•  
  •  
Apri le opzioni

Roger Moore

Roger Moore (Roger George Moore) è un attore inglese, è nato il 14 ottobre 1927 a Londra (Gran Bretagna) ed è morto il 23 maggio 2017 all'età di 89 anni a Crans-Montana (Svizzera).

Il più ricco tra i Bond

A cura di Fabio Secchi Frau

Attore britannico conosciuto per il ruolo di Ivanhoe nella serie televisiva omonima (1958), per quello di Simon Templar in Il Santo (1962-1969), e per il ritratto del lord dandy Brett Sinclair in Attenti a quei due (1971-1972). Cinematograficamente, succedette a Sean Connery e a George Lazenby come nuovo volto di James Bond. Non particolarmente versatile, poliedrico, ma estremamente interculturale, era un vero appassionato della cultura militare. Interesse che seppe tradurre in molte eccellenti performances di uomini in divisa. Ottimi i suoi rapporti con la televisione e con gli esponenti del bel mondo, tanto da guadagnarsi il soprannome di "il più ricco dei Bond". Studiò con diligenza alla RADA, ma al teatro più serio preferì sempre i guadagni facili (tanto è vero che fuggì da un musical teatrale nel quale era il protagonista). Addestrato alla resistenza fisica e alla fatica, fu un incredibile James Bond immerso (anche nonostante l'età avanzata) in inseguimenti, guerre e intrighi. Da tutti i suoi colleghi venne descritto come instancabile e capace di stare a cavallo per 24 ore di seguito. Il segreto del suo successo pare fosse proprio nella gran cura del suo corpo e in una mentalità protesa verso gli agi e il lusso. Fu proprio per questo che, ritenendosi molto fortunato per avere ciò che aveva, cercò di restituire quel che poteva alla collettività attivandosi da un punto di vista socio-politico in difesa dei bambini più bisognosi. In famiglia, venne descritto come un uomo autoritario, che non accettava contestazioni.

L'interrotta carriera militare
Roger Moore nacque il 14 ottobre 1927 a Stockwell, vicino a Londra. Figlio del poliziotto George Alfred Moore e della cassiera Lillian Pope (che dopo la sua nascita lascerà il lavoro per dedicarsi esclusivamente alla famiglia), frequentò inizialmente le scuole di Battersea ma, a causa della Seconda Guerra Mondiale, fu costretto a evacuare a Holsworthy, nel Devon, assieme a tutta la sua famiglia. Continuò la sua istruzione presso un liceo di Amersham, nel Buckinghamshire, e le università di Bede e di Durham, ma senza ottenere mai la laurea perché, a diciotto anni compiuti e poco tempo dopo la fine della guerra, Moore preferì prestare servizio militare e andare alla Scuola per Ufficiali, che lo fece diventare capitano (malgrado avesse una vera e propria fobia dovuta alle armi). Molto attivo nei Roayl Army Service Corps, fu spedito in Germania dell'Ovest, a capo di una piccola unità di soldati. Purtroppo, dopo un grave incidente automobilistico che gli costò la frattura della mascella e del cranio e dopo una lunga degenza in un ospedale di Amburgo, fu costretto a rientrare in Gran Bretagna.

Gli studi d'attore pagati
Non potendo più sperare in una vita "in divisa", optò per la carriera di attore, anche in virtù del suo fisico sportivo, di una notevole bellezza e del sostegno da parte del regista Brian Desmond Hurst che si offrirà addirittura di pagargli tutte le spese di studio alla Royal Academy of Dramatic Art, dove divenne compagno di classe di Lois Maxwell.

Il successo grazie alla televisione
Cominciarono nella fine degli Anni Quaranta le sue prime apparizioni cinematografiche (grazie a un contratto con la MGM, che venne sciolto non appena i film cui partecipò si rivelarono dei flop), ma fu la televisione a dargli il successo che sperava. Venne infatti scelto per il ruolo di protagonista nella serie tv britannica in bianco e nero Ivanhoe. Con 39 episodi di 25 minuti ciascuno, firmati dal regista Peter Rogers e ispirati al romanzo di Walter Scott, Roger Moore divenne rapidamente uno dei giovani attori più apprezzati della fine degli Anni Cinquanta.
La fine del serial non coincise con la fine della sua carriera. Fu infatti scelto per un altro importante ruolo da protagonista in Il Santo (1962-1969) che lo portò addirittura sotto le luci della ribalta internazionale, mentre dal 1971 al 1972 vestì i panni del nobile dandy miliardario Brett Sinclair in Attenti a quei due, accanto a Tony Curtis. Il suo cachet fu di un milione di dollari, il che lo rese l'attore televisivo più pagato in tutto il mondo. Per di più, i primi episodi di questa serie uscirono al cinema in diversi paesi europei e vennero montati insieme come un film di 90 minuti intitolato Mission Monte Carlo.

Il nuovo James Bond
Il successo gli permise di dare stabilità alla sua credibilità drammaturgica davanti ai produttori dei film di James Bond, che cercavano un valido sostituto di Sean Connery. Moore fu l'uomo giusto. Nel 1973, recitò in Agente 007 - Vivi e lascia morire, nel 1974 in Agente 007 - L'uomo dalla pistola d'oro con Christopher Lee, nel 1977 in La spia che mi amava, nel 1979 in Moonraker - Operazione spazio, nel 1981 in Solo per i tuoi occhi, nel 1983 in Octopussy - Operazione piovra e nel 1985 in 007 - Bersaglio mobile con Christopher Walken nei panni dello psicopatico Zorin.

Altri film
Nel 1984, il produttore di I quattro dell'Oca selvaggia, che rimase uno dei suoi più grandi successi cinematografici al di fuori della saga bondiana, gli offrì di riprendere il ruolo del tenente Shaun Fynn, accanto a Richard Burton, ma Moore stesso confessò che il successo televisivo dato da Attenti a quei due e quello relativo ai film di 007, gli montarono talmente tanto la testa che chiese una cifra esorbitante per il compenso. Naturalmente, i produttori rifiutarono di fornirgli un tale compenso e fecero I quattro dell'oca selvaggia 2 senza di lui.

I problemi di salute
Continuò a recitare fino agli Anni Duemila in film di vario genere, concedendosi di tanto in tanto anche qualche esperienza teatrale (non senza alcuni problemi di salute, come avvenne sul palcoscenico della commedia broadwayana "The Play What I Wrote" nel 2003).

La vita sentimentale
Dal 1946, Roger Moore era sposato con Doorn van Steyn, dalla quale poi divorziò nel 1953 per poter convolare a nozze con la cantante Dorothy Squires, di dodici anni più vecchia di lui. L'unione durò una decina d'anni, prima di un nuovo divorzio e di un nuovo matrimonio con l'italiana Luisa Mattioli, che sposò nel 1969, quando cioè la Squires accettò finalmente di firmare le carte di divorzio nel 1968. Da Luisa Mattioli ebbe tre figli, Christian, Deborah e Geoffrey, poi divorziò anche da lei nel 2002. Fu uno dei migliori amici della miliardaria danese Kristina Tholstrup, la sua vicina di casa in Costa Azzurra. Si sposarono in segreto a Copenaghen il 10 marzo 2002. Del suo gruppo di amici fecero parte anche: Albert R. Broccoli, Elton John, Curd Jürgens (che lo fece vivere nel suo chalet a Ginevra quando Moore si rifiutò di pagare le tasse inglesi), David Niven, Tommy Cooper, Dudley Moore, Peter Ustinov, Joan Collins, Bryan Forbes e gran parte della famiglia reale danese.

Attivismo
Dal 1991, Roger Moore è stato ambasciatore dell'Unicef (con Audrey Hepburn) e della PETA.

Ultimi film

News

57 anni di cinema in cui ha fatto tutto. È impossibile attribuire un'identità all'artista scomparso ieri in Svizzera.
L'attore si è spento in Svizzera dopo una breve malattia. Aveva 89 anni. Vestì i panni dello 007 dal 1973 al 1985,...
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati