Bleed - Più forte del destino

Film 2015 | Biografico +13 116 min.

Regia di Ben Younger. Un film Da vedere 2015 con Miles Teller, Aaron Eckhart, Katey Sagal, Ciarán Hinds, Ted Levine, Christine Evangelista. Cast completo Titolo originale: Bleed for This. Genere Biografico - USA, 2015, durata 116 minuti. Uscita cinema mercoledì 8 marzo 2017 distribuito da Notorious Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,05 su 6 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Bleed - Più forte del destino
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Vinny Pazienza è un campione di pugilato. Un incidente spezza la sua carriera ma solo per poco. Dopo un anno di duro allenamento riuscirà a tornare sul ring. In Italia al Box Office Bleed - Più forte del destino ha incassato 1,2 milioni di euro .

Consigliato sì!
3,05/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 3,10
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ

Il tuo browser non supporta HTML5 video. Usa Google Chrome!

Younger traccia a pennellate forti e intense la storia della caduta e del riscatto di un pugile, con un eccellente cast ad alzare il livello.
Recensione di Emanuele Sacchi
lunedì 28 novembre 2016
Recensione di Emanuele Sacchi
lunedì 28 novembre 2016

Vinny Pazienza, detto "The Pazmanian Devil", ha perso il titolo dei superleggeri e viene invitato, senza molti giri di parole, ad abbandonare il mondo della boxe. Paz vuole andare avanti e così viene affidato alle cure di Kevin Rooney, un coach di origini irlandesi che prima ha allenato Mike Tyson. Vinny sale di due categorie fino ai superwelter e, contro ogni pronostico, torna campione del mondo, ma il fato ha in serbo per lui la prova più difficile da superare.
Talento emergente ai tempi di Boiler Room, e scomparso dalle scene dopo Prime del 2005, Ben Younger torna alla regia, cimentandosi con un classico di Hollywood: la storia di caduta e di riscatto di un pugile professionista.

Più il pugilato del presente si fa invisibile in Tv e più quello del passato viene celebrato al cinema, tra storie di finzione (Southpaw, Creed) e biopic su glorie del passato (Hands of Stone su Roberto Duran).

Bleed for This appartiene a quest'ultima categoria, con la curiosa coincidenza di uscire a breve distanza da Hands of Stone e raccontare la storia di un pugile rivale di Duran, finendo quindi per scambiare i ruoli di protagonista e antagonista.
Quello tra pugilato e cinema è il matrimonio perfetto e Hollywood, perennemente a corto di idee nuove, sa bene quando un investimento è "sicuro". Nel caso di Bleed for This la scommessa è tutta su Miles Teller, protagonista dell'ottimo Whiplash, che ripropone anche qui molti tratti del personaggio che lo ha reso famoso. Come il batterista Andrew, così Vinny Pazienza si sottopone a ogni genere di sacrificio pur di raggiungere lo scopo. Perde e guadagna peso, supplisce con la volontà dove non arriva il talento, ma soprattutto sopravvive a un incidente d'auto in cui poteva rimanere paralizzato e trova la forza di tornare sul ring. Nel mentre, pur di mantenere viva la fiammella della speranza, rifiuta la fusione spinale ed è costretto a portare per sei mesi un tutore di metallo con delle viti conficcate nel cranio. La scena dell'estrazione delle viti senza anestesia è uno dei momenti clou di Bleed for This, in cui si fa carne la metafora cristologica del martirio, vista la somiglianza visiva del tutore con la biblica corona di spine.

Younger procede così, a pennellate forti e intense - come è forse giusto che sia, in un racconto sulla boxe e sulla comunità italo-americana del Rhode Island - dando il suo meglio nella caratterizzazione del personaggio di un notevole Aaron Eckhart - sue le battute migliori - e nell'intesa tra questi e Vinny. Le scene sul ring, girate in maniera classica, senza particolari inquadrature o idee memorabili e audaci, sono in sostanza meno importanti della ricostruzione caricaturale della famiglia e dell'entourage di Vinny. Più The Fighter che Toro scatenato, in sostanza, nonostante la produzione esecutiva di Martin Scorsese. Ma soprattutto più Whiplash, con i guantoni al posto delle bacchette.

Sei d'accordo con Emanuele Sacchi?
Frasi
- Proprio non ce la fai a mollare?
- So mollare eccome. Sai cosa mi spaventa? Che sarebbe facile...
Dialogo tra Vinny Pazienza (Miles Teller) - Kevin Rooney (Aaron Eckhart)
dal film Bleed - Più forte del destino - a cura di MYmovies.it
- Sono stufo che la gente mi guardi come se fossi morto. Io combatterò ancora.
- No, non è vero...
Dialogo tra Kevin Rooney (Aaron Eckhart) - Vinny Pazienza (Miles Teller)
dal film Bleed - Più forte del destino - a cura di MYmovies.it
Non sono finito, c'è ancora molto in me.
Vinny Pazienza (Miles Teller)
dal film Bleed - Più forte del destino - a cura di MYmovies.it
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 9 marzo 2017
Roberto Nepoti
La Repubblica

Solo chi cade può risorgere. La massima, che sintetizza la trama di ogni boxe-movie, è più che mai adatta al dramma sportivo su Vincenzo Pazienza, in arte Vinny Paz, campione dei pesi leggeri e dei superwelter nonché protagonista di una storia incredibile. Dopo un grave incidente d'auto, che lo ingabbiò in una corazza con fissatori esterni, Vinny sfidò il parere dei medici allenandosi in segreto e [...] Vai alla recensione »

giovedì 9 marzo 2017
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Che bravi Miles Teller (ve Io ricordate in Whiplash?) e Aaron Eckhart, mattatori in questa storia vera, a tratti incredibile, che racconta il ritorno dall'inferno del pugile Vinny Paz. Nel pieno della sua carriera, infatti, è vittima di un incidente stradale dal quale si salva per miracolo. Camminerà ancora? Forse. Boxerà? Non scherziamo. Invece, con la forza della tenacia, non solo risalirà sul ring, [...] Vai alla recensione »

giovedì 9 marzo 2017
Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Storia vera di boxe e tenacia fino all'impossibile, affidata a un formidabile ruolo del giovane Teller di "Whiplash", si fa amare per il ring senza fronzoli e per il design privo di glamour d'epoca (anni 80/90), mediazione personale tra "Far City" e il primo "Rocky". Nella sua cantina, periferia povera a Long Island, il superwelter Vinny Paz, vittima di un incidente tremendo, ricomincia da capo con [...] Vai alla recensione »

giovedì 9 marzo 2017
Francesco Alò
Il Messaggero

Il pugile Vinny Pazienza (Miles Teller) non solo fatica a cambiare categoria di peso da leggeri a medi ma, nei primi anni '90, subisce un terribile incidente automobilistico. Collo spezzato e carriera finita? Accanto al canonico film di boxe con montaggio adrenalinico di allenamenti, circo pugilistico cinico e incontri sul ring da vivere con passione, Younger (solo tre regie in 17 anni) inserisce anche [...] Vai alla recensione »

sabato 11 marzo 2017
Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Vittoria, bruciante sconfitta, ritorno trionfale sul ring La struttura consolidata che regge i film sulla boxe vale solo per i maschi: in "Million Dollar Baby" di Clint Eastwood, Hilary Swank si trova fra i piedi uno sgabello fuori posto e resta paralizzata. Un frontale con l'auto avrebbe potuto chiudere la carriera di Vincenzo Pazienza - poi Vinny Paz per eliminare l'eccesso di vocali che ne svelava [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati