•  
  •  
Apri le opzioni

Forest Whitaker

Forest Whitaker è un attore statunitense, regista, produttore, produttore esecutivo, è nato il 15 luglio 1961 a Longview, Texas (USA).
Nel 2014 ha ricevuto il joel siegel award al Critics Choice Award. Dal 1988 al 2014 Forest Whitaker ha vinto 6 premi: Critics Choice Award (2007, 2014), Festival di Cannes (1988), Golden Globes (2007), Premio Oscar (2007), SAG Awards (2007). Forest Whitaker ha oggi 61 anni ed è del segno zodiacale Cancro.

Uomo nero, gigante buono

A cura di Fabio Secchi Frau

Premiato come miglior attore protagonista per il suo strepitoso ruolo di un dittatore africano lacerato e combattuto dal suo stesso potere, Forest Whitaker è uno di quegli attori di valore che difficilmente riescono a raggiungere un ampio pubblico, forse un po' per la distribuzione autolesionista delle sue pellicole. Del resto, non ha mai fatto nulla per compiacere lo spettatore, anzi, a volte, ha proposto ruoli maltrattati, provocatori sia nei contenuti che nelle forme. Eppure, si è rivelato un attore forte e vero. Anche se non si riesce a superare la diffidenza che si prova nei confronti dei suoi personaggi, forse dovuta alla sua statura... Non è una condanna, attenzione. E non è neanche un'assoluzione. Whitaker coinvolge, mostra i limiti dei suoi personaggi e la prospettiva di colore che, da un piano umanamente "basso", sono il simbolo del degrado morale di un intero paese. Apprezzabile, quindi, la cura stilistica con la quale delinea i ruoli.
Fratello degli attori Kenn e Damon Whitaker, texano, ma cresciuto a Los Angeles, figlio di un assicuratore e di un'insegnante, si distingue da subito per il corpo atletico che ha costruito in tanti anni di football scolastico, ma si appassiona alla recitazione durante una rappresentazione teatrale di un'opera di Dylan Thomas. Dopo essersi trasferito all'università si concentra però sulla musica e guadagna due borse di studio come tenore lirico. A questo punto riesce a ottenere un'altra borsa di studio a Berkeley.
Debutta all'età di 21 anni nella serie tv Making the Grade di Mel Damski e Gary David Goldberg, successivamente seguito dal suo esordio sul grande schermo in Tag: The Assassination Game (1982) di Nick Castle, dove fa la parte di una corpulenta guardia del corpo affiancato da Robert Carradine e Linda Hamilton. Continua la sua gavetta con piccoli ruoli in commedie come Fuori di testa (1982) di Amy Eckerling, Crazy for You (1985) di Harold Becker, telefilm come Hill Street giorno e notte, Professione pericolo, Il mio amico Arnold e Storie incredibili, senza contare le partecipazioni a pellicole di grandi registi come Il colore dei soldi di Martin Scorsese e Platoon di Oliver Stone.
Con un corpo così non può che essere adatto per ruoli militari, infatti eccolo comparire nel suo primo ruolo rilevante nella pellicola di Barry Levinson Good morning, Vietnam (1987) con Robin Williams. Fu Clint Eastwood a vedere in lui qualcosa di diverso affidandogli la parte di Charlie "Bird" Parker, sassofonista innovatore del jazz nella pellicola Bird (1988) che portò a Whitaker riconoscimenti come la Palma d'Oro a Cannes come miglior attore e la nomination ai Golden Globe nella stessa categoria. Poi, dopo Johnny il bello (1989) di Walter Hill, viene scelto da Alan J. Pakula per interpretare il thriller semi erotico Giochi d'adulti (1992), successivamente seguito dall'ambiguo e scandaloso La moglie del soldato (1992) di Neil Jordan, dove interpreterà un gigante buono attirato magneticamente da un travestito.
Comincia negli anni Novanta anche la sua passione per la regia. Dirige infatti i film tv Armati di pistola (1993) e Black Jaq (1998), successivamente seguiti dai lungometraggi per il grande schermo: Donne - Waiting to Exhale (1995) con Angela Bassett, Ricominciare a vivere (1998) con Sandra Bullock e Una teenager alla Casa Bianca (2004). Notevole anche come produttore esecutivo, finanzia pellicole come Rabbia ad Harlem (1991), The Dragon (2001), Il venditore dell'anno (2002) e qualche episodio di Ai confini della realtà.
Scelto da Abel Ferrara come uno dei protagonisti della pellicoladi fantascienza Ultracorpi - L'invasione continua (1993), passa al Prêt-à-porter (1994) di Robert Altman e, dopo essere stato diretto da Jon Turtletaub nel commerciale Phenomenon (1996), sposa l'attrice Keisha Nash, conosciuta su un set cinematografico; da questa avrà due figli (Sonnet e True), mentre un terzo figlio, Ocean Whitaker, è stato concepito da una precedente relazione che l'attore non ha mai reso nota.
Samurai vendicatore di colore in Ghost Dog - Il codice del samurai (1999) di Jim Jarmusch, recita nel flop Battaglia per la terra - Una saga dell'anno 3000 (2000) di Roger Christian, pellicola partorita dall'ideatore della fanatica setta di Scientiology.
Fortunatamente, si rifarà nel cortometraggio The Follow (2001) diretto dal romantico Kar Wai Wong. Joel Schumacher e David Fincher ne faranno interprete pieno di suspense in In linea con l'assassino (2002) e Panic Room (2002), mentre si prospetta per lui la regia della trasposizione cinematografica dei cartoni di "Fat Albert". Progetto saltato per i litigi con Bill Cosby e con il resto della produzione. Ancora Ferrara, nel 2005, che lo imporrà nel cast del drammatico Mary, accanto alla nostra Stefania Rocca e, dopo qualche apparizione in The Shield e E.R., viene proposto per il ruolo di Sawyer nel serial Lost che però ha rifiutato perché gli avrebbe preso troppo tempo. Ottima scelta dato che nel 2007, ha potuto stringere fra le mani un Golden Globe, un BAFTA e l'ambita statuetta dell'Oscar come miglior attore protagonista per la pellicola di Kevin MacDonald L'ultimo re di Scozia (2006), dove interpreta il Presidente dell'Uganda, Idi Amin Dada, figura oscura della storia contemporanea accusata di genocidi e cannibalismo, largamente ispirata anche alla figura del dittatore africano Bokassa. I ruoli di rilievo si susseguono tra azione e commedia, e il 2013 è un anno particolarmente fortunato: lo troviamo infatti nel western di Kim Jee-woon The Last Stand - L'ultima sfida, nel malinconico Out of the Furnace di Scott Cooper, nel film di Jérome Salle Zulu con Orlando Bloom, e in The Butler - Un maggiordomo alla Casa Bianca di Lee Daniels, in cui interpreta il maggiordomo che ha servito i presidenti americani alla Casa Bianca per 34 anni. Successivamente partecipa al film di Antoine Fuqua Southpaw - L'ultima sfida, a Rogue One: A Star Wars Story di Gareth Edwards e al nuovo film di Denis Villeneuve Arrival. Negli anni successivi ha continuato a lavorare in vari film come Condannato a combattere, Black Panther, City of Lies e Respect, oltre a ottenere il ruolo da protagonista nella serie televisiva Godfather of Harlem. Nel 2022 riceverà la Palma d'Oro d'Onore della 75.ma edizione del Festival di Cannes.
Un genio della recitazione che sta diventando sempre più esclusivo in una Hollywood commerciale. Forest Whitaker può essere autunnale e crepuscolare, bruto e rozzo. Straordinario sotto ogni punto di vista quando si tratta di dare carne e spina dorsale alla visione della vita più sconsolata e crudele.

Ultimi film

Biografico, (USA - 2021), 145 min.

News

L’attore, regista e produttore statunitense riceverà il prestigioso riconoscimento 34 anni dopo esser stato...
Regia di David E. Talbert. Un film con Forest Whitaker, Keegan-Michael Key, Anika Noni Rose, Hugh Bonneville, Phylicia...
Grazie al contatto con gli extraterrestri, un'eminente linguista vedrà cambiare non solo la sua esistenza ma anche il...
Ieri sul red carpet i protagonisti di Two Men in Town e American Hustle.
Il remake dell'omonimo film di Oliver Hirschbiegel.
Con Notorius B.I.G.. si ingrossa la lista dei film biografici dedicati alle stelle del mondo della musica.
Il pianista jazz interpreta a Santa Cecilia alcuni classici della letteratura musicale ascoltati al cinema.
Cast all stars per l'americano Jieho Lee.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati