Dizionari del cinema
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
domenica 25 settembre 2016

Jennifer Lawrence

Giovane talento del Kentucky

26 anni, 15 Agosto 1990 (Leone), Louisville (Kentucky - USA)
occhiello
"Mi offro volontaria, mi offro volontaria come tributo!"
dal film Hunger Games (2012) Jennifer Lawrence è Katniss Everdeen
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Jennifer Lawrence
Golden Globes 2016
Nomination miglior attrice in un film brillante per il film Joy di David O. Russell

Golden Globes 2016
Premio miglior attrice in un film brillante per il film Joy di David O. Russell

Premio Oscar 2016
Nomination miglior attrice per il film Joy di David O. Russell

BAFTA 2014
Nomination miglior attrice non protagonista per il film American Hustle - L'apparenza inganna di David O. Russell

Golden Globes 2014
Nomination miglior attrice non protagonista per il film American Hustle - L'apparenza inganna di David O. Russell

Golden Globes 2014
Premio miglior attrice non protagonista per il film American Hustle - L'apparenza inganna di David O. Russell

Premio Oscar 2014
Nomination miglior attrice non protagonista per il film American Hustle - L'apparenza inganna di David O. Russell

BAFTA 2014
Premio miglior attrice non protagonista per il film American Hustle - L'apparenza inganna di David O. Russell

Golden Globes 2013
Nomination miglior attrice in un film brillante per il film Il lato positivo - Silver Linings Playbook di David O. Russell

BAFTA 2013
Nomination miglior attrice per il film Il lato positivo - Silver Linings Playbook di David O. Russell

Premio Oscar 2013
Nomination miglior attrice per il film Il lato positivo - Silver Linings Playbook di David O. Russell

Golden Globes 2013
Premio miglior attrice in un film brillante per il film Il lato positivo - Silver Linings Playbook di David O. Russell

Premio Oscar 2013
Premio miglior attrice per il film Il lato positivo - Silver Linings Playbook di David O. Russell

Golden Globes 2011
Nomination miglior attrice in un film drammatico per il film Un gelido inverno - Winter's Bone di Debra Granik

Premio Oscar 2011
Nomination miglior attrice per il film Un gelido inverno - Winter's Bone di Debra Granik

Torino Film Festival 2010
Premio miglior attrice per il film Un gelido inverno - Winter's Bone di Debra Granik



Provocante non meno che provocatoria, soprattutto con la stampa, Jennifer Lawrence 'incendia' ogni film che abita e punta al secondo Oscar con Joy, biopic su un'eroina della working class. Dal 28 gennaio al cinema.

Jennifer Lawrence, il lato positivo di Hollywood

sabato 30 gennaio 2016 - Marzia Gandolfi cinemanews

Jennifer Lawrence, il lato positivo di Hollywood Affilate le armi in Hunger Games e affinata la pratica trasformista con gli X-Men, Jennifer Lawrence è il nuovo volto del cinema hollywoodiano. Eccentrica borderline (Il lato positivo - Silver Linings Playbook) o eroina nell'arena, l'attrice americana infiamma Bradley Cooper sulla pista da ballo e Panem dentro un futuro distopico (Hunger Games), quello scritto da Suzanne Collins e diretto da Francis Lawrence. Semplice omonimia, perché il padre di Jennifer non dirige ma edifica nella provincia americana da cui, a soli quattordici anni, la teenager scappa a gambe levate e idee chiare. Raggiunta New York e rivelata dai primi ruoli televisivi (Detective Monk, The Bill Engvall Show), otto anni dopo vince un Oscar a Los Angeles. E pensare che alle audizioni di Twilight le preferiscono Kristen Stewart, che con la sua Belle rimedia più modestamente un Razzie Award. Presenza sfacciata e mercuriale, Jennifer Lawrence mutaforma, frequenta i generi e spariglia il gioco, sperimentando l'introspezione drammatica (Un gelido inverno, Joy) o il registro brillante (Il lato positivo - Silver Linings Playbook), 'sostenuta' dal 'bipolarismo' di Bradley Cooper, ballerino-porteur sull'orlo di una crisi di nervi. Svitata, isterica e innamorata la sua Tiffany è uno di quei personaggi che non si dimenticano e che dichiarano un talento rotondo, vivace, ribadito. Gatta e tigre nello stesso corpo, sbuca di colpo nell'inquadratura centrata su Bradley Cooper e ne diventa il centro, il cuore, lo scopo (Il lato positivo - Silver Linings Playbook). La bella intuizione di David O. Russell 'guarda' il lato biondo e positivo delle cose, recuperando 'in corsa' la disfunzione emotiva del protagonista. Guance piene, zigomi alti e occhi scavati colmati di azzurro, Jennifer diventa autentico punctum visivo della messinscena. Concreta e sfumata, erotica e ginnica, figlia del Kentucky affezionata a quel suo pronunciato accento del sud, l'attrice morde il freno e gli hamburger, biasimata dal regime (alimentare) hollywoodiano. Provocante non meno che provocatoria, il suo fascino è imperturbabile coi partner ma precipita in asprezza davanti alla stampa con cui ama 'fare la commedia' e in cui è professionista smaliziata. L'obiettivo è chiaro: dissimulare e poi rilanciare. Scruta i giornalisti, analizza i loro comportamenti, ascolta le loro domande e poi reagisce, rimbalzando le questioni stupide, seccandosi davanti a un chewing-gum masticato o a un paio di occhiali da sole dimenticati sul naso.
Americana media, le origini modeste e le esuberanti performance in press-conference non fanno che incrementare il capitale 'simpatia' che la incorona star diletta e la piazza al secondo posto sul podio delle attrici più pagate di Hollywood, dietro all'irriducibile Sandra Bullock e davanti all'inossidabile Jennifer Aniston.

Designata 'miglior attrice emergente' a diciotto anni alla Mostra del Cinema di Venezia (The Burning Plain - Il confine della solitudine), nominata agli Oscar (Un gelido inverno - Winter's Bone) a venti, premiata con l'Oscar a ventidue, apprezzata dalla critica e 'garantita' da Jodie Foster (Mr. Beaver), Jennifer Lawrence ha argomenti (e riconoscimenti) sufficienti a far impallidire i suoi coetanei e a sollecitare i media. Non soltanto per le prestazioni artistiche. Nel curriculum (non) si contano le défaillance da cui esce sempre disinvolta, inciampando sull'ex di Gwyneth Paltrow, Chris Martin leader dei Coldplay, o sulle scale del Dolby Theatre mentre ritira la statuetta alla 'migliore interpretazione femminile' annunciata da Jean Dujardin. Ma è solo nelle pieghe di un abito immacolato che s'impunta l'esuberante vitalismo di un'attrice che altrimenti ha passo sicuro sulla scena e conquista quello che vuole nella vita. Perché Jennifer Lawrence ha la capacità sorprendente di esistere davanti alla macchina da presa, che condivide senza (troppe) riverenze con Mel Gibson o Robert De Niro.

Bellezza calda e imperfetta, Jennifer Lawrence è regina dei e nei blockbuster (Hunger Games, X-Men) ma 'resiste' nelle produzioni a basso budget che nel 2013 la ripagano con un Golden Globe e un Oscar (Il lato positivo - Silver Linings Playbook).
Affamata di pizza e ambizione, l'attrice afferma la sua singolarità nel mondo calibrato di Hollywood, che non la coglie mai impreparata. Non a caso è l'eroina implacabile di un gioco al massacro, che biasima la società dello spettacolo e riconquista la propria immagine (Hunger Games). Oggetto scopico passivo, la sua Katniss (ri)diventa soggetto di visione a colpi di arco. Come il suo personaggio dietro il sorriso paffuto cova una determinazione a prova di bomba e di meccanismo ludico.

Attrice tra le più dotate della sua generazione, Jennifer Lawrence con Joy abbandona la scioltezza libertina di Tiffany, che vuole solo vivere la sua vita, e la sua vita comprende molti uomini, e abbraccia di nuovo il ruolo 'combattente' e la sfida fisica imposta dalla 'causa'. Dono di David O. Russell alla sua musa, Joy è il coronamento della loro collaborazione dopo Il lato positivo - Silver Linings Playbook e American Hustle - L'apparenza inganna. Biopic feel good, ispirato alla vita e al successo imprenditoriale di Joy Mangano, il film è abitato in ogni piano da Jennifer Lawrence, ieri presenza obliqua, vedova ninfomane, moglie caricaturale, figura di espiazione romantica. Variazione ripetitiva, artificiosa e appariscente degli ultimi successi dell'autore, Joy pesa sulle spalle dell'attrice che ancora una volta, dentro il cinema di David O. Russell, incarna il passaggio da uno stato all'altro di sé, marcando la linea sottile che separa l'afflizione dalla gioia. Gioia nonostante tutto e nonostante tutti. Perché nessuno come Jennifer conosce la resilienza fuori norma delle donne e dei working class heroes.
Il capitale 'simpatia' la incorona star diletta e la piazza al secondo posto sul podio delle attrici più pagate di Hollywood, dietro all'irriducibile Sandra Bullock e davanti all'inossidabile Jennifer Aniston.

Incontro con Jennifer Lawrence, protagonista di Hunger Games.

La ragazza che gioca col fuoco

venerdì 30 marzo 2012 - Robert Bernocchi cinemanews

La ragazza che gioca col fuoco Senza timore di esagerare, si può ragionevolmente sostenere che Jennifer Lawrence sia in questi giorni la donna più popolare negli Stati Uniti, dove Hunger Games ha aperto con un dato straordinario nel primo weekend, 155 milioni di dollari, diventando di gran lunga il film di maggiore incasso tra le pellicole non sequel. E si può dire che se lo merita, perché la prova in Hunger Games conferma il suo enorme talento, tanto che l'etichetta di miglior attrice della sua generazione sembra spettargli di diritto.

X-Men: Apocalisse

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,84)
Un film di Bryan Singer. Con James McAvoy, Michael Fassbender, Jennifer Lawrence, Oscar Isaac, Nicholas Hoult.
continua»

Genere Fantascienza, - USA 2016. Uscita 18/05/2016.

Joy

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,70)
Un film di David O. Russell. Con Jennifer Lawrence, Robert De Niro, Bradley Cooper, Edgar Ramirez, Diane Ladd.
continua»

Genere Biografico, - USA 2015. Uscita 28/01/2016.

Hunger Games: Il canto della rivolta - Parte II

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,51)
Un film di Francis Lawrence. Con Jennifer Lawrence, Josh Hutcherson, Julianne Moore, Wes Chatham, Elden Henson.
continua»

Genere Avventura, - USA 2015. Uscita 19/11/2015.

Dior and I

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,50)
Un film di Frederic Tcheng. Con Raf Simons, Pieter Mulier, Florence Chehet, Monique Bailly, Hongbo Li.
continua»

Genere Documentario, - Francia 2014. Uscita 03/06/2015.

Hunger Games: Il canto della rivolta - Parte I

* * * - -
(mymonetro: 3,02)
Un film di Francis Lawrence. Con Jennifer Lawrence, Josh Hutcherson, Liam Hemsworth, Woody Harrelson, Elizabeth Banks.
continua»

Genere Avventura, - USA 2014. Uscita 20/11/2014.
Filmografia di Jennifer Lawrence »

giovedì 8 settembre 2016 - In prima serata alle 21:15 il miglior film di David O. Russell, con un gruppo di attori in grandissima forma.

American Hustle stasera su RaiMovie

a cura della redazione cinemanews

American Hustle stasera su RaiMovie Abascam era il vero nome di un'operazione dell'FBI che negli anni '70 incastrò alcuni membri del congresso con l'aiuto di una coppia di noti truffatori. Irving Rosenfeld che per anni aveva guadagnato promettendo a persone disperate cifre grosse in cambio di cifre piccole senza mai corrispondere nulla, fu incastrato assieme alla sua socia e compagna Sydney Prosser e costretto dall'agente Richie DiMaso ad aiutare l'FBI nell'organizzazione di una truffa ai danni di politici e mafiosi. Quello che nessuno aveva calcolato era però la devastante presenza della vera moglie di Irving, un ingestibile tornado di problemi. Ogni scena di American Hustle - L'apparenza inganna è sostenuta con una credibilità e una sincerità sentimentale talmente potenti da iniettare il dramma necessario nei momenti più divertenti e l'ironia più commovente nei momenti drammatici. Fin dal ruolo più piccolo ma fondamentale di Jennifer Lawrence a quello del vero protagonista, ovvero l'Irving di Christian Bale, collettore di ogni frustrazione e portatore dei conflitti più amari senza ricorrere ai soliti eccessi dell'attore ma attraverso una misura commovente, ogni sguardo sembra poter materializzare il sogno del cinema di mettere una lente di ingrandimento su quelle sensazioni umane per le quali non esistono parole.

American Hustle - L'apparenza inganna andrà in onda stasera in prima serata alle 21:15 su Rai Movie.

   

Altre news e collegamenti a Jennifer Lawrence »
Passengers (2016) X-Men: Apocalisse (2016)
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità