The Wolf of Wall Street

Acquista su Ibs.it   Soundtrack The Wolf of Wall Street   Dvd The Wolf of Wall Street   Blu-Ray The Wolf of Wall Street  
Un film di Martin Scorsese. Con Leonardo DiCaprio, Jonah Hill, Margot Robbie, Matthew McConaughey, Kyle Chandler.
continua»
Biografico, Ratings: Kids+16, durata 180 min. - USA 2013. - 01 Distribution uscita giovedì 23 gennaio 2014. - VM 14 - MYMONETRO The Wolf of Wall Street * * * * - valutazione media: 4,05 su 288 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

The wolf of Wall Street Valutazione 4 stelle su cinque

di catcarlo


Feedback: 13494 | altri commenti e recensioni di catcarlo
martedì 28 gennaio 2014

Per raccontare la vita sciagurata di Jordan Belfort, Scorsese recupera la struttura di uno dei suoi film migliori in assoluto, ‘Quei bravi ragazzi’. In entrambi i casi, alla base c’è la (auto)biografia del protagonista che racconta la propria parabola esistenziale senza risparmiarsi le peggiori abiezioni, ma lasciando una vaga sensazione di nostalgia per i giorni di gloria a dar l'impressione che il pentimento non sia proprio completo: la sceneggiatura (qui firmata da Terence Winter) la trasforma in un racconto in prima persona, con la voce sopra del protagonista che, d'ogni tanto, si rivolge direttamente allo spettatore guardando in macchina mentre attorno a lui la sua storia procede a ritmo adrenalinico, quell'adrenalina che – grazie ad abbondanti aiuti chimici – sostiene gli insaziabili personaggi che la popolano. Se Henry Hill aveva sempre voluto essere un gangster, Jordan Belfort ha come unico scopo i soldi a qualsiasi costo per fare la bella vita (non per niente, la sua ispirazione è stato il Gordon Gekko de ‘l'avidità è bella’ in ‘Wall Street’): entrambi verranno fregati, alla fine, dalla sensazione di onnipotenza che un'impunità troppo prolungata procura loro, oltre alla perdita del controllo dovuta ai troppi stupefacenti. Belfort è un ingordo: di sesso, alcool, droga e, ovviamente, del denaro che serve a comprarli. Forte di una grande capacità di venditore con un tappeto sullo stomaco, inizia a piazzare titoli spazzatura a sprovveduti piccoli investitori confidando sulla magnetica attrattiva che i soldi facili hanno su chiunque: quando, dal piccolo gruppo di disperati che ha raccolto, la sua società inizia a diventare una potenza grazie anche a commissioni salatissime, comincia una caccia all'investitore istituzionale e, da una posizione in bilico su ciò che è consentito, ci si inoltra sempre più nei territori dell'illegalità, inevitabile calamita per l'attenzione dei federali che - un po’ per testardaggine, un po’ per fortuna – finiranno per incastrarlo. Varie critiche sono piovute sul film perché non mostra le conseguenze delle azioni del protagonista e della sua società, soprattutto per quanto riguarda la gente che ha distrutto i propri risparmi inseguendo i sogni di ricchezza promessi da un pugno di truffatori senza scrupoli: sarebbe però stato uscire dal seminato del racconto, tanto più che, dalle loro azioni, si capisce benissimo che genere di persone fossero Jordan e compagnia (se non bastasse la brutale spiegazione su come funziona il brokeraggio affidata al trasformista McConaughey poco dopo l'inizio). Il giudizio su di loro è difatti spietato, un gruppo di persone moralmente abiette, pronte a bruciare le montagne di soldi malamente fatti in orge propulse da quantità industriali di droghe: i rapporti sessuali, anche di gruppo, e gli intossicamenti vari si sprecano – compreso un corso in Quaalude per chi si fosse perso quello nei romanzi di Ellroy – e non stupisce allora che il film abbia una produzione indipendente, lontana dagli studios. Di questa bella gente, Belfort è il leader assoluto, un avido e spietato bastardo dentro che distorce il mito, molto statunitense, dell'uomo che si è fatto da sé, ma che è una sorta di dio per chi lavora per lui e ne condivide gli ‘ideali’. Interessato solo a se stesso, non si limita a fregare gli sconosciuti clienti, ma chiunque gli stia intorno se solo c'è da guadagnarci in qualche modo: ovviamente fedifrago nei confronti delle due mogli (anche se la seconda ha le mirabili fattezze di Margit Robbie) e, infine, disposto a tradire i suoi soci per scampare una pena ben più dura dei tre anni che gli vengono comminati. Nei suoi panni, DiCaprio – che è stato il motore del progetto – è semplicemente perfetto, dando un'ulteriore testimonianza di una maturazione attoriale ormai compiuta: non da meno è il resto dello smisurato cast, nel quale non si può non sottolineare la bravura di Jonah Hill nei rotondi, esagitati panni del sodale di sempre Donnie. Scorsese racconta le loro avventure puntando sul registro dell'ironia acida piuttosto che su quello del dramma, tenendo alto il ritmo grazie alla serrata scrittura di Winter (sulla quale gli attori sono stati spesso liberi di improvvisare) e a scelte visive che sanno colpire per la loro efficacia, a partire dalla decisione di utilizzare un montaggio irregolare e lenti anamorfiche (la fotografia è di Rodrigo Prieto) quando i personaggi, e in particolare Jordan, sono strafatti. Ne escono così numerose scene da ricordare, ad esempio quando Belfort incontra per la prima volta l'agente Denham (Kyle Chandler) a bordo del proprio yacht oppure tutto il lungo episodio dello sballo da Quaalude. Quest'ultimo dà anche lustro a una terza ora complessivamente più debole e faticosa delle due, al limite della perfezione, che la hanno preceduta: una perdita di ritmo che abbassa di qualche decimale il giudizio complessivo anche per colpa della sconcertante banalità dell'episodio ‘italiano’ (che conferma lo sguardo provinciale sull'Europa al quale non si sottrae neppure la Svizzera, con il banchiere al limite della caricatura di Jean Dujardin). Così ‘Gloria’ finisce nella bella colonna sonora curata da Robbie Robertson con, per il resto, ben altro gusto: nella prima parte è soprattutto il blues elettrico a prevalere, poi ci si sposta di più verso il pop per finire con l'indovinata (e solo all'apparenza stravagante) scelta di utilizzare la versione di ‘Mrs. Robinson’ dei Lemonheads per accompagnare l'irruzione dei federali nella società di Belfort: l'uso delle musiche (e delle canzoni in special modo) risulta essere, peraltro, un altro punto di contatto con ‘Quei bravi ragazzi’.

[+] lascia un commento a catcarlo »
Sei d'accordo con la recensione di catcarlo?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
58%
No
42%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
hollyver07 martedì 28 gennaio 2014
un film in bilico... forse...!?
100%
No
0%

Ciao catcarlo, perdona l'intrusione. Intanto, per quanto possa valere la mia opinione, ritengo tu abbia scritto una valida recensione/commento sul film. Convengo parzialmente con la tua opinione che una decisa presa di posizione di Scorsese, a favore degli sventurati abbindolati da Belfort e C., avrebbe snaturato il tema del film stesso. Non facendolo, a mio avviso, il regista è incappato nell'ambiguità tipica di alcuni biopic, laddove l'esclusivo, per quanto approfondito e cinico possa essere, "sguardo" sul personaggio rischia di produrre un'immagine non agganciata alla realtà degli eventi ad esso correlati. E' pacifico... il comportamento di Belfort sortì effetti disastrosi per altre persone ma, nella struttura del film, manca un qualcosa che lo stigmatizzi in maniera inequivocabile. [+]

[+] lascia un commento a hollyver07 »
d'accordo?

Ultimi commenti e recensioni di catcarlo:

Vedi tutti i commenti di catcarlo »
The Wolf of Wall Street | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marzia Gandolfi
Pubblico (per gradimento)
  1° | andrea giostra
  2° | cicciogia
  3° | beppe baiocchi
  4° | luca tessarin
  5° | lorenzo66
  6° | kondor17
  7° | fight.club
  8° | oberdan
  9° | uncane
10° | parieaa
11° | luca scial�
12° | hollyver07
13° | wing117
14° | filippo catani
15° | video-r
16° | silence dogood
17° | simone magli
18° | jean remi
19° | xxseldonxx
20° | hanniballectar
21° | stefano minuto
22° | alexr
23° | the_diaz_tribe
24° | fafia61
25° | giorpost
26° | giacomino
27° | shingotamai
28° | peer gynt
29° | recfra
30° | lupo67
31° | pisa93
32° | catcarlo
33° | pepito1948
34° | chermist
35° | yrock
36° | gio_poggiali
37° | visualman
38° | marylene
39° | meddows
40° | flavio micarelli
41° | martinatini
42° | luigi chierico
43° | cinephilo
44° | lorenzonero27
45° | sigra
46° | themaster
47° | ciocapock
48° | ilaria pasqua
49° | lukesky88
50° | jixeurij
51° | flyanto
52° | jaylee
53° | newman 25
54° | righa pincher
55° | gabriella
56° | fabrizio baldo
57° | gnegrntfovol
58° | dqitos
59° | dandy
60° | marx821966
61° | alessandro rega
62° | fabiofeli
63° | romifran
64° | thril.ler
65° | sara kavafis
66° | pascale marie
67° | pisiran
68° | pincenzo
69° | melvin ii
70° | danylt
71° | caraste
72° | andrea buono
73° | nexus
74° | boston sire
75° | freshit
76° | the thin red line
77° | dave san
78° | cinemiglio
79° | eugenio98
80° | paolp78
81° | iuriv
82° | sprock93
83° | st7no
84° |
85° | tommygeno92
86° | michele
87° | andrea zagano
88° | rukahs
89° | shiningeyes
90° | coch_98
91° | no_data
92° | great steven
93° | andrea alesci
94° | edodella
95° | diomede917
96° | cassiopea
97° | tricky05
98° | nicsion
99° | alessio97
100° | pietro viola
101° | angelo76
102° | margheritaconwurstel
103° | francesco vesprini
104° | jacopo b98
105° | cleu93
106° | baronenea
107° | ilcapitano
108° | stellab
109° | ggmymovies
110° | tirex21
111° | gatsby97
112° | guiznuk
113° | michael di renzo
114° | ilcapitano
115° | supertraz
116° | flaw54
117° | tecya
Premio Oscar (5)
Golden Globes (3)
David di Donatello (1)
Critics Choice Award (7)
BAFTA (4)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 |
Link esterni
Sito ufficiale
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità