MYmovies.it
Advertisement
Film in Tv: E le feste continuano...

Una nuova carrellata di film per salutare l'anno che verrà.
di Edoardo Becattini

Amore e fantasia nel dopo Natale
Hugh Grant (57 anni) 9 settembre 1960, Londra (Gran Bretagna) - Vergine. Interpreta Il primo ministro nel film di Richard Curtis Love Actually - L'amore davvero.

mercoledì 24 dicembre 2008 - Televisione

Amore e fantasia nel dopo Natale
Seconda settimana di festività e seconda settimana di santa abbondanza di film per tutte le fasce d'età a rimpinguare il palinsesto televisivo. Per chi ha superato senza eccessivi stordimenti l'intorpidimento del week-end natalizio, si propone così una nuova domenica di incantevoli sentimentalismi. Il cartoon Hercules (RaiDue 15.10), uno degli ultimi veri successi Disney in animazione tradizionale, inaugura il pomeriggio, che passa poi dalla mitologia rivisitata all'amore come motore universale nella fascia serale. L'impianto corale di Love actually (Canale 5, 21.30) vede la felice unione di un cast con le migliori celebrità britanniche (Hugh Grant, Colin Firth, Liam Neeson, Emma Thompson e Keira Knightley) assieme alle varie menti creative che stanno dietro alla rinascita della commedia romantica inglese e ai vari Quattro matrimoni e un funerale, Notting Hill, Bridget Jones, ecc. Gioca in modo ancora più esplicito sul confine fra favola di Natale e commedia romantica il film Come d'incanto (Sky 1, 21.00), sulle avventure di una principessa delle fiabe nel mondo reale di Manhattan.
Un cult per tutti coloro che sono cresciuti negli anni Ottanta accoglie poi il risveglio del giorno seguente, lunedì: le avventure di Gizmo, piccolo e tenero animaletto peloso, capace di moltiplicarsi se bagnato, e che nutrito dopo mezzanotte può trasformarsi nei pericolosi Gremlins (Italia 1, 10.20). Potere all'immaginazione anche in prima serata con l'opera di animazione realizzata da Hayao Miyazaki, Il castello errante di Howl (RaiTre, 21.10), e con il capolavoro di Tim Burton Big Fish (Rete 4, 21.10). I ritmi e le parole dell'incredibile repertorio pop-rock di Moulin Rouge (Rete 4, 23.50) chiudono poi il sipario sulla giornata con un tocco di romanticismo e di tragedia.

Anno che va, anno che viene
Dalla più romantica delle tragedie, ai tempi più ilari e movimentati di un giorno come martedì. Un giorno in cui torna l'animazione Pixar a far da padrone, con il piccolo capolavoro di action movie animato Gli Incredibili (RaiTre, 21.10), storia di una "ordinaria" famiglia di supereroi. Seguono le avventure di questa famiglia dai superpoteri, i disgraziati tentativi di un gruppo di rapinatori eccentrici quanto cialtroni di Ladykillers (RaiTre, 23.20), con cui i fratelli Coen si sono misurati con il remake di una nota commedia degli anni Cinquanta, dando a Tom Hanks la possibilità di dominare anche come cattivo. Ai ritmi scanzonati dei Coen, si contrappone nella stessa fascia d'orario Zhang Yimou e La foresta dei pugnali volanti (RaiDue, 23.40), opera wuxiapian fra tragedia e mitologia sulla Cina del IX secolo. Mercoledì, ultimo giorno dell'anno, è la tradizione delle commedie della Disney a dare l'addio al 2008. E chi se non Mary Poppins (RaiDue, 21.20), bambinaia praticamente perfetta sotto ogni aspetto, può ottenere questo prestigioso incarico? Suo accompagnatore, il maggiolino "animato" Herbie nelle sue prime due avventure: Un maggiolino tutto matto (La7, 21.00) e Herbie – Il maggiolino sempre più matto (La7, 23.00).
E dopo i dovuti festeggiamenti di Capodanno, la programmazione di giovedì offre il miglior accompagnamento ad una giornata casalinga. Una giornata che, per quei pochi che inizieranno il nuovo anno nella prima mattinata, comincia con la satira fra il fantastico e l'antimilitarista Small Soldiers (Italia 1, 10.20), in cui dei pupazzi bellicosi si animano e danno vita ad una guerra contro i mostri avversari. La giusta misura di cinefilia la riserva I quattrocento colpi (La7, 14.00), primo capolavoro di François Truffaut e prima tessera del ritratto del personaggio-icona Antoine Doinel. Il resto della serata vede affollarsi grandi titoli del cinema contemporaneo: dalla favola poetica de La tigre e la neve (RaiUno, 21.10) ad immortali cult movie americani come Il padrino – Parte II (RaiTre, 21.10), ad ancora simpatici lungometraggi d'animazione (Chicken Little - RaiDue, 21.05). Sempre a proposito di visioni di culto contemporaneo, doverosa di segnalazione è la sfida fra i film di seconda serata dei canali Mediaset fra About a boy (Canale 5, 23.30), Fight Club (Italia 1, 0.20) e The Blues Brothers (Rete 4, 23.35).

Un sabato sacrilego
Il primo venerdì di questo nuovo anno ci riporta indietro nel tempo, per la precisione alla metà el XIX secolo e ai tempi della guerra di Crimea con l'ottimo film del compianto Michael Crichton, scrittore e regista scomparso poco più di un mese fa ed in questa giornata omaggiato con 1855 - La grande rapina al treno (La7, 17.05). In prima serata tornano invece i fratelli Coen con il loro film più celebrato e riconosciuto come manifesto della poetica "coeniana", prima degli allori ricevuti nell'ultimo anno con Non è un paese per vecchi: Fargo (La7, 23.10). Fra il documentario e la ricostruzione di fiction si colloca invece l'interessante opera dello scozzese Kevin Macdonald (L'ultimo re di Scozia), La morte sospesa (RaiTre, 23.25), resoconto di un'impresa alpinistica alla conquista di un picco delle Ande e dei relativi ed oscuri retroscena. Il capolavoro del regista cinese Hou Hsiao-hsien Three times (RaiTre, 1.55) chiude la giornata con una meravigliosa storia composta da tre episodi che sono altrettanti omaggi appassionati al cinema e al suo immaginario.
È poi un sabato anomalo quello che chiude questa nuova settimana. Anomalo perché quantomai strambo ed eterogeneo nel tipo di film che propone, a cominciare dalla saga della coppia d'azione Jack Colton e Joan Wilder (Michael Douglas e Kathleen Turner) creata da Robert Zemeckis con All'inseguimento della pietra verde (Italia 1, 14.05), e poi proseguita con Il gioiello del Nilo (Italia 1, 16.10). Neorealismo in prima serata grazie al palinsesto de La7 e al capolavoro di Vittorio De Sica Umberto D. (La7, 21.10), toccante storia di un pensionato che non arriva alla fine del mese nella Milano dei primi anni Cinquanta. Un sano gusto sacrilego per chiudere i conti con l'atmosfera natalizia accompagna gli ultimi due film della settimana: lo spirito anarchico-poetico di Roberto Benigni e del racconto ad episodi Tu mi turbi (RaiTre, 23.05) e quello pop-rock del racconto di Kevin Smith Dogma (Italia 1, 1.15), dove Ben Affleck e Matt Damon sono due angeli sbandati caduti sulla Terra e Alanis Morissette è nientemeno che Dio.

Gallery


Tom Hanks (Thomas Jeffrey Hanks) (61 anni) 9 luglio 1956, Concord (California - USA) - Cancro. Interpreta Il professor Goldthwait Higginson Dorr III nel film di Ethan Coen, Joel Coen Ladykillers.
Anno che va, anno che viene
Qi Shu Altri nomi: (Chi Hsu / Qi Hsu / Shu Qi / Kei Shu / Qui Shu / Kei Su ) (41 anni) 16 aprile 1976, Taipei (Taiwan) - Ariete. Interpreta May / La cortigiana / Jing nel film di Hou Hsiao-Hsien Three Times.
Un sabato sacrilego
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati