Tre manifesti a Ebbing, Missouri

Acquista su Ibs.it   Dvd Tre manifesti a Ebbing, Missouri   Blu-Ray Tre manifesti a Ebbing, Missouri  
Un film di Martin McDonagh. Con Frances McDormand, Woody Harrelson, Sam Rockwell, Abbie Cornish, Lucas Hedges.
continua»
Titolo originale Three Billboards Outside Ebbing, Missouri. Thriller, Ratings: Kids+13, durata 115 min. - USA, Gran Bretagna 2017. - 20th Century Fox uscita giovedì 11 gennaio 2018. MYMONETRO Tre manifesti a Ebbing, Missouri * * * 1/2 - valutazione media: 3,87 su 105 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

FOCUS | Il film di McDonagh è sempre avanti uno o due passi rispetto allo spettatore, che viene sballottato dalle psicologie dei personaggi e da avvenimenti spiazzanti e continui. Al cinema.

Raro trovare un film così sorprendente

domenica 14 gennaio 2018 - Roy Menarini

Tre manifesti a Ebbing, Missouri, raro trovare un film così sorprendente Un dialogo di Tre manifesti a Ebbing, Missouri è indicativo della temperatura politica del film. Il poliziotto ubriaco e razzista, al pub, importuna un giovane che detesta, facendo allusioni sulla sua presunta omosessualità e militanza di sinistra, e afferma (più meno): "Ma lo sai che a Cuba gli omossessuali li uccidono?", e l'altro risponde: "Mi sa che ti confondi col Wyoming". Eccola, la democrazia statunitense calata in certi stati e in certe piccole città. Il luogo che ha salvato milioni di persone in fuga dalle dittature e offerto una seconda chance a tutte le razze, è ancora profondamente razzista e sessista, come le cronache continuano a raccontare giorno per giorno (un clima purtroppo peggiorato dopo gli otto anni di Presidenza Obama, che si sperava riconciliasse il Paese e invece ha lasciato odi e strascichi ancora peggiori, a causa di radici inestirpabili).

VIDEO RECENSIONE | 'Mia figlia Angela è stata ammazzata 7 mesi fa, ma la polizia è troppo impegnata a torturare la gente di colore'. In occasione della vittoria di 4 Golden Globe, Désirée Giorgetti interpreta la recensione di Marzia Gandolfi.

La video recensione

lunedì 8 gennaio 2018 - a cura della redazione

Tre manifesti a Ebbing, Missouri, la video recensione Mildred Hayes non si dà pace. Madre di Angela, una ragazzina violentata e uccisa nella provincia profonda del Missouri, Mildred ha deciso di sollecitare la polizia locale a indagare sul delitto e a consegnarle il colpevole. Dando fondo ai risparmi, commissiona tre manifesti con tre messaggi precisi diretti a Bill Willoughby, sceriffo di Ebbing. Affissi in bella mostra alle porte del paese, provocheranno reazioni disparate e disperate, 'riaprendo' il caso e rivelando il meglio e il peggio della comunità.

   

TRAILER | Frances McDormand madre decisa a trovare l'assassino della figlia. A tutti i costi. Prossimamente al cinema.

Il trailer italiano

lunedì 29 maggio 2017 - a cura della redazione

Tre manifesti fuori Ebbing, il trailer italiano Mildred Haynes cerca senza sosta di trovare il colpevole dell'omicidio di sua figlia ma dopo alcuni mesi decide di fare un gesto audace: dipinge tre cartelloni che sembrano un messaggio diretto a William Willoughby, l'ammirato capo della polizia della sua città. Quando nel caso viene coinvolto anche Dixon, vice del capo della polizia e molto incline a usare la violenza, lo scontro tra Mildred e William sull'applicazione delle leggi diventerà sempre più complesso. Tre Manifesti fuori Ebbing, Missouri è interpretato da Frances McDormand e Woody Harrelson e arriverà prossimamente al cinema distribuito da 20th Century Fox.

   

NEWS | L'attrice torna suill'inclusion rider e sui temi con i quali aveva infiammato la platea del Dolby Theatre.

Sono femminista e sento che le cose stanno cambiando»

giovedì 14 giugno 2018 - Francesca Ferri

Frances McDormand: «si, sono femminista e sento che le cose stanno cambiando» La notte degli Oscar aveva infiammato le donne del Dolby Theatre, e non solo, con un discorso bellicoso sulla minoranza femminile al cinema. Frances McDormand, salita sul palco per ritirare la statuetta d'oro come Miglior Attrice di Tre Manifesti a Ebbing, Missouri, aveva tuonato contro la platea: "Ho solo due parole per voi stanotte, signore e signori: inclusion rider", facendo riferimento a una clausola nota agli addetti ai lavori del cinema, che gli attori possono scegliere di inserire nei loro contratti e che garantisce la presenza di donne, neri e tutte le categorie sottorappresentate tra gli attori e il personale che lavora a un film.

   

INCONTRI | L'attore si racconta e rivela a MYmovies.it due divertenti aneddoti sulla mamma e... sulla scena che gli è valsa l'attenzione dell'Academy. Ora al cinema con Solo: A Star Wars Story.

'la nomination all'oscar? sono bastati 8 minuti'

giovedì 24 maggio 2018 - Claudia Catalli

Woody Harrelson: 'La nomination all'Oscar? Sono bastati 8 minuti' Aveva sedici anni quando uscì nelle sale il primo Star Wars. Se lo ricorda bene, lo commenta come "un evento sensazionale". Non avrebbe mai immaginato di potersi ritrovare nel nuovo capitolo della saga cinematografica, quel Solo: A Star Wars Story (guarda la video recensione) presentato in anteprima alla 71 edizione del Festival di Cannes e da oggi nelle sale. Lo confida a MYmovies.it sgranando gli occhi più espressivi che mai Woody Harrelson, classe 61, veterano dell'arte della recitazione e candidato all'Oscar per la performance mozzafiato in Tre manifesti a Ebbing.

FOCUS | Film come questo sono il risultato della trasformazione del cinema sospeso tra indipendenti e Hollywood da una parte, e delle prospettive seriali dall'altra. Al cinema.

Quel film inatteso che prende il pubblico in contropiede

sabato 31 marzo 2018 - Roy Menarini

Tonya, quel film inatteso che prende il pubblico in contropiede Quello di Tonya (guarda la video recensione) è un percorso già sperimentato molte volte. Il film di Craig Gillespie, quando è stato presentato ad alcuni festival, ha rappresentato una irruzione inattesa per come aveva preso in contropiede le aspettative del pubblico, e per la capacità di mettere in crisi gli standard del film sportivo e biografico. L'effetto sorpresa, insomma, è stato decisivo, insieme al passaparola che ha portato Tonya ai successi nei premi più importanti. Poi, come spesso accade, una volta che la storia della più controversa pattinatrice artistica di tutti i tempi ha cominciato a raggiungere i vari mercati ha dovuto affrontare un giudizio più severo, perché quando si parla troppo di un film e i suoi elementi innovativi vengono più volte spiegati e anticipati, la delusione è dietro l'angolo.

FOCUS | Vincere il Leone d'oro e l'Oscar è una beatificazione che appartiene all'Amleto di Olivier, e Shakespeare. La forma dell'acqua e Del Toro, sono un'altra cosa.

Missouri

martedì 6 marzo 2018 - Pino Farinotti

La forma dell'acqua a Ebbing, Missouri Due settimane fa avevo previsto l'Oscar come miglior film attribuito a Tre manifesti a Ebbing, Missouri (guarda la video recensione). Concludevo il pezzo con queste parole: "E se poi, quella notte, Tre manifesti a Ebbing, Missouri non avrà vinto, la sostanza non cambia. Per Farinotti ha vinto. Dunque ha vinto". Devo dire, e ne sono lusingato che il mio concetto è stato accolto da chi di dovere. Proprio da Martin Mc Donagh, regista del film, che mi ha scritto: Dear Mr. Farinotti, I really appreciate the fact that you gave the Academy Award to my film.

PREMI | Miglior sceneggiatura non originale al film di Guadagnino. Miglior film e miglior regia a La forma dell'acqua. Oldman e McDormand migliori attori. Oscar tecnici a Dunkirk.

Chiamami col tuo nome vince con james ivory

lunedì 5 marzo 2018 - Francesca Ferri

Oscar 2018, Chiamami col tuo nome vince con James Ivory Si è svolta al Dolby Theatre di Hollywood la 90a edizione degli Academy Awards presentata da Jimmy Kimmel. L'Italia conquista il premio per la miglior sceneggiatura non originale consegnato a James Ivory per Chiamami col tuo nome (guarda la video recensione). La forma dell'acqua (guarda la video recensione) riceve invece 4 premi su 13 nomination, tra cui i premi più ambiti: miglior film e miglior regia. Frances McDormand ottiene l'Oscar come miglior attrice protagonista di Tre manifesti a Ebbing, Missouri (guarda la video recensione) e ringrazia tutte le donne presenti al Dolby Theatre, invitandole ad alzarsi in piedi.

PREMI | Miglior sceneggiatura non originale al film di Guadagnino. Miglior film e miglior regia a La forma dell'acqua. Oldman e McDormand migliori attori. Oscar tecnici a Dunkirk.

Chiamami col tuo nome vince con james ivory

lunedì 5 marzo 2018 - Francesca Ferri

Oscar 2018, Chiamami col tuo nome vince con James Ivory Si è svolta al Dolby Theatre di Hollywood la 90a edizione degli Academy Awards presentata da Jimmy Kimmel. L'Italia conquista il premio per la miglior sceneggiatura non originale consegnato a James Ivory per Chiamami col tuo nome (guarda la video recensione). La forma dell'acqua (guarda la video recensione) riceve invece 4 premi su 13 nomination, tra cui i premi più ambiti: miglior film e miglior regia. Frances McDormand ottiene l'Oscar come miglior attrice protagonista di Tre manifesti a Ebbing, Missouri (guarda la video recensione) e ringrazia tutte le donne presenti al Dolby Theatre, invitandole ad alzarsi in piedi.

OSCAR | Battaglie, curiosità, favoriti e candidati italiani in corsa. Ecco le informazioni utili per non arrivare impreparati alla cerimonia di premiazione di questa notte.

In attesa degli oscar. tutto ciò che c'è da sapere sull'edizione 2018

domenica 4 marzo 2018 - Ilaria Ravarino

In attesa degli Oscar. Tutto ciò che c'è da sapere sull'edizione 2018 Si parlerà di Trump, senz'altro. E degli Oscar che quest'anno, finalmente, sono un pizzico meno #sowhite. Ma dopo gli abiti neri dei Golden Globes, le rose bianche dei Brits, le attiviste sul red carpet dei Bafta e il panel all women degli Screen Actors Guild Awards, l'aspettativa è alta soprattutto nei confronti dei movimenti #metoo e Time's Up, che difficilmente si lasceranno scappare una vetrina prestigiosa come quella degli Academy Awards. "Molestie? Se ne parlerà - ha già annunciato il presentatore Jimmy Kimmel - non saranno l'elefante nella stanza di questa edizione".

PREMI | Cinque premi al film di Martin McDonagh. Miglior regia a La forma dell'acqua e miglior sceneggiatura non originale a Chiamami col tuo nome.

Trionfa ai bafta

lunedì 19 febbraio 2018 - Marzia Gandolfi

Tre manifesti a Ebbing, Missouri trionfa ai Bafta Cinque premi, tra cui miglior film, miglior sceneggiatura e migliore attrice, sono stati assegnati a Tre manifesti a Ebbing, Missouri (guarda la video recensione) di Martin McDonagh, che ha trionfato domenica sera alla cerimonia dei BAFTA, i riconoscimenti del cinema britannico. In una serata profondamente segnata dalla mobilitazione mondiale contro gli abusi sessuali, che ha sconvolto l'industria del cinema dopo la deflagrazione dell'affaire Weinstein e la messa a morte simbolica di attori e autori, la madre di Tre manifesti a Ebbing, Missouri incarna la volontà di battersi per ottenere giustizia.

FOCUS | Il procedimento che ho adottato è stato a escludere e a sottrarre, e questo è l'unico risultato possibile.

Ha vinto l'oscar come miglior film

mercoledì 7 febbraio 2018 - Pino Farinotti

Tre manifesti a Ebbing, Missouri ha vinto l'Oscar come Miglior Film Il 4 marzo, la notte delle stelle, che sarà celebrata al Dolby Theatre di Los Angeles, ha premiato Tre manifesti a Ebbing, Missouri (guarda la video recensione), diretto da Martin McDonagh, vincitore dell'Oscar come Miglior Film. Posso dirlo al passato rifacendomi al mio annuncio del 2016 quando dichiarai, due mesi prima, che Leonardo DiCaprio aveva vinto l'Oscar come Attore Protagonista per Revenant. Il mio vaticinio non era un miracolo, perché DiCaprio, dopo tante nomination, cinque, era maturo per quel riconoscimento.

OSCAR | Da Steven Spielberg a Luca Guadagnino, da Tom Hanks a Vittorio Storaro: impossibile non rimanere stupiti davanti ad alcune scelte dell'Academy.

Categoria per categoria

mercoledì 24 gennaio 2018 - Paola Casella

Oscar 2018: gli esclusi illustri, categoria per categoria The day after le nomination ai premi Oscar 2018 non si può non fare il conto degli esclusi, chi per political correctness nell'era degli hashtag (in questo caso #metoo e #oscarsowhite), chi perché i gusti dell'Academy sono tanto opinabili quanto irremovibili. Proviamo a raccontarli attraverso alcune emblematiche categorie. Dopo l'annuncio delle nomination, il prossimo appuntamento con gli Oscar è la cerimonia di premiazione, in programma il 4 marzo e condotta da Jimmy Kimmel, già conduttore dell'edizione precedente.

PREMI | 13 candidature per La forma dell'acqua di Guillermo Del Toro. Il 4 marzo la cerimonia di premiazione.

4 nomination per chiamami col tuo nome

martedì 23 gennaio 2018 - a cura della redazione

Oscar 2018, 4 nomination per Chiamami col tuo nome Dal Samuel Goldwyn Theater di Beverly Hills sono state annunciate le nomination della 90ª edizione della cerimonia degli Oscar. L'italiano Chiamami col tuo nome (guarda la video recensione) conquista ben 4 candidature: miglior film, miglior attore protagonista (Timothée Chalamet), migliore sceneggiatura non originale e miglior canzone. Tre manifesti a Ebbing, Missouri (guarda la video recensione) è il terzo film più nominato dopo Dunkirk: spicca la candidatura, nella stessa categoria (attori non protagonisti) per Sam Rockwell e Woody Harrelson.

PREMI | 13 candidature per La forma dell'acqua di Guillermo Del Toro. Il 4 marzo la cerimonia di premiazione.

4 nomination per chiamami col tuo nome

martedì 23 gennaio 2018 - a cura della redazione

Oscar 2018, 4 nomination per Chiamami col tuo nome Dal Samuel Goldwyn Theater di Beverly Hills sono state annunciate le nomination della 90ª edizione della cerimonia degli Oscar. L'italiano Chiamami col tuo nome (guarda la video recensione) conquista ben 4 candidature: miglior film, miglior attore protagonista (Timothée Chalamet), migliore sceneggiatura non originale e miglior canzone. Tre manifesti a Ebbing, Missouri (guarda la video recensione) è il terzo film più nominato dopo Dunkirk: spicca la candidatura, nella stessa categoria (attori non protagonisti) per Sam Rockwell e Woody Harrelson.

PREMI | Il film di Luca Guadagnino è in corsa nelle categorie più importanti. La cerimonia di premiazione è in programma il 18 febbraio.

4 nomination per chiamami col tuo nome

martedì 9 gennaio 2018 - a cura della redazione

BAFTA 2018, 4 nomination per Chiamami col tuo nome Sono 4 le nomination ottenute da Chiamami col tuo nome (guarda la video recensione) alla 71esima edizione dei BAFTA, gli Oscar del cinema britannico. Dopo le 3 candidature ai Golden Globe e aiutato dalle critiche molto positive, il film di Luca Guadagnino prosegue la sua marcia conquistando le nomination per Miglior Film, per Miglior Regista, per Miglior Sceneggiatura Non Originale (James Ivory) e per Miglior Attore Protagonista (Timothée Chalamet). Per Chalamet è arrivata anche la nomination come Miglior Stella Emergente, unica categoria votata dal pubblico.

   

PREMI | Tre manifesti a Ebbing, Missouri e Lady Bird sono i Miglior Film di questa edizione. Premiati Frances McDormand e Gary Oldman. Tra le serie si segnalano Big Little Lies e The Handmaid's Tale. Nessun premio all'Italia.

Tutti i vincitori

lunedì 8 gennaio 2018 - Andrea Fornasiero

Golden Globe 2018, tutti i vincitori Si conferma sempre più difficile nei grandi premi americani separare le motivazioni della giuria tra ragioni artistiche e lettura del momento politico. Se gli Oscar 2017 erano all'ombra della reazione per gli #OscarSoWhite dell'anno precedente, gli Emmy avevano invece premiato le serie dalla parte delle donne, della diversity e del mondo LGBTQ in risposta alla presidenza Trump. Ora i Golden Globe sono schierati dalla parte delle donne per effetto degli scandali che hanno travolto Hollywood, fin già dal red carpet dove tutti hanno sfilato in nero e alcune star come Meryl Streep ed Emma Stone si sono fatte accompagnare da attiviste per i diritti delle donne.

PREMI | L'Italia in gara: 3 candidature per Chiamami col tuo nome e una per Ella & John - The Leisure Seeker e The Young Pope. Il 7 gennaio la cerimonia di premiazione.

Tutte le nomination

lunedì 11 dicembre 2017 - a cura della redazione

Golden Globe 2018, tutte le nomination Sono state annunciate oggi le nomination della 75a edizione dei Golden Globe Awards, i premi assegnati, ogni anno, da una giuria di circa novanta giornalisti della stampa estera iscritti all'HFPA (Hollywood Foreign Press Association). Anticipatori dei premi Oscar, che saranno annunciati il 4 marzo 2018, i Golden Globe sono riconoscimenti che riguardano sia il mondo del cinema che della televisione. L'Italia ha ricevuto numerose nominations: 3 candidature per Chiamami col tuo nome di Luca Guadagnino, 1 nomination per Helen Mirren (Ella & John - The Leisure Seeker di Paolo Virzì) e per Jude Law (The Young Pope di Paolo Sorrentino).

MOSTRA DI VENEZIA | La Mostra si conclude con la vittoria del regista messicano. Coppe Volpi per le migliori interpretazioni a Charlotte Rampling e Kamel El Basha. Miglior Regia a Xavier Legrand per Jusqu'à la garde. Nico, 1988 vince Orizzonti.

The shape of water di guillermo del toro vince il leone d'oro

sabato 9 settembre 2017 - a cura della redazione

Venezia 74, The Shape of Water di Guillermo Del Toro vince il Leone d'Oro La 74esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia si conclude con la vittoria di The Shape of Water del regista messicano Guillermo Del Toro, un'opera dalla portata estetica e morale esemplare che rinnova le affinità tra l'uomo e il mondo marino. Sospeso tra nevrosi terrestri (la Guerra Fredda e l'irriducibile paura del diverso) e iridescenze acquatiche, The Shape of Water inventa sotto i nostri occhi un nuovo continente, tra mare e terra, scongiurando l'annegamento con la potenza dei fantasmi.

MOSTRA DI VENEZIA | La Giuria presieduta da Annette Bening sceglierà i vincitori all'interno di una selezione di alto livello. 4 i film italiani in corsa per il Leone d'Oro. Tra i favoriti Guillermo del Toro e Martin McDonagh. Inizio alle 19.00.

Tutto pronto per la cerimonia di premiazione

sabato 9 settembre 2017 - a cura della redazione

Venezia 74, tutto pronto per la cerimonia di premiazione È tutto pronto al Lido di Venezia per la cerimonia di premiazione della 74. Mostra del Cinema di Venezia (Sala Grande, ore 19.00). Toccherà a una Giuria Internazionale presieduta dall'attrice Annette Bening scegliere i vincitori all'interno di una selezione ufficiale che si è caratterizzata per l'alta caratura dei lavori proposti. Buone possibilità per uno dei 4 film italiani in Concorso, Ella & John - The Leisure Seeker di Paolo Virzì, dove spicca l'interpretazione dei due protagonisti, Helen Mirren e Donald Sutherland (al quale, notizia delle ultime ore, verrà assegnato l'Oscar alla Carriera 2018).

   

GALLERY | Fa discutere il film di Sebastiano Riso. Oggi in Concorso Darren Aronofsky e Hirokazu Koreeda. La Sala Web della Mostra presenta in streaming l'anteprima mondiale di La nuit où j'ai nagé.

Venezia è tutta una famiglia. micaela illumina il lido

martedì 5 settembre 2017 - a cura della redazione

Venezia è tutta Una Famiglia. Micaela illumina il Lido Convince Tre Manifesti a Ebbing, Missouri; fa discutere Una famiglia di Sebastiano Riso; non delude le aspettative Ex Libris - New York Public Library di Frederick Wiseman. È un bilancio finora in positivo, quello del Concorso della 74. Mostra del Cinema di Venezia. Un Concorso che oggi vede la presenza di Darren Aronofsky con il suo Madre! (film che vanta un cast d'eccezione con Jennifer Lawrence, Javier Bardem, Michelle Pfeiffer ed Ed Harris) e di Kore'eda Hirokazu con The Third Murder. Nella sezione Orizzonti è invece la volta di uno dei titoli italiani più attesi, il film d'animazione Gatta Cenerentola di Alessandro Rak.

   

GALLERY | Molto apprezzato il suo Ella & John - The Leisure Seeker. Applaudito anche Guédiguian con La villa. Oggi 3 film in Concorso. La Sala Web su MYMOVIESLIVE presenta Caniba in anteprima mondiale.

Virzì scopre l'america e conquista la mostra

lunedì 4 settembre 2017 - a cura della redazione

Venezia 74, Virzì scopre l'America e conquista la Mostra È stato il giorno di Paolo Virzì, quello di ieri, applaudito alla 74. Mostra del Cinema per il suo "film americano" - Ella & John - The Leisure Seeker - storia di una coppia di ottantenni (interpretati da Helen Mirren e Donald Sutherland) che decide di partire per un lungo viaggio alla ricerca di un nuovo modo di vivere. Giudizi positivi anche per l'altro film in Concorso, Robert Guédiguian, e per il suo La Villa, appassionante racconto di una crisi. Oggi in Selezione ufficiale troviamo altri tre film, Tre manifesti a Ebbing, Missouri di Martin McDonagh, Ex Libris - New York Public Library del documentarista Frederick Wiseman e l'italiano Una famiglia di Sebastiano Riso e con Micaela Ramazzotti.

   

MOSTRA DI VENEZIA | Si tratta di Paolo Virzì, Sebastiano Riso, Andrea Pallaoro e i Manetti Bros. Tra i nomi più attesi al Lido quelli di George Clooney, Darren Aronofsky, Guillermo Del Toro e Paul Schrader. E su MYMOVIESLIVE - Nuovo Cinema Repubblica torna anche quest'anno la Sala Web con una selezione di titoli imperdibili.

4 italiani in concorso

giovedì 27 luglio 2017 - Paola Casella

Venezia 74, presentato il programma: 4 italiani in Concorso Quattro film italiani in Concorso alla 74esima Mostra del Cinema di Venezia, altri quattro in gara nella sezione Orizzonti, un gran numero di produzioni nostrane sparpagliate Fuori concorso, in Giornate degli Autori e Settimana della Critica. "Di solito mi lamento dello scarto fra quantità e qualità dei film italiani", ha esordito il direttore artistico Alberto Barbera. "Quest'anno la situazione invece è capovolta, la qualità dei titoli selezionati è molto alta e c'è stato davvero l'imbarazzo della scelta.

Tre manifesti a Ebbing, Missouri | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | peergynt
  2° | writer58
  3° | nanni
  4° | vanessa zarastro
  5° | michelecamero
  6° | tonimais
  7° | samanta
  8° | marcomichielis
  9° | greatsteven
10° | laurence316
11° | zarar
12° | howlingfantod
13° | lapo10
14° | boffese
15° | eugenio
16° | robertalamonica
17° | maurizio.meres
18° | alesimoni
19° | zim
20° | morganaeuropa
21° |
22° | giuliog02
23° | tmpsvita
24° | tmpsvita
25° | no_data
26° | gabriella
27° | lucascarcello
28° | lucio
29° | fabiofeli
30° | biso93
31° | francescameneghetti
32° | mauridal
33° | simoalex
34° | enzo70
35° | udiego
36° | ralphscott
37° | maumauroma
38° | carloalberto
39° | carloalberto
40° | lollomoso
41° | ninoraffa
42° | jackmalone
43° | lbavassano
44° | paolp78
45° | rob8
46° | giulio_galasso
47° | simi2799
48° | gustibus
49° | flyanto
50° | dariobottos
51° | freerider
52° | silvanobersani
53° | enricodanelli
54° | angeloumana
Festival di Venezia (1)
Premio Oscar (9)
Golden Globes (10)
BAFTA (14)


Articoli & News
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 11 gennaio 2018
Distribuzione
Il film è oggi distribuito in 2 sale cinematografiche:
Showtime
  1 | Campania
  1 | Lazio
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità