Hitman: Agent 47

Film 2015 | Azione +16 108 min.

Titolo originaleHitman: Agent 47
Anno2015
GenereAzione
ProduzioneUSA
Durata108 minuti
Regia diAleksander Bach
AttoriRupert Friend, Zachary Quinto, Hannah Ware, Ciarán Hinds, Thomas Kretschmann Emilio Rivera, Dan Bakkedahl, Mona Pirzad, Rolf Kanies, Michaela Caspar, Angela Baby, Jerry Hoffmann.
Uscitagiovedì 29 ottobre 2015
Distribuzione20th Century Fox
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +16
MYmonetro 1,53 su -1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Aleksander Bach. Un film con Rupert Friend, Zachary Quinto, Hannah Ware, Ciarán Hinds, Thomas Kretschmann. Cast completo Titolo originale: Hitman: Agent 47. Genere Azione - USA, 2015, durata 108 minuti. Uscita cinema giovedì 29 ottobre 2015 distribuito da 20th Century Fox. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 1,53 su -1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Hitman: Agent 47 tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Messo a confronto con incredibili rivelazioni sulle proprie origini, Agente 47 combatterà un'epica battaglia contro un suo grande nemico. In Italia al Box Office Hitman: Agent 47 ha incassato 244 mila euro .

Hitman: Agent 47 è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente no!
1,53/5
MYMOVIES 1,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 2,06
CONSIGLIATO NO
Una sceneggiatura costellata di luoghi comuni per un B-movie in cui la sospensione dell'incredulità la fa da padrone.
Recensione di Emanuele Sacchi
venerdì 30 ottobre 2015
Recensione di Emanuele Sacchi
venerdì 30 ottobre 2015

Decenni fa, lo scienziato Piotr Litvenko guidò un esperimento di clonazione che consentisse di creare l'assassino perfetto: un uomo privo di emozioni, paura e senso di colpa, dai riflessi e dall'intelligenza potenziati esponenzialmente. Pentito di quanto realizzato, Litvenko scomparve: la figlia Katia, ignara di quanto accaduto, vive a Berlino e cerca disperatamente suo padre. Ben presto su di lei puntano gli occhi l'Agente 47, uno dei killer creati da Litvenko, e un uomo che si presenta come John Smith e che si offre di proteggerla da morte certa.
I film tratti da videogiochi non hanno mai goduto di particolare fortuna, né di pubblico né tantomeno di critica. I sequel di film tratti da videogiochi addirittura si contano sulle dita di una mano. L'idea di trasporre una seconda volta su grande schermo le imprese dell'Agente 47, dopo lo sconfortante esito di Hitman, pare una bizzarria ai limiti dell'inspiegabile. Sceneggiatura nuovamente affidata a Skip Woods, mentre dal cast svanisce una star come Olga Kurylenko, in una coproduzione tra Germania e Stati Uniti, che uniscono le forze finanziarie con una piccola aggiunta cinese, che porta in dote (per una manciata di minuti) la star locale Angelababy, nota soprattutto per uno dei matrimoni più costosi di sempre.
Una sceneggiatura che è difficile credere sia stata scritta in più di un giorno o due tanto è esile e costellata di luoghi comuni (è possibile ricorrere ancora a pseudonimi come John Smith?), per un B-movie in cui la sospensione dell'incredulità (ma spesso pure dell'intelligenza) la fa da padrone. A Hitman: Agent 47 interessa chiaramente solo la componente action: dialoghi, spessore dei personaggi e originalità non sono neanche esplorati. Purtroppo è anche l'azione a lasciare a desiderare. Non c'è una soluzione acrobatica o un coup de théâtre che non sia già stato visitato e rivisitato dall'action di Hong Kong prima e dalla Hollywood di Joel Silver e Michael Bay poi. Tra le innumerevoli citazioni l'ispirazione più chiara resta Terminator, con i viaggi nel tempo e relativi paradossi sostituiti dall'onnipotenza che caratterizza il killer a sangue freddo protagonista, privo di emozioni e quindi di scrupoli. Immancabile lo scienziato pentito da salvare, con inesorabili sensi di colpa nei confronti di una figlia destinata a scoprire sempre più la peculiarità della propria natura e del dono (o maledizione) assegnatale da un genitore con smanie da Creatore.
Tra una sparatoria, un'esplosione e un cambio di location (tutti più o meno giustificati da ragioni produttive o di product placement) ci si avvicina stancamente allo showdown, destinato anch'esso a deludere. Il villain interpretato da Zachary Quinto - che riprende la stessa mono-espressione del malvagio Sylar della serie Tv Heroes, per non abbandonarla più - vorrebbe essere una sorta di T-1000 indistruttibile, ma lo scontro tra i due superuomini, ambedue troppo super, si traduce un puro tedio. Impossibile che scatti il minimo moto di immedesimazione per personaggi che sembrano silhouette in movimento.
L'esito complessivo di Hitman: Agent 47, come nella peggiore delle previsioni, è quello di un videogame già giocato, privo della componente interattiva ma sovraccarico di tutto il resto. E destinato, come nel precedente tentativo di Woods, a non trovare un pubblico, con buona pace del contro-finale che parrebbe auspicare un ulteriore sequel, oltremodo improbabile.

Sei d'accordo con Emanuele Sacchi?
HITMAN: AGENT 47
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
Infinity
-
-
-
TIMVISION
-
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 23 novembre 2015
Revine1995

 Pistole, coltelli, smoking e cravatta rossa: sono questi gli ingredienti di Hitman: agent 47. Una ricetta appettitosa, per gli amanti degli action movies e del video game cui è tratto il film, meno per i cultori di un cinema più ricercato. La pellicola inizia con la storia degli Agenti, uomini più forti, più veloci, più intelligenti, più tutto insomma, [...] Vai alla recensione »

giovedì 29 ottobre 2015
Isodox

Uno schifo, fin dai primi minuti di film si capisce che è una vera presa in giro. Il titolo pur essendo "Hitman: agente 47" parla di tutto, tranne che di ciò che è presente nel titolo, Hitman funge solo da co-protagonista e anche in questo l'attore non riesce ad interpretare il proprio ruolo, ma elenchiamo gli aspetti negativi: le silverbullets di hitman riescono [...] Vai alla recensione »

lunedì 28 settembre 2015
lucap96

Torna la saga di Hitman, dopo il film di qualche anno fa. Discreto film d'azione, di puro intrattenimento. Un misto tra Terminator e James Bond. Certo, la trama non è particolarmente credibile, ma quale film/personaggio d'azione lo è? James Bond, John Rambo, Jason Bourne? Rupert Friend dà vita a un personaggio freddo e distaccato, inespressivo al punto giusto, e secondo [...] Vai alla recensione »

domenica 3 aprile 2016
Donato Prencipe

 L’assassino più freddo e insensibile catapultato dalla realtà virtuale dei videogiochi alla realtà cinematografica torna con un secondo capitolo, Hitman: agent 47. Questa volta, l’elegante assassino dalla cravatta rossa, a differenza del primo film in cui era inseguito dall’esercito russo per tutta l’Europa orientale, è lui a dover inseguire [...] Vai alla recensione »

giovedì 29 giugno 2017
Estasi Mistica

Fatto davvero bene in tutti i sensi. Unica pecca: la scena dopo la morte di John Smith Brian in cui si cerca di inPULPare il film con musiche Bond-Tarantineggianti. Per il resto più che godibile.

mercoledì 19 ottobre 2016
Vepra81

Film mix tra fantascienza e azione. La critica gli ha dato un voto basso, ma io l'ho appressato. Certo non è un capolavoro ma comunque ci passi tranquillamente una serata.

venerdì 20 novembre 2015
giuseppetoro

Film d'azione bellino, meno bello del primo, comunque da seguire!

lunedì 9 novembre 2015
Luke_skywalker

Cosa ci si poteva aspettare da un film di Hitman che di Hitman non ha nulla??ben gli sta questo enorme flop,si perchè squadra che vince non si cambia,e perchè il film di Xavier Gens con Timothy Olyphant (100 milioni di $ di incasso in tutto il mondo nel 2007) al videogame un pò ci si avvicinava...Hitman 2007 a me era piaciuto (tanto che ce l'ho in dvd) e non sarebbe stato [...] Vai alla recensione »

domenica 8 novembre 2015
davide

classico film del genere con trama semplice ma non banale ,l intrattenimento è assicurato e rimane costante per tutto il film grazie alle tante scene di azione accompagnate da effetti curati e la bravura degli attori.

giovedì 26 novembre 2015
Poldino

Mediocre secondo capitolo dell'agente 47. Effetti speciali ridicoli, scene d'azione poco coinvolgenti e trama inesistente. Sicuramente più riuscito il film di Xavier Gens del 1997. Da dimenticare in fretta.

venerdì 21 gennaio 2011
ElJamiro

Mentre il mondo dei videogiochi sta aspettando il quinto capitolo della saga di Hitman, il cinema sta aspettando il secondo film dedicato alle nuovi missioni dell'Agente 47. Hitman 2 vedrà numerosi cambiamenti nella squadra: il regista Xavier Gens è stato sostituito con Daniel Benmayor, mentre è ancora soprendentemente in forse la presenza di Timothy Olyphant nei panni del [...] Vai alla recensione »

Frasi
"Se la cosa ti sembra strana è perché lo è… lui è un essere umano modificato, più forte, più veloce, più intelligente delle persone normali… li chiamano agenti. Conosce la loro debolezza… sei la chiave per trovare tuo padre"
Una frase di John Smith (Zachary Quinto)
dal film Hitman: Agent 47 - a cura di Marco Polimene
NEWS
INFINITY
lunedì 19 marzo 2018
 

Decenni fa, lo scienziato Piotr Litvenko guidò un esperimento di clonazione che consentisse di creare l'assassino perfetto: un uomo privo di emozioni, paura e senso di colpa, dai riflessi e dall'intelligenza potenziati esponenzialmente.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati