•  
  •  
Apri le opzioni

Awkwafina

Awkwafina (Nora Lum). Data di nascita 2 giugno 1988 a New York City, New York (USA). Oggi al cinema con il film Troppo cattivi distribuito in 17 sale cinematografiche.
Nel 2020 ha ricevuto il premio come miglior attrice in un film brillante al Golden Globes per il film The Farewell - Una bugia buona. Awkwafina ha oggi 33 anni ed è del segno zodiacale Gemelli.

Un Golden Globe da record

A cura di Fabio Secchi Frau

"New York City Bitch, that's where I come from, not where I moved to on Mom and Dad's trust fund". Tradotto: "New York City, bitch! Ecco da dove vengo, non dove mi sono trasferita grazie al fondo fiduciario di mamma e papà!" Queste sono le parole di "NYC Bitche$", una delle canzoni più ascoltate della rapper Awkwafina.
Rapper che, nelle vesti di attrice, è stata la prima interprete di origine asiatica a vincere il Golden Globe come protagonista di una commedia.
The Farewell - Una bugia buona di Lulu Wang e la sua protagonista la ragazza cino-americana Billi, che torna in Cina scontrandosi con la decisione della sua famiglia di tenere celata a sua nonna una patologia terminale, hanno ricevuto meritatissimi elogi per aver saputo ben descrivere vite e dinamiche di immigrati divisi da una dimenzione culturale mista. Il che ha portato a un immediato successo cinematografico.
Quando Awkwafina ha scoperto di essere stata candidata al prestigioso premio, ha rivelato di essere una fan dei Golden Globes. «Sono cresciuta guardando i Golden Globes ogni anno, tifando per i miei film e per i miei attori preferiti. È surreale che io adesso debba andarci!». Ma quando ha avuto il riconoscimento fra le mani, con una nota di audacia, ha dichiarato «Spero sia solo l'inizio», tornando poi a essere la ragazza spiritosa di sempre («Se fallissi, nei momenti difficili potrei venderlo!»), anche nei ringraziamenti («Mi piacerebbe dedicarlo a mio padre Wally. Ti avevo detto che avrei trovato lavoro, papà»).
Una vittoria che però non rimane solitaria, se si pensa che la collega Costance Wu fu nominata nella sua stessa categoria solo l'anno prima. E che, nel medesimo anno, , star di Killing Eve, aveva vinto il Golden Globe come miglior attrice di una serie drammatica. Premio che si aggiunse a quello avuto nel 2006 come miglior attrice non protagonista per la longeva Grey's Anatomy. Ed era stata anche la prima presentatrice di origine asiatica dell'evento. Dati, questi, che non possono che farci riflettere su quanto il cinema e la televisione statunitensi si stiano allargando e, dopo aver comunciato per anni ed esclusivamente con la comunità afroamericana e latina, comincino ora a dialogare anche con quella asiatica.
La vittoria di Awkwafina, sotto questo aspetto, è simbolo di un cambiamento che, non abbiamo dubbi a riguardo, porterà stimolanti pluralità e varietà di punti di vista sul grande e piccolo schermo.
Ma tornando ad Awkwafina, la cantante non è estranea a ricevere attenzioni per le sue incursioni recitative. In Crazy & Rich, lo spassosissimo personaggio di Peik Lin, universitaria singaporiana, era infatti uno dei preferiti dagli spettatori. E ricevette complimenti della critica anche per il ruolo marginale della truffatrice Constance, ottenuto nel cast tutto al femminile di Ocean's 8. Parti completamente diverse da questa prima incursione nel dramma in The Farewell, dove Awkwafina commuove e strabilia, diventando l'estensione di un oggetto profondamente personale della regista e sceneggiatrice, la suddetta Lulu Wang.

Awkwafina è un nome leggero
Nata come Nora Lum a Stony Brook, da padre cino-americano e madre di origini coreane, diventerà orfana a soli quattro anni di quest'ultima, quando la donna morirà per ipertensione polmonare. Il padre, rimasto vedovo, prenderà la decisione di tornare a vivere a Forest Hills, nel Queens, a casa dei suoi genitori. Awkwafina legherà moltissimo con la nonna paterna, figlia di immigrati cinesi che, negli Anni Quaranta, aprirono uno dei primi ristoranti cantonesi del quartiere.
Quanto al suo nome d'arte, verrà scelto già a sedici anni, quando ancora frequentava le lezioni di tromba e di musica classica e jazz al LaGuardia High School, come reazione alla repressione esercitata dai coetanei sulla sua persona. «Awkwafina è un nome leggero» spiegherà ai giornalisti, «una liberazione, una ribellione alla pesantezza del mondo».
Laureata in Giornalismo e Studi sulla Donna alla University at Albany, si trasferirà poi a Pechino per studiare mandarino, presso la Beijing Language and Culture University, riabbracciando parte della sua cultura e, in qualche modo, completandosi.

Il successo nel rap
Nel frattempo, coltiva la passione per il rap. Genere musicale che le consentirà, nel 2012, di guadagnare popolarità grazie alla canzone "My Vag". Risposta femminile al brano "My Dick" di Mickey Avalon. Oltre cinque milioni di visualizzazioni su YouTube. Il che la spingerà a registrare il suo primo album da solista di genere hip-hop "Yellow Ranger" nel 2014. Undici tracce tra le quali spicca proprio "NYC Bitche$", il cui video otterrà oltre 31.000 visualizzazioni su YouTube.
Scoperta dalla comica Margaret Cho, collaborerà con lei nella stesura di diversi brani e le farà da apripista verso la conoscenza di nuovi contatti. Nel 2018, uscirà invece "In Fina We Trust", un EP di sette notevolissime tracce.

Gli inizi in televisione
Parallelamente alla sua carriera musicale, Awkwafina muove anche i suoi primi passi in televisione. Nel 2014, appare in sei episodi della terza e quarta stagione del programma "Girl Code". La produzione e la direzione artistica di MTV rimangono così colpite dalla sua ironia da decidere di darle fiducia, proponendole di condurre lo spin-off "Girl Code Live". Sfruttando questa ondata di popolarità, autoproduce un talk show via web dal titolo "Tawk", che riceve ottimi risconti. Nel 2016, appare invece nel documentario Bad Rap, assieme ad altri colleghi rapper asiatico-americani come Dumbfoundead, Rekstizzy e Lyricks.

I film
Il suo debutto cinematografico avviene con il film Cattivi vicini 2, dove è Christine, un membro della sorellanza Kappa Nu. E, dopo aver doppiato la civetta Quail in Cicogne in missione, ha invece un ruolo marginale nella commedia Dude (mai arrivata in Italia). Ma gli importanti risultati portati avanti nella musica e in tv, la spingeranno sotto gli occhi dei produttori di Ocean's 8 e di Crazy & Rich di John M. Chu, che la vorranno nelle loro pellicole. Ottenuta una parte nella serie Hulu Future Man e in Jumanji - The Next Level, sarà poi la protagonista di The Farewell, ricevendo il plauso della critica per l'essenzialità della sua recitazione, vera e propria incarnazione dei temi del film e filtro tra l'efficacia di una logica affettiva e l'espressività di una ragazza alla ricerca di se stessa attraverso una bidimensionalità nazionale.

Ultimi film

Animazione, (USA - 2022), 100 min.

Focus

CELEBRITIES
venerdì 10 gennaio 2020
Fabio Secchi Frau

"New York City Bitch, that's where I come from, not where I moved to on Mom and Dad's trust fund". Tradotto: "New York City, bitch! Ecco da dove vengo, non dove mi sono trasferita grazie al fondo fiduciario di mamma e papà!" Queste sono le parole di "NYC Bitche$", una delle canzoni più ascoltate della rapper Awkwafina. Rapper che, nelle vesti di attrice, è stata la prima interprete di origine asiatica a vincere il Golden Globe come protagonista di una commedia

News

Regia di Alice Waddington. Un film con Emma Roberts, Danielle Macdonald, Awkwafina, Eiza González, Milla Jovovich....
Dal rap alla recitazione fino al trionfo con il Golden Globe come miglior attrice in un film brillante per The Farewell -...
Un film che diverte, commuove e lascia a bocca aperta con il suo cortocircuito tra cinema e vita. Candidato a 2...
Guida completa all'offerta cinematografica di un Natale da record.
Il sorprendente film di Lulu Wang dice indubbiamente molto sugli USA di oggi, anche se la sua voce arriva dalla Cina. Da...
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati