di questa discrasia. Un pensiero maligno .... Non sarà che il regista notoriamente gay , quasi diventa politically not correct , per continua »

* * * - -

A me è piaciuto

giovedì 6 marzo 2014 di Eleonora G.

Avendo letto delle  recensioni non proprio favorevoli ero indecisa se vedere Allacciare le cinture, pensando di trovarmi di fronte alla solta storia di amori depressi e anime in pena. Invece,  sono contenta di aver visto questo film che ho trovato ben interpretato, con musiche molto accattivanti e con una trama che coinvolge anche nella sua non originalità. Spezzo una lancia a favore di Francesco Arca che ha ben interpretato lo stereotipo dell'uomo del sud, belloccio e macho, continua »

* * * - -

E a mano a mano, vedrai che nel tempo..

giovedì 6 marzo 2014 di FVM56

 Siamo nell’anno 2000, in una Lecce splendida e luminosa come la pietra locale, fotografata con amore dal regista nelle sue mattine brillanti come nelle sue notti animate. Qui vive la giovane Elena (Kasia Smutniak) circondata dall’affetto di amici e familiari, ed in particolare legata all’amico gay Fabio (Filippo Scicchitano): assieme lavorano duramente in un bar e progettano di aprire un locale tutto nuovo ed interamente loro. In questa atmosfera serena irrompe un giorno continua »

Elena, Kasia Smutniak
"Solo io so chi sei, come sei, quanto sei..."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Antonio - Elena
- Mi hai mai stimato?
- Io ti ho amato dal primo momento.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Elena Kasia Smuntiak
"mi copi anche gli effetti collaterali!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | Allacciate le cinture

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 28 agosto 2014

Cover Dvd Allacciate le cinture A partire da giovedì 28 agosto 2014 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Allacciate le cinture di Ferzan Ozpetek con Filippo Scicchitano, Francesco Arca, Kasia Smutniak, Carolina Crescentini. Distribuito da Rai Cinema - 01 Distribution. Su internet Allacciate le cinture (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 14,39 €
Prezzo di listino: 17,99 €
Risparmio: 3,60 €
Aquista on line il dvd del film Allacciate le cinture

SOUNDTRACK | Allacciate le cinture

La colonna sonora del film

Disponibile on line da martedì 4 marzo 2014

Cover CD Allacciate le cinture A partire da martedì 4 marzo 2014 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Allacciate le cinture del regista. Ferzan Ozpetek Distribuita da Sony Music. Su internet il cd Allacciate le cinture è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 19,90 €
Prezzo di listino: 22,70 €
Risparmio: 2,80 €
Aquista on line la colonna sonora del film Allacciate le cinture

APPROFONDIMENTI | Codici melodrammatici in Allacciate le cinture.

La passione e la malattia

domenica 9 marzo 2014 - Roy Menarini

La passione e la malattia Ormai è evidente che esistono due tipi di pubblici per il cinema di Ozpetek. Quello più affezionato, di buone letture e discretamente colto, democratico e forse un po' snob, apprezza i film "classici" del regista italiano di origine turca. Gli altri - i cinefili, alcuni critici, e altri spettatori meno disciplinati - cercano l'Ozpetek più impulsivo, veemente, ne amano il lato melodrammatico e kitsch e magari lo vorrebbero vedere alla prova con un noir o persino un horror - ne avrebbe tutte le capacità.

   

Se tumore non fa rima con amore

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Che pacco l'ultimo Ozpetek. Quasi peggio del precedente Magnifica presenza. Esplode la passione tra la camerierina Elena e il meccanico Antonio. Passa il tempo, ecco due figli e un tumore. Per far capire che sono trascorsi gli anni, Kasia Smutniak è dimagrita, Francesco Arca (col culetto nudo esibito tre volte) ingrassato. Ma solo chi è rimasto sveglio se ne accorge. Da Il Giornale, 6 marzo 2014 »

Il viaggio di Ozpetek

di Alessandra Levantesi La Stampa

Dice Allacciate le cinture, dunque siamo in viaggio: un viaggio di vita costellato degli ovvii imprevisti e incidenti di percorso; e al contempo un viaggio nelle magnifiche ossessioni del cinema di Ferzan Ozpetek. Ne è protagonista, al centro di un coro di personaggi, Kasia Smutniak: una ragazza di Lecce quieta e determinata che lavora in un bar, è fidanzata all'agiato Francesco Scianna e legata da fraterno affetto all'adorabile gay Filippo Scicchitano. Un giorno Kasia conosce il meccanico Francesco Arca, amante della sua migliore amica Carolina Crescentini, e scopre turbata che, pur detestandone la mentalità razzista/omofoba, è profondamente attirata dalla sua maschia bellezza. »

La bella, il bruto, la vita

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Bentornati a Ferzanopoli, la città che Ferzan Özpetek va edificando da una quindicina d'anni. Sulle mappe non si trova, anche se è fatta con pezzi di Roma, Istanbul e ultimamente di Lecce. Chi ha visto i film del regista italo-turco però la riconosce subito. Ferzanopoli infatti è una specie di proiezione fantastica, una città ideale in cui i sentimenti sono (molto) più importanti della vita materiale, dunque gli amici non si perdono mai di vista, le famiglie oltre che allargate sono calde, comprensive, e perfino rabbia e tristezza prima o poi generano qualcosa di nobile. »

Ozpetek in agrodolce tra commedia e melò

di Valerio Caprara Il Mattino

Il Ferzan Club può convocarsi in sala senza timore - come il botteghino conferma - perché «Allacciate le cinture» ripercorre tutte le propensioni stilistiche e le aree narrative che tramandano il loro amore per il regista di «Magnifica presenza» (titolo che può riconoscergli il ruolo occupato nel cinema italiano odierno). Preannunciato da un bel piano sequenza al ralenti, dei piedi dei passanti che cercano di sfuggire agli scrosci di pioggia, il film inizia nelle strade di Lecce quando s'incontrano e fanno scintille la brava ragazza borghese Elena (Smutniak) e il razzista e palestrato meccanico Fabio (Arca). »

Allacciate le cinture | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Dario Zonta
Pubblico (per gradimento)
  1° | marylene
  2° | roga.g
  3° | eleonora g.
  4° | fvm56
  5° | fafia61
  6° | tiberiano
  7° | selvaggia1987
  8° | simohberto
  9° | fvm56
10° | riker66
11° | filippo catani
12° | no_data
13° | abarà
14° | penehlope
15° | jaimesommers
16° | camillazagarese
17° | jaimesommers
18° | melania
19° | mrs. brown
20° | rita branca
21° | giulio vivoli
22° | chimera57
23° | jaimesommers
24° | marezia
25° | alex2044
26° | buxter
27° | buxter
28° | max.antignano
29° | rubro
30° | paola bis
31° | giuseppe del sole
32° | silvio lomonaco
33° | rosalba bilotta
34° | plania
35° | hanniballectar
36° | marykioto
37° | ralphscott
38° | eddy garcia
39° | flyanto
40° | no_data
41° | pascale marie
42° | melvin ii
43° | simonk92
44° | gufus
45° | gummo
46° | furiosandrucci
Nastri d'Argento (8)
David di Donatello (11)


Articoli & News
Approfondimenti
la passione e la malattia
Immagini
1 | 2 |
Link esterni
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità