The Wolf of Wall Street

Acquista su Ibs.it   Soundtrack The Wolf of Wall Street   Dvd The Wolf of Wall Street   Blu-Ray The Wolf of Wall Street  
Un film di Martin Scorsese. Con Leonardo DiCaprio, Jonah Hill, Margot Robbie, Matthew McConaughey, Kyle Chandler.
continua»
Biografico, Ratings: Kids+16, durata 180 min. - USA 2013. - 01 Distribution uscita giovedì 23 gennaio 2014. - VM 14 - MYMONETRO The Wolf of Wall Street * * * * - valutazione media: 4,05 su 289 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

L'overdose di Scorsese Valutazione 2 stelle su cinque

di fafia61


Feedback: 896 | altri commenti e recensioni di fafia61
mercoledì 26 febbraio 2014

 La storia che Scorsese decide di trasformare in un film è, purtroppo, realmente accaduta, ed è la storia di un uomo, Jordan Belfort, moralmente orripilante.

Dopo aver iniziato la propria carriera come broker, Belfort riesce a fondare una sua società di brokeraggio, grazie alla quale, ingannando gli investitori sul reale valore delle azioni vendute, diventa rapidamente ricco.

Con i soldi arriva, per l'abile intrallazzatore, anche uno stile di vita differente, fatto di sesso, droga, alcol, feste e sballi continui.

L'eccesso di droga lo porta, ovviamente, ad una grave forma di tossicodipendenza, mentre gli intrecci finanziari, le frodi ed il riciclaggio lo conducono in pasto ai federali e al conseguente carcere.

Scegliendo di raccontare la vita distorta e dissoluta di Jordan, Scorsese realizza un film pieno zeppo di eccessi e di provocazioni.

Così, transitano tranquillamente nella pellicola, centinaia di 'fuck' e di parolacce, volgarità grossolane, masturbazioni accanite, sniffate su chiappe voluminose, miscugli di acidi, cocktail di droghe e psicofarmaci, lanci di nani contro bersagli, vomitate spaziali, ecc. ecc.

Scorsese, narrando e mostrando fedelmente l'esistenza di Belfort, realizza così un attendibile reportage, un attendibile riassunto dell'esistenza di uno degli uomini più disgustosi del pianeta.

Le domande che adesso dobbiamo porci sono principalmente due.

1)Era proprio necessario fare un film su una persona, anzi su delle persone, così schifose, rivoltanti e negative?

Beh sì, senz'altro; sono stati fatti film su Hitler, Stalin, su Jack lo squartatore, sul mostro di Firenze, su Bin Laden, ecc. ,perchè, quindi, non mostrare le malefatte di Jordan Belfort e dei suoi compari?

Una volta scelto di rappresentare le peripezie deviate e bestiali di Belfort, Scorsese sceglie la strada del racconto realistico, mostrando scene degradanti in tutte le salse, senza pudori, senza remore, evidenziando i particolari più raccapriccianti, le distorsioni più viscide, le malefatte più subdole e spietate.

Ciò ci conduce inevitabilmente all'interrogativo n°2)Un film attendibile, realistico, credibile, verosimile è anche un buon film?

Non necessariamente.

Anzi, il film di Scorsese non lo è affatto.

Il servizio, il ritratto, il reportage realistico che Scorsese realizza sembra un inno alla droga, un trionfo della libidine, un' apoteosi della truffa, e risultano poco credibili le frasi del regista, e dello stesso Di Caprio, che parlano di condanna verso il mondo disonesto e dissoluto di Belfort.

Come si fa a parlare di condanna se, invece, dilatando all'infinito la durata del film (180') e allargando all'infinito la bestialità delle singole scene, si finisce per produrre soltanto un effetto ammirazione e compiacimento soprattutto nel pubblico maschile!?

E poi, rendendo le suddette scene quasi sempre esilaranti, comiche o divertenti non si finisce per farle accettare e metabolizzare con facilità, mentre si dovrebbe, vista la criminalità del contenuto, dargli un taglio più di condanna, di rifiuto o perlomeno di disgusto?!

E, per evitare tutto questo sfarzo libidinoso e questa tempesta stralunata di vizi e di imperfezioni, non era forse meglio giocare di fioretto ed evitare la spada, usare la pistola ed evitare il cannone, diluendo il tutto(orge, miliardi, acidi e whisky) in metafore, sottintesi, doppi sensi, allegorie?

E, invece di questa illogica celebrazione dell'orrido, quale sembra il film di Scorsese, non sarebbe stata meglio una condanna, un biasimo, una disapprovazione per un uomo che ha imbrogliato e raggirato migliaia di persone, che ha riempito di prostitute i suoi due matrimoni, che ha educato e cresciuto la sua prole sempre sotto l'effetto di droghe e stupefacenti, e che, infine, ha pure tradito e rinnegato i suoi vari compagni di merende e di malefatte?!

Quando si esce, delusi, confusi e disorientati, dal cinema e si sente, nel brusio dei vicini, risolini di compiacimento e battutacce di apprezzamento, si capisce, casomai serpeggiasse qualche dubbio, che il regista ha fallito nel suo intento, ed anzi, ha ottenuto l'effetto opposto: non condanna ma simpatia, non accusa ma apprezzamento.

Peccato, uno Scorsese(voto 4) così malmesso non si era mai visto!!

E' difficile pensare che il mirabile regista di 'Taxi driver', 'Toro scatenato', 'The departed', 'Shutter island',ecc., abbia potuto girare un film del genere, con scene così banali, grottesche e grossolane!

Una, in particolare, merita di essere rammentata; quella, preannunciata dalla musichetta e dal cartone animato, in cui la cocaina fa su Di Caprio lo stesso effetto che gli spinaci fanno su Braccio di Ferro!?

Un film disastroso, quindi, lunghissimo e inguardabile, un film che, forse, solo grazie alla straordinaria bravura di Leonardo Di Caprio (voto 8) si riesce a sopportare, con molta, molta fatica, fino alla fine.

Ma, forse, la verità sta in un'altra frase, captata anch'essa alla fine della proiezione, di un signore che, evidentemente disgustato quanto noi, affermava:"Ma che s'è fumato Scorsese stavolta?"


 


 

[+] lascia un commento a fafia61 »
Sei d'accordo con la recensione di fafia61?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
57%
No
43%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
parieaa sabato 15 marzo 2014
bacchettone\a
0%
No
100%

Si sta comodi lassù sul piedistallo?

[+] effetto emulazione (di fafia61)
[+] povero fafia61 (di vapor)
[+] lascia un commento a parieaa »
d'accordo?
parieaa venerdì 21 marzo 2014
ok
80%
No
20%

IO personalmente trovo disgusto e ribrezzo per il personaggio di jordan belfort, forse è per questo che il film l'ho letto in maniera opposta alla tua...purtroppo è sempre la stessa storia...tutto sta alla propria interpretazione...e leggendo i vari commenti tanti in effetti la vedono come te...almeno siamo d'accordo sulla grande prestazione di Di Caprio...e speriamo che quei mentecatti vicino a te non lo imitino per davvero!

[+] lascia un commento a parieaa »
d'accordo?

Ultimi commenti e recensioni di fafia61:

The Wolf of Wall Street | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | andrea giostra
  2° | cicciogia
  3° | beppe baiocchi
  4° | luca tessarin
  5° | lorenzo66
  6° | kondor17
  7° | fight.club
  8° | oberdan
  9° | uncane
10° | luca scial�
11° | silence dogood
12° | parieaa
13° | filippo catani
14° | hollyver07
15° | wing117
16° | video-r
17° | jean remi
18° | simone magli
19° | xxseldonxx
20° | alexr
21° | giorpost
22° | peer gynt
23° | giacomino
24° | the_diaz_tribe
25° | stefano minuto
26° | fafia61
27° | hanniballectar
28° | lupo67
29° | recfra
30° | shingotamai
31° | pisa93
32° | catcarlo
33° | pepito1948
34° | chermist
35° | yrock
36° | gio_poggiali
37° | luigi chierico
38° | flavio micarelli
39° | meddows
40° | marylene
41° | visualman
42° | martinatini
43° | ilaria pasqua
44° | ciocapock
45° | lukesky88
46° | themaster
47° | sigra
48° | lorenzonero27
49° | cinephilo
50° | jixeurij
51° | flyanto
52° | jaylee
53° | newman 25
54° | righa pincher
55° | gnegrntfovol
56° | dqitos
57° | dandy
58° | marx821966
59° | fabrizio baldo
60° | gabriella
61° | francesco2
62° | sara kavafis
63° | pascale marie
64° | romifran
65° | thril.ler
66° | alessandro rega
67° | pisiran
68° | pincenzo
69° | melvin ii
70° | danylt
71° | andrea buono
72° | nexus
73° | boston sire
74° | freshit
75° | the thin red line
76° | dave san
77° | fabiofeli
78° | caraste
79° | tommygeno92
80° | cinemiglio
81° | eugenio98
82° | paolp78
83° | iuriv
84° | sprock93
85° | st7no
86° |
87° | andrea zagano
88° | rukahs
89° | shiningeyes
90° | coch_98
91° | michele
92° | great steven
93° | andrea alesci
94° | edodella
95° | no_data
96° | diomede917
97° | cassiopea
98° | tricky05
99° | nicsion
100° | alessio97
101° | pietro viola
102° | angelo76
103° | margheritaconwurstel
104° | jacopo b98
105° | francesco vesprini
106° | cleu93
107° | baronenea
108° | ilcapitano
109° | stellab
110° | tirex21
111° | ggmymovies
112° | gatsby97
113° | guiznuk
114° | michael di renzo
115° | ilcapitano
116° | supertraz
117° | flaw54
118° | tecya
Premio Oscar (5)
Golden Globes (3)
David di Donatello (1)
Critics Choice Award (7)
BAFTA (4)
AFI Awards (1)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
Link esterni
Sito ufficiale
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
martedì 22 giugno
Cosa sarà
martedì 25 maggio
Roubaix, Une Lumière
martedì 11 maggio
Mi chiamo Francesco Totti
mercoledì 28 aprile
La prima donna
martedì 27 aprile
L'agnello
Imprevisti Digitali
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità