Il lato positivo - Silver Linings Playbook

Film 2012 | Commedia 117 min.

Titolo originaleSilver Linings Playbook
Anno2012
GenereCommedia
ProduzioneUSA
Durata117 minuti
Regia diDavid O. Russell
AttoriBradley Cooper, Robert De Niro, Jennifer Lawrence, Jacki Weaver, Chris Tucker Anupam Kher, Shea Whigham, Julia Stiles, Taylor Schilling, Dash Mihok, Kirsten Dunst, John Ortiz.
Uscitagiovedì 7 marzo 2013
TagDa vedere 2012
DistribuzioneEagle Pictures
MYmonetro 3,49 su 159 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di David O. Russell. Un film Da vedere 2012 con Bradley Cooper, Robert De Niro, Jennifer Lawrence, Jacki Weaver, Chris Tucker. Cast completo Titolo originale: Silver Linings Playbook. Genere Commedia - USA, 2012, durata 117 minuti. Uscita cinema giovedì 7 marzo 2013 distribuito da Eagle Pictures. - MYmonetro 3,49 su 159 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Il lato positivo - Silver Linings Playbook tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Patrick, ex insegnante liceale, torna a casa dalla madre dopo un ricovero in una clinica psichiatrica. L'uomo tenta di riconquistare l'ex moglie, prima di invaghirsi di una vicina eccentrica. Il film ha ottenuto 8 candidature e vinto un premio ai Premi Oscar, 1 candidatura a David di Donatello, 4 candidature e vinto un premio ai Golden Globes, 3 candidature e vinto un premio ai BAFTA. In Italia al Box Office Il lato positivo - Silver Linings Playbook ha incassato nelle prime 7 settimane di programmazione 5,1 milioni di euro e 1,2 milioni di euro nel primo weekend.

Passaggio in TV
sabato 21 aprile 2018 ore 14,10 su RAIMOVIE

Il lato positivo - Silver Linings Playbook è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,49/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA 3,46
PUBBLICO 3,51
CONSIGLIATO SÌ
Una preparazione alla vita che realizza in pieno l'ardito equilibrio tra dramma e commedia.
Recensione di Marianna Cappi
Recensione di Marianna Cappi

Pat esce dall'ospedale psichiatrico dopo otto mesi di trattamento con una sola idea in testa: rimettersi in forma e riconquistare la moglie Nikki. Un divieto di avvicinamento lo costringe, però, nel frattempo, in casa con la madre e il padre, che ha perso il lavoro e si è dato alle scommesse, e gli impone degli incontri settimanali con il dottor Patel. A questo punto, la già precaria autodisciplina di Pat viene sconvolta dall'incontro con Tiffany, giovane vedova con una recente storia di dipendenza da sesso e psicofarmaci. In cambio della sua intercessione presso Nikki, Tiffany vuole infatti che Pat le faccia da partner per un bizzarro concorso.
Il bilanciamento di dramma e commedia è ormai la norma, difficilmente si trovano rappresentanti puri di una delle categorie, e il cinema in questo non fa altro che avvicinarsi ulteriormente alla vita (anche se poi, su entrambi i fronti, è tutta questione di punto di vista). Ciononostante, il quid del film di O. Russell, ciò che lo eleva sopra la norma priva di particolare interesse, è proprio in questo equilibrio, più riuscito e ardito del solito, perché operato su una materia scivolosa, fatta invece di squilibri, di ricadute e continue ridefinizioni degli obiettivi e delle aspettative.
Al di là del dato biografico del regista, ex caratterino indomabile, che può essersi mescolato o meno al romanzo di Quick che ha anticipato e suggerito il film, la scommessa vincente di O. Russell - la cui regia in senso tecnico è probabilmente sopravvalutata ma ha senza subbio qualcosa da insegnare sullo spazio cinematografico- è quella di restringere il campo ad un metaforico tratto di strada. Si consuma infatti tutta qui, tra l'abitazione dei Solitano, il garage di Tiffany e l'agognata e proibita meta rappresentata dalla casa di Nikki, la preparazione alla vita di Pat: una preparazione atletica ad una vita "ballerina".
Dopo un po' la strada si spiana e il film si adagia sull'asfalto della commedia sentimentale più classica, perdendo di poesia e finendo per coincidere con la riduzione banaleggiante che il titolo italiano, Il Lato Positivo , opera sull'originale. Resta però l'eco della presenza scenica di Jennifer Lawrence, che possiede una forza d'urto letterale, e dell'impresa interpretativa di Bradley Cooper, che depura il personaggio di carta dalla pellicola protettiva dell'ingenuità e si carica sulle spalle il peso di una consapevolezza che fa il film più amaro e più vero.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
IL LATO POSITIVO - SILVER LININGS PLAYBOOK
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 9 marzo 2013
renato volpone

Un bel film, una classica commedia americana che sai già come andrà a finire, ma bello perché ridendo e con un po' di romantico trasporto si parla delle nevrosi. I nostri protagonisti sono affetti da gravi sindromi nervose, ma non solo loro, tutti i personaggi del film hanno qualche atteggiamento particolare. Penso che ognuno di noi possa riflettere e riconoscersi in atteggiamenti [...] Vai alla recensione »

martedì 5 febbraio 2013
donni romani

Due cuori - folli - e il bisogno di vivere nonostante  il disagio psicologico,  l'amore quasi come una sfida e una minaccia, il dramma che come un cielo in primavera si apre improvvisamente e fa intravedere il sereno, l'equilibrio magico di alcune pellicole americane che non hanno paura di sterzare dagli ospedali psichiatrici alle sale da ballo, riuscendo a commuovere senza [...] Vai alla recensione »

lunedì 1 aprile 2013
SamueleMei

“Il lato positivo” di David O. Russell è una commedia romantica anticonvenzionale, esilarante e delicatissima allo stesso tempo. Il trentenne Pat (Bradley Cooper), uscito da un istituto psichiatrico dopo 8 mesi, torna a vivere a casa dei genitori. Pat soffre di un disturbo bipolare e deve gestire imprevedibili raptus d'ira, legati in particolare alla canzone “My Cherie Amour” di Stevie Wonder.

lunedì 18 febbraio 2013
molenga

pat ha passato otto mesi in un ospedale psichiatrico dopo aver pestato a sangue l'uomo che ha trovato con sua moglie: ha una sola ossessione, dimostrare alla donna che il loro matrimonio non è finito, lui è cambiato e ha un progetto per andare avanti. suo padre, pat senior( Patrizio), ha perso lavoro e pensione, campa con il bookmaking ed è ossessionato(buon sangue.

lunedì 11 marzo 2013
gabrielebaldin

Molto bello questo film di O. Russell, con ottime prove attoriali, specialmente dei due protagonisti/innamorati, con un Bradley Cooper straordinario, perfetto, con quel suo sguardo dolce e malinconico che sembra essere sempre perso chissà dove, regalando al personaggio che interpreta un'intensità enorme, e anche Jennifer Lawrence ha saputo regalare un'ottima interpretazion [...] Vai alla recensione »

sabato 17 agosto 2013
Nik Deco

Costato solamente 21 milioni di dollari, e ormai incassati al botteghino più di 200, Il Lato Positivo è la prova inconfutabile che il cinema di rilievo e spessore non è irrimediabilmente atrofizzato, ma che soprattutto è ancora in grado di emozionare e tracciare un profondo solco nei nostri animi. Dopo il sopravvalutato The Fighter David O.

lunedì 11 marzo 2013
Filippo Catani

Un uomo affetto da disturbo bipolare esce dalla clinica dove era stato internato per otto mesi per ordine del giudice. Questo perchè aveva aggredito l'amante della moglie. La famiglia del ragazzo oltre a un fratello di successo è composta da una madre servizievole e un padre ossessivo compulsivo con la fissazione per il football e le scommesse.

giovedì 14 marzo 2013
Milla7

Pat è un giovane appena uscito da un istituto psichiatrico a causa di un disturbo bipolare che gli è stato diagnosticato il giorno in cui, tornato a casa prima dal lavoro, trovò la moglie nella doccia con un collega, e massacrò quest'ultimo in preda ad un attacco di nervi (non che avesse tutti i torti). Dopo otto mesi passati nel centro gli viene imposto un divieto [...] Vai alla recensione »

mercoledì 13 marzo 2013
Flyanto

 Film in cui si narra di un professore liceale che torna a casa dopo un periodo di permanenza presso un'ospedale psichiatrico dove è stato rinchiuso a causa di alcuni suoi comportamenti aggressivi. La causa di tutto il suo sconvolgimento psicologico sono state le sue passate incomprensioni con l'ex moglie ed il conseguente tradimento di lei con un collega ma nonostante ciò [...] Vai alla recensione »

lunedì 11 marzo 2013
diomede917

Era dai tempi di Reds che un film non otteneva tutte le nominations per i propri interpreti (protagonisti e non) e forte dell’Oscar ottenuto da Jennifer Lawrence arriva in Italia Il lato positivo….un toccasana per vedere le cose più buie con la luce migliore. Protagonista è Pat Solatano affetto da bipolarismo che finisce in un ospedale psichiatrico dopo aver picchiato selvaggiame [...] Vai alla recensione »

lunedì 11 marzo 2013
Federico Agnellini

Silver Linings Playbook, tratto dal romanzo di Matthew Quick " L'orlo argenteo delle nuvole", è l'ultimo film diretto e sceneggiato da David O.Russel. La pellicola ruota tutta intorno al protagonista Pat e alle sue vicende dopo che ha perso sua moglie, la sua casa e il suo lavoro. Uscito dall'ospedale psichiatrico, nel quale era ricoverato in seguito all'aggresione [...] Vai alla recensione »

giovedì 28 febbraio 2013
Ashtray_Bliss

The Silver Linings Playbook e' un film assolutamente adorabile. Costantemente in bilico tra dramma e commedia romantica, e' un film che racconta la storia di due persone emarginate, due persone ''al limite''. Ed e' proprio per questo che lo spettatore sin da subito simpatizza e si identifica anche nei protagonisti, Pat e Tiffany.

giovedì 21 marzo 2013
Paola D. G. 81

Il Lato Positivo è un film che mi ha colpito per delicatezza e profondità, oltre che per i risvolti divertenti e la sensazione di fiducia che permea tutta l'opera. E ad un film che fa sognare e riflettere con tale grazia e leggerezza si può ben perdonare, io credo, un happy ending forse un po' scontato e una aderenza non sempre perfetta alla verosimiglianza.

mercoledì 13 marzo 2013
Gabriele Marolda

Qual è la linea di confine tra la normalità e la follia, se mai se ne possa chiaramente delineare una? Nella mente di un folle v’è spesso lucidità e genialità, in quella di un sano non di rado la fanno da padrone pensieri e sentimenti che di saggio hanno ben poco. Nei comportamenti delle folle sono spesso presenti attività del tutto dissennate. Per Pat, il protagonista maschile (interpretato da Bradley [...] Vai alla recensione »

lunedì 11 marzo 2013
enrimaso

Qual è il segreto del successo di questa commedia agrodolce che mescola con disinvoltura temi inflazionatissimi come: la malattia mentale, il potere terapeutico del ballo, il ruolo iper-protettivo della famiglia (peraltro di origine Italiana!), il riscatto personale che passa attraverso il tentativo di riconquista dell’amata? Probabilmente, gli attori, protagonisti e non.

mercoledì 27 marzo 2013
catcarlo

Dopo qualche anno un po’ interlocutorio, è un piacere ritrovare Robert De Niro così in forma. Seppur sfavorito dal doppiaggio, il suo Pat sr. si allinea con merito a un lungo elenco di personaggi indimenticabili, molte volte alle prese con qualche disturbo della personalità. Forse non è proprio corretto cominciare dal grande Bob nel raccontare il bel film di Russell, [...] Vai alla recensione »

giovedì 13 marzo 2014
iacolencio

Avevo molti propositi quando ho deciso di guardarmi questo film ma ne sono rimasto deluso. A mio avviso non c'è niente di così eccezionale e di nuovo in questa pellicola. Sembra un film per ragazzini. Un marito, dopo aver scoperto del tradimento della moglie, impazzisce e viene inserito in programma di recupero di un ospedale psichiatrico. Quando viene fatto uscire vuole fare di tutto per riconquistare [...] Vai alla recensione »

giovedì 28 marzo 2013
enzo70

Un folle amore quello di Pat per la moglie Nikki. Un amore che lo ha portato a massacrare di botte l’amante della moglie prima; e poi a vivere esclusivamente in funzione dell’esigenza di riconquistarla una volta uscito dall’ospedale psichiatrico. I genitori cercano di gestire le crisi di rabbia e le insicurezze del figlio; ed il consueto straordinario De Niro interpreta in maniera [...] Vai alla recensione »

lunedì 17 marzo 2014
Luigi Chierico

Ho rivisto molto volentieri questo film perché ne avevo già ricevuto a suo tempo una buona impressione. L’ ho gustato di più perché tutti i film che piacciono andrebbero rivisti almeno un’altra volta per il semplice motivo che lo spettatore è subito interessato alla vicenda, allo svolgersi dei fatti e quindi alla conclusione. Non si sofferma su tutto il resto: dialogo, riprese, fotografia, dettagli, [...] Vai alla recensione »

venerdì 7 marzo 2014
the thin red line

Pat Solatano è un uomo disturbato che ha perso tutto e vive in un ospedale psichiatrico da 8 mesi finchè sua madre decide di riportarlo a casa a vivere con lei e il padre (un magnifico Bob De Niro) a sua volta vittima di un disturbo ossessivo/compulsivo nei riguardi della squadra di football locale. La nuova vita libera di Pat scorre tra alti e bassi nella ossessiva ricerca di recuperare [...] Vai alla recensione »

sabato 30 marzo 2013
trimegisto85

Pat (B. Cooper) esce da una clinica psichiatrica dopo otto mesi con l'intento di rimettere in carreggiata la sua vita: un nuovo spirito ottimistico è il vento che deve gonfiare le sue vele per permettergli di superare avversità vecchie e nuove. Oltre a dover ricreare se stesso per riprendere il suo matrimonio fallito, deve affrontare i suoi disturbi comportamentali, una famiglia in crisi economica [...] Vai alla recensione »

mercoledì 20 marzo 2013
Shanks

E' confortante sapere che certo cinema non morirà mai; Russel impartisce un' altra bella lezione di stile, di storia e soprattutto di personaggi, rendendo quanto mai vulnerabili e vicini a noi comuni mortali star del calibro di De niro (ritornato su livelli eccellenti), Cooper (matto si ma in buona compagnia), Weaver (inquietante "mamma nevrosi") e Lawrence (semplicemente impetuosa) [...] Vai alla recensione »

domenica 17 marzo 2013
michela papavassiliou

Prendi un bipolare con il cuore tenero, gli occhi color del mare, incollaci una ragazza schizzata, Tiffany- Jennifer Lawrence, con la passione per la danza, lo sguardo penetrante e un male di vivere come compagno fisso di viaggio. Mettici sullo sfondo un' America che esce da un quadro di Hopper , il cui tempo e' scandito da una conversazione surreale ad opera degli elementi che operano sulla [...] Vai alla recensione »

domenica 2 aprile 2017
samanta

Par (Bradley Cooper) e stato 8 mesi in ospedale psichiatrico in conseguenza del pestaggio dell'amante della moglie che ha sorpreso nella doccia di casa mentre facevano l'amore. La moglie ha ottenuto dal giudice un'ingiunzione che gli proibisce di avvicinarsi a meno di 150 metri da sua moglie. A casa trova un padre (De NIro) anche lui unpò strambo che è stato licenziato e vive [...] Vai alla recensione »

mercoledì 9 luglio 2014
Gabriele

Qual è il lato positivo cui si riferisce il titolo del film? Sono le nostre nevrosi? Sono gli eventi drammatici? Sono gli incontri a prima vista bizzarri? E se fossero vere tutte le motivazioni? Se noi imparassimo che ogni evento che ci accade non è una casualità ma ha un lato positivo, allora non ci sentiremmo più né vittime del destino o di chicchessia, né ci accaniremmo con i (presunti) responsabili [...] Vai alla recensione »

domenica 19 maggio 2013
ultimoboyscout

Uscito da un istituto psichiatrico, Pat ha intenzione di ricostruire la propria vita, aiutato dal suo incredibile ottimismo. La sua vita prenderà una piega inaspettata dopo aver conosciuto Tiffany, anch'essa sofferente per problemi psichici. David O. Russell non è un regista "facile" ed è riuscito a realizzare un film così vero e drammatico e al tempo stesso [...] Vai alla recensione »

venerdì 19 aprile 2013
FabioFeli

Il lato positivo (Silver linings playbook) di David Owen Russell Il film è tratto da una commedia di M. Quick e parla di due nevrosi che si incontrano e si scontrano: Pat Solitano (Bradley Cooper) un insegnante ricoverato in una casa di cura per malattie nervose, deve superare il trauma del tradimento della moglie sorpresa con un collega e la tendenza a reazioni violente, quando è [...] Vai alla recensione »

venerdì 22 febbraio 2013
Eugenio

“Il lato positivo “ (orrido adattamento italiano dell’azzeccato originale “Silver Lining Playbook” ) sarà in uscita al cinema a metà marzo in corrispondenza del vicino risveglio di primavera. E di risveglio infatti il film dell’abile e controverso regista David O. Russell (tratto dal libro di Matthew Quick) sembra voler trattare, un risveglio che non [...] Vai alla recensione »

lunedì 2 febbraio 2015
IuriV

A volerlo categorizzare per forza, Il Lato Positivo potrebbe essere definito come commedia romantica. Del resto si porta dietro molti degli stereotipi del genere, come una schiera di personaggi stravaganti ma fondamentalmente buoni (disturbatore sopra le righe compreso), la ricerca di uno spazio per un amore difficile e un finale scontatissimo. Eppure, a ben vedere, il film non è solo questo. [...] Vai alla recensione »

domenica 5 gennaio 2014
Julianne

Nuovo film per David O. Russell, che si cimenta ora in un perfetto equilibrio tra dramma e commedia, tratto da "L'orlo argenteo delle nuvole" di Matthew Quick. Pat (Bradley Cooper) è appena uscito dall'ospedale psichiatrico e cerca con tutto se stesso di dare una svolta alla sua vita, rimettendosi in forma e tentando di riavvicinarsi alla moglie Nikki di cui è ancora innamorato.

giovedì 19 dicembre 2013
Cambrighe

A mio avviso il messaggio centrale del film parte dall'elaborazione del lutto da parte dei due protagonisti e del loro relativo stato di forte sofferenza che ne consegue: è sofferente Pat che vede la propria vita andare in un corto circuito a causa del tradimento della moglie ed è ancora più sofferente Tiffany, che a causa della morte del giovane marito entra in una spirale di squilibrio e insicurezza. [...] Vai alla recensione »

martedì 10 dicembre 2013
giodl

Due anime condannate alla solitudine da una vita che ha tolto loro molto piu di quanto ha dato, e un'occasione per tornare alla vita. David O'Russel in quest'opera ci insegna a vivere. Il titolo italiano del film, a mio avviso riduttivo ma a suo modo azzeccatissimo, è la morale di questa "favola" tragi-romantica.  Dopo svariati mesi di ospedale psichiatrico Pat (Bradley [...] Vai alla recensione »

domenica 21 aprile 2013
tonysamperi

SULLA SCENEGGIATURA I protagonisti di questa storia non sono esattamente convenzionali. Questo ha giocato molto a favore del plot, che inserisce Pat e Tiffany in un contesto sociale di grande attualità. Ciò che essi rappresentano sono due personalità a tratti così uguali e a tratti così diverse, ma accomunate da un solo obiettivo: ritornare alla vita.

domenica 17 aprile 2016
arnaco

Il film è "più che discreto", ma parlare di magistrale equilibrio tra commedia e dramma mi sembra un po' esagerato. Io direi che si tratta di un argomento di per sè drammatico, trasformato in una commedia. Non voglio dire che questo sia necessariamente un difetto e, anche se lo facessi andrei contro una tendenza evidente a "sdrammatizzare"; forse perchè [...] Vai alla recensione »

mercoledì 13 aprile 2016
stefano capasso

All’uscita dell’ospedale psichiatrico dove ha ricevuto la diagnosi di disturbo bipolare, Pat, giovane di Filadelfia, ha solo un obiettivo in testa: riconquistare l’amore della moglie che lo aveva tradito e alla quale non può avvicinarsi per via di un divieto imposto dal giudice. E’ difficile fare i conti con il pregiudizio della gente che lo ha etichettato come malato, in un mondo dove è anche difficile [...] Vai alla recensione »

venerdì 2 ottobre 2015
Giorpost

Se abbiamo voglia di vedere un bel film ma siamo indecisi se buttarci sul dramma piuttosto che nella commedia, allora non si può perdere questo "folle" Il lato positivo (USA, 2012), raffinatamente diretto da David O. Russel ed interpretato da un gagliardo e frizzante Bradley Cooper, ottimamente coadiuvato da una dark Jennifer Lawrence e da un istrionico e godibilissimo Robert De Niro. S [...] Vai alla recensione »

lunedì 14 settembre 2015
darkovic

Magnifica interpretazione della bravissima Jennifer Lawrence , e di un De Niro , esilarante ,,buona sceneggiatura ,ma mi sembra che il film abbia la grossa pecca di trattare il problema della malattia mentale all'interno della famiglia ,in modo un po' troppo superficiale . E' vero che e' una commedia ma che sfocia,secondo me , troppe volte nel comico demenziale   Comunque ha [...] Vai alla recensione »

giovedì 31 luglio 2014
TheMaster

David O.Russel è un regista e un autore che io apprezzo abbestia perché è uno dei pochi registi in America che riesce a sfruttare un genere mediocre come la commedia romantica e tirarci fuori qualcosa di ottimo quasi sempre,tra i suoi lavori ho apprezzato più di tutti,il buono Three Kings,che tra tutti i film ambientati in una guerra con protagonisti i marines americani,mi [...] Vai alla recensione »

lunedì 13 gennaio 2014
Snozzillo

 Le commedie-dramma stanno ormai spopolando nel mondo del cinema e, a parer mio, sono un genere apprezzabile quasi quanto un buon piatto di pasta alla carbonara; sono in grado di trattare un argomento spesso delicato con un po’d'ironia, senza renderlo superficiale o addirittura ridicolo. “Il lato positivo” ha centrato pienamente l’obiettivo, grazie all’aiuto di [...] Vai alla recensione »

venerdì 20 dicembre 2013
Ezio1929

A mio avviso il messaggio centrale del film parte dall'elaborazione del lutto da parte dei due protagonisti e del loro relativo stato di forte sofferenza che ne consegue: è sofferente Pat che vede la propria vita andare in un corto circuito a causa del tradimento della moglie ed è ancora più sofferente Tiffany, che a causa della morte del giovane marito entra in una spirale di squilibrio e insicurezza. [...] Vai alla recensione »

domenica 1 dicembre 2013
jacopo b98

 Pat Solitano (Cooper) dopo otto mesi di clinica psichiatrica, in cui era finito per aver avuto una reazione troppo violenta alla scoperta del tradimento della moglie, torna a vivere con i genitori, il padre (De Niro), fanatico di football e la madre (Weaver) succube della sua autorità. A cena da un amico fa conoscenza con Tiffany (Lawrence), altra ragazza psicologicamente disturbata dopo [...] Vai alla recensione »

mercoledì 29 maggio 2013
Zummone

Pat Solitano (B. Cooper) è un giovanotto che si fa 8 mesi di ospedale psichiatrico: ha un disturbo bipolare, emerso con evidenza quando ha scoperto la moglie sotto la doccia con l'amante, mandando l'uomo all'ospedale. Il suo ritorno alla vita normale è animato da grandi propositi: leggere, fare jogging e, soprattutto, riconquistare l'amata moglie.

mercoledì 1 maggio 2013
jacopo b98

 Pat Solitano (Cooper) dopo otto mesi di clinica psichiatrica, in cui era finito per aver avuto una reazione troppo violenta alla scoperta del tradimento della moglie, torna a vivere con i genitori, il padre (De Niro), fanatico di football e la madre (Weaver) succube della sua autorità. A cena da un amico fa conoscenza con Tiffany (Lawrence), altra ragazza psicologicamente disturbata dopo [...] Vai alla recensione »

sabato 23 marzo 2013
Angelo Bottiroli - Giornalista

Vedere un film doppiato è sicuramente comodo perché si evita di leggere i sottotitoli, come accade in molti Paesi dove invece il film viene proiettato in lingua originale, con appunto i sottotitoli. E’ più bello perché la nostra attenzione non viene catturata dal leggere le frasi ma può concentrarsi sul film.

martedì 12 aprile 2016
florentin

Gli americani vanno pazzi per queste scorribande verbali in famiglie numerose scombinate, con amici, intrusi e non, mogli  arrendevoli e un padre, De Niro 75enne, (doppiato qui magnificamente da De Sando) schizzato più del figlio. E' l'interprete principale che è stato in ospedale psichiatrico, ma qui sembra che qualcuno tenuto all'esterno avrebbe dovuto fargli assidua [...] Vai alla recensione »

domenica 11 ottobre 2015
MariteRossi

Devo confessare che questo film non m'ispirava troppo ma, poiché veniva trasmesso al cinema Apollo di Milano (del circuito Anteo, che di solito è garanzia di qualità) allora siamo andati a vederlo. Che sonora delusione!! All’inizio del film, Bradley Cooper dà una buona interpretazione nel ruolo di Pat, bipolare appena uscito da un ospedale psichiatrico, [...] Vai alla recensione »

sabato 16 marzo 2013
DadaB.

 Un Oscar guadagnato grazie alla straordinaria interpretazione di Jennifer Lawrence, “Il lato positivo” è un film scintillante, che se ne esce con 8 candidature agli Academy Awards; quattro delle quali per gli attori. Il titolo originale tradotto “L’orlo argenteo delle nuvole” è tratto dal romanzo di Matthew Quick.

giovedì 14 marzo 2013
pensierocivile

IL LATO POSITIVO merita un plauso generale già solo per averci riconsegnato De Niro o meglio per averlo riconsegnato al cinema. Dopo questa prova davvero ardua, viste le interpretazioni del nostro da qualche anno a questa parte, il resto va via in scioltezza. Nonostante l'argomento ostico e drammatico, David O. Russell "corre" via con una leggerezza incredibile, che non significa [...] Vai alla recensione »

lunedì 11 marzo 2013
Mickey97

Il lato positivo, il cui titolo originale è Silver Lining Books, tratta di un sentimentalismo estremo che alberga nel rapporto tra Pat e Tiffany, entrambi memori di un passato difficile e burrascoso. Pat, uscito dopo otto mesi da un'ospedale psichiatrico, rimane ugualmente " l'emarginato" della società, soffre maledettamente per il tradimento di sua moglie Nikki, è [...] Vai alla recensione »

domenica 10 marzo 2013
Marylene

E' una commedia amara, caratterizzata dal costante mantenimento di un giusto equilibrio fra drammaticità e leggerezza,  supportata da un ottimo ritmo narrativo e da interpreti eccellenti, a cominciare da De Niro, che dimostra di non aver perso lo smalto brillante del grande attore quale è. I due protagonisti sono bravissimi e perfetti nel dare forma a due personalità [...] Vai alla recensione »

FOCUS
INCONTRI
lunedì 18 febbraio 2013
Marianna Cappi

Bradley Cooper ha i nonni italiani, la passione per la cucina e il talento per la recitazione. Alias lo aveva reso popolare tra gli ammiratori della serie televisiva, ma è con Una notte da leoni che ha trovato il successo al cinema, un successo inaspettato e grande, grazie al quale avrebbe potuto vivere di rendita, continuando ad interpretare commedie brillanti. Ma gli è stato offerto il ruolo di Pat Solitano ne Il lato positivo, ragazzo bipolare che lotta per rifarsi una vita dopo aver perso il controllo e scontato un ricovero in una clinica psichiatrica, e Bradley ha detto sì.

Frasi
Sai cosa farò? Prenderò tutta questa negatività e la userò come carburante per trovare il lato positivo! È questo che farò! Non è una stronzata...Ci vuole impegno!"
Una frase di Pat Solitano (Bradley Cooper)
dal film Il lato positivo - Silver Linings Playbook - a cura di Ivan Calvani
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Non è un film semplice, Il lato positivo, a cavallo tra commedia e dramma. Almeno, come primo impatto. Pur con un rimarchevole equilibrio tra i due generi, la pellicola fa fatica a «entrare subito in circolo», a prendere la piega voluta. Talmente inusuale da rischiare, di primo acchito, perplessità non giustificate. Perché se avrete la pazienza di seguirlo con fiducia fino in fondo, vi conquisterà, [...] Vai alla recensione »

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

A casa di Pat sono tutti matti ma solo lui è finito in clinica. Succede spesso. La famiglia è la culla della follia, ma la famiglia è anche la cura. Bisogna solo capire come usarla, nella vita come al cinema. Per quanto riguarda il cinema, David O. Russell è un maestro in materia. Da Amori e disastri al geniale The Fighter passando per Three Kings, questo 54enne newyorkese ha infatti resuscitato la [...] Vai alla recensione »

Federico Pontiggia
Il Fatto Quotidiano

Lui, Pat (Bradley Cooper, intenso), è finito in manicomio dopo aver sorpreso la moglie fedifraga; lei, Tiffany (Jennifer Lawrence, premiata con l'Oscar), si è data alla promiscuità in seguito alla morte del marito: due cuori freak e, forse, una precaria capanna? Prima, Pat deve scrollarsi di dosso l'attributo bipolare e convincere i genitori (il papà è un super Bob De Niro) della propria guarigione: [...] Vai alla recensione »

Joe Morgenstern
Wall Street Journal

Ogni cosa va brillantemente al suo posto in Il lato positivo. Per i due protagonisti, incasinati ma non del tutto matti, per il regista David O. Russell, ma soprattutto per i fortunati spettatori del film. Il sesto film di Russell va ben oltre gli amori e i disastri (giusto per prendere in prestito il titolo del suo secondo film). Questa commedia romantica, fatta di passioni volubili e di disfunzionalità [...] Vai alla recensione »

Antonello Catacchio
Il Manifesto

Prima di essere un film Silver Lining Playbook era un romanzo di Matthew Quick. Pubblicato in Italia da Salani con il titolo L'orlo argenteo delle nuvole (ora rieditato con il più semplice Il lato positivo, utilizzando l'arrivo nei cinema). Romanzo che portò Quick a essere finalista del prestigioso premio Hemingway. Anche all'inizio del film c'è Hemingway, infatti Pat è appena uscito da una casa di [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

Forse la scena chiave di Il lato positivo è quando il protagonista dopo una notte passata a leggere Addio alle armi di Hemingway getta il libro dalla finestra, infuriato dal tragico finale laddove fortissimamente aspirava a un happy end. Con quel gesto Pat - trentenne di Philadelphia reduce da una degenza di otto mesi per curare una sindrome bipolare - esprime il suo terrore di essere risucchiato nel [...] Vai alla recensione »

Mariarosa Mancuso
Il Foglio

La furia di Bradley Cooper contro Ernest Hemingway è da antologia, alla voce "scrittori strapazzati nei film". Se esistessero ancora le antologie, i montaggi di scene celebri, le compilation con le sequenze da ricordare. Ormai YouTube consente di rivedere tutto o quasi quando ne abbiamo voglia, pensate alle generazioni che hanno discusso di cinema basandosi solo sulla memoria (e vittime dei pessimi [...] Vai alla recensione »

Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Solo chi cade può risorgere, e vien meglio in due. Poteva restare un melò convenzionale con le cosine a posto e nessuna scoperta, invece gli attori, da Cooper (che produce) a De Niro (finalmente torna a un ruolo centrato) alla Lawrence (Oscar a 22 anni) aumentano la suspense di personaggi proverbiali, lui uscito dall'ospedale psichiatrico, condannato a ripetere errori caratteriali, lei vedova precoce [...] Vai alla recensione »

Adriano De Grandis
Il Gazzettino

Dopo aver privilegiato situazioni stravaganti, David O. Russell continua il suo scandaglio all'interno di famiglie turbate e turbolente ("The fighter") con questo "Il lato positivo", dove costringersi all'ottimismo può dare qualche frutto nella vita. Pat (un sensibile Bradley Cooper) è un bipolare facilmente irritabile, appena uscito da una clinica psichiatrica, dopo aver trovato la moglie sotto la [...] Vai alla recensione »

Valerio Caprara
Il Mattino

Non è un film che si dimentica, al di là della notorietà sancita dai recenti Oscar con 8 nomination, di cui una arrivata a vincere la statuetta. «Il lato positivo», titolo che esplicita l'originale «Silver Linings Playbook» (il romanzo di M. Quick da cui è tratto opta invece per «L'orlo argenteo delle nuvole»), conta sul non comune spessore della trama, la resa di un cast finemente motivato e un senso [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

È raro, se non addirittura inedito, che una piccola commedia sentimentale come Il lato positivo si faccia notare tanto da presentarsi agli Oscar con otto candidature, e tra le principali (fìlm, regia, attori protagonisti e non, sceneggiatura, montaggio), sfidando colossi come Steven Spielberg o Kathryn Bigelow. Il film di David O. Russell lo ha fatto (anche se poi, di statuette ha incassato solo una: [...] Vai alla recensione »

Natalino Bruzzone
Il Secolo XIX

C'è del bizzarro a Hollywood: e se la vita, invece di essere meravigliosa, fosse bipolare? Nel senso medico del termine che specifica il dizionario: "disturbo psichico caratterizzato dal repentino alternarsi di stati depressivi ad altri di iperattivismo e di euforia". Che l'esistenza sia davvero così, o almeno appartenga a determinati individui per nulla mosche bianche nella società contemporanea, [...] Vai alla recensione »

NEWS
VIDEO
venerdì 8 febbraio 2013
Chiara Renda

Se rimani positivo, vedrai spuntare il sole tra le nuvole. Queste parole, accompagnate dalle toccanti note dei Lumineers, fanno da contrappunto alla rinascita di Patrick (Bradley Cooper): appena uscito da un ospedale psichiatrico per problemi di bipolarità, [...]

NEWS
mercoledì 12 dicembre 2012
Robert Bernocchi

Sono stati annunciati i candidati ai SAG Awards, i riconoscimenti che l'associazione degli attori conferisce ai migliori interpreti cinematografici e televisivi. Iniziamo dalle nomination per il miglior cast di un film, che hanno visto segnalati Argo, [...]

BIZ
mercoledì 19 settembre 2012
Robert Bernocchi

Dopo i Festival di Venezia e Toronto, con i film che hanno contribuito a promuovere e ad affondare, possiamo dire che si è ufficialmente aperta la stagione degli Oscar. A questo punto, tutti gli esperti della materia, in attesa di vedere pellicole come [...]

NEWS
lunedì 17 settembre 2012
 

Al Toronto Film Festival trionfa Silver Linings Playbook. La più importante rassegna cinematografica canadese si è chiusa ieri con l'assegnazione del primo premio al film di David O. Russell, noto per avere diretto, lo scorso anno, la toccante storia [...]

winner
miglior attrice
Premio Oscar
2013
winner
miglior attrice in un film brillante
Golden Globes
2013
winner
miglior scenegg.ra non origin.
BAFTA
2013
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati