Film docu-fiction

Cerca nell'anno:
(ricerca tra gli anni dal 1895 al 2016)
 
Consigliato sì!
3,59/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critican.d.
 pubblico * * * 1/2 -
   
   
   
 In copertina La morte sospesa - Touching the Void un film di Kevin Macdonald
Chiudi Cast Trailer

Elenco e schede dettagliate per 110 film docu-fiction prodotti dal 1895 a oggi. Scopri i film, trailer e video, i premi e personaggi dell'anno ordinabili per gradimento, data di uscita o semplicemente per titolo. Le schede contengono dettagli, trame e recensioni dei pił importanti dizionari del cinema (Farinotti, Morandini, Garzantine).

La morte sospesa - Touching the Void

La morte sospesa - Touching the Void

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,59)

Docu-dramma manifesto sulla forza di volontà, sul desiderio di rimanere attaccati alla vita

Consigliato: Sì*media giudizi di pubblico, critica e dizionari.
Regia di Kevin Macdonald. Con Nicholas Aaron, Richard Hawking, Brendan Mackey, Ollie Ryall, Joe Simpson.
continua»
Genere Docu-fiction, produzione Gran Bretagna, 2003. Durata 106 minuti circa.

Confrontarsi con se stessi e con l'ignoto, è un'esperienza che ognuno di noi ha affrontato in qualche occasione, nella vita di tutti i giorni o in un momento particolare. In alcuni casi, abbiamo bisogno di provare a noi stessi fino a dove possiamo arrivare, e la natura, che volenti o nolenti ci domina con la sua onnipotenza, può diventare il nostro compagno e avversario, nel vivere emozione e paura, felicità e disperazione.

Chiudi Cast Scrivi Trailer
Yo puta

Yo puta

Un'inchiesta sul mondo della prostituzione

Regia di María Lidón. Con Daryl Hannah, Denise Richards, Joaquim de Almeida, Danel Aser.
continua»
Genere Docu-fiction, produzione Spagna, 2004. Durata 87 minuti circa.

Chiudi Cast Scrivi Trailer
Vedi Napoli e poi muori

Vedi Napoli e poi muori

* * * - -
(mymonetro: 3,19)

Fotografia di Napoli, da Castel dell'Ovo a Scampia: un affresco chiarissimo e sconvolgente

Consigliato: Sì*media giudizi di pubblico, critica e dizionari.
Regia di Enrico Caria. Genere Docu-fiction, produzione Italia, 2006. Durata 75 minuti circa.

Un giornalista satirico e regista napoletano, emigrato a Roma negli anni '80 ai tempi della prima guerra di camorra e del terremoto, colpito dal tanto sbandierato Rinascimento della sua città, decide di ritornare a Napoli, ora addirittura candidata a ospitare l'America's cup: la più prestigiosa gara di vela del mondo. Ma non fa in tempo a godersi il bel centro storico tirato a nuovo che in periferia scoppia la seconda guerra di camorra. Già, esistono due Napoli: una col mare e una senza. Due lati della stessa medaglia che mostra ora il paradiso ora l'inferno. Il golfo col Vesuvio e il Castel dell'Ovo e le periferie senza panorama e senza speranze.

Chiudi Cast Scrivi
Lettere dal Sahara

Lettere dal Sahara

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,65)

Una difficile integrazione

Consigliato: Assolutamente Sì*media giudizi di pubblico, critica e dizionari.
Regia di Vittorio De Seta. Con Djbril Kebe, Paola Ajmone Rondo, Stefano Saccotelli, Madawass Kebe, Fifi Cisse, Tihierno Ndiaye, Luca Barbeni Genere Docu-fiction, produzione Italia, 2004. Durata 123 minuti circa.

Un docu-dramma che parla del viaggio di un senegalese attraverso l'Italia, da Lampedusa fino a Milano. Quando finalmente riesce a ottenere il permesso di soggiorno, viene quasi linciato in una rissa fuori da una discoteca ed entra in crisi. Deciderà di tornare nel suo paese d'origine e di raccontare la sua esperienza.

Chiudi Cast Scrivi Trailer
La Trattativa Stato Mafia

La Trattativa Stato Mafia

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,57)

Un urlo di terrore bloccato in un ghigno; un progetto a cui Sabina Guzzanti ha lavorato per moltissimo tempo

Consigliato: Sì*media giudizi di pubblico, critica e dizionari.
Regia di Sabina Guzzanti. Con Enzo Lombardo, Sabina Guzzanti, Sabino Civilleri, Filippo Luna, Franz Cantalupo.
continua»
Genere Docu-fiction, produzione Italia, 2014. Durata 108 minuti circa.

Un gruppo di lavoratori dello spettacolo, capitanatati da Sabina Guzzanti, decide di mettere in scena le vicende controverse relative alla cosiddetta "trattativa", quella che sarebbe intercorsa tra Stato e mafia all'indomani della tragica stagione delle bombe (Roma, Milano, Firenze). In un teatro di posa, dunque, un gruppo di attori ricostruisce, nei modi di una "fiction giornalistica", i passaggi fondamentali di una vicenda complessa e piena di omissis che inizia dall'uccisione di Falcone e Borsellino fino ad arrivare al processo che vede sul banco degli imputati, fianco a fianco, politici e mafiosi. Vent'anni di storia italiana: l'uccisione di Salvo Lima, il maxi processo, la strage di Capaci, l'uccisione di Borsellino, le bombe a Roma, Firenze, Milano, la fallita strage allo Stadio Olimpico... con i suoi discussi protagonisti: Riina, Provenzano, Ciancimino padre e figlio, Caselli, i capi del Ros Mori e Subrani, Napolitano, Mancino, Scalfaro, i pentiti, Gaspare Spatuzza, Mutolo, Dell'Utri, Mangano... e Berlusconi, ovviamente, quello vero e quello fatto dalla Guzzanti.

Chiudi Cast Scrivi Trailer
Cesare deve morire

Cesare deve morire

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,77)

Shakespeare interpretato da un gruppo di detenuti

Consigliato: Assolutamente Sì*media giudizi di pubblico, critica e dizionari.
Regia di Paolo Taviani, Vittorio Taviani. Con Cosimo Rega, Salvatore Striano, Giovanni Arcuri, Antonio Frasca, Juan Dario Bonetti.
continua»
Genere Docu-fiction, produzione Italia, 2012. Durata 77 minuti circa.

Nel teatro all'interno del carcere romano di Rebibbia si conclude la rappresentazione del "Giulio Cesare" di Shakespeare. I detenuti/attori fanno rientro nelle loro celle. Sei mesi prima: il direttore del carcere espone il progetto teatrale dell'anno ai detenuti che intendono partecipare. Seguono i provini nel corso dei quali si chiede ad ogni aspirante attore di declinare le proprie generalità con due modalità emotive diverse. Completata la selezione si procede con l'assegnazione dei ruoli chiedendo ad ognuno di imparare la parte nel proprio dialetto di origine. Progressivamente il "Giulio Cesare" shakesperiano prende corpo.

Chiudi Cast Scrivi Trailer
Il primo respiro

Il primo respiro

* * * - -
(mymonetro: 3,00)

De Maistre non vuole proporre inni retorici alla vita ma come la cultura influenzi il venire alla luce

Consigliato: Sì*media giudizi di pubblico, critica e dizionari.
Regia di Gilles de Maistre. Genere Docu-fiction, produzione Francia, 2007. Durata 100 minuti circa.

Tre anni di lavoro, quindici mesi di riprese, dieci storie, dieci paesi? ma nove mesi per tutti! IL PRIMO RESPIRO di Gilles De Maistre racconta la storia più universale di tutte: la nascita di un bambino. Vista nelle diverse culture di tutto il mondo: dalla Francia agli Stati Uniti, dall'India al Brasile, dal Giappone alla Siberia. Nell'azzurro di una piscina, tra i delfini, o sulle rive del Gange con l'aiuto di una guaritrice, in una sala operatoria oppure in una foresta con amici intorno che suonano e cantano. «Ho scoperto quello che accomuna tutte le mamme del mondo ? dice il regista ? lo sguardo che rivolgono al bambino appena nato e il grido che questo emette appena viene al mondo». Pura poesia raccontata da Isabella Ferrari.

Chiudi Cast Scrivi Trailer
Focaccia Blues

Focaccia Blues

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,63)

Un'opera sfaccettata e aritmica nell'intreccio, eppure straordinariamente genuina e omogenea nella forma

Consigliato: Nì*media giudizi di pubblico, critica e dizionari.
Regia di Nico Cirasola. Con Dante Marmone, Luca Cirasola, Tiziana Schiavarelli, Renzo Arbore, Lino Banfi.
continua»
Genere Docu-fiction, produzione Italia, 2009. Durata 82 minuti circa.

FOCACCIA BLUES racconta il luogo e i protagonisti di una vicenda realmente accaduta in Puglia. E trae spunto dall'impresa di una piccola focacceria pugliese che, valorizzando i prodotti tipici, è riuscita a mettere in crisi un grande MC Donald's aperto nella città di Altamura. Il film descrive la vittoria del mondo piccolo e "glocale" che si oppone alla diffusione della globalizzazione intesa come massificazione dei gusti, grazie all'utilizzo di poche armi: la qualità, la genuinità e la simpatia. Le stesse armi che nel film utilizzerà il fruttivendolo Dante per riconquistare la sua Rosa dalle avances di Manuel; e Onofrio, nel suo viaggio a New York, per raccontare la grande impresa agli americani.

Chiudi Cast Scrivi Trailer
Come inguaiammo il cinema italiano - La vera storia di Franco e Ciccio

Come inguaiammo il cinema italiano - La vera storia di Franco e Ciccio

* * * - -
(mymonetro: 3,25)

Franco e Ciccio, due figure indimenticabili della risata

Consigliato: Sì*media giudizi di pubblico, critica e dizionari.
Regia di Daniele Ciprì, Franco Maresco. Con Franco Franchi, Ciccio Ingrassia, Lando Buzzanca, Pino Caruso, Tony Bruno.
continua»
Genere Docu-fiction, produzione Italia, 2004. Durata 100 minuti circa.

Ciprì e Maresco non finiscono mai di stupire. Dopo il geniale Il ritorno di Cagliostro , il loro omaggio alla Sicilia cinematografica continua e si sofferma su due figure indimenticabili della risata, Franco Franchi e Ciccio Ingrassia, interpreti di una quantità innumerevole di film tra gli anni '60 e gli '80. Come inguaiammo il cinema italiano è l'ultima cosa che ci si aspetterebbe dal diabolico duo della Cinico Film, e cioè un documentario in piena regola sulla carriera di Francesco Benenato e Francesco Ingrassia, meglio noti come Franco e Ciccio, dagli esordi in un teatro di periferia alla triste scomparsa di entrambi.

Chiudi Cast Scrivi
Io sto con la sposa

Io sto con la sposa

* * * - -
(mymonetro: 3,19)

Un film documentario ma anche un'azione politica

Consigliato: Sì*media giudizi di pubblico, critica e dizionari.
Regia di Antonio Augugliaro, Gabriele Del Grande, Khaled Soliman Al Nassiry. Con Tasneem Fared, Abdallah Sallam, MC Manar Manar, Alaa Bjermi, Ahmed Abed.
continua»
Genere Docu-fiction, produzione Italia, Palestina, 2014. Durata 89 minuti circa.

Una storia realmente accaduta sulla strada da Milano a Stoccolma tra il 14 e il 18 novembre 2013. Un poeta palestinese siriano e un giornalista italiano incontrano a Milano cinque palestinesi e siriani sbarcati a Lampedusa in fuga dalla guerra, e decidono di aiutarli a proseguire il loro viaggio clandestino verso la Svezia. Per evitare di essere arrestati come contrabbandieri però, decidono di mettere in scena un finto matrimonio coinvolgendo un'amica palestinese che si travestirà da sposa, e una decina di amici italiani e siriani che si travestiranno da invitati. Così mascherati, attraverseranno mezza Europa, in un viaggio di quattro giorni e tremila chilometri. Un viaggio carico di emozioni che oltre a raccontare le storie e i sogni dei cinque palestinesi e siriani in fuga e dei loro speciali contrabbandieri, mostra un'Europa sconosciuta. Un'Europa transnazionale, solidale e goliardica che riesce a farsi beffa delle leggi e dei controlli della Fortezza con una mascherata che ha dell'incredibile, ma che altro non è che il racconto in presa diretta di una storia realmente accaduta sulla strada da Milano a Stoccolma tra il 14 e il 18 novembre 2013.

Chiudi Cast Scrivi Trailer

September Tapes

* 1/2 - - -
(mymonetro: 1,50)

Alla caccia di Osama Bin Laden

Consigliato: Assolutamente No*media giudizi di pubblico, critica e dizionari.
Regia di Christian Johnston. Con George Calil, Wali Razaqi, Sunil Sadarangani, Baba Jon Genere Docu-fiction, produzione USA, 2004. Durata 90 minuti circa.

Chiudi Cast Scrivi Trailer
L'eroica impresa dei 300

L'eroica impresa dei 300

* * * - -
(mymonetro: 3,00)

Le ricostruzioni della battaglia e della sua preparazione offrono allo spettatore un clima visivo decisamente inusuale per un documentario

Consigliato: Sì*media giudizi di pubblico, critica e dizionari.
Chiudi Cast Scrivi Trailer
Angeli distratti

Angeli distratti

* * * - -
(mymonetro: 3,17)

Incontro e scontro di un soldato americano con una vedova irachena, tra testimonianze dirette, interviste e immagini shock

Consigliato: Sì*media giudizi di pubblico, critica e dizionari.
Regia di Gianluca Arcopinto. Con Aran Bertetto Jones, Rabie Hamid Genere Docu-fiction, produzione , 2007. Durata 75 minuti circa.

Chiudi Cast Scrivi
Una meravigliosa stagione fallimentare

Una meravigliosa stagione fallimentare

* * * - -
(mymonetro: 3,00)

Il calcio a Bari non è mai una cosa normale

Consigliato: Sì*media giudizi di pubblico, critica e dizionari.
Regia di Mario Bucci. Con Carlo Valli, Michele Salomone, Vittoria Sallustro, Donato Petrosillo, Onofrio Vittorio Genere Docu-fiction, produzione Italia, 2015. Durata 95 minuti circa.

Storia della stagione 2013/2014 del Bari calcio, di una città e di una tifoseria particolarissima che ha saputo vivere la fine del sogno della serie A, naufragato soltanto ai playoff, in semifinale, ugualmente, come una straordinaria rinascita. Insieme al racconto della rimonta nella seconda parte del campionato, dal diciassettesimo al settimo posto senza nemmeno una società alle spalle, si racconta lo scandalo del calcioscommesse, la ricerca di un acquirente, la campagna virale #compratelabari, le aste fallimentari, la nuova proprietà.

Chiudi Cast Scrivi Trailer
ISA 9000

ISA 9000

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,52)

Un'anomala docu-fiction che sfugge a ogni definizione di genere

Consigliato: Sì*media giudizi di pubblico, critica e dizionari.
Chiudi Cast Scrivi
Non ci sono film del genere docufiction nell'anno
 
Cerca nell'anno:
(ricerca tra gli anni dal 1895 al 2016)
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità