•  
  •  
Apri le opzioni

Sabrina Impacciatore

Sabrina Impacciatore è un'attrice italiana, è nata il 29 marzo 1968 a Roma (Italia). Sabrina Impacciatore ha oggi 54 anni ed è del segno zodiacale Ariete.

Signorina Esse

A cura di Francesca Pellegrini

"Posta, sarebbe meglio se parlassi di pasta, avrei davanti fettuccine e poi spaghetti invece di lettere e di biglietti!" È sul rappeggiante ritmo di "Non m'annoio" di Jovanotti che, ogni pomeriggio, la prorompente Sabrina Impacciatore ne intonava la sua personalissima versione, introducendo la gettonata rubrica epistolare all'interno di "Non è la Rai".

La forte vocazione artistica e gli esordi in televisione
Padre romano e madre abruzzese: la bimba cresce in un quartiere popolare della capitale e già all'età di sette anni desidera diventare attrice. Fin da piccola, Sabrina impara a sviluppare una buona dose di inventiva unita a non poca caparbietà. E quando mamma e papà le negano l'ambita casa di Barbie, lei, se la costruisce da sola munendosi di forbici, cartone e tanta creatività. Ormai 25enne, la giovane trova un impiego nella redazione del fortunato programma di Boncompagni, "Non è la Rai", dove lavora come segretaria. Travolto dalla personalità vulcanica della ragazza, il regista la incarica di inventarsi un ruolo all'interno dello show. Ed è cosi che Sabrina esordisce nello spettacolo in veste di conduttrice de "L'angolo della Posta di Non è la Rai". Terminato il cult-tv tutto al femminile, Gianni le ritaglia una particina nel sarcastico "Macao": qui, la fanciulla indossa gli spassosi panni di Darla, aspirante diva ossessionata da Francesco "Citto" Maselli. Il sogno si trasforma in realtà quando l'italian director la scrittura nella pellicola televisiva Il compagno, tratto dall'omonimo romanzo di Cesare Pavese.

Una carriera in ascesa
Divisa tra piccolo e grande schermo, la stellina recita ne L'ultimo bacio, La Passione di Cristo e Manuale d'amore, brillando per le sue stravaganti parodie di personaggi celebri nei più disparati varietà satirici. Nel frattempo, si forma presso l'Actor's Studio di New York. A Roma, inoltre, studia sotto la guida di Cosimo Cinieri, Lucia Poli, Francesca de Sapio, Michael Margott e Jack Waltzer. Nel 2006 è la sorella di un Elio Germano che brama di uccidere il sommo imperatore di Francia in N (Io e Napoleone). Questa interpretazione le fa conseguire vari riconoscimenti, come la nomination per la Migliore Attrice Non Protagonista al David di Donatello. Dodici mesi dopo, la troviamo nel drammatico Signorina Effe, nel comico 2061: Un anno eccezionale, nonché nel controverso mediometraggio Donne Assassine.
Nel 2008 prende parte al film tv Due mamme di troppo di Antonello Grimaldi, al fianco di Lunetta Savino e Angela Finocchiaro. L'anno del ritorno sul grande schermo è il 2010, che la vede impegnata a rivestire nuovamente i panni di Livia, nel sequel de L'ultimo bacio, Baciami ancora di Gabriele Muccino. La vediamo spesso ricoprire il ruolo del "brutto anatroccolo", come nella commedia di Maurizio Casagrande Una donna per la vita, e in quelle tutte al femminile di Giorgia Farina, Amiche da morire, e di Manuela Tempesta, Pane e Burlesque.

Ultimi film

Drammatico, (Italia - 2021), 97 min.
Drammatico, (Italia - 2018), 105 min.
Commedia, (Italia - 2017), 105 min.

Focus

INCONTRI
lunedì 5 febbraio 2018
Alessandra Vitali

A casa tutti bene è la storia di una grande famiglia che si ritrova a festeggiare le Nozze d'Oro dei nonni sull'isola dove questi si sono trasferiti a vivere. Un'improvvisa mareggiata blocca l'arrivo dei traghetti e fa saltare il rientro previsto in serata costringendo tutti a rimanere sull'isola e a fare i conti con loro stessi, con il proprio passato, con gelosie mai sopite, inquietudini, tradimenti,  paure e anche improvvisi e inaspettati colpi di fulmine

INCONTRI
martedì 21 giugno 2011
Ilaria Ravarino

Una storia d'amore con sorpresa, un cast di bravi attori e un regista esordiente che nell'armadio ha gli scheletri di almeno due vite: una da batterista, «finita quando Loredana Bertè mi disse no», una da attore-spalla, «quella tipica figura che i set è abituata a viverli da fuori, proprio come un regista». Gli ingredienti di Una donna per la vita, lavoro d'esordio del napoletano Maurizio Casagrande, sono di prima qualità

TELEVISIONE
lunedì 22 novembre 2010
Edoardo Becattini

Nonostante sia una mattinata di mobilitazione generale e di pioggia rovinosa, come da regola lo spettacolo va avanti. Va avanti grazie soprattutto all'intento di alcuni artisti di utilizzare lo spazio e il tempo dedicato alla presentazione della nuova miniserie prodotta da Mediaset, Due mamme di troppo, per promuovere quello che per loro è un prodotto di qualità interamente realizzato in Italia (fattore sempre meno scontato, soprattutto nella produzione televisiva), e allo stesso tempo dare una forza ulteriore alla voce della protesta

News

Il regista napoletano presenta il suo Una donna per la vita.
Scola incita i giovani a ricercare i contenuti al di là delle mode.
Le foto con Diritti, Verdone, Angelini e Salvatores.
Tra le nuvole e Baciami ancora.
Il cast del film sfila al Festival di Roma.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati