Il signore degli anelli - Il ritorno del re

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Il signore degli anelli - Il ritorno del re   Dvd Il signore degli anelli - Il ritorno del re  
Un film di Peter Jackson. Con Elijah Wood, Cate Blanchett, Ian Holm, Ian McKellen, Orlando Bloom.
continua»
Titolo originale The Lord of the Rings: The Return of the King. Fantastico, Ratings: Kids+13, durata 201 min. - Nuova Zelanda, USA, Germania 2004. MYMONETRO Il signore degli anelli - Il ritorno del re * * * * - valutazione media: 4,23 su 137 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
4,23/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * 1/2 -
 critican.d.
 pubblico * * * * 1/2
   
   
   
Il Re è tornato. L'avevamo lasciato "ramingo" vincitore nel fosso di Helm e lo ritroviamo "blasonato" e "armato" della spada dei re (Narsil), ri-forgiata dalla sapienza di Elrond , nell'ultima epica battaglia contro l'Oscuro Signore di Mordor.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un Peter Jackson in stato di grazia nel concepire il più incredibile degli epiloghi, nel liberare un lungo respiro epico
Marzia Gandolfi     * * * * -

Il Re è tornato. L'avevamo lasciato "ramingo" vincitore nel fosso di Helm e lo ritroviamo "blasonato" e "armato" dalla spada dei re (Narsil), ri-forgiata dalla sapienza di Elrond, nell'ultima epica battaglia contro l'Oscuro Signore di Mordor. "Ritornato" e ritrovato Aragorn al trono di Gondor, l'ultimo "libro" del ring tolkieniano, riprende, insieme, trame e destini sospesi all'ombra de Le due torri: soccorrendo Frodo, rivelando Sam, consumando Gollum, confermando eroi, ricomponendo La Compagnia dell'anello. A tornare, anche e naturalmente è l'anello, peccato originale all'inizio del mondo, al principio della Terra di mezzo governata da una quiete ancestrale scossa da una "sottrazione". Terzo "momento" cinematografico di quella che non senza errore viene definita "trilogia", dal momento che il suo creatore letterario la pensò e formalizzò come opera integrale, licenza concessa al cinema di Peter Jackson, davvero "in stato di grazia" nel concepire il più incredibile degli epiloghi, nel liberare un lungo respiro epico. Cinepico originale e "assoluto", il suo, da perdonargli l'incomprensibile "perdita" (alla scena) dello scellerato e bianchissimo Saruman, "angelo" perduto al bene e colpito da insana "autonomia metafisica" che tanta parte ancora trovava nelle milleduecentoventisei pagine che, nel libro, separano la Contea dal Monte Fato. Perdonato, anche e perché sullo schermo le creature di Tolkien vengono "tradite" per essere garantite nella loro integrità dentro un tempo più prossimo al nostro. Emancipate dalla sola dimensione fantastica per rivelarne la piena complessità relazionale-affettiva: dentro quest'ottica, non ce ne vogliano gli ortodossi tolkieniani e "sentimentali", la storia d'amore più bella resta quella tra Frodo e Sam, affrancata in qualche modo dalla relazione "ufficiale-sottoposto" (legittima e tutta dentro la tradizione letteraria e culturale anglosassone), e sigillata da uno sguardo che è un bacio, il "bacio" di Sam al portatore "mutilato" e risvegliato a Gondor. Epicità e lirismo, allora, espugnano e governano Minas Tirith. Perché dentro lo "svolgimento obiettivo" dei fatti, dentro l'oggettivo manifestarsi di forze etiche in conflitto, dentro all'iperbolica estrinsecazione del reale convive il soggettivo lirismo dei personaggi che finiscono per conferire alle loro azioni e alle loro scelte una concentrazione di significati direttamente riconducibili al conflitto tra tali forze. Due anni di pre-produzione, 274 giorni di riprese, tre anni di post-produzione hanno guadagnato per sempre allo schermo l'epica lirica del ring, la sua geografia fantastica, la lingua bucolica degli hobbit, quella antica degli elfi, quella formale e rigorosa degli uomini. A noi spettatori/portatori, non rimane che "raccoglierlo" e consumarci nella "visione".

Premi e nomination Il signore degli anelli - Il ritorno del re MYmovies
il MORANDINI
Il signore degli anelli - Il ritorno del re recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi Il signore degli anelli - Il ritorno del re
Primo Weekend Italia: € 6.525.000
Incasso Totale* Italia: € 22.841.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 1 agosto 2004
Primo Weekend Usa: $ 72.630.000
Incasso Totale* Usa: $ 124.101.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 21 dicembre 2003
Sei d'accordo con la recensione di Marzia Gandolfi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
85%
No
15%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Il signore degli anelli - Il ritorno del re

premi
nomination
Premio Oscar
15
0
Golden Globes
6
0
* * * * *

Il terzo epico capolavoro

mercoledì 11 aprile 2007 di cry 91

questo film vincitore di un Golden Globe 2004 per migliore film drammatico, miglior regia, miglior canzone (into the west), migliore colonna sonora, 11 premi oscar, 11 academy awards ha letteralmente svuotato i botteghini. questo è l'ultimo capitolo della trilogia più spettacolare che sia mai stata scritta e riprodotta su pellicola. tratto dal romanzo di 1359 pagine scritto da John Ronald Ruel Tolkien un libro avvincente come il film pieno di effetti speciali spettacolari curati nei minimi dettagli, continua »

* * * * *

Il cinema non e' morto!!!

venerdì 2 febbraio 2007 di Giorgina

Ormai sono praticamente inesistenti i film che rimangono nella storia... le trame sono banali, viste e riviste cento volte senza un briciolo di emozione.. poi ci accorgiamo che il cinema non è morto vedendo un film come "Il Signore degli Anelli" che ci fa apprezzare la bellezza e la presenza ancora oggi in un mondo popolato da gente che si rende ridicola in tv, di vere e intense emozioni. Anche se tratto dall'omonimo libro di Tolkien (che a mio parere è completamente diverso dal film e, devo ammettere, continua »

* * * * *

La speranza... divampa!

giovedì 29 luglio 2010 di dttah

Non c'è orco,occhio o nazgul che possano negare la riuscita di questo capolavoro, un film che ci catapulta instantaneamente in un mondo a metà tra realtà ed immaginazione, tra male e bene, una pellicola che ci spedisce nella terra di mezzo, un luogo pervaso dall'odio e dall'avidità, ma che conserva nelle sue radici amore e pace. La sceneggiatura, l'interpretazione, la scelta dei personaggi e dei movimenti, tutto è assolutamente perfetto, un'armonia di musiche e immagini che ci regalano un campione continua »

* * * * *

Un film di tolkien e di jackson

lunedì 18 febbraio 2008 di Federica

Anch'io ho letto il libro e ne conservo più che un bel ricordo. Ma voglio sottolineare che c'è una bella differenza tra un libro e un film da esso tratto. Tutti i tentativi di portare "Il Signore degli Anelli" sul grande schermo sono falliti. Solo quello di Jackson no. Perchè ha colto l'essenza del libro. Lo spirito costruttivo di Tolkien, le sue descrizioni minuziose dei paesaggi. La sua infinita lotta tra il bene ed il male. Se Tolkien fosse vivo avrebbe approvato: solo Jackson è riuscito nel continua »

Aragorn
Figli di Gondor, di Rohan. Fratelli miei. Vedo nei vostri occhi la stessa paura che potrebbe afferrare il mio cuore! Forse arriverà un giorno in cui il coraggio degli uomini verrà meno, e abbandoneremo i nostri amici, e spezzeremo ogni legame di fratellanza, ma non è questo il giorno! Un'ora di scudi spezzati quando l'era degli Uomini finirà, ma non è questo il giorno! Oggi, noi combattiamo! Per tutto quello che vi è caro suquesta terra, vi invito a resistere, Uomini dell'Ovest!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Theoden
Desti, desti cavalieri di Theoden, lance saranno scosse, scudi saranno frantumati, un giorno di spade, un giorno rosso prima che sorga il sole!!!
Cavalcate ora, cavalcate ora, cavalcate per la rovina e per la fine del mondo!
Moorte!!
Moooorte!!
Mooooooooorte!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Gollum (Smèagol)
il mio tesssssssssssssssssorooooooo!!!!!!!!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | Il signore degli anelli - Il ritorno del re

Uscita in DVD

Disponibile on line da venerdì 1 febbraio 2013

Cover Dvd Il signore degli anelli - Il ritorno del re A partire da venerdì 1 febbraio 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Il signore degli anelli - Il ritorno del re di Peter Jackson con Elijah Wood, Cate Blanchett, Ian Holm, Ian McKellen. Distribuito da Warner Home Video. Su internet Signore degli anelli. Il ritorno del re (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 7,99 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,00 €
Aquista on line il dvd del film Il signore degli anelli - Il ritorno del re

SOUNDTRACK | Il signore degli anelli - Il ritorno del re

La colonna sonora del film * * * * *

Disponibile on line da venerdì 21 novembre 2003

Cover CD Il signore degli anelli - Il ritorno del re A partire da venerdì 21 novembre 2003 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Il signore degli anelli - Il ritorno del re del regista. Peter Jackson Distribuita da Warner Bros. Su internet il cd Il Signore degli anelli 3: il ritorno del re (Lord of the Rings 3: The Return of the King) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Sono inoltre disponibili altre colonne sonore del film. altre versioni »
Prezzo: 13,50 €
Prezzo di listino: 16,30 €
Risparmio: 2,80 €
Aquista on line la colonna sonora del film Il signore degli anelli - Il ritorno del re

APPROFONDIMENTI | Un demiurgo che sorpassa il concetto stesso di arte corale.

Peter jackson

mercoledì 11 dicembre 2013 - Mauro Gervasini

La politica degli autori: Peter Jackson Come solo George Lucas e Steven Spielberg prima di lui, Peter Jackson, classe 1961, è autore totale. Un demiurgo che sorpassa il concetto stesso di arte corale, perché del cinema pensa e organizza ogni singolo passaggio, dal soggetto alla post produzione, avvalendosi di tecnici e collaboratori che sappiano essere efficaci esecutori. Se Jackson non è soddisfatto degli effetti speciali, si inventa una compagnia che li sappia fare come vuole lui (la Weta Digital), un po' come fece il papà di Star Wars con la Industrial Light & Magic.

   

di Alberto Crespi L'Unità

Torna il re. Ma non appartiene alla casata dei Savoia. Curioso destino, quello dei capitoli 2 e 3 della trilogia del Signore degli anelli: hanno titoli facili da fraintendere. Tra fine 2002 e inizio 2003, molti pensarono che Le due torri alludesse alle Twin Towers; oggi, per fortuna solo in Italia qualche monarchico di risulta leggerà Il ritorno del re come un inno ai nostri regnanti da operetta. Invece, sono semplicemente i titoli che John Tolkien, negli anni `50, diede ai volumi del suo chilometrico romanzo (il primo era La compagnia dell´anello). »

di Roberto Nepoti La Repubblica

Ora che lo abbiamo visto per intero, possiamo dirlo ad alta voce: Il signore degli anelli è un capolavoro. Tutto il cinema epico che verrà di qui in avanti dovrà farci i conti, come quello precedente li ha fatti (e scusare se è poco) con l'Aleksandr Nevskij di Ejzenstein. Benché Jackson abbia tenuto il meglio per la fine, capolavoro non vuol dire necessariamente film perfetto: nel Ritorno del re l'impostazione dei personaggi e l'evoluzione dei rapporti che li legano dà origine a una prima ora più rallentata - e tuttavia necessaria all'economia generale. »

di Piera Detassis Ciak

L’anello mancante Addio mio tesssoro! Addio a Gollum e al suo doppio Smeagol, il personaggio più riuscito e lancinante di una Trilogia la cui mancanza si farà sentire e non solo sugli incassi. Addio ai nevrotici dibattiti tra sé e sé così ben incarnati dalla creatura larvale tormentata dalla cupidigia dell’Unico Anello. Addio al suo sguardo da cerbiatto psicotico e all’occhio infuocato di Sauron, alle sterminate pianure e città-roccaforte, all’armata degli Orchi e degli Uruk-hai. C’è chi ha scritto che la Trilogia dell’anello è mirabolante ma senz’anima, c’è chi si è piegato di malavoglia al suo successo e c’è chi, come noi, questa storia l’ha amata subito. »

di Gian Luigi Rondi Il Tempo

È fatta. Il Male ha perso, il Bene ha vinto. Come accade sempre al cinema, come accade spesso nei romanzi e come puntualmente accadeva nella grande trilogia di Tolkien, Il Signore degli Anelli, cui il regista neozelandese Peter Jackson ha dedicato tre film: per concludere in gloria con questo di oggi, il più festoso e il più guerreggiato degli altri due. Al centro, ma solo per riassumere un po’la sua materia quasi sterminata, due gruppi. Da una parte gli hobbit della Terra di Mezzo, Frodo (Elijah Wood) e Sam (Sean Astin), con l’onerosa incombenza, uno, di arrivare sul Monte Fato, nel fosco regno di Mordor, per distruggervi l’anello maledetto trovato per caso nel primo film. »

Il signore degli anelli - Il ritorno del re | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Premio Oscar (15)
Golden Globes (6)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 |
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità